29LUG2014
stampa

Conferenza stampa sul Disegno di Legge in materia di riforme costituzionali del Governo Renzi

CONFERENZA STAMPA | ROMA - 14:00. Durata: 29 min 29 sec

Player
Registrazione audio della conferenza stampa dal titolo "Conferenza stampa sul Disegno di Legge in materia di riforme costituzionali del Governo Renzi" che si è tenuta a Roma martedì 29 luglio 2014 alle ore 14:00.

Con Loredana De Petris (senatrice, Sinistra Ecologia Libertà), Nicola Fratoianni (coordinatore nazionale, Sinistra Ecologia Libertà), Loredana De Petris (senatrice, Misto - Sinistra Ecologia e Libertà), Francesco Campanella (senatore, Misto - Italia Lavori in Corso (gruppo parlamentare Senato)), Maria Mussini (senatrice, Misto - Movimento X (gruppo parlamentare Senato)), Enrica
Agostini (giornalista di RAINews24), Ettore Colombo (giornalista di QN - Quotidiano Nazionale), Daniela Preziosi (giornalista del quotidiano "Il Manifesto").

La conferenza stampa è stata organizzata da Sinistra Ecologia Libertà.

Sono stati trattati i seguenti argomenti: Boschi, Chiti, Costituzione, Crisi, Economia, Flessibilita', Governo, Istituzioni, Legge Elettorale, Ostruzionismo, Parlamento, Partito Democratico, Polemiche, Presidenza Della Repubblica, Renzi, Riforme, Senato, Sinistra, Sinistra Ecologia Liberta', Ue.

La registrazione audio della conferenza stampa dura 29 minuti.

leggi tutto

riduci

14:00

Scheda a cura di

Valentina Pietrosanti
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Però
Sto dicendo che bisogna sempre rispettare il periodo estivo risultato
Buongiorno a tutti
Iniziamo subito questa conferenza stampa come vedete
Cioè Nicola Fratoianni del coordinatore diesel
Maria simile senatrice inchiesta del del
Gruppo Misto pranziamo Campanella ci sono tutti di nostri senatori
Che del del gruppo Cervellini Petraglia ci il capogruppo della Camera Arturo scotto Barozzi no
Il i nostri senatori sempre del
Del
Del nostro Gruppo Misto sono Alessandro
Inc Vincini
Maurizio romani
E Rossi che c'è
Anche
Il nostro senatore Rossi quindi io do subito immediatamente la parola ancora dicendo che sarà anche una conferenza stampa
Diciamo che noi intendiamo fare abbastanza diciamo veloce sintetica perché alle due e quarantacinque sono riconvocati i capigruppo
Ringrazio Loredana
Buongiorno a tutti e a tutte
La prima cosa che voglio dire che noi abbiamo molto apprezzato l'iniziativa
Del senatore Vannino Chiti
Come sapete abbiamo immediatamente dichiarato la nostra disponibilità
A ragionare su qualsiasi soluzione possa determinare un superamento di una condizione di stallo
Per la quale nessuno di noi ti fa nessuno di noi ha lavorato
E nello stesso tempo però vogliamo dire che il modo in cui questa proposta sta evolvendo
Nonostante le intenzioni del senatore Chiti che l'avanzata è un modo che non ci convince
Non è per guadagnare una settimana
Che sinistra ecologia e Libertà altri senatori altresì matrici del Gruppo Misto
Hanno in questi giorni in queste settimane costruito un'iniziativa parlamentare così rilevante rispetto a una riforma che non condividiamo nel suo assetto complessivo
Non è per guadagnare una settimana non siamo frenato ori nonostante
Nel linguaggio che ormai divenuto corrente da parte del governo di una parte della maggioranza chiunque o si esprimere qualche dubbio di merito diventa a giorni alterni un buffo frenato ore
Corrosi corone chi più ne ha più ne metta abbiamo perso il conto degli epiteti
Lo dico perché questa questione del linguaggio una questione importante
Tanto più quando si discute di una materia così rilevante come la Costituzione
Ripulire il linguaggio è la prima condizione voglio dire con grande forza non si può pensare di discutere di
Trattare di modificare
Le relazioni tra maggioranza e opposizioni in presenza di un linguaggio francamente offensivo e inaccettabile
La dignità politica delle opposizioni quando utilizzano gli strumenti leciti
Del mandato parlamentare unanimità che va rispettata
E che non può essere tutti i giorni
Oltraggiato a nel modo
Con cui è stato fatto in queste settimane in questi mesi devo dire la verità perfino prima che il tema degli emendamenti venisse posto sul tavolo e dall'inizio di questa vicenda che chiunque
Si permetta di articolare posizioni diverse viene etichettato in questo modo questo il primo punto
La seconda questione riguarda invece il merito siccome per noi il problema non è perdere tempo
Ma è discutere di questioni concrete che per noi sono di massima importanza noi di questo vogliamo discutere al Governo e alla maggioranza
Visto che come opportunamente ricordato oggi il ministro boschi nel suo intervento in Aula
La materia riguarda non solo il Governo ma la maggioranza i relatori che per la maggioranza hanno svolto una funzione fino ad oggi
Vogliamo dire che la nostra disponibilità a discutere delle modalità con cui in Parlamento proseguirà questa dialettica questa vicenda politica
Tutta lì a patto che sul merito
Ci vengano dette parole chiare
Come si vede l'ostruzionismo che è stato mollato con i termini che ho prima ricordato qualcosa è servito vero
Perché dopo giorni nei quali
E settimane nelle quali
Il silenzio si accompagnava agli insulti abbiamo sconcerto qualche disponibilità c'è stato detto che
Si è pronti a fare comunque un referendum confermativo bene questo risultato che noi ascriviamo alla nostra iniziativa lo rivendichiamo noi non abbiamo paura del voto degli italiani
Non abbiamo in nessun modo forse ha paura chi ha deciso di
Cancellare il voto il massimo numero di istruzioni possibile ormai come avete visto si mantengono istruzione ma non si vota più fa con le Province prima oggi forze NATO
Non abbiamo paura del voto in Italia anzi vogliamo che la riforma con la riforma come con l'adozione sia sottoposta a giudizio di italiani dell'Italia chiediamo al Governo che ci dica come si fa perché anche qui non basta dire che
Si fa il referendum confermativo non è la disponibilità di un annuncio via Twitter
Chiediamo che siano definite le modalità concrete con cui referendum sarà possibile anzi certo non per noi ma per gli italiani che per l'Italia
Secondo ci sono molte questioni
Naturalmente a partire dalla prima tra tutte le questioni quella del Senato elettivo su cui noi continueremo in ogni caso la nostra battaglia e ripeto a continueremo fino a referendum confermativo se non riusciremo a modificarla nelle aule parlamentari tra Camera e Senato
E continueremo a farla perché per noi il tema di un Parlamento che diventa interamente un Parlamento di nominati è il tema principale della nostra siamo convinti che per le italiane per italiani scegliere i propri rappresentanti se non sono un diritto
Ma anche la condizione che garantisce la funzionalità dell'Assemblea legislativa e tuttavia insieme a questo elemento ci sono altre questioni che
Per noi rappresentano anche se elementi molto rilevante nella valutazione complessiva
Di questa vicenda
Penso al tema
Della democrazia
Partecipative eletta insomma un po'curioso che mentre si restringono gli spazi per i luoghi della rappresentanza elettiva come si vuol fare con questa riforma contemporaneamente si renda più inaccessibile l'utilizzo di strumenti di democrazia
Diretta come quello del referendum abrogativo innalzare le firme da cinquecento ottocento mila eh incomprensibile sbagliato e chiediamo che vengano riportate a cinquecento mila
è incomprensibile che siano state quintuplicate le firme per le leggi di iniziativa popolare chiediamo che siano riportate a cinquanta mila che siano anzi garantite
Corsie preferenziali perché le leggi insidia comunali siano effettivamente poi esaminato dalle Camere non solo se ha consentito di raccogliere le firme ma si anche garantito che quelle leggi siano effettivamente oggetto di discussione del Parlamento
Chiediamo che sia affrontata nuovamente ulteriormente la questione dell'equilibrio complessivo nella platea che
Definirà
La scelta per il Presidente La Repubblica guardate questa per come si configura oggi nel combinato disposto riforma costituzionale e legge elettorale e la riforma dell'asso pigliatutto alla riforma in cui una minoranza seppur la più grande tra le minoranze prendi tutto
La maggioranza di Governo
Il Presidente La Repubblica la Corte costituzionale i giudici del CSM così non funziona
Dunque su questo noi chiediamo che ci sia un approfondimento c'è una proposta in campo quella di
Aggiungere alla platea dei grandi elettori i deputati europei è un punto interessante di partenza siamo perché su questo ci sia ulteriore approfondimento
Ci sono insomma una serie di questioni di merito
Una serie di questioni di merito a cui aggiungo una questione che oggi questo dibattito sulla Costituzione ci offre ci mette a disposizione
Il tema della
Modifica del ripristino che l'articolo ottantuno la rimozione del pareggio di bilancio francamente anche qui lo voglio dire modo molto netto noi che siamo convinti sostenitori dello sforzo del Presidente Renzi
Che si presenterà una parte nel più flessibilità siamo d'accordo con lui ha ragione
Serve più flessibilità per
Cambiare emerso alla crisi del Paese dell'Europa
Noi come sapete pensiamo che per cambiare verso vadano cambiati trattati
Ma intanto ci vuole più flessibilità allora consigliamo Presidente Renzi dalla maggioranza di cominciare a toglierle recita dalla Costituzione visto che siamo uno dei pochi Paesi insieme alla Grecia qualcun altro che la messa addirittura in Costituzione il pareggio di Bilancio
Questa è l'occasione buona per intervenire ora su tutte queste questioni sul naturalmente anche altre questioni che adesso per brevità modificare noi ci aspettiamo qualche risposta
Perché vedete il tema che ci viene proposto togliete gli emendamenti e poi discutiamo
Come dire l'argomento che francamente non è ricevibile non funziona così
Noi siamo pronti a discutere sì e lo ripeto la nostra disponibilità e pieno massima a patto che ci sia una risposta chiara su questi punti che ci siano luoghi modalità
Meccanismi che ci consentano di verificare i contorni questa rispose
A cominciare dal ruolo dei relatori
Penso che
Su tutte queste questioni è possibile in queste ore
Questi giorni verificare a partire dalla funzione di reato la possibilità concreta di dare risposte precise non ambigue a queste questioni non si tratta di un ricatto
Delicato è quello di chi ci dice smettete di fare l'opposizione e forse ne riconcilia un qualcosa
Allora e ho finito io
La devo dire così
Noi
Siamo opposizione lo facciamo come sempre sul merito usiamo gli strumenti come che sono consentiti alle poi come si vede quegli strumenti hanno già prodotto qualcosa noi siamo pronti su questo a fare qualsiasi passo in avanti dalle prossime ore
Ha fatto che questo dibattito riparta con modalità linguaggi e meccanismi completamente diversi da quelli che abbiamo ascoltato fino ad oggi
Anch'io sarò molto rapida nel frattempo ci sono altri senatori Dario Stefàno il vicepresidente del gruppo perché De Cristofaro Luciano Mura seria lasciare alla Commissione Bilancio
Ed altri ancora e io vorrei
Dire solo rapidamente alcune questione noi oggi
Nelle intervenire nel dibattito
Penso che siamo stati molto chiari
E lo ripeto qui lo voglio ripetere qui con chiarezza
Per noi o il giochino né quello come ha detto Renzi oggi sui giornali A B una settimana se il problema una settimana non si può anche fare
Diciamo una una settimana e facciamo il voto finale a settembre
Per noi la questione è sempre stata di merito va in Commissione abbiamo avuto un comportamento che non aveva nulla diciamo di retorico né di ostruzionistico se abbiamo posto delle questioni
Abbiamo chiesto di capire per quale motivo di sapere perché a questo non c'è stata data risposta perché si sceglieva per esempio
L'ipotesi di fare un Senato così pasticciato invece diciamo di ragionare su quella che è sempre stata peraltro tutti questi anni la discussione che a quella della riduzione dei parlamentari
Abbiamo chiesto
Di sapere se questo Paese deve essere destinato
A ad aree che solo un Parlamento di nominati o se invece c'è ancora la possibilità
Di poter diciamo esprimerei la scelta non è che lo dobbiamo sapere lui disse penso da questo punto lo vogliamo sapere tutti quanti i cittadini italiani
Perché come vedete l'iniziativa di questi giorni comunque ha prodotto degli affetti anche
In per quello che contano i sondaggi ma sono siccome Presidente diciamo utili
Se ne occupa molto insomma ce ne occupiamo ce ne occupiamo anche nuovi il risultato che la maggior parte dei cittadini italiani dicono quello che diciamo noi
Cioè qualora o o non c'è o se c'è deve essere eletto dai dai cittadini ma io pongo in generale noi poniamo in generale la questione del
Del parlamento dei
Dei nominati su queste questioni che prima Nicola sintetizzava così perché la Cina possono essere altre noi sono giorni giorni e giorni che abbiamo
Posto chiesto di sapere se vi era la disponibilità a discutere come ha detto oggi liberamente in un libero Senato
Quindi non condizionati da patti
E stermini
La possibilità diciamo di arrivare a delle modifiche sul testo che è arrivato che arrivato finale i nostri emendamenti qualcuno la definiti
Burleigh Presidente Grasso di questo lo ringrazio ha spiegato che quelli burla erano stati già dichiarati inammissibili i nostri erano magari tanti ma
Certamente tutti quanti
Noi oggi abbiamo
Ancora oggi ai capigruppo in modo molto concreto e qui lo ribadiamo
Dato la nostra disponibilità ad una riduzione consistente
Ovviamente
Così come noi diciamo
Ci assumiamo questa responsabilità questa responsabilità deve avvenire diciamo il controstallie di risposte chiare e precise sui punti che noi abbiamo
Qui indicato
E che i Laura in questi giorni diciamo da più parti a continuamente ripetuto abbiamo fatto un dibattito le questioni sono state poste con varie sfumature
E ovviamente scelte e priorità ma
Credo che è arrivato il momento in cui nessuno può più continuare affari giochini noi abbiamo messo sul tavolo
La nostra disponibilità vogliamo che sul tavolo anzi dell'Aula ci sia la altrettanta chiarezza sui punti su cui si intende arrivare a delle modifiche le mediazioni anche di cui
Parlava
Chiti noi a quelle stiamo diciamo noi
Quello interessa che possa esserci in quest'Aula in un processo di revisione costituzionale complesso
Articolato la possibilità appunto che questo Senato possa arrivare diciamo arabe a delle
E
Aggiustamenti perché la la verità anche qui il
Il testo arrivato anche in Aula fatti insomma ci sono molte questioni che
Sono anche diciamo dal punto di vista tecnico molto
Abbracciate insomma diciamo un pochino che ci sia però la disponibilità sulle questioni che noi oggi molto rapidamente abbiamo risente di disagio
Dà possibilità diciamo davvero di poter arrivare
A delle modifiche che si erano delle modifiche che rispondono pienamente a un disegno di revisione costituzionale e sì all'interno dell'equilibrio che la nostra Costituzione dica sempre indicato dell'equilibrio del sistema democratico
Allora delle deve essere chiaro
Che
Per noi
Delle riforme possono essere utili e possono essere apportate
Quello
Qualcuno non siamo d'accordo
E la trasformazione della Repubblica così come la conosciamo in una sorta di
Monarchia elettiva in cui ci sia il partito di maggioranza relativa che come diceva
Il collega prende tutto
Fino alle prossime elezioni salvo notifiche delle norme che potrebbero intervenire successivamente
Quello che deve essere chiaro è che
La riforma così come impostata in qualche modo produce una sorta di Alessi mobilizzazione della Costituzione
In pratica si verrebbe ad avere una Costituzione che
Non è che questa cioè si modifica e rimane tale per sessanta anni come è successo per quella precedente ma si potrebbe modificare ogni qualvolta la maggioranza del tempo lo ritiene opportuno
E questa è una cosa che nessuno di noi vuole
Per noi fondamentale la vostra funzione di informazione
Perché con questo processo così forzatamente veloce
Nei mesi in cui la gente meno attenta ad agosto
Non è un bene per nessuno
è importante che gli italiani sappiano esattamente che tipo di modifica gli è posta davanti e quali sono le prospettive qui vengono messe davanti
Una
Costituzione
Non è qui il problema non è il Senato il problema è il combinato disposto della legge elettorale
Che hanno messo in campo e
Della modifica della funzione dei diversi organi costituzionali
In questo modo tutto il potere va sull'esecutivo
E nessuno Stato occidentale può tollerare un tale squilibrio di poteri
Tutto il potere nel partito di maggioranza relativa è ammissibile secondo noi no
Per questo però noi vogliamo discutere e continuare a discutere e continuare a discutere
L'avere seguito la strada di porre con un grande numero di emendamenti
Il problema cioè costringere in qualche modo a conto pacca parlare
Perché non è ammissibile che una riforma di queste dimensioni
Tra l'altro anche di questo senso venga ragionata con l'opposizione che la maggioranza si sceglie a priori
Con cui fa un accordo extraparlamentare accordo che poi impone a tutte le altre forze parlamentari come qualcosa di indiscutibile come qualcosa che come diceva qualcuno di Forza Italia va rispettato
Le riforme si fanno in Parlamento
Perché questa è la Repubblica italiana la Repubblica che abbiamo conosciuto che voi vogliamo riformare ma nello spirito della Costituzione con la costruzione e riforma bile
Purché se ne rispetti e se ne curi lo spirito per l'ha fatta nasce
Grazie
Ecco
Un aspetto che è importante sottolineare la globalità degli emendamenti
A prescindere dalla loro quantità deve essere viste nella loro qualità che descrive come temi fondamentali descrive temi che devono essere portati all'attenzione di tutti gli italiani e che riguardano
La rappresentatività delle istituzioni attraverso la libera scelta dei cittadini riguardano le garanzie riguardano un procedimento legislativo che si qui liberato
Allora non è corretto non è giusto
Derubricare questi emendamenti che sono stati presentati da un'altra ma che percorre tutto il Parlamento e che riguarda un interessamento che a che appartiene a diversi
Gruppi che sono presenti rappresentanti in Parlamento quindi non è corretto derubricarlo come ostruzionismo né corretto derubricarlo come ostacolare le riforme è un'attenzione che richiede una risposta chiara
Che richiede anche che venga data i relatori la possibilità di fare il loro lavoro in serenità di trovare quella composizione che all'interno di un dialogo democratico può portare a dei risultati largamente condivisi
Di garanzia per i cittadini che devono sapere che la situazione sta in questi termini grazie
Ritiro
Se non indica Agostini vieni smentì quattro accedere a questa eventuale trattativa potrebbe essere esserlo riguardante l'Italie con quello basterebbe c'è dietro una battaglia e soltanto fatta di piccoli partiti sanno penalizzati
No non basta hanno anche quando abbiamo detto in
Credo in tutte le lingue non lo stiamo facendo una battaglia sulla soglia per Sinistra ecologia Libertà giudizio sull'Italia con un giudizio molto duro perché
Lo ripeto
Il combinato disposto l'articolazione complessiva diciamo come come più chiaro tra la riforma del Senato è una legge che
Ancora una volta non prevede le preferenze prevede una soglia troppo bassa per accedere a per maggioranza soglie diversificate per accedere al Parlamento
Determina da parte nostra un giudizio molto negativo ma come ho provato a spiegare gli elementi che noi poniamo in campo
Ah ma per fare innanzitutto con questa riforma del Senato sono elementi di merito e su cui ripeto perché diamo una risposta o quanto meno un luogo nel quale poterne discutere ci pare detto che i relatori possono su questo svolge una funzione
Ci interessa sapere che cosa si pensa di questioni che abbiamo posto come è noto sulle tariffe non siamo i soli c'è una discussione
Ci pare di capire che ogni apertura solitari non produca una chiusura uguale e contraria da parte di altri contraenti del patto famoso quello
Che dà vita a questa riforma
Di cui si è anche letto che ci sia qualche traccia scritta con questo non lo sappiamo ci piacerebbe saperlo perché
Come si vede non lo facciamo trattative segrete siamo qui di fronte a voi ha ben detto chiaro chiaro quali sono i punti sui quali siamo disponibili non anzi disponibilissimi a fare un passo avanti e che ci interessa in merito
Ci aspettiamo che sul merito ci sia altrettanta chiarezza
Buongiorno Colombo per con me
E volevo capire ma se qui alcuni non tutti questi punti venissero accolti
Selle disposta a ritirare quanti emendamenti di quasi sei mila presentati e
Soprattutto alcuni quelli diciamo
Scritti bene e quindi più pericolosi cosiddetti
No se sono tutti scritti bene
Tendenzialmente no noi abbiamo
Lo ripeto qui quello che diciamo abbiamo già detto anche la riunione dei capigruppo dove peraltro aggiungo noi abbiamo
Sposato la proposta del Presidente Grasso
Ringraziamo tra l'altro per il lavoro che sta facendo
Difficile insomma che sta facendo in questi in questi giorni che ha proposto di accantonare l'articolo uno e due dove c'è la maggiore concentrazione di emendamenti
Iniziare
A
Discutere dell'articolo tre in poi e abbiamo anche aggiunto che
Che questo dava la possibilità insomma diciamo a noi di esaminare
Il
Il numero diciamo vedere uno per uno il
Gli emendamenti che noi possiamo ritirare e dava al Governo una possibilità diciamo di
E in confrontandosi con relatori con la maggioranza di riflettere sui punti
Che noi poniamo ma ce ne sono ovviamente non è che pretendiamo di essere
Gli unici che pongono punti le altre questioni che sono che sono aperte alla discussione che sono note quindi ma questa disponibilità al ritiro assolutamente consistente
Del gli emendamenti li abbiamo già messi in campo evidente guardate qui sa e anche qui il foglio lo faccio vedere che questo significa
Che però
Noi non siamo più disponibili
Aggiuntivi che vogliamo sapere senza più ulteriori indugi quali sono i punti
Le modalità
Le possibilità diciamo che si arrivi a delle effettivamente ha delle modifiche su punti che noi abbiamo
Posto che anche altri abbiamo posto che ovviamente ci sono anche altre
Richiesti da questo punto di vista quindi noi questa disponibilità e l'abbiamo già messo in campo
Grazie si manifesta e Luca ho sentito non perché ritenevate il ruolo dei relatori e che quindi chiedete un ruolo diverso da quello che hanno avuto adesso qual è che la differenza che ci deve essere in questa
In questa fase diciamo così per quest'anno
Proposta che fate voi significa che io trovo relatori fino adesso è stato
Mancante in qualche maniera
Noi
Mi pare che diciamo il dibattito oggi in Aula sia stato da questo punto di vista abbastanza chiaro
In Commissione
Si poteva arrivare
A una discussione più accurate approfondita e arrivare a un testo migliore
Sì magari si fosse seguito
Più tranquillamente la strada dei relatori io questo lo dico con molta chiarezza dei relatori
Oggi in Aula i relatori hanno preso parola
E
Come avete visto
La relatrice Finocchiaro ha riaperto nel momento stesso in cui il
Presidente del
Del Partito Democratico Zanda aveva di nuovo diciamo chiuso la possibilità di ogni dialogo
E giustamente rivendicando per sé sia Finocchiaro che
Calderoli il la possibilità diciamo di avere
Di poter entrare nel merito esaminare dare delle risposte senza che il Governo appunto si frapponga con
Con dei Mille col muro proprio contro un muro come ha fatto fino ad oggi l'indisponibilità
Totale a trattare sui punti ma noi diciamo anche il dibattito di oggi lo vogliamo prendere commenta fatto incoraggiante
Tra l'altro la colpa perché
Diciamo il chi va fuori dal suo ruolo vista esorbitanti sul ruolo in questa occasione in tutto questo processo e Governo dai musei Nina vola il
La prole Calderoli con chiaramente diciamo che a fronte di
Momenti di sintesi raggiunti
C'è stato il blocco del Governo CAF
Cioè il
Dovremmo tutti fare il punto su un una questione
Le riforme costituzionali sono demandate al Parlamento il Governo può avere una funzione di promozione ma non più di quella
Invece in questo momento in questa fase il ruolo c'è il Governo che si fa protagonista
Cioè
Passa tutto falsa tutto i relatori in più occasioni hanno cercato di fare quello che il loro ruolo
Trovare una mediazione io ricordo a tutti il la fase del della scelta del testo base che il Governo ha voluto
Che fosse il suo quello presunto valore
Quando era stato criticato in più particelle spazialmente smontato in
Decine Dore di discussione in Commissione
Per cui c'è una posizione del Governo tipo punto otto
Il
Senato si mette in mezzo e il Governo passa sopra
Tra l'altro con questo operazione di denigrazione collaterale a mezzo Twitter piuttosto che che altro
è e la la trovata
In qualche modo anche come dire adolescenziale abiti di
Il sminuire l'interlocutore con espressioni come gruppi e Rossi coniato che noto sarà porsi anche simpatica a me non pare tanto però c'è molto poco istituzionale mi pare
Sarebbe estremamente
Il proprio grazie a tutti ho tutto