29LUG2014
intervista

Intervista a Fabrizio Cicchitto sull'intervento del Ministro degli Affari Esteri Federica Mogherini sulla situazione in Medio Oriente

INTERVISTA | di Giovanna Reanda ROMA - 00:00. Durata: 5 min 54 sec

Player
Nell'intervista si parla anche delle nomine dei componenti della nuova Commissione Europea e della figura di Federica Mogherini.

"Intervista a Fabrizio Cicchitto sull'intervento del Ministro degli Affari Esteri Federica Mogherini sulla situazione in Medio Oriente" realizzata da Giovanna Reanda con Fabrizio Cicchitto (deputato, Nuovo Centrodestra).

L'intervista è stata registrata martedì 29 luglio 2014 alle ore 00:00.

Nel corso dell'intervista sono stati trattati i seguenti temi: Abu Mazen, Arabi, Arabia Saudita, D'alema, Egitto, Emirati Arabi Uniti, Esteri, Europa, Fratelli Musulmani, Gaza,
Guerra, Hamas, Israele, Kerry, Libano, Medio Oriente, Ministeri, Mogherini, Netanyahu, Obama, Pace, Palestina, Palestinesi, Politica, Qatar, Renzi, Siria, Ue, Usa, Violenza.

La registrazione audio ha una durata di 5 minuti.

leggi tutto

riduci

00:00

Scheda a cura di

Enrica Izzo
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Con il presidente della Commissione esteri della Camera Fabrizio Cicchitto
Parliamo di questa pertanto verso modelli sulla situazione mediante la situazione sicuramente drammatica
Che cosa può fare l'Italia intanto
Ma secondo me il Governo italiano deve appoggiare
Il
Progetto di pace avanzata di eccezione
Tutti
L'unica
Possibilità
Tutti realizzare in primo luogo una convergenza fra una parte del mondo hanno
Al proprio interno
E una convergenza anche con Israele quindi è un milione figliolo metti riguarda
Grazie
Riguarda ovviamente perché l'inserzionista hanno detto di più
L'Egitto e
Che alcun sostegno anche dell'Arabia Saudita
E delle
I dati linee direttive
Questa è un'ipotesi di pace che evidentemente implica
Una sorta di
Neutralizzazione Titta punto di vista militare
In piazza in modo tale aggiungo io da
Restituirla
Ai
Dei palestinesi sono liberi e non
Oppressi dalla linea di Hamas
Che mi fa
Degli
E gli scudi umani rispetto alle loro
Che
In questo modo è un circuito infinito che provoca solo
Lutti e
E tre anni altre linee
Secondo me
Sono
Totalmente sbagliata quelle per intenderci portati avanti fanno perno sul Qatar e su
E su
Il sud
Diciamo così una richiesta che viste
Porta
Solo brutti età
Senta
La posizione di Washington
Gli americani
Perché in questi anni
Come dire gli attori
Principali nell'Area
Sono rimasti gli stessi non sono cambiate le linee
Lei come la
Agli enti locali alla
Io non sono tutti punti facendo
Di
Lavoro diplomatico non sono un diplomatico non neanche
I vincoli che
Indubbiamente amministrativa
La mia sensazione francamente
Perché
In questi ultimi tempi
Con alcune correzioni fatte in questi giorni da Obama
Però
In linea
Dipartimento di Stato è stata assai singolare
Il senso e cioè
Che
I vigili tutto
A
Coperto il suo tempo la fratellanza musulmana e questa vicenda
Servisse allo sbando
Determinando un'attenzione con Israele che non c'è un mese
Cioè una sorta di impianti praticate ma così non lo so che ci sono soltanto una Commissione autisti andiamo del non è che non riguarda solo la faccenda
Il severo palestinese
Io le domando se una linea seguita negli Stati Uniti in quel caso non solo da loro
Sul
Il parere delle il padre
Sul Libano sulla stessa rivoluzione siriano e così via sia stata una linea giusta
A mio avviso c'è il rischio di una catena di errori
Da parte degli Stati Uniti e trattandosi
Di un soggetto
Di grande importanza che ha svolto un ruolo di grande equilibrio nell'aria
Una défaillance di questo tipo di spesa e pericolosa mi auguro che venga corretta ho visto qualche accenno di correzione nelle ultime dichiarazioni dello stesso che noi
E di Obama però
Che ci siano stati gli sbandamenti questo input
Presidente le posso chiedere un parere sulle nomine in Europa
C'è tutta la vicenda Mogherini scrivono che rinnovabili dell'incontro su D'Alema interni
Perché lei c'era no io non c'ero io non c'era né a voi siete passati ma secondo lei questa una sorta di auto candidatura lei però andare a conoscere bene
Ritengo che ineriscono venga anche vero conosco bene ma non ero presente al colloquio tra due
Personalità diciamo chiusi
Significative come R zitta Lerna possano ne è parlato di tutto
No nomino molto in questo terreno perché non ho nessun materiale chimico
Audizione di nomine invece bisognerebbe Governo secondo lei anzi fa bene appunto
Continuare ad avere come unica candidata
Nostro bellissimo
Sì è la porta accasarsi
Sì in una porta a casa
Si è pronunciato troppo presto e rischia
Ed rischia diciamo così di complicare inutilmente la vita
Un soggetto politico nuovo che ha messo anche lui a chi ha avuto il merito di mettere in campo
Si sta comportando bene se Brescia nel classico diciotto mesi
Inadempiente lei sarebbe pagherà
Paga lo scotto tutti
In un
In un
In un mondo quello dei ministri degli esteri dove diciamo così
La
La forza delle tradizioni non dico della gerontocrazia molto forte
Paga lo scotto di essere una persona totalmente nuova
Però
Di assoluta competenza e professionalità se ci fosse stata la Bonino lo sappia non si può fare il discorso d'estate Emma Bonino analoghe sottile perché
Collabori Lo Sciuto dei dissensi di merito
Per esempio sul d'Egitto e abbiamo numeri diversi però se Israele nell'Unione europea avete servirà
Verso i beni
Sino ad esse è inutile che ci mettiamo a farla
Discorso sui siti
Grazie Presidente grazie