28LUG2014
intervista

Un pensiero radicale - Ariberto Grifoni è ospite di "45 Ji...iri", programma della tv abruzzese Super J

INTERVISTA | Super J - 20:21. Durata: 47 min 31 sec

Player
Il militante Radicale Ariberto Grifoni, rappresentante per l'Abruzzo della lista Amnistia, Giustizia e Libertà, è ospite del programma "45 Ji...iri", in onda sulla tv abruzzese Super J (sede di Teramo).

"Un pensiero radicale - Ariberto Grifoni è ospite di "45 Ji...iri", programma della tv abruzzese Super J" con Ariberto Grifoni (referente regionale dell'Abruzzo, Lista Amnistia Giustizia Libertà), Daniela Facciolini (giornalista).

L'intervista è stata registrata lunedì 28 luglio 2014 alle ore 20:21.

Nel corso dell'intervista sono stati discussi i seguenti temi: Abruzzo, Amnistia, Crisi,
Digiuno, Emergenza, Giustizia, Indulto, Lista Amnistia Giustizia Liberta', Pannella, Prescrizione, Radicali Italiani, Riforme, Storia, Teramo, Tv.

La registrazione video ha una durata di 47 minuti.

Questa intervista è disponibile anche nella sola versione audio.

leggi tutto

riduci

20:21

Scheda a cura di

Delfina Steri
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Cinquantotto anni nato a Taranto dal mille novecento settantasei attendiamo ora dove si è lavorato in giurisprudenza e Scienze politiche passato coi
Tramite le liste verdi alla politica dall'ottantanove militante dei Radicali Italiani è stato vicepresidente poi Presidente dell'Associazione italiana nostra nel gruppo ambientalista antiproibizionista
In provinciale di Teramo e tanto altro ancora ben ritrovati a quarantacinque giri dove oggi l'ospite è Ariberto Grifoni
Noto storico esponente dei radicali della Lista amnistia giustizia e libertà Abruzzo grazie salme dichiaro di essere qui spero che sia stata esaustiva sicuramente questa sintesi
Nel dubbio grafica della persona del personaggio
Ah Riberto Grifoni
Certo la cosa importante ed entrare sui temi ovviamente politici come
Il militante del Partito Radicale nonviolento transfert invito transnazionale operando
In Abruzzo è chiaro che affrontiamo insieme tutti quanti
Le problematiche che per il Partito Radicale e anche per l'associazione radicali italiani che
è un'affiliata diciamo alla a questo universo che nel partito radicale non violento trasfertista o transnazionale poniamo in essere quindi le iniziative politiche
Che ci sono insomma sicuramente la più importante quella relativa alla riforma della giustizia italiana
Compiacere o letto proprio ieri oggi è appunto sabato ventisei ieri venerdì venticinque l'INPS dell'insediamento del nuovo Procuratore della Repubblica
Presso il tribunale di Teramo che con una sul con uno strenuo di locandina
Future giurava di non poter ammettere la giustizia lumaca
E detto appunto come un moto di protesta da un così insegna rappresentante della giustizia
E viene una domanda da militante radicale da porre evidentemente il
Procuratore della Repubblica nuovo Procuratore della Repubblica
Di Teramo evidentemente a presente e tutti gli arretrati
Che affollano le scrivanie dei magistrati in tutti Italia e anche a Teramo ossia i magistrati impegnati su un civile sia i magistrati impegnati sul penale
Ora per tutti questi arretrati e la considerazione che in Italia ci sono almeno centocinquanta mila processi che vanno in prescrizione solo ovviamente sul penale
Ecco in prescrizione che è un'amnistia subdola
Perché non è un'amnistia per legge uguale per tutti e un'amnistia da data concessa a chi ha la fortuna di avere la pratica sotto l'Attila
E le pratiche si muovono ovviamente
Però si muovono troppo lentamente quindi la domanda Procuratore della Repubblica è questa
E magari anche lui
Per favorevole alla proposta di amnistia e quindi la sua protesta il suo una sua frase di protesta può convertirsi anche nella proposta dei di una legge per tutti
Una legge della Repubblica italiana per tutti di amnistia
O indù e indulto oppure
Magari insomma questo fenomeno delle prescrizioni che un'amnistia di classe mobili stia comunque subdola
Una cosa di scelta di casualità non di legge non di volontà politica e ancora quella che deve guidare
La situazione della stremata giustizia italiana ecco questo tanto per andare sull'oggi e affrontare credo nei termini più pratici piumini vicini
A un popolo tartassato come quello italiano e una comunità sofferente dal punto di vista economico
Col caso ter CAS
In particolare a Teramo a cui rivolgere l'attenzione insomma partendo sicuramente dagli ultimi
E gli ultimi io ora sono senza ombra di dubbio i carcerati detenuti una battaglia che portate avanti da tanti anni con esponente storico dei radicali Marco
Pannella che sta sciopera andò
Ancora per i diritti di cura di questi detenuti lei azzurra smesso lo sciopero della fame
Domenica scorsa anche lei aveva iniziato questo sciopero della sete Raselli di salute appunto per una cura di antibiotici che ho dovuto
Intraprendere e quindi incompatibilità ovviamente dello sciopero della fame
Con l'assunzione Dede degli antibiotici
E la questione senz'altro quella che c'entravamo prima con Marco Pannella come
Garibaldi primo italiano Marco Pannella possiamo dire il primo teramano
E e quindi senz'altro la rotta che conduciamo la lotta non violenta il Satyagraha
Per fare emergere la verità
Delle cose che ci si trova davanti la rotta che vorremmo
Coronare con insuccesso affinché si ottenga la legge per tutti torno a dire per la Repubblica in primis di amnistia e indulto
Tra l'altro che l'ONU ha bacchettato alte Strasburgo recentemente tornata bacchettare italiano mi fa molto piacere per questa domanda perché la notizia è stata sino ad ora
Un plauso per questa emittente fino ad ora letteralmente censurata
Si è saputo della Corte europea dei diritti dell'uomo
Con la sentenza pilota Torreggio antiche appunto a sancito
Sanzionato lo Stato italiano per l'inottemperanza sia dell'articolo tre sia dell'articolo sei
Quindi l'inottemperanza per che la pena sia umana e quindi per di condannando l'Italia per disumanità
Nella della pena
E l'articolo sei relativamente al fatto della lunghezza dei processi e qui c'è l'ITC riferì
Diamo di nuovo l'appello somme alla domanda che si può dire la briga che ponevo prima al nuovo Procuratore della Repubblica di Teramo
E incerto l'iniziativa sulla mi stia all'indulto e l'iniziativa principale che conduciamo più qui in Italia anche in Abruzzo quindi a Teramo
E ed è un'iniziativa che ha avuto un momento importante proprio agli inizi dello scorso anno del due mila tredici quando Pannella nucleo dirigente del
Del del del Partito Radicale
A individuato amnistia giustizia libertà come simbolo per le elezioni politiche che ci sono state
All'ora appunto a febbraio
Questa iniziativa anni ha visto aderire da subito dal momento della raccolta delle firme per permettere la presentazione della lista
E c'è da dire che però nonostante allora ci fossero circa settanta mila
Insomma si assesta poco meno di settanta mila detenuti quindi sovra affollando le strutture che ne possono contenere quarantacinque mila
Quindi c'è un c'era un numero enorme allora di sovraffollamento insomma
è nonostante questo quindi nonostante poi tutto il circuito e bisogna dirlo insomma no che sta intorno alle carceri dove tutti
Sono sottoposti a una situazione vessatoria e quando dico tutti dico non solo i carcerati ma parlo anche della del Polizia penitenziaria
Del personale medico che cerca di lavorare anche nelle carceri dove la situazione dal punto di vista sanitario terribile ci sono casi di tubercolosi
E insomma il terribile per chi ed entro per chi è fuori perché poi le malattie si trasmettono quindi è una questione di emergenza
Sanitaria e qui centriamo il punto per questo sciopero della fame quel per questo Satyagraha in corso
In questo periodo
Ma è appunto una situazione di stress anche per il personale dirigente
Quindi par mi riferisco i direttori al carcere per il personale amministrativo e tutta una comunità
Che non può essere assolutamente dimenticata
Che invece va a riconsiderata sia nella impostazione della pena io ricordo il mio professore di diritto penale Scordamaglia
Che sottolineava sempre un aspetto vale a dire che è il detenuto vede lavorare
è una cosa importantissima ore i laboratori nelle carceri sono diventati stanzoni dove ci sono i letti a castello fino a venti ce
Tina entri dal dal naso perché c'è poi il solaio del soffitto dove vengono
Ammonticchiate persone
E vorrei far notare alias ai telespettatori che queste persone sono in genere molto umili
Difficilmente in tutte le visite che ho condotto insieme visite ispettive quando
Poi c'era alla pattuglia radicale in Parlamento ora non c'è più insomma appunto le elezioni nel due mila e tredici
Sono andate male avere amnistia giustizia almeno dignità allo stato certo perché la possibilità di fare la visita ispettiva hanno una visita di cortesia
Ma la visita ispettiva quella che serve appunto quella che si fanno per propagandano per andare a vedere quali sono sul campo le condizioni nelle negli e nelle case e di piena insomma nelle carceri
è insomma queste visite ispettive non avendo più o deputati senatori o anche i consiglieri regionali enti non possiamo più svolgerle
Ecco questa volevo sottolineare comunque un aspetto che certo ci sono gli ultimi ma non mi è mai capitato in tutte le visite lo fate non fatte Dante accompagnando Pannella Rita Bernardini soprattutto a Castronno
Di vedere colletto bianco
E quindi io credo che l'appello che Marco Pannella svolge nei confronti del papà Francesco
Che nel mio piccolo Morri volto in più di una volta al nostro vescovo di Teramo
Di di tener presente agli ultimi
Beh questi appelli credo che non sia giusto sei dovessero restare inascoltati
E e questo è credo una necessità da parte di tutta la comunità bene fa il Rotari club
A sottolineare come l'aspetto fondamentale di questa nuova Presidenza appunto di Tommaso Navarra
Sia quello di andare a esaminare intervenire a favore dei carcerati
è a favore certo dalle persone che si rivolgono alla Caritas
E meritorio questo impegno del Rotari club Club di Teramo
E speriamo che anche altre voci il si uniscano a questa battaglia che dice Remo
L'incidente serva la sola vita da radicale il titolare trasmissione oggi un pensiero radicale innanzitutto Panda
Le chiedo se vi piace il titolo anche riallacciandoci al fatto che lei è uno studioso da sempre
Della politica è quindi del partito del Partito Radicale
Beh si la
La mia tesi
Ivi laureato insomma per scienza politiche reca proprio questo titolo il Partito Radicale dal
Nazionale al transnazionale
Perché il Partito Radicale torno a dire a sottolineare e una organizzazione ora che ha rango di prima fascia tra le Hong
Dell'ONU
E Ciani ha appunto le affiliate le associazioni affiliate Nessuno tocchi Caino Non c'è pace senza giustizia alla Luca Coscioni anche radicali italiani certi diritti insomma ora
Ce ne sono tante insomma di associazioni appunto tematiche affiliati al partito grazie radicale tante hanno ottenuto dei successi importantissimi insomma
Sergio D'Elia
Il nostro galeotto come così piace a marca Marco chiamarlo
Con appunto che egli no
Nessuno tocchi Caino ed è riuscito a ottenere quel risultato importantissimo che la moratoria della pena di morte
In tutto il mondo con una lotta durissima non violenta perché lotta non violenta
E su questo ci ritornerò ci ritorneremo se possibile
E ha ottenuto questo risultato inimmaginabile all'ONU una moratoria per le pene di morte
Anche ancora ieri
Per fare riferimento ai giornali veniva messo in evidenza appunto questo
Questi novanta minuti
Di sofferenza atroce e in Arizona un condannato al pena capitale in esecuzione di pena dovuto sopportare e tutti i familiari gli ultimi aveva economico colui assistere
Prima di morire prima che lo Stato boia
Ponesse fine alla sua vita
E questa questione che ancora non si riesce nonostante la moratoria all'uomo
Soprattutto in Paesi avanzati immani in tutti i Paesi del mondo sottolineammo che l'Iran è la Cina
Sono gli Stati che comminano
Gran parte la maggior parte delle delle pene di morte
Ma anche nei paesi avanzati insomma stiamo parlando dell'Arizona che non svanite dei cinquantuno de del degli Stati Uniti degli USA
E quindi la battaglia le rotte devono andare avanti
Ma potrei dire quella motivazione genitale femminile per cui Emma Bonino sia da un po'di anni a questa parte
Espressa quindi ha lottato anche lei ma possiamo risalire ancorando Diana appunto alla alla lotta per lo sterminio di fame nel mondo
Con tutte le proposte che sono state evidenziate venti anni insomma
Non la Luca Coscioni non è parliamo un sommario sulle questioni appunto anche dell'eutanasia del fine vita
E appunto Indro Montanelli
E lo ricordiamo ora Vittorio Feltri grandi personaggi del giornalismo italiano sottolineano hanno sottolineato e sottolineano questo aspetto insomma di dare umanità
Ecco la ricerca quindi lo sforzo le lotte su questo che voglio puntare l'attenzione e certo non violente
Le lotte radicali sono tese a far venir fuori dalla preistoria l'umanità e possibile
Noi di come mai militanti io nel nel mio piccolo insomma con il militante radicale ci metto tutto l'impegno che posso
Quindi oggi ancora senso da definirsi radicali per
Tempo stiamo vedendo
Sull'innovazione andando Oshodi ritrovasse allora vediamo un po'a nella
Accessi
Non ho ma non sono Francia e Sonego passare la la famosa telefonata
Del Papa Francesco a abbandonando Mellace allora appunto sto di permise appunto per questa interlocuzione ai non sospendere un attimo dal suo sciopero
Della sede con un caffè con un brindisi al Papa Francesco che appunto aveva rotto lui il nuovo Papa
La congiura del silenzio perché ecco
La questione tornando alle cose che che vi dicevo
Delle lotte che conduciamo difficili durissime
Rivolte al sociale a tutti là il problema di queste rotte che vengono silenziato
La lotta non violenta il Satyagraha appunto per fare emergere la verità
E la lotta affinché le cose si sappiano affinché le posizioni politiche abbiano un riconoscimento e per essere riconosciute e devono essere prima di tutto con un future
Il riconoscimento che ciascun cittadino può porre in essere come può porre in essere iscrivendosi al partito radicale
Iscrivendosi a una associazione del Partito Radicale
Perché siamo sempre stati contrari a finanziamento pubblico dei partiti il Presidente del Consiglio dei ministri attuale Matteo Renzi
Lo diceva
In una campagna elettorale di primarie
Noi lo abbiamo fatto
E ricordo il il primo referendum per abolire il finanziamento pubblico dei partiti quando ancora ero studente
Che non riuscimmo a raggiungere la maggioranza
E ci fermammo nonostante il partito radicale il piccolo partito radicale proprio all'ora
Contro quattro eletti in Parlamento il piccolo partito radicale raggiunse su questo quesito il da solo il quarantaquattro per cento
Ma
Ci furono delle zone d'Italia
Michelino della cintura proprio industriale
Di Torino
Teniamo presente che il Partito comunista allora era fermamente contrario alla
A alla all'abolizione del finanziamento pubblico dei partiti belliche Lino nella cintura operaia torinese quindi e cintura rossa Barbetti un tributo a favore dell'abolizione del finanziamento pubblico avvertita e i bambini quindi
Contro i dirigenti
Del proprio partito contro le indicazioni dei dirigenti del proprio partito mi correggo e dico meglio è significativa per cui le rotte del Partito Radicale
E
Ed è le associate al partito radicale si indirizzano Sempre verso la gente
E devono essere conosciute la prima condizione se non sono conosciute le proposte politiche perché non facciamo mai lotta per protesta
Quando leggiamo Marco Pannella soprattutto legge
E lo sciopero della fame per protesta e ma fra rabbia Marco Pannella e ciò che abbiamo tutti quanti noi perché sono le proposte
Che portiamo avanti e vorremmo che per questo ringrazio tanto stiamo questa emittente
Vorremmo appunto che queste proposta e fossero conosciute e se c'è il riconoscimento da parte della gente ebbe che la gente si iscriva
Al partito radicale proprio perché siamo contro il finanziamento pubblico avvertiti proprio perché non abbiamo mai utilizzato una lira
Del finanziamento pubblico ai partiti anche quando ci veniva attribuita obbligatoriamente perché avevamo appunto levava la prima pattuglia radicale come la seconda
Laterza dirigendo fino a quando è stato possibile farci intendere allora è una battaglia vinta perché poi ci fu l'abolizione e insieme a voi nel novantatré me lo ricordo bene a quell'epoca non
Non ero più studenti intensa omaggio a lavoravo
E lo vincemmo al novanta virgola tre per cento quel referendum nel novantatré quei referendum li vincemmo tutti quanti però poi partitiche cosa fecero
La partitocrazia
Che cosa fece elaborò una legge
Gabbato il santo no come si dice chiamando dei rimborsi è esatto cambiando il nome di una veniva infine intervento pubblico divento rimborso e quindi continuare a non elargire Zidane allargata dal Denisi successivi
Una somme incredibili di miliardi di euro
è insomma cioè quindi violentando la volontà popolare così manifestamente espressa ora è importante quindi questo aspetto della lotta
Non violenta radicale rivolta alla gente e sicuramente in opposizione alla partitocrazia
Questo e centrale se non riusciamo a dei colare
Nei contenuti della lotta e se
Le negli organi informazione e non è il caso di questa televisione benemerita
Se
Voglio dire dico se gli organi di informazione e non percepiscono e liberamente
Traducono e permettono insomma i cittadini di conoscere
E allora i cittadini non potranno mai deliberare teniamo presente che proprio recentemente con Gianni Betto Marco Pannella presentato Roma uno studio
Sulle informazioni appunto
Che sono trasmesse dalla dai media de questo studio che di una evidenza e chiarezza sconvolgente
In pratica con insomma degli algoritmi che sono brevettati peraltro
Il Centro d'ascolto di Gianni Betto a dimostrato che la percentuale ottenuta dal Partito Democratico a queste elezioni e
Quasi del tutto identica alla percentuale degli ascolti consentiti il quarantuno per cento di ascolti consentiti
Il quaranta virgola otto per cento di
Risultato ottenuto dal Partito Democratico e la stessa cosa vale per tutti gli altri vertici compreso il quattro per cento del della lista testi ritrasse
Di conseguenza essendo coincidente
Il nell'informazione che si consente ai cittadini e attraverso soprattutto le televisioni
Che rimangono ma come dire il primo canale da dove si attinge stiamo parlando di popolo siamo parlando di quarantacinque milioni di elettori
Il primo canale dove cittadini attingono l'informazione l'informazione politica
E la televisione ovviamente è quindi se ci stanno queste questi medesimi i numeri
E allora è evidente che il ruolo sociale che gli organi di informazione svolgono è importante
E che quindi lì anche si apre la battaglia e quindi i nostri scioperi dall'esame i nostri Satyagraha per la verità
Dicono per la libertà di conoscere e quindi per la verità di conoscere la verità
Riprenderà la sua però dalla fame beh
La lo sciopero della fame lo riprendo
L'ho riprendo perché e la nostra il nostro modo di lottando
E questo il genocidio contraddistingue infatti voti il dicevo prima vorrei tornare sul punto i curricula la novità non violenta
Non è una lotta a scartamento ridotto
è una rotta durissima e una lotta che io ho conosciuto appunto attraverso il Partito Radicale ma è una lotta antica
è una lotta che e per la vita non per la morte per la vita del diritto ora ama sottolineare ma Marco Pannella non è che per rovina
Anzi la dignità ma
Per favorire una vita migliore quindi delle scelte politiche
Più fortuna Ennio sotto tutti profili dal punto di vista dei diritti civili con il movimento dei diritti civili ma anche dal punto di vista economico
Beh io ricordo ancora quando negli anni Ottanta il deputato delegato del gruppo Radicale sulla questione
Del debito pubblico era Crivelli Lini all'ora quando il debito pubblico dello Stato perché non parliamo ancora non hanno aperto il pentolone dei debiti pubblici
Degli enti locali delle municipalizzate eccetera eccetera perché altro che due milioni di miliardi di euro di debito pubblico l'Italia altro che la bancarotta solo dello Stato
E criteri Lini negli anni ottanta elaboro per nome per conto del Gruppo Radicale venne presentata alla Camera deve
Dei deputati una proposta di legge per rientrare dalla dal debito pubblico di allora che non arrivava al centotrenta per cento come quello attuale ma era dell'ottantaquattro per cento rispetto al PIL
Quindi anche lotte come dire ma dei di economie di macroeconomia
Quindi lotte rivolte ai cittadini al sociale non solo per i diritti civili giustizia ma anche suo è sulla rotta ecologica
Beh il Partito radicale ma lo si accennava
Nell'ottantacinque e questo fu il mio primo approccio diciamo alle lotte radicali
Pervenisse la presentazione per la prima volta in Italia su scala nazionale alle elezioni regionali del mille novecentottantacinque permise la presentazione delle liste verdi
Benissimo e queste liste verdi voi sono andati avanti per conto loro e via dicendo è però la ecologia politica diciamo così è stata introdotta in Italia
Dal Partito radicale
Nel mille novecentottantacinque in maniera proprio
E precisa come volontà politica come decisione politica ma lei ha ricordato a Teramo per le storie che abbatta all'insegna Marco Pannella son Lotto zero accesso
Cioè ben mille novecentottantanove esatto beh eccetto la battaglia la cominciai dal solo prima mi ricordo che
Il tempo
Del allora
Molto benevolmente quindi rettifico con foto a tutta pagina allora uscivano le pagine erano due pagine di Teramo ora ci ha un'impostazione
Diverso anzi sommari va bene ma il quotidiano il Tempo Michele D'Incecco confinante Paggi non è a con una fotografia tutta persona perché
Nell'ottantasei da solo appunto con il simbolo del delle liste verdi del Sole che ride simbolo apro parentesi e la chiudo subito acquistato da Marco Pannella dagli antinucleari
Diede dei Paesi Bassi
Appunto olandesi e poi concesso alle liste verdi
Teniamo come la la Rosa nel pugno è stato concesso a Pannella da Mitterrand
Prima riferiamo quindi c'è anche una storia della Rosa nel singolo socialista Larosa del dei socialisti
Nazionali però Mitterrand un'Aula cellette al Partito Socialista Italiano voglio specificarlo Mitterrand
La gente ha Marco Pannella infatti è stato il simbolo la la Rosa nel Pugno che ha sostituito il vecchissimo simbolo del Partito Radicale che era appunto insomma quello
Che si ispirava alla rivoluzione francese Saonara
Al cappello Frigione punto
Ecco
Per ma sotto lui è un ruolo questo che sarò torniamo Lotto zero benché incominciai nell'ottantasei da solo mi ricordo quella mattina
Un freddo a fare l'uomo sandwich sotto al Palazzo di Città di Teramo quindi a piazza Orsini
Sopra e sotto in sciopero della fame ovviamente
Con Franca Scagliarini gliela ricordo
Finiti manteneva la collega franca che salutiamo e che salutiamo veramente
Molto cara che quella legge glielo guarda che tu cioè prendo sta inutili stritola ma che parlino Borrelli di questo secondo me ricordava
Il tentato tutto insomma che appunto facevo l'uomo sandwich svolga un tabellone
Che criticava il progetto del lotto zero uno che prevedeva quattordici attraversamenti sul fiume tornino in cinque chilometri
E
Poi
Astra barra per strada per cinque chilometri attraversa o quattordici volte il povero di Urbino incuneare illusi nell'altro
E di conseguenza sarebbe stata
Una lastra no
Mortuaria sul fiume
Quella rotta cominciata nell'ottantasei da solo
Del verde nel senso come liste verdi quindi
Poiché avuto l'adesione di Italia Nostra di allora del WWF cosa fino a quando nel mille novecentottantanove mi ricordo riuscimmo a
Carpire anche all'attenzione di Pannella che proprio in quel periodo era Teramo per la campagna elettorale per le europee del mille novecentottantanove
Candidato secondo in lista mi ricordo per la Circoscrizione Sud la prima era Elena Croce la figlia Di Benedetto Croce tre uno
In una lista di federaliste repubblicani liberali e venne eletto
Marco Pannella venga Teramo fare numerosi comizi molto partecipati ebbe non
Un grande rapporto fin dal da quel dal quei primi momenti insomma
Con la città che tributo a Marco Pannella molti suffragi tant'è vero che
Supero addirittura
La la la la chilo per chi lo precedeva in lista appunto Elena Croce rincara in Asteria full all'ENI poi Sandro manifestati
Se noi cominciamo a vedere rapporti voi organizzammo un convegno con Antonio Cederna lo presiedeva mi ricordo
Sergio Turone certa PAI Progetto cambiano dello poi zero elettorale agli occhi e quant'è la stessa storia insomma di mesi Residori ma storia di oggi tant'è vero che ci troviamo oggi con
La possibilità
Che il Piano paesistico regionale venga mutato ora il Piano paesistico appunto che ha permesso di mutare radicalmente
Quel Progetto blasfemo di Lotto zero uno per cui siamo arrivati alla Lotto zero secties quello che poi è stato
Posto in essere diciamo e
Che ha permesso di salvaguardare il massimo possibile il fiume però ci sono incaponiti con gli svincoli per cui hanno
Fatto crollare non glielo avevamo detto che ci sarebbero state quelle conseguenze tutta la zona di Porta Romana
A Teramo e con
Conseguenze disagevoli per
Soprattutto per i poveri cittadini che là ci abitano e che ora chiedono giustizia
Quando arriverà
Ora per tornare alle questioni dalla grazia e giustizia e di conseguenza quei piani paesistici di allora che già erano restrittivi RIS Ettore la legge Galasso centocinquanta metri dall'alveo dei fiumi da una parte e dall'altra in destra orografica esistono grafica già i piani paesistici di allora
Erano restrittivi rispetto alle indicazioni della legge Galasso
Il timore per cui ce ne occuperemo
E vi sarà una volte tra cui c'è audiamo opereremo e vedere che come vogliono cambiare i piani paesistici regionali Bono ridurre ancora le fasce di rispetto
Sì poi al mare nessuno più ci potrà andare a fare un bagno perché ovviamente l'inquinamento al mare arriva attraverso i fiumi Essefi umili non sono liberi
E hanno le fasce di rispetto
Gli inquinanti arrivano al mare dritti dritti
A
Allora le fasce di rispetto servono a questi centocinquanta metri in destra orografica di sinistra orografica di un corso d'acqua serve a questo
Se non si rispettano queste norme di prudenza di attenzione di scienza
Allora vuol dire che prevalgono altre esigenza l'esigenza che magari hanno portato a
A sbancare Laterza cassa
So e qua i discorsi tutto si tiene ecco questo volevo dire sul territorio si tiene tutto per cui
E l'appello e questo iscrivetevi al Partito Radicale aiutateci a strutturare perbene con forza amnistia giustizia libertà in Abruzzo
Il nostro primo come ho detto prima del militante Marco Pannella
Per portare al per sostenere e per portare avanti queste lotte nomi lottiamo non sono porto con Pannella che nacque nel mille novecentottantanove sì
RUB prima c'eravamo visti appunto a un'assemblea non lo ricordo alla in una sala della stazione da stazione Santa Maria Novella dico bene a Firenze
Perché presiedevo un'Assemblea nazionale delle liste verdi
Quindi il primo contatto con Marco Pannella lo ebbi appunto in quella circostanza quindi nell'ottantasette
Appunto a quella
Stazione di dopolavoro ferroviario a quella strada vivendi dopolavoro ferroviario a Firenze viene garanti a Marco Pannella
L'intervento con la comodità che avrebbe che un leader dei chiarire
Di intervenire a un'assemblea nazionale
Di un movimento peraltro favorito la cui nascita era stata favorita proprio da quell'iter da Marco Pannella al partito radicale come ho detto prima poi penitenziario diseguaglianze
Eh sì
E certo aereo ovviamente lo affascinava la figura ma soprattutto soprattutto ci fu corrispondenza suini mondi di lotta
E teniamo presente che io venivo come esperienza di lotta dal movimento degli studenti
Di cui ero leader a Taranto movimento universitario da settantasette e via dicendo quindi la questione della non violenza
Su cui voglio sottolineare di cui voglio sottolineare l'importanza ed Eliana la non violenza e Capitini Anna e Satyagraha
E lotta
Lo voglio ribadire lotta non è un comitato elettorale
Amnistia giustizia libertà Abruzzo non ha l'intenzione di essere un comitato elettorale ha intenzione di essere un'associazione
Che i radicali italiani sviluppa lotte
L'ottenne politiche
La qual cosa significherà ovviamente rivolgerci alle istituzioni come abbiamo fatto nei giorni scorsi abbiamo chiesto
Con un appello con una lettera in primis al Presidente
Al neo Presidente della Giunta regionale ma al Presidente del Consiglio i consiglieri agli assessori credo che l'unico esterno si appunto Giovanni Lolli me lo ricordo appunto dal settantasette eravamo studenti
Insieme qualche volta ci vedevamo all'Aquila opterà
Ecco dico e ci siamo rivolti
Lo abbiamo fatto come amnistia giustizia libertà Abruzzo quindi come Radicali abruzzesi allora loro appunto ai consiglieri agli assessori e i Presidenti affinché aderiscano a questo Satyagraha
Per la giustizia giusta per l'amnistia per l'indulto per le condizioni segnatamente di salute insomma dei carcerati che ne pensa di Nesta Governatore
Che idea si è fatta di tutela devo dire che quello che leggo sul giornale oggi sabato ventisei luglio
E confortante per quanto riguarda le trivelle nel mare Adriatico
Incerto in limiti nella consegneranno le loro osservazioni per nella procedura di Valutazione di impatto ambientale al Ministero a Roma
Il giorno prima della scadenza quindi attenzione alla consegna mi permetto di segnalare il
Ministro dell'ambiente che era direttore generale Clini
E appunto stato sanzionato dalla giustizia italiana e certe volte
Avvengono delle cose che noi radicali conosciamo bene ad esempio apro e chiudo parentesi immediatamente
Alla alla Corte europea al Consiglio dei Ministri che regge la Corte europea dei diritti dell'uomo il nostro dossier di oltre sessanta pagine è stato letteralmente ultimamente occultato
Quindi però
Poi lei consortile però tornando appunto alla Giunta alla nuova Giunta regionale saluto con piacere anzi
Attenzione alla consegna di questi
Documenti contro le trivelle nell'Adriatico un altro problema che non so se siamo in chiusura però l'ultima domanda una curiosità voi nel Partito Radicale ancora
Cari italiani vi chiamate Company Company e cioè il documento partito che ancora compagni è vero benone ci sono ad esempio i repubblicani
Sto pensando in questo momento Peppino Scarselli eh che vedrò lunedì ho già visto
Vecchio repubblicano Capogruppo appunto di civica di Teramo civica laiche verde con Pannella Bettini grazie a scucire Marra Ivan Graziani e al Comune di Teramo appunto e novanta
I repubblicani esempio nella zona Dipro quelli al Partito repubblicano Mario nella zona emiliana e si chiamano compagni
I socialisti e cioè si chiamano compagni adesso si sono nelle fine a fine anno no Company anche all'interno Partito Democratico dominante si chiamano così però voglio dire Enwenoui no niente diamo come dire abbandonare questa tradizione che è una tradizione risorgimentale dati allora la storia certamente e quindi siamo per cui
Agli amici e ai compagni
Alle amicizie e altre compagnie per le spetta idrici e che cosa posso chiedere se mi si mi è consentito l'appello finale iscrive vedi
Al partito radicale
Ma non violento transnazionale tra spartito e alla costituenda amnistia giustizia e libertà so
Bene grazie a Roberto Griffoni
Di amnistia giustizia e libertà Abruzzo un pensiero radicale il suo in tutto e per tutto grazie essere stata oggi ospite
Qui con noi a quarantacinque giri grazie a voi ecco quarantacinque giri invece noi ci ritroveremo domani per un altro appuntamento arrivederci