14AGO2014
dibattiti

Panorama di mezzo agosto: incontro con Giuseppe De Rita, presidente della Fondazione Censis e della Fondazione Courmayeur Mont Blanc

DIBATTITO | Courmayeur - 18:00. Durata: 1 ora 23 min

Player
Nell'ambito della manifestazione promossa dalla Fondazione Courmayeur "Panorama di mezzo agosto 2014".

Registrazione audio del dibattito dal titolo "Panorama di mezzo agosto: incontro con Giuseppe De Rita, presidente della Fondazione Censis e della Fondazione Courmayeur Mont Blanc", registrato a Courmayeur giovedì 14 agosto 2014 alle ore 18:00.

Dibattito organizzato da Fondazione Courmayeur Mont Blanc Centro Internazionale su Diritto Società e Economia.

Sono intervenuti: Giuseppe De Rita (presidente della Fondazione Censis e della Fondazione Courmayeur Mont Blanc).

Sono stati discussi i
seguenti argomenti: Amministrazione, Burocrazia, Crisi, Decreti, Economia, Globalizzazione, Governo, Impresa, Italia, Lavoro, Politica, Renzi, Riforme, Schumpeter, Societa', Sociologia, Stato, Sviluppo.

La registrazione audio di questo dibatto ha una durata di 1 ora e 23 minuti.

leggi tutto

riduci

18:00

Scheda a cura di

Guido Mesiti
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Quello che diceva il Sindaco poco fa ci sono cittadini attenti consapevole che nulla sarà più come prima
Una nuova maturità civica lo sport gente che ha capito che lo spreco incide direttamente sulla loro vite che al posto di lavoro è un qualcosa che si conquista ogni giorno in modo competitivo
Gente che
Con entusiasmo e dedizione ogni giorno cerca di migliorare e di competere di fare di più e dall'altra parte invece sono quelle che sono un po'annichiliti son di fronte a fenomeni che storicamente non conosce coro e quindi sono ansiogeni non vogliono cambiare cercano di rifugiarsi nelle vecchie nere nelle vecchie casacche ormai non possono più essere le case che sono state sempre di un tempo
Dal punto di vista invece pubblico noi assistiamo e Beppe l'ha scritto in diversi articoli sul Corriere a un fatto completamente diverso assistiamo a quello che tu hai definito un vitalismo giovane
Una volontà profonda di cambiare come mai c'è stata in questo Paese
E il terzo argomento direi che colpisce profondamente e la crisi dei corpi intermedi ed alla rappresentanza sociale
Papà Francesco telefona direttamente i fedeli
Renzi si presenta nelle scuole parla quei docenti parla con degli allievi Marchionne si presentano i stabilimenti parla con gli operai con i tecnici
Insomma però
Tutto veramente cambiato rispetto solo qualche a qualche mese fa sicuramente rispetto all'anno scorso che eravamo seduti su queste stesse poltrone
E allora quasi i migliori incominciano a capire una cosa fondamentale
Che
Praticamente ogni volta che decidiamo di non cambiare quando dobbiamo cambiare dobbiamo cambiare il modo più tra lastrico più profondo e spesso più doloroso
E vorrei quindi concludere con una bellissima frase che tu in un pezzo qualche tempo fa hai preso da Croce solo la vita cura la visita
E come e come sala questo lo vedremo qualcosa citerei tu qualcosa citerà Mario nel confronto con il prorettore del Polo imporre tecnico prof sono essa Montanaro sull'innovazione su sull'economia Expo e poi ognuno di noi tornando a casa è il fatto nota la propria fortuna grazie
Grazie
Allo storico
Grazie al Sindaco grazie al presidente Violante
Anche le ricordo
E mia moglie
Io lo ringrazio
Il Sindaco
Lo ha già fatto per iscritto ma lo ringrazio in pubblico dal fatto che in fondo mia moglie è stata riaccorpati a Courmayeur
Due mesi fa in modo molto collettivo molto partecipato
E anche molto movente per certi versi
E ancora oggi quando giro per il Paese sono aiutato in questo mestiere che non conoscevo il mestiere di veto
Dal fatto che tutti quelli che mi incontrano mia braccio non mi ricordo ricordo al fatto che mia moglie camminavamo mano nella mano Sipra la cosa che ricorrono di più
Sotto a capo
Facciamo una riflessione oggi su con la situazione italiana
Oggi
Ed è una situazione da
Con un con Mario Deaglio sono
Qualche decennio che ragioniamo di cose Italia e quindi parto da una sua affermazione
Negli ultimi tempi Randone credo tre-quattro giorni fa ha scritto sulla stampa una sorta di
Esigenza di ritorno alla normalità antica
Perché solo nel ritorno alla normalità antica o legato a una normalità antica si può pensare a uno sviluppo del Paese può pensare al sogno
è un tre per cento di aumento del reddito se non c'è questo meccanismo di normalità antica non ce la facciamo
Allora parto da questa riflessione ma normalità antica
Noi abbiamo vissuto
Mario Deaglio ed io abbiamo scritto addirittura un libro sui gli anni Settanta ne abbiamo vissuto gli anni in cui
Nel reddito marciamo altre tre e mezzo per cento la
Io ho vissuto anche quelli precedenti negli anni Cinquanta e gli anni del Piano Vanoni dove scrivevamo senza nessun dubbio che c'era una possibilità di fare il cinque per cento l'anno e poi si faceva
Nel piano anonimo scrivemmo negli anni successivi lo facilmente
Oggi sul collo meno zero uno al meno zero due meno zero uno danni ormai dal due mila sette in poi che s'di che sogni partirà
Mi che sogno parliamo
Tre per cento può essere un sogno perché non lo è stanco prima
Non lo è stato ed è la mia chiave di lettura da sempre perché non è stato un sogno e stando la somma di tanti sogni
Gli italiani hanno sognato per tanti anni alcune dose estera sono fatta le tante cose che
Avevano sognato
Penso ad esempio al sogno della carta era per della casa ma chi di noi poteva pensare che l'ottantacinque quater novanta per cento italiani sarebbe fatto la prima casa
Chi di noi poteva pensare che il trentasette trentotto per cento in tre anni si sarebbe fatto una seconda casa
Chi di noi doveva pensare che negli anni settanta le imprese industriali italiane sarebbero raddoppiate rispetto allo stock di imprese che era stato fatto nei cento anni precedenti
Chi di noi dobbiamo pensare che quelle insieme di popolazione fatta di secondi lavoristica lavori sommersi di
Di gente mio vera in FIAT che facevano gli idraulici il sabato la domenica e poi diventavano piccoli imprenditori sarebbero stati addirittura subfornitori delle grandi aziende Italia
Italiane che straniere
Chi di noi poteva pensare che
Borghi abbandonati attraverso lenta l'arrivo di di persone che compravano seconde case sarebbero diventati i luoghi dove vengono a vedere la qualità della vita italiana tutti gli europei
L'idea del borgo della vita del borgo chi poteva pensare che noi
In qualche modo avremmo avuto ed essa era il sogno una
Capacità di mobilità l'auto la bottiglia augura pericolanti
Chi di noi poteva pensare perché poi l'abbiamo fatto e oggi ci pesa che avremmo avuto casse piene di cose
Se oggi abbiamo dei problemi e perché non consumiamo proprio perché abbiamo l'ormai che troviamo che di vestiti e abbiamo anche troppi
Non questo meccanismo di accumulazione
Patrimonio
Medi consumi l'impresa è stato un meccanismo è stata la somma di tanti sogni è stata la nostra normalità
Chi di noi poteva pensare che i nostri antica i nostri vecchi sì avrebbero pensato a una congenita attiva avrebbero
Fatto magari pensionati Dio prevenzione abbia cinquantatré anni si sarebbero fatti una seconda vitalizia
E l'abbiamo fatto
Abbiamo fatto
Il fatto vero perché l al quella normalità antica cui
Mario sul sito differimento in questo articolo non non è passato da affrontare i problemi nuovi che aveva
In qualche modo sono state quella norma rilevanti che è stata anche
Dei costruita
Molti hanno pensato specialmente in qualche
Economista di alto livello che fosse tutta colpevole quella norma rilevanti indica che fare case seconde causerà una patrimonializzazione
Se
Indebita che fare troppe piccole imprese ci portano ad essere un popolo di nani
Perché fare
Il lavoro il secondo lavoro il lavoro sommerso era creare lavoro nero ed evasione fiscale
Che
Creare longevità attiva significava creare un sistema pensionistico disperato perché è propenso a distruggersi
Molti hanno in qualche modo creato una dimensione di colpevolezza di questa norma vibranti
Io ve ne sono stato forse il il maggiore Cantore in questi quarant'anni e ritengo che probabilmente deva andava conservata Di Pietro
Andava valutata per quello che erano storni di milioni di persone che per avere quel sogno avevano fatto una fatica boia e avevamo costruito un'economia
La settima potenza industriale del mondo
è andata no
Non c'è io posso anche dire posso rimpiangerlo nonnulla rimpiango perché è stato un grande processo
Però non non attinti in qualche modo non era
Anche perché come ho detto prima non molti di noi ci hanno creduto
Non molti di noi hanno creduto che continuare su quella strada di fare impresa di fare trasporti in parte trasformare il sommerso o il pretenzionatore in imprenditore eccedenze poteva essere ancora valido
Molti non ci hanno creduto molti sanno creduto quello che è vero perché poi bisogna stare la realtà dei fatti che la realtà degli ultimi dieci anni a
In qualche modo
Ridotto alla potenza di quella potenza di quella norma rilevanti
Un motore che era stato potentissimo sia trovato un motore che
Era ancora potente ma non era capace di resistere alcuno qual era il nuovo che avanzava non era
Quelle cose che ci diciamo alla fine della Prima Repubblica nella Seconda Repubblica nuove avanzano nove avanzano cose molto più voluta
Alla globalizzazione era la finanziarizzazione la tecnologia
Era era atti e erano i vincoli europei
Tutti tutte cose che in qualche modo è erano implicitamente contrarie
Alla normalità antica rigore per
Dei nostri sogni Vigonovo
Perché la finanziarizzazione c'è allontanato dall'economia reale e vera noi l'economia reale e tutti noi anche il più piccolo negoziante Igor versa cosa all'economia reale ma la finanza
Il modo di fare risparmi nel modo
I fondi contro fonti i tassi
è una cosa che non ci compete e che non sappiamo gestire tant'è vero che lì mi deleghiamo bene che vada al direttore della banca hommes male che vada a qualche
Venditore di fronte
L'internazionalizzazione la globalizzazione era contraria alla nostra realtà
Dei sogni perché la realtà dei sogni era tutta localistica qua prima casa o seconda casa l'impresa lo stabilimento con una
L'appartamento imprenditore altri al piano
Di sopra la realtà della mobilità il borgo era tutta localistica la globalizzazione è stata
Corso
è stato lo so che a quel punto
Soltanto qualcuno è riuscito a entrarci dentro o la grande impresa tipografia atto o la piccola impresa vini sia che faceva un determinato tipo di prodotto magari di macchina utensile euro
Mi made in Italy raffinato entrando nella logica globalizzazione tutti quanti noi me compreso della globalizzazione
Siamo fuori
I due terzi della popolazione italiana è fuori dalla globalizzazione i due terzi da Tanzi quattro qui della popolazione italiana e fuori della finanziarizzazione
I la metà
è fuori dalla nuova tecnologia della digitalizzazione
I nostri figli i miei nipoti sono più bravi di me naturalmente in quello ma è un'Italia che
Per metà anziana negli anni e per quella metà fuori dall'ABI dalla tecnologia a monte
E
L'ultima cosa che è venuta in questi ultimi dieci anni è stata l'esasperazione della dimensione soggettiva
La soggettività che era stata la grande Morlacco nel fare impresa sono piccolo sono
Operaio sono piccoli piccolo artigiano faccio lavoro nero però l'ambiente da mia moglie ridiventare i piccoli imprenditori
La mia moglie è di fare Cazzola di fare seconda casa di fare la mia macchina seconda ma anche
La terza manchi noi in qualche modo
Quella della soggettività e abbiamo avuto tutto
Ma negli ultimi dieci anni dove è andata a finire il progettista è diventata soggettività istituti
Esistenziale
è diventata la tematica della fecondazione eterologa è diventata la tematica verrà nell'eutanasia cioè
Tutte cose estremamente dentro ma che non producono nulla
Come la soggettività di una volta produceva la voglia di crescere la voglia di vincere la voglia di lottare questa
Si difende la possibilità di morire
In modo dignitoso di si difenderà possibile di avere figli anche
Davamo lungamente dire oddio nero non non mentre
Nota importante la piccola cosa interno all'esistenza del singolo
E quelle e
E queste somme qua i quattro fattori
Che hanno in qualche modo caratterizzato negli ultimi anni la globalizzazione la finanziarizzazione la tecnologia è una soggettività esistenziale tutta diversa da quella potente precedente
Allora viene detto quale la difficoltà di un Paese come il nodo
Le l'antica normalità quella che ci ha fatto forte
In qualche modo non è non è in grado di resistere a queste novità che abbiamo
Fa rima queste novità in qualche modo sono e straniante rispetto alla nostra vita rispetto al processo di sviluppo
Forse nella nostra vita contro perché magari qualcuno di noi c'è un figlio
Che che fare
Il leader può fare e il manager all'estero quindi sta dentro la globalizzazione o vive nella City di Londra fare finanza o troppo o magari a
Grandi capacità tecnologiche conosce ho fatto anche la piccola aziendina di di appalto nel sul telefono sui telefonini c'è c'è c'è qualche conferma quello che è importante è che il sistema
In queste due caratteristiche l'antica normalità e
La strana modernità nonna il senso dello sviluppo Nona il gusto della sfida non è il senso non è il sogno non ai bisogni
Senza sogni diceva
Lo citava Mario quell'articolo citava un un vecchio
Segretario già Dellomo senza i giovani non si va da nessuna parte
E mi e questa è la realtà dei fatti
Una realtà dei fatti è che come diceva prima Ludovico
Rende questo Paese nel suo complesso un Paese disincantato un po'un po'senza grande voglia di intenti
Succede qualsiasi cosa variazione allo scritto nel mio ultimo articolo sul Corriere la reazione ce ne faremo una ragione
La FIAT se ne va in America ce ne faremo nel gioco
Cottarelli torno a fondo monetario e non fa più la spending review ce ne faremo una ragione
Tutti gli altri esempi sono più che un più seri ma qualsiasi cosa succede cerca faremo arriverà la troika governarci per controversie ne faremo una ragione
C'è questa specie di antica dopodiché italiana di nonna drammatizzare tutto sia
Se arriva arriva certi costi ciascun vinceremo a risolvere il problema ma questo non è possibile
Non è possibile almeno si cerca di non renderlo possibile di evitare questa specie di
Ha concesso acconcia mento continuato un po'cinico attraverso cosa
Attraverso quello che diceva
Ludovico il rilancio del primato della politica
Si può essere
Felici non felici nell'attuale Presidente del Consiglio però quello che è certo che
Quello che è certo è che non
Che lui rilancia il primato dalla politica
Non ci sono
Milioni di sogni Sella politica
Non ci sono problemi da affrontare quelli del problema frontale c'era politica che a fronte
è un è un vecchio
è un vecchio data in Italia visto del primato della politica
Agli inizi della Repubblica due persone impersonava no l'idea che
Lo sviluppo dovesse essere fatto da milioni di persone Vera De Gasperi e altri invece che dicevo bisogna fare il primato alla politica fu
Il Dossetti il Dossetti no la sinistra democristiana in modo
Il Moro e identità
E Berlinguer e e e i comunisti che avevano dentro
Loro DNA il primato della politica
Noi oggi abbiamo di fronte a una crisi vera perché io otto o cercato di spiegare che la crisi che
è vero perché non c'è più la forza di spenta
Nell'antica normalità e vera perché la modernità che c'entrano dentro
Non abbiamo saputo
Regolarla e valorizzando e ne siamo ne abbiamo avuto solo le ricadute negative che ci sia qualcuno che dice ma
Neri ripropongo il primato dalla politica è una cosa quasi normale
Può piacere può non piacere la persona
A avversi anche mediatici non piacevoli alcune volte da altre volte invece appunto parla con i bambini cantano i bambini sembra anche simpatico ma quello che importa non è
La sua simpatia o antipatia personale lui rilanciando ITEA che in un momento di crisi è l'unico soggetto che ha una sua capacità una propria capacità di movimento della politica
E quindi tutto il politica
Tutto è politica si può fare l'accordo Berlusconi competizione Nico si può fare qualsiasi cosa si può fare la riforma del Senato si può cambiare il bicameralismo si possa si può fa tutto si può fa un primo
Un o comunque
Un bipolarismo che invece è un tripolare io no no successivo Vaffaday vinca la politica passa che
Il
La la logica
Dico R uno è
Fa è Napoli
Anche la frase con cui ha cominciato a far politica cambiare verso Alitalia non è altro che una esigenza politica
Anche culturale per certi versi ma quando la politica
Non ha una sua capacità di strutturazione interna della decisione diventa fatto culturale diventa invito diventa dimostrazione diventa addirittura esemplificazione fate come me
Se io speranzosi o coraggioso forza fatelo anche voi
Era una politica nonna la capacità
Di mettere insieme i soldi
La politica non ha la capacità di
Tradurre i bisogni della gente in fatti reali la politica più ancora non ha la capacità
Di tradurre se stesse infatti RIA
La nostra crisi di oggi sta lì
Ma sa di esilio ingenua politica che riprende centralità
Perché era politica Cristaldi l'unico soggetto riprende centralità ma non ha la capacità di
Tradurre se stessa in qualche cosa di concreto
Può essere distruttiva delle dicono che c'era prima
Non a caso rottama
Non a caso distrugge la la parodia intervenga il Paese dal sindacato allegramente un mezzo alle Province
Non a caso in qualche modo induce avevamo un'idea che soltanto la verticalizzazione del potere inerti in piccoli ristrettissimi circoli potere può garantire
La politica in quanto vale però non ce la fa
Non ce la fa perché
Avendo in qualche modo questa esigenza di non avvenire
Un rapporto con i sogni della gente perché i bisogni della gente vengono rappresentati dai parlamentari no sono
Dei poveracci pendo rappresenterà dei sindacati sono veri dei fannulloni insomma vengono rappresentati da i corpi intermedi è meglio non averli prelievi
La politica resta chiusa in se stessi
Resta nulla
E cosa può fare la politica e resta nuda se non fare politica
Fa una riforma del Senato ma è una riforma della politica fra la riforma elettorale ma è una riforma degli politica
Non c'è
Il meccanismo di congiunzione della politica con una realtà sociale con la realtà dei fatti con la realtà delle aspettative della gente e quindi la gente pur
Nel riconoscimento che
La politica si dà da fare è che l'attuale Presidente del Consiglio c'ha tanta buona volontà e che
Speriamo che io vada bene perché poi questa è una frase con cui il ROS lo accompagniamo un po'tutti però alla fine
No non c'è il rapporto
E perché non c'è rapporto
Pensate I due aspetti che in qualche modo hanno dimostrato anche se
La gente o probabilmente neppure la politica se n'è accorto che la politica non riesce
A tramutarsi in fatti reali
La tematica
Dei tanti decreti e la tematica delle riforme
Paese che partito dicendo è arrivata la politica verso la politica fa le riforme
Se escludiamo l'unica vera riforma che è stata fatta in Italia negli ultimi tre o quattro anni è stata quella sulle pensioni
Ma anche le
Il meccanismo di attuazione del meccanismo di
Incardinamento dalla riforma sulle realtà quotidiane sui numeri quotidiani su
Sul
Sulle perdersi dal degli uomini che guidano sente strutture amministrative alla fine l'implementazione di quella riforma è rimasta incasinato
Le altre riforme
Una riforma al mese non sono arrivate
Già un pazzo ancora l'aspettiamo mamma la Riforma Pubblica amministrazione e meglio lasciar perdere perché non è nulla e possa essere chiamata riforma la riforma giustizia forse dovremmo
La riforma dell'IVA semplificazione amministrativa
Non c'è
Perché la parola riforma
è una tipica cultura del della politica riforme o ri il riformismo come
Struttura operativa dello del prima buona politica ma sono anni
Sono anni la mia generazione aveste tre generazioni dei politici che volevano fare i riformisti non è quella la strada
Perché era l'idea che cura la vita è la realtà quotidiana che va affrontata non puoi astrarsi dalla realtà quotidiana disegnando un'altra riforma di Fernando un'altra vita che che ha in testa
E questo è stato un elemento di debolezza sarà un elemento di debolezza perché un primato dalla politica che non era last la cappella
La capacità di e venire incontro alla gente
Attraverso
Lo alla l'illusione delle riforme
Perché diventa un'illusione cade anche come cultura della politica
Come primato valore cade proprio prima fu
Perché è scegliere sarà veramente una logica che conosciamo benissimo la conosce un comma
Una cultura che viene dall'altro le riforme che le farle fra
Chi pensa dall'altro la società italiana e pensa che base informativa
Non è così non incontrerà in mai nessun singolo ma anche un piccolo sognatore del mondo se disegna una riforma dalla aeromobile e invece questa è stata
Ed è per certi versi e non è soltanto una colpa dell'attuale Presidente del Consiglio è una cosa che
Edifici che viene da lontano avviene età una cultura riformista tipicamente
Di Democrazia Cristiana di sinistra è socialista
Due due culture che Nick sono finite da molto tempo come del resto anche la cultura ideologica dei comunisti questa idea che bisogna riformare per riforma per sviluppare
Berlinguer diceva occorre il cambiamento per avviare il cambiamento è no
Devi metterti e lì e gestire il cambiamento che c'è non non è affatto
Ed è questo
Questa incapacità questa debolezza del privato la politica che oggi il gioco
E la seconda cosa su cui la politica ha giocato
Troppo in questi ultimi anni è è stata la
L'accorrere
Su un po'tutto attraverso tanti decreti legge
Riforme dei crediti credo che dal Governo Monti ad oggi non abbiamo fatto
Una decina i decreti legge
Approvate praticamente sempre perché c'è sempre il sul voto di fiducia quindi non c'è manco discussione
Che rinviano anche quando non sono
Distinte disegni di legge delega a decreti attuativi
Credo
La stima e che su duecento
Decreti attuativi disegnato io previsti dai
Negli ultimi tre anni i decreti legge se sono stati scritti in una trentina di decreti attuativi e con pure troppo
A quel punto non servono più e niente i salva italica esiti
Svegli aiutarli ad
Sblocca Itavia tutti questi decreti altisonanti che si traducono in decreti attuativi che non ci saranno ma
Non ci sarà l'attuazione
E che cosa è un primato politica senza
Capacità attuativa
Cos'è un primato politica senza una capacità di
Trasformare quello che si pensa
Cambiamo Lauder
Sanitarie in una realtà effettiva
Essa quindi secondo me la difficoltà di questo anno se potete anche in questo è stato
Per cui alla fine
Da capacità attuativa
Dove viene
Viene ordini ombrello
Viene dalla
Molto spesso dal tran tran quotidiano che si sostituisce
Al alzate Italia sblocca i danni alle cose dei grande impegno oppure viene da una
Attuazione strisciante delle direttive europee
Chiamo sempre più governare i dall'esterno
Pur in questa selva di riforme dei decreti
Legge siamo governati da lì deve esser oppure stiamo cover nati dal nulla nel di una pubblica amministrazione senza
Più metro cubo pensa più forza
Allora la
La prospettiva che noi abbiamo
è quella di capire se
La questo primato della politica che onestamente non possiamo negare che ci sia
Non possiamo dire no ritorniamo al De Gasperi svolto della nel dar conto del TAR di libertà del terzo Fazio I sogni e agli impegni di ciascuno
Come Degasperi gran dovesse la ricostruzione e rifà deve lavori rifà per le case dove stavano prima mi fa delle fabbriche lo fa bene fa dei lavori pallini daziario civile e noi pagheremo i danni di guerra
Ma oggi non c'è più questa questa fiducia nella gente
Io prima avevo politica non è che distrugge la fiducia della gente il risultato del fatto che la gente non si impegna più o non ha più sogni
E quindi se oggi dicessimo a milioni di italiani seguite i vostri sogni si guarderebbe Rollo specie Cembra qual è il sogno mia
Tanto vale che ci pensi qualcuno
Prima della politica anche la sostituzione
Di una vitalità un locale di radicalità molecolare
Più la vitalità di ciascuno di noi
E allora il problema è se la politica può aveva un senso oggi visto che gli viene data
Visto che storicamente la congiunzione di una
Di una crisi dell'antica normalizzare di una crisi della modernità non vissuta la politica non può non essersi non può non avere
Lo dico io che non so mai stato una manteneva politica e tanto meno di quello attuale
Per
Non poc'non può che esserci ma il vero problema è con quale capacità di organizzazione subalterno alla politica di quale capacità attuativa nel quale capacità di essere
In qualche modo concreta
E non soltanto di annunci oppure di accuse a chi
Non ci crede di essere dei conflitti
Se la politica a questo tipo di esigenza
L'esigenza si risolve in un modo solo
Che può non piacere ma è così
Si risolve dando spazio al potere pubblico al potere dello Stato
La politica nuda non serve a niente sempre solo a combinare affari dietro accordi politici
O a combinare accordi politici e qualche volta anche qualche affare su tutto
Da sola senza uno uno Stato che intervenga che trasformi le cose che faccia attuazione mentre gli politici che faccia
Capacità
Di raccordo comma la realtà quotidiana Napoli via non fa vita e non cura la vita di ciascuno di noi
E purtroppo qui sta il problema a mio avviso più grave che abbiamo che noi abbiamo una politica senza Stato
Lo Stato amministrativo quello che
In qualche modo
Conosciamo esiste sempre di meno
Possiamo fare tutte le riforme della pubblica amministrazione che volete ma
Quell'apparato dello Stato che in qualche modo gestiva
La la normale gestione realtà del della quotidiana vita del Paese attraverso
Magari demenziali atti amministrativi beh non c'è più
Noi frequentiamo le stanze romane sappiamo della maggior parte delle stanze ministeriale sono
Abitate da zombie la gente che non non ha più nulla da dire nulla da fare
E che gli unici momenti di responsabilità sono INAIL tu ricerche ti magici non uso il cerchio magico mi sembra una cosa grave alcuni cerchietti sette otto dieci persone vicino
Hai politici che tentano di mandare avanti una volta era il Gabinetto adesso e cerchietto Maggi
Oppure nelle stanze non trovi più il vecchio funzionario ma trovi a quelle che a Roma chiamiamo Lerner Spina
Le vesti ne sono i funzionari di tre o quattro grandi società di cui
Di consulenza la McKinsey Berna sia anche da cui
Ernestina la cappa PRG. che mettono i loro funzionari dentro grandi contratti
Di milioni e milioni di consulenza che diventano sostituzione dei funzionari
E fino a quando tu c'hai uno Stato Fanton cerchietti magici Ermes tiene tu non hai uno stato e la politica non ha uno strumento reale
Perché non c'è niente da dire nei momenti di crisi e questo è un momento di crisi
Ritorno alla cultura che sembrava tradizionalmente superata
Che noi
Abbiamo avuto negli anni Cinquanta come dominante che in un momento di crisi ci vuole il soggetto generale dello sviluppo non può che essere uno Stato
Perché non c'è una realtà vibrante nella realtà sociale non può che ritornando Stato oggi ritorna la politica senza Stato malapolitica Tanza stando ha bisogno di uno Stato
Di uno Stato amministrativo di un'Amministrazione che funzioni
Oggi molto spesso per trovare un'Amministrazione che funzione lei andrà negli enti locali in alcune regioni ma non
A Roma non lo trovi più e questo è uno dei ponti colossali così come
Non si ritrova ancora uno Stato imprenditore ero stato amministrative ore erano state imprenditore non c'è più
Lo Stato imprenditore
è fallito abbiamo chiuso vivi abbiamo chiuso tutto abbiamo chiuso la Cassa del Mezzogiorno giustamente perché era
La fase in cui avevamo fatto lo Stato imprenditore perché la società era povera
Povera di energie e quindi era giusto che lo Stato facesse nel soggetto generale lo sviluppo
E invece oggi lo Stato imprenditore non ce la fa non c'è
Non illudiamoci che ci sia perché c'è una Cassa depositi e prestiti ci sia un sostituto e li rinunce non c'è una politica industriale non c'è una politica nelle comunicazioni
Non c'è nella capacità di fare una dimensione di entrata dello Stato mentre in realtà la corrida
Chi fa una delle cose fondamentali per il futuro dell'Italia chi fa la banda larga
Una Telecom che in qualche modo
è è stata privatizzata tre volte in maniera
Assolutamente
Demenziale che oggi non è
Non è certamente
Una struttura di intervento pubblico
Non fa parte dello Stato imprenditore non è l'aspetto che a fatica nei tempi instaurato la telefonia in Italia
Fra Telecom che in qualche modo oggi lo leggete sui giornali viaggia fra un accordo sono in dai in raccordo con indirizzi spagnoli e un accordo con i francesi secondo un'operazione che probabilmente tende
A salvare medio settantotto
Che 'sta roba
E che lavori diretti la politica site siderurgia italiana se non
La bravura personale dei Comuni
Signor inutili gravissimo commercialista di che fa il commissario rileva ma
E che fa il commissario perché non sa fare altro non c'è politica l'economia reale scompare all'orizzonte
Ma non c'è manco finanza in questo c'è soltanto il gioco di potere
Allora io sostengo ritornando al proponente anni eletti origine
Sempre con Diana ed insieme al sedici alle sei note lire
Dei degli scrupoli di Beneduce dei in cui sono nato e cresciuto che oggi è tempo lo dico in un periodo
In qualche modo avvelenato da decenni di privatizzazione liberalizzazione non hanno portato hanno
Io dico mirato a Roma se
C'è un primato la politica non c'è ok esserci un primato della politica la situazione ci deve essere una
Ricostruzione dello stato soggetto di sviluppo
Nella sua doppia versione dello stato di amministrazione dello Stato imprenditore se non ci sono queste due cose
La politica naviga al buio
Parla di politica se stessa fa nel funk annetto fa anche decreti può anche fare un'altra riforma del Senato ma serve soltanto h all'idea di chi
Potrà gestire il potere domani ma poi chi gestisce il potere domani senza nessuno strumento reale non ce la fa
Capisco bene mi avvio alla fine che
Riflettendo in questi giorni alle cose che vi avrei detto oggi
Mi son ritrovato molto simile a quello che era o meno negli anni Cinquanta
Però
La situazione non è così lontana
L'antica normalità Accardi ha cambiato linea
Ma non è riuscita ai esse l'asse portante
Del futuro
Elementi apparentemente futuribile la tecnologia la globalizzazione la finanziarizzazione la filosofia esistenziale della gente in qualche modo ha modificato arreso
Debole l'antica normalità ma non c'è tanto altro realtà dei fatti
Così come
Il primato politica
Dei costruendo e rottamando quello che c'era
Va a castrare i corpi intermedi eccetera eccetera in qualche modo ulteriormente ridotto la capacità di visita
Che cura la visita
E quindi c'è un problema molto semplice
Di
Recupero rischi fa il soggetto di sviluppo
Esagerazioni sviluppo come quando
Negli anni Cinquanta ci guardavano mentono dicendo macchine che fa lo sviluppo ci terremmo ridotto dopo che c'era un milione di persone pronte a fare sviluppo noi dicemmo quell'epoca
Che soltanto lo Stato poteva essere il soggetto generale dello sviluppo
Oggi c'è la politica non vuole capire in una logica sostanzialmente e incapacità di movimento dei veri false
Dei soggetti veri dei soggetti reali dei soggetti capaci
Di cambiare vezzeggiativo facili stare
Nella storia e non noi che ha reso
Si può finisco essere un dubbio
Per questo ritorno dello Stato imprenditore all'insegna di un privato però politica posso creare
E si sono già bene
Le
Avvisaglie una sorta di verticalizzazione del potere e in un certo autoritarismo
Certamente in Italia meno più blando o meno
Incisivo che in Russia o in Turchia
Con corpi io credo
Nell'ex primavere arabe
Però c'è
La personalizzazione che oggi viene esercitato dal Presidente del Consiglio è diversa dalla personalizzazione del potere
Del Berlusconi
Se più coscienza più freddezza più spregiudicatezza
Più serietà nel tipo di
Mi impegno invece che viene però Kikri costruita oggi un soggetto nello uno Stato capace di soggetto generale lo sviluppo sarà non è il vero padronanza il vero
Condottiero di questa
Di questa farsa
Sarà
L'attuale Presidente del Consiglio se non altro non lo sappia perché questa poi
Si dà l'idea che cura la vita poi a fine
I processi non sono mai così lineari così unidirezionali come sembra
Però è certo che questo è il punto su cui ci muoviamo
Io sono convinto che valga la pena corre il rischio concerto personalismo autocratico che è tipico voi dell'Ungheria Romania com'è la stessa
Russia comune della stessa Germania per certi versi accertati concordato si può correre il rischio
Perché senza quel rischio noi abbiamo una
Realtà in cui la vecchia normalizzando antica non
Rita
Ci rende in qualche modo soltanto nostalgici qui come eravamo stati bravi e rancorosi contro chi c'era
In qualche modo messo primo o o ho citato tassa come tasse o altre cose questo genere
La nuova modernizzando non non è in grado non è in grado di suscitare
Attenzione collettiva
Certo i giovani che fanno inventano
La nuova tecnologia fanno bene ma non suscitano prevenzione collettiva così come
I giovani che vanno a lavorare all'estero hanno la loro carriera ma non suscita convenzioni collettive
Così come
I grandi telegiornali sull'eterologo Paola
Ho la eutanasia crediamo emozione ma non certo tensione collettive tutto così come la finanza non crea
Noi abbiamo
Questi due elementi di crisi
Io descritto nei primi minuti vi vestaglia chiara per
Ce l'abbiamo fra le mani hanno creato un vuoto reale
Nella società italiana quel vuoto è stato in qualche modo subito surrogato da un primato la politica ha rilanciato in maniera
Del tutto inattesa perché
Sembrava che fosse una cosa antica
In certi casi l'attuale Presidente del Consiglio mi ricorda De Mita e sulle
Delle cose che nella mia testa sono
Preistoria eccolo
è così se rilancio della politica ma
Sede rilancio politica è necessario credo sia necessario
Anche se taglia fuori buona parte degli opinionisti di oggi me compreso probabilmente ma se rilancia la politica è
Necessario quel rilancio ha bisogno di un'unica condizione
Che la politica sappia darsi un'organizzazione statuale di stato amministratore listato imprenditore
Che oggi non c'è
Il rischio
Di autocrazia set di personalizzazioni ulteriore il potere rispetto a Berlusconi mosse però è meglio tentare di quella strada piuttosto che restare nell'attuale condizione in cui
Alla fine anche chi ha in mano il boccino
Con
Nel nome del privato la politica poi non sa cosa fare giorno dopo se
Se non obbedire all'Europa fare gli accordi sotto banco
Fare decreti legge che non vanno da nessuna parte e rischiando poi fra l'altro anche la faccia oltre che
La la natura stessa della sua missione
è un tipo direttore probabilmente di qualcuno che mi conosce da tempo vede come una sorta
Rincorrono ma vi assicuro che non è dovuto al fatto che
Ora stranamente
Motivo un momento un pochettino di difficoltà personale grazie
Grazie Beppe possiamo iniziare il dibattito c'è qualche domanda
Dal pubblico
Ora
Quindi è una sfida
Prego
Prego insulari
Ma suo confusione sembrerebbe un atto un po'di sfiducia nell'attuale conduzione
Politico economica italiana
No io non sono
Chi mi conosce sa che non ho mai avuto crisi si riduce
Il mio mestiere quello di valutarle cose utili di descrivere le cose come sono
Ritengo con parola troppo forte di essere un puro fra Roma no logo
Vedo la fenomenologia dei fatti quella Piro spiegherò me lo ho cercato di
Descriverla per come la vedo io ecco ho detto cose fenomeni in atto
Molto spesso nei fenomeni in atto lo vediamo sempre la la dimensione immediatamente la prima cosa è il cardine vediamo la dimensione negativo
Perché
Ci sembra che non
Non ci siano strade in una
Secondo me no c'è sempre stata questa è una società che
Ha vissuto sempre l'accadimento con qualcosa che arrivava
E che andava vissuto
Non andare imputato fuori
La fiducia di questi che io in questo sistema è che proprio queste
Che c'è stata sempre una sorta di convinzione ad affrontare i problemi del commesse erano
Non per come pensavamo che fossero la stessa
Rifiuto della cultura riformista ENIT legato a questo fatto
Che la rifiuti il riformismo era un qualcosa che vi sia le cose non vanno arriviamo noi ritorniamo hanno le cose vanno come stanno andando
Dobbiamo controllabile viverla del quotidiano e il cambiarlo nel quotidiano
E secondo me questo è un grande Paese per certi versi se non ha
La tendenza a vedere il quotidiano secondo un atteggiamento cinico che ho già citato sta succedendo questo ce ne faremo una ragione
Se evitiamo questa idea che ce ne faremo una Reggio comunque quello che accade lo accertiamo anzi se ne parla più quello che accadeva gestito e questa è un Paese che ha sempre fatto
Ha sempre fatto la fatica boia che ciascuno di noi ha fatto e ciascuno di noi nessuno escluso
Io non
Fare un mio mestiere
Augusto Roland andrà a fare il Presidente della Regione valeva ossia la Regione debba che non è che avevamo dei grandi musei ci siamo gestiti scusa scarni indicando
Il nostro mestiere scarne ricambio la vostra presenza davvero quello era
Punto
Che il fenomeno va trattato come fenomeno investito come fenomeno non può essere compresso ricondotto a una logica generale di chi dove ci si riduce o di riforma
Qualche altra domanda
Prego
Professore
La ringrazio
Senta

Concorda con lei che
Politica è stato devono coincidere che lo Stato deve essere imprenditore
Ma per essere imprenditori ci pone molti soldi Carlo tagli pigliava questo Stato che ha rubato affida ieri è pieno di debiti dove li piglia i soldi per essere imprenditore questa è la domanda che vorrei fare grazie
Ma
Vede
Però nella storia italiana
Lo Stato imprenditore nasce negli anni trenta
Che nasce da crisi finanziarie notevole
Ritiene trenta importo cuoia
Alla creazione allo sviluppo del Liri allo sviluppo dell'ENI era una crisi finanziaria era criteri grandi banche
Da un lato andavano andando stavano andando per far ridere grandi banche italiane
Beneduce fece liriche c'è la riforma bancaria fece limite fece fece CMR fece tante cose
La
Non perché avesse tanti soldi in mano anzi aveva un problema di crisi
Lo Stato imprenditore ma anche oggi
Avrebbe tanti
Bisogna i tanti denari avrete probabilmente per la risposta qualche denaro da una parte da un'altra da una posta un'altra
Se uno guarda oggi
La riforma della pubblica amministrazione ritiene l'incubo pensate che
La Riforma Pubblica amministrazione sono decine di migliaia di pensionamenti che costeranno di più di quanto si viene a risparmiare perché chi va in pensione va in pensione a spese dello Stato probabilmente i conti andando in pensione uno due gradi in più prenderà di che da pensionato che età occhio
Essendo il suo non cambi questa struttura dello Stato che è già cambiata perché Tucciarelli centinaia decine centinaia di ieri
In tre di impiegati pubblici tradizionale che Lima come Manduria pura manda in pensione ma alla fine
Che costano di più mentre lo Stato viene gestito dei cerchietti Ederle esterni interventi
Darei sterline
Significa che sta cambiando proprio la struttura
Onestamente scelto poi ci sono i diritti quesiti che è andato in pensione ritirato vorrei paga sempre però lo Stato oggi può essere fatto veramente io lo scherzo e e e mi indigno
Che lo Stato e vediamo se ho fatto per cerchietti e permessi metterò
Almeno è uno stato più semplice più semplificata che costa di me
E lavoriamo su un'ipotesi di quel genere piuttosto che
Rifare questa riforma della pubblica amministrazione in cui tutto uguale a tutto e in cui non si riesce ha cambiato nulla se non
La mobilità
Sui cinquanta chilometri che farvi dei poligoni
Eppure
Andando andate realmente la Riforma Pubblica amministrazione una legge conclamata con una una delle poche riforme fatte dall'attuale Governo
Eppure non è il problema di come
Si si si fanno le le risorse qui come si gestiscono le risorse
Certo che
Sentenze io voglio farvi imprenditore oggi il problema è non avendo soldi chi merita Enzo però lo stato d'oggi può ritornare a farvi un credito
Qualità fa l'imprenditore stessa sempre se ha qualche cosa che non sia
Puramente dinanzi al
Faccio un esempio perché il tempo è sotto gli occhi di tutti certamente oggi lo strumento principale che lo Stato ha per fare l'imprenditore nella Cassa depositi e prestiti posti un pozzo senza fondo dei conti
Però se si va a vedere come
Come esercita il suo potere un potere puramente finanziarie partecipata società finanziarie perché ce l'aveva società finanziarie andare a qualcuno di questi a Decima
La banda larga come la facciamo
Con chi la facciamo con cui noi non con quali soldi i soldi ci sono voluti la Francia
La facciamo noi
Con un fondo con Telecom Telecom è una società
Pubblica una società privata
Su cui non possiamo contare nulla su cui non abbiamo potere che facciamo casso del lo Stato si ricompra belle controversa liberalizzando o privatizzata in maniera indecorosa
Oppure favorisce qualcun altro il fatto che non sia pubblico l'idea che
Norvegese su tutti i giornali di oggi
La politica delle telecomunicazioni serve a ad altro che
Affare banda larga in Italia
Questo è il punto ci vuole la testa
E lo Stato imprenditore oggi non ha la testa
Non hanno economia reale FREMM fra le mani non la logica e sostanzialmente l'otto per cento dividendi debba in Brasile avviene in Italia a farlo parte della del della propria di Telecom
Tutto bello per carità tutto che attira il titolo giornalistico più accattivante però alla fine non c'è la sostanza
Solo di fare di fare stando che fanno
Non lo Stato imprenditore è una parola ormai vecchia che sappiamo entrante nella cultura di impresa in Italia oggi non
Non c'è però è possibile
è possibile perché la gente che anche la gente dice che potenzialmente io lo posso fare
Ambito amica riandare i vecchi boiardi di Stato che non ci sono poi praticamente più
Nappi invece qualcuno che lo possa fare lo sappia fare c'è ancora
Fatto vero che ci vuole il coraggio di dirlo non è vincolante non il mezzo coraggio di dire sì
Faccio l'impresa pubblica però compartecipazioni al fondo dura uno bene intenda venticinque ventiquattro
No va beh niente e nessuno capisce cosa sia dello Stato c'ha una grande società
Finanziaria piani soldi che però partecipa tanti fondi
Singoli che sono altrettanto finanziari che non si sa poi dove arriva a voi
In termini economia reale queste quanto io non credo proprio
Che il ritorno di una potenziale capacità dello stato di famiglia
O della politica o del potere pubblico di fare politica industriale di fare politica di settore sia oggi legato al fatto che non abbiamo soldi o non
Lo Stato non adesso Ceva ecco
Domando così
Prima lei ha certo punto concluso una parte di discorso
Dicendo non cambiare per gestire il cambiamento ma attuare il cambiamento
Benissimo
Allora in una sostitutivi mondo che voglio dire negli ultimi vent'anni ancor di più negli ultimi quindici
Ha avuto
Una incremento una velocizzazione nel cambiamento io mi chiedo come possa
La Società italiana in cui
Vedo ancora
La classe dirigente si essa
Del mondo politico adesso al di là del caso della persistente quarantenne ma la classe politica la classe imprenditoriale la classe sindacali
Gestita con il potere in mano a persone
Che hanno vissuto la loro esperienza in un mondo che rispetto a quello di oggi è stata ecco erano stati co mentre oggi è un mondo fortemente dinamico allora
Io personalmente mi chiedo ma
Come può la nostra io mi ci metto dentro perché non nonostante l'aspetto giovanissimo invece o parecchi anni
Come può la nostra generazione pensare quindi a vere la forma mentis anche semplicemente
Per gestire
Per affrontare la velocità di questo cambiamento io credo che ne siamo un po'incapaci
Lei come la pensa grazie avrebbe
Io sono un lento già in atto puro
Sono un lento
Ormai anche per l'età insomma ma non ero anche quando
C'avevo venticinque anni ha cominciato a lavorare
E sono un sostenitore della lentezza
Questo è un paese che
Cresciuto lentamente
Anche se ha avuto la bontà di vitalità estrema negli anni settanta all'ora è un Paese che dal quarantacinque al novanta novantacinque cresciuto molto lentamente
Quarantacinque novantacinque su cinquanta
Quello che abbiamo fatto tutti insieme
Attenuto campo in cinquanta
E tutto quello che quello di ieri Deaglio richiama all'antica normalità quello dei nostri sogni l'abbiamo fatto con lentezza l'abbiamo fatta le inutili tra prima casa della seconda casa
Rilevante per la prima macchina abbiamo fatto con lentezza
La fretta non è
Tipica dell'Italia nome
Teniamo medio segni di fine Pretta diventa flemmatico
Te ne frega un po'
Naturalmente
Nel momento in cui
Tratta ritorno alla politica la politica deve dar leader invece di essere capace di verifica di sveltezza
Se era un Presidente del Consiglio tanti anni fa anche c'aveva il tic di far questo gesto con l'orologio
Fra mezz'ora presento disegni di legge fra tre ore faremo questo finì male
Sembra Presidente Consiglio attuale ha cominciato con la stessa cosa
Ventriglia entro gennaio faccio Giobatta entro febbraio faccio queste entro marzo faccio questo dopo cento giorni ha detto ma io
Lavorerò per il mille giorni anche lui ha capito che la sveltezza non funzionò
Se si dà incentivi mille giorni significa che si legge nel tempo lungo persone attive
Perché è giusto così
Perché tu puoi fare lo svelto se se distrugge la casta se distruggi le cose che ci sono anche se poi difficile voi fa no
Poi distrugge il CREL lei due minuti anche perché non esisteva Mazzarri province
Non le atti istruttori perché poi ci sarà resterà senza
IGT i nuovi elettivi di funzionamento non resterà
Quindi
Non e Piero che tutti tutta la modernità di cui ho parlato prima globalizzazione la tecnologia ma finanziarizzazione
è fatto sulla velocità addirittura dei di un alcoli di una decisione presa secondo un algoritmo però
Chi governa un sistema sacche il sistema e complessa perché la complessità abituale lentezza i cento giorni
Di Renzi sono passanti e lo ha dovuto dire voglio mille giorni
Credo che ci sia in giro
La voglia di dargli fiducia anche per il mille giorni però il fatto e il passaggio di velocità eccome il passaggio quando va in bicicletta
Da una corona ventuno approvata quarantasei ma è un po'più letto insomma il passo età salita non è più tardi cinese e questo è uno dei punti che abbiamo oggi D'Alema
Io continua a dire la lentezza e ancora una virtù
Domanda prego
Io
Diciamo colto nel discorso diciamo il
Sono d'accordo sul fatto di dover
Sviluppano sviluppo economico posato sulla programmazione
Non ho sentito da lei il fatto che
Uno a mio avviso diciamo dei difetti del berlusconismo di questi enti questo ventennio superiore Statuto e statali l'assenza di una programmazione economica
Che non ha per approvazione anche industriale meglio ancora che economica che ha permesso che l'industria
Chimica alla scomparsa la farmaceutica ESS comparsa del tutto diciamo l'autore ci andate al comandante non è stato suggerito da nessuna attività neanche terziaria
Diciamo che potesse dare un uno sviluppo economico del Paese
Ecco c'erano degli enti nulla domanda voglio farle Malpensa ha risposto vittime perché queste sei stato testo abolito e tuttora se per il suo giudizio sul merito l'abolizione del tempo lei ha già detto che non faceva niente prima però questo era anche un organismo che avrebbe dovuto contribuire ha un minimo di programmazione
Economico industriale
Grazie azzera avere
Io sono un orfano del CREL perché l'ho presieduto per dieci anni vederlo
Distrugge dovevamo disegno di legge pasticciato mi dà fastidio però
Onestamente da
Appropriava indolori sono all'interno non avrei mai
Pensato che fosse da salvare onestamente almeno com'era ridotto in questi ultimi tempi
Quello che è importante che
In una società come la nostra
Ci sono sempre i morti e feriti
La lentezza deriva dal fatto che la complessità Ambrassa sul campo tante ipotesi Fante che non si traducono in realtà
Io ricordo
Lo dico lo ricorderà meglio di me il travaglio FIAT quando si cerca di trovare altre strade
La sanità i servizi sociale
E il travaglio di gente che ha lavorato e che in fondo in FIAT ho avuto anch'
Accoglimento penso
A scarseggiare aprire al gruppo di scarsa didattiche premeva per Roma
Riconversione FIAT lontana dall'alto
Quanti morti e feriti ci sono stati su questa roba qua tattica
Perché perché qualsiasi processo complesso quale quello dello sviluppo italiano di morti e feriti nell'Arsenal tante ed è giusto così
Ed è giusto così è giusto lo dico per
Perché una delle cose che personalmente mi angoscia di più è giusto che la rappresentanza così come l'abbiamo pensata
Il sindacato nel sindacato di fabbricare confederazione il camerino alla corporazione
Parlano vadano a morire percepire
Se io penso che
Gli ordini professionali fino a quando io ero Kremer quindi hanno mille novecentonovantacinque nuova novantadue mila
Eravamo
Trentacinque
Tutti arroccati lì a difendere se stessi eccetera eccetera
Quando io sono uscito dal crebbe si erano già duecentodieci associazione di nuove professioni che avevano rotto totalmente
L'altro giorno sono andato al primo convegno dell'Associazione
Fra le nuove professioni erano trecentocinquanta gli organi professionali tranne forse il medico
Quello dei medici
Per legge per quello che gli ingegneri per ragioni di sicurezza collettiva probabilmente gli ordini professionali non esistono più e non sapremo come sarà gestita questa in questo modo di essere
L'ordine che ad Antigua al cittadino normale che se andavi a due
Da quelli professionista quello l'ho fatto l'esame di Stato c'aveva un ordinario controllava se IVA sistema dei probiviri che l'avrebbero espulso se non andava bene ANCI
Se uno pensa quanto i medici spendono in in assicurazioni perché hanno paura della
Del del per la causa civile Aubert per danni quanti magistrati tutti i magistrati ormai che pure sono in più coperti come corporazioni ci hanno luogo assicurazione
Sta cambiando tutto gli ordini professionali e sono delle cose comma incremento dei morti e dei feriti
Cosa sarà oggi il mondo delle professioni quello che mi interessa di più perché ci sono vissuto
Dentro
E non lo sappiamo cosa sarà il sindacato
Del domani
Se sarà un sindacato come
Probabilmente pensano
Vogliamo ossia Bonanni che farà ancora contrattazione
Su i grandi contratti collettivi o le grandi manifestazioni di sciopero oppure invece sarà un sindacato che si dovranno è grave alle grandi diseguaglianze sociali oggi non siamo un Paese con diseguaglianze sociali crescenti fortissime
Sindacato non si mette in quella direzione di collegarsi al meccanismo delle diseguaglianze noi siamo in qualche modo
Pericolosamente sulla clima sulla china de che la diseguaglianza sociale diventa tensione sociale diventa conflitto diventa alcuni pensano anche nuovo terrorismo del resto
La situazione mondiale dedicata al santo dire grandi diseguaglianze portano con Lampedusa o o I conflitti etnici
La diseguaglianza sociale è il tema futuro su cui si misura la rappresentanza e il fatto che in qualche
Rappresentanza che è stata importante per cinquant'anni in Italia vada a morire
Non mi crea grandi problemi
Perché la società moderna non non devo citare
La distribuzione
Creativa risulterebbe del perché era alla fine la società fa praticante tante difficoltà ma di proprio i tanti morti e CIPE e feriti
Se non accettiamo questo non non possiamo neppure accertare la vita che cura la vita perché la linea che cura vive è fatta anche tanta gente che muore équipe esserlo la frase che citava
è una frase di Croce e se si radica disse a se stesse e poi va riscritta nel momento in cui
Ebbene la famiglia distrutta dal famoso
Terremoto del novecento sostanzialmente rimase senza fare senza magari senza addurre senza sorregge soltanto coperto era uscito di casa Hristo solo con le stelle e intorno la distruzione ecco io alla fine
Anche lì
Non è che sia diventato un grande della storia italiana perché era stato terremotato però certamente
E la vita di cura la vita e anche la cura e la vita di cura anche i morti i feriti che ci sono dentro
Grazie
Deve l'ultima domanda a no la penultima poi l'ultima
Buonasera buonasera a tutti mi chiamo Michelangelo Tagliaferri buonasera professor De Mita
Due notazioni semplici volevo fare a
Verità che sono la prima è questa in una sovranità che sempre di più diventa limitata
Vi sono molto meravigliato del fatto che da essi si richiamato a un'ipotesi come dire un po'riflessiva della richiamata del richiamarsi alla possibilità di avere
Come dire un personaggio dei personaggi autocratici che possono guidarci
Perché questo mi sembrerebbe in qualche modo contrario a quella che io conosco come la sua storia di pensiero
E quindi il richiamo è una solita limitata che l'Europa vorrebbe darci come ne veniamo fuori la seconda notazione invece e più di carattere personale
Io ho amato e amo il De Rita che ha inventato metafora
Che ha costruito immaginario che ha dato a tutti noi nei tempi passati ricordate modo sommerso in che cosa credere come andare
Abbiamo un Presidente del Consiglio che sbaglia le metafore che non è capace di citare i miti
La notazione che faccia dedite questa ma non vale la pena ancora nonostante l'età la situazione di tutti noi di richiamarci a una narrazione per la quale
Questo popolo possa riprendere
La capacità di identificare un sogno per il quale vale la pena di sognare e lasciare la via depressive persecutoria
Grazie
Allora
Che il Presidente del Consiglio regionale sia incapace di narrazione
Evidente
Del resto
Il campione la narrazione in questo momento invero
Tre o
Potrà anche stavo Vendola preferirei non associare me stesso alla narrazione diventa
Che oggi ci siano possibilità di
Inventare una frazione
Lo dico anche guardando per esteso perché
Negli ultimi anni non invento più una maturazione rumore inventato il sommerso il localismo tante cose che che ho fatto nella vita
Credo proprio che illumina narrazione si potrebbe fare e questo per la fatica
Di gestire ora per ora il giorno per giorno quello che ci sta avvenendo
La narrazione implica che ci sia nella storia che ci sia nella storia una sequenza narrative
Oggi la realtà ci costringe quotidiana
Ci costringe a quotidiana
Se io dovessi abbiamo
Non c'è anzi se abbiamo fatto a novembre i cinquant'anni abbiamo compiuto cinquant'anni e abbiamo fatto un libro in cui narra abbiamo narrate i nostri cinquanta
Se io dovessi diretti
Di narrare censiti oggigiorno Olcese degli ultimi quattro cinque anni
Dovrei far soltanto una
Narrazione un'allocazione una cronistoria di una pratica boia di
Ritrovare i contratti di ricerca di farvi
Di far quadrare il bilancio alla fine dell'anno
E non perché sia un imprenditore privato che necessariamente tenuto far quadrare il bilancio ma perché e proprio il prestigio dell'istituzione
Censis che pone direttrici il bilancio sia enti in pareggio
Però io non potrei naturale oggi
Una cosa che conosco profondamente io ho creato io che ho vissuto due che ho guidato non lo saprei naturale proprio perché
La vita mi costringe
A
Un uno stress a un mostro ancora lo swahili si diciamo uno stress per la vita
Che altrettanto decorosa
Confesso rispetto alla narrazione del passato o i fatta i cicli di narrazione concludo sulla società italiana
Grazie prima di dare la parola a Cesare Vaciago volevo ricordarle che domenica diciassette agosto abbiamo Mario Deaglio e lavora Montanaro prorettore del Politecnico di Torino Cesa
Era solo o un tentativo di rilanciare un po'di ottimismo allora
Le nuove io le nuove direttive di cui abbiamo bisogno magari più in termini di
Indicazioni strategiche che in termini di gestione
Potrebbero nascere perdevo delle cose con cui siamo giocati arrivando adesso dall'agricoltura dal turismo dalla ricerca
Ne dirle
Un potere pubblico essa ampia gestire
Suo potere la sua responsabilità
Rilevo una capacità di gestire
La cultura interna di quel settore in cui interviene
Con una logica stabile
Se tu parli oggi di una responsabilità pubblica italiano in materia di turismo credo che tutti saremmo d'accordo
Che oggi ci sia un problema in politica del turismo italiano ed essenziali
Che oggi ci siano una possibilità di fare una politica del turismo che conglobati i sogni e di tutti i sindaci italiani che vogliono aumentare il turismo di tutti gli albergatori Totti
Però chi fa com'è oggi
Chi fa politica del turismo oggi in Italia una volta
Si faceva subito l'Agenzia si faceva subito il piccolo Dini oggi fare politiche del turismo significa venire una centrale dire approvazione
Nella cultura turistica che non è immediatamente l'ente che dà i soldi per
Lettori
Quindi è una trasposizione dei intervento pubblico da una
Realtà operativa
Seconda a fare internazionalizzazione faccio dice ciò da fare il turismo faccio vendite per carità chiudiamo tutto
Questa
Se è soltanto un fatto vero di potere mettere dieci persona ragionare
Su questi due temi per vive e detiene un momentino con voi far tradurre una voltura nuova
Che oggi non c'è dentro i gangli dentro i rami dentro la Rete di chi poi positivamente fa turismo o fa
Blocco internazionalizzazione
Per molti versi
La parola turismo fa bene vedeva che noi siamo in qualche modo prigioni fatto non
Dell'elaborazione di una cultura
Di certo corre
Telematica o turistica lo stress ma siamo prigionieri Vieri passare per eventi
Il turismo sembra che sia
L'unico secco come che gestisce o che promuove il turismo e l'evento l'Anno Santo l'expo
La filiera del del cinghiale
O la Sagra del pecorino l'evento si è importante a quello che è importante che
Ci sia un processo reale di ripensamento della logica turisti
Dove siamo più poveri siamo più poveri e non dove l'evento funziona l'Expo o la Sagra del pecorino ma nella valorizzazione
Del patrimonio artistico del patrimonio monumentale dove non è dove l'evento omologo e fa perché
Quando hai fatto nostro ho aperto un museo per venti giorni non è che hai fatto il
Fai l'evento ma non ecco non non può introdurlo in politica di valorizzazione
Quindi
Non farei mai le nuove IRI oltre le piccole
E ICE o rispondo che poco di di domani farete rende dei gruppi di lavoro che riflettono sulle politiche sui contenuti della politica più che sulla
Struttura operativa
Naturalmente questo è anche
Audizione
E mi viene dal mestiere però credo che questo sia il punto cruciale cioè
Che lì dove siamo in agricoltura nel turismo
Nelle telecomunicazioni siamo in in qualche modo in crisi e non possiamo pensare che lo risolviamo attraverso un'agenzia specifica oneri di oggi
Ricordiamoci sempre l'ho detto prima l'idea è nato in un momento di
Crisi strutturale delle
Delle organizzazioni del settore
Qui non scrive le organizzazioni di settore non ci sono più non vanno più nulla non possiamo far soltanto la ri modulazione delle strutture dobbiamo fare una riconsiderazione dei contenuti
Grazie con questo più
Chiudiamo
Perché anch'io ringrazio
Ringrazio Beppe ringrazio il presidente della Regione per la sua presenza grazie
O
Io
C'è attorno
Tralasciano il titolo
Allora
E che ci non mi sembra
Per combattere
Sedici
Frutto
Scontri equilibrio
Fissi strumento
Eccetera
Stiamo
Commissione
Insomma
Ci
Cina
Scelto
Scivoloso
Senza
Se non riusciamo Angeles cresce il numero se
Sharing
Scende
Sono
Nasce
No
Come
Gli opportuni
Vengono Scotland
E è chiaro
Le
Purtroppo
Dicendomi
Dicendo valuta
Principi
Nasce
E
Leggi
Chiedendo
Napoli
Agricole
Nella
Stipendi
Posso
Su
Principi
Nasce
Ex mentre
Annuncia sotto
Sia
Ci devono
Su
Scelti
Quando
Su
Fosse
Su
Anch'
Agroenergie
Essa
Coast to market cavarsela Royal propriamente
Circolazione
Bisogna riconoscere
Anch'io ringrazio per la
Questo
Le
Che sta zoppo
Va bene stillicidio di riconoscersi tipo il capro espiatorio picchiarmi
Exit
Signor ministro
Che
Qui
Uno
Più
Pertanto
Luxor filosofia
Assistendo alla ricerca
Troppe ritenuto essere turchi specificazione ad Abbanoa certe
Istruzioni tutto tutto duplice
Tonetto anch'essa stessa nazione
Le chance
Purché si proceda
L'ente
Promozione Sassi ed
Cioè
è massima mentalità
Oggi
Grazie
Necessità
Soir danni
Tenta scafo maschera aggiornato ma estremi dell'iscrizione
è stato effettuato
Oppure
Sia
Riconosco che fosse
Brevissimamente significa
Da
Grazie
Beltrame
Marshall sommariamente
Quindi
La finestra
Guard mensa bisogna
Tanto pagherete logico ma
C'è diverse
Se insomma
Scemando
Insomma
I dati eccetera
Nato
Tutto
Che
Missili
Sulla
Luce fucili da dietro
Porta fuori
Non
Non sono
Nutriamo messa
Numero
Schulz
Specialistici
Cioè
Del nord Europa
Riservando
Grazie
Nomino dovevano essere
C'è un
Sondaggi
NAS infiltrazione
Cessioni stipulato insomma
Insomma
Tornassero
Un immaginiamo
Progetti
Tutte così
Senza
Visite
Cittadini di
Devono essere
Straniero
Ha detto
Non
Successivamente
Creiamo
E ti tra
CIACE
Insieme alla
Purtroppo
Se si riflette
Ex PRC cosa ossia
Allora
Gestione
C'è prima di rilasciare
Sì solo il Governo certi soprattutto
Metto
Mentre anch'essi
Il
C'è stato
Tuttavia ci sono
Carissimi la realtà
Concordo
Signor ministro
Perché ci sono
Ci sono
Intesa
Che attraverso l'aspetto
Processo qualcosa
Il Sindaco
Assessore
Se lei aderisce prossima