30LUG2014

Senato: collegamento con Landi per intervista a Doris Lo Moro sugli emendamenti al disegno di legge di riforma costituzionale

COLLEGAMENTO | di Alessio Falconio e Claudio Landi Radio - 12:02. Durata: 11 min 7 sec

Player
Registrazione audio di "Senato: collegamento con Landi per intervista a Doris Lo Moro sugli emendamenti al disegno di legge di riforma costituzionale", registrato mercoledì 30 luglio 2014 alle 12:02.

Sono intervenuti: Doris Lo Moro (senatrice, Partito Democratico).

Tra gli argomenti discussi: Affari Costituzionali, Costituzione, Parlamento, Partiti, Partito Democratico, Polemiche, Politica, Regolamento, Riforme, Senato.

La registrazione audio ha una durata di 11 minuti.
12:02

Scheda a cura di

Delfina Steri
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Noi torniamo però dato dalla viva voce del nostro corrispondente da Palazzo Madama a raccontarvi quello che non vi possiamo raccontare con i microfoni aperti nelle aule perché la Giunta per i sicuramente rapidamente a porte chiuse
Ma nostro Claudio Landi invece libero di parlare torniamo a dargli la parola eccoci qua di nuovo l'audio il buongiorno rovente atte a tutti i nostri ascoltatori come detto la Giunta per il Regolamento dal conclude i suoi lavori per le undici e trenta ma evidentemente
Diciamo così c'è qualche piccolo problema di interpretazione del Regolamento e anche di conduzione per i prossimi lavori dell'Aula lo scontro è stato durissimo e durissimo sia ieri sera sia
Questa mattina abbiamo qui con noi Doris Lo Moro capogruppo del PD in Commissione affari costituzionali e capogruppo del PD ma è sempre
Alla morte dialogante anche nei confronti insomma delle istanze di chi si oppone a questa riforma allora si capisce Lo Moro ma insomma
Come si può andare avanti perché insomma sei mila oltre otto mila emendamenti un'opposizione così porta evidente che c'è sarde tipo un tempo un problema politico
Direi che l'unico modo di andare anche quella di continuare con il dialogo io capisco e sono d'accordo con chi a partire dalla segretario del mio partito che anche il premier inchieste per fare una riforma per arrivare prima dell'otto agosto ad un risultato
Sono d'accordo anche perché premia rende lo sforzo compiuto in Commissione in tutti questi mesi ma l'unico modo di ottenere risultati se non ci vuole veramente andare comunque in questione di questo genere colpi di maggioranza
Ed invece non si vogliono dire scene come quelle di ieri e il dialogo il dialogo ci fa anche con i dissidenti chi fa anche con chi apparentemente non ascolta
Naturalmente il dialogo significa benché ci dice questo ci si attrezza anche verificato che il dialogo non sia non diventi possibile
E la linea che oggi probabilmente anche un po'tardiva perché all'osteria giunte per il Regolamento i problemi
Che aveva chiaro oggi sta affrontando che richiedono ore appunto per Granai che vista la gravità dei problemi avrebbe dovuto farla ieri mentre ieri abbiamo vissuto un momento sicuramente non edificante per un verso si abbiamo
Superato l'impasto e il mondo
Passando sopra centinaia di emendamenti ma poi insomma
L'aula ha reagito negativamente e abbiamo visto un Presidente del Senato e veramente in difficoltà serie difficoltà anche sul piano umano in serie difficoltà oltre che su quello istituzionale e queste cose non fanno bene alla democrazia
Ecco come consentire insomma ci vorrebbe dialogo ieri tra l'altro sembrava che dialogo fosse partito almeno
Quel tentativo di mediazione del presidente Chiti che cos'è che non è riuscito perché evidentemente stelle mantenendo i livelli emendamenti finire tra qualcosa che non è andare avanti
Su questo certamente non ci sono criteri dettati diverte
Io non ho titolo per capire ovviamente devo Acri accredito quell'area che viene dalla
Dalle mie IRE perché erano elenchi di reati divo chiede comunque che anche gli interventi in aula della Presidente derive eletti e Petris non è stato negativo
Diciamo che non attento alle parole che che aspettava cioè ritiro gli emendamenti e poi trattiamo perché invece il suo discorso era un po'più articolato
Porte comunque e io penso che l'Arma disputa affidamento Richetti alla porta di chi ha i numeri e quindi di chi governa
E poi perché è la ripete se non al petto esattamente quello che volevamo dovevamo dirlo a noi io tant'è che hai che lamenta un patto dato ed in Aula non c'è inerenti
E mentre in più sulle affermazioni dei tre quinti ritengono di tutti con Twitter con uno a cinque vie ecco penso che questo su questo punto di dissentire
Perché la forte da un Presidente del Consiglio misura che da come chi tiene Laura quindi ha come di correrlo dall'autorevolezza delle anche me anche nel i Governi aulette diamo quanto tra l'altro chi siamo
Davanti a una riforma istituzionale dove il Governo dovrebbe avere un ruolo più defilato rispetto a quello della questa maggioranza parlamentare come ha detto ieri la relatrice parlando anche in qualche modo a nome della Commissione in particolare nome venti teme il gruppo del PD che la Commissione
Vecchi chiamo e sappiamo che il inveterata in grado di autoriformarsi abbiamo fatto un dibattito
Molto articolato tedio e produttiva in condizione pretenderemo che andare grazie petizione ma questo voti a rispettarlo anche il Parlamento e quindi rispettando il Senato un Governo o meno impari
Ho forte aiuterebbe scenata ragionare di più
Questo quelle
Non era matrice Lo Moro Doris Lo Moro Capogruppo del Partito Democratico in Commissione affari costituzionali quella infatti discusso per mille in settimane e settimane la riforma costituzionale che ora saprà discutere l'altro corno cioè la riforma elettorale aspetta anche questo quanto mai tecnica do forse non scollegato da quello che sta succedendo no sicuramente lo scollegato perché soprattutto Conselve perché qua i cui garanzia proprio sul candore la riforma elettorale che evidentemente in contrasto con l'ormai famosissimo i segreti primo patto del Nazareno quindi come poi è direi le parcelle sono intrecciate anche reca pare maledettamente complicate dal cavatore che complicate perché qualcuna proposti insieme praticamente riforma elettorale che come lo struzzo però Claudio se
Come pure insomma sembra di capire l'atteggiamento di Sinistra ecologia e Libertà del tutto legittimo dal punto di vista regolamentare costituzionale e politico è dettato dalla
Dalla necessità di comunque evidenziare come
E lo aveva detto il Capo dello Stato nel ventaglio la legge elettorale dovesse avvenire lo aveva detto in modo esplicito ma l'aveva detto dovreste debba avere in qualche modo questa legge tornare se deve avere la qualche garanzia in più
In questo momento con lotti che dice ed uno non ci saranno più alleanze con corsello dire da molti più difficile e Vendola che dice la rottura col PD avrà conseguenze che il grosso degli emendamenti andiamo memoria circa sei mila nelle mani di stelle che gli ha materialmente presentati perché al netto della diciamo della visibilità e della del volume gli interventi del momento Cinquestelle poi grosso gli emendamenti li ha fatti senza al momento questo stallo non può che presentare
Un rilento una paralisi quella che dicono teniamo
Ieri qui si rischia una deriva che rischia una situazione di completamente in
è un abile perché andando così avanti dell'allora la seduta di ieri sera è stata la questo punto di vista emblematica insomma la il clima che ovviamente
Chi riscalda terribilmente quindi evidente che la situazione può diventare facilmente
Poco governabile poco gestibile quindi appunto la la gli appelli al dialogo per questo sembrerebbero importanti dopodiché il problema è appunto
Che ci vuole dare un contenuto
Ha poi al dialogo sia sul piano riforme istituzionali sia sul piano della riforma della riforma elettorale detto per inciso può tra l'altro tutto questo poi tra poche settimane pochi giorni incapienti M. con la si ritrova in Parlamento insieme con la manovra di bilancio che la legge tappi ita quindi figuriamoci un po'
File perché come nota qualche seria problema sociale ed economico diciamo che il mio è un eufemismo insomma tutto questo rischia di cadere identicamente una pericolosissima Mar rettifica pericolosamente dentro io ovviamente ci possono essere uguali progressi manifestazioni sociali sì diciamo che questa undici
Quando si dice da parte del Governo andiamo avanti comunque
Lavoriamo giorno e notte però non è solo una questione di calendario nel senso che ogni giornata come quella di ieri cioè con un
Dibattito parlamentare e così
Lacerante così forte così
Non non non passa diciamo in senza lasciare traccia e ogni giorno in più
Evidentemente questo tipo di tracce aumenta lo questo questo solco aumenta e insomma
Forse in ci si sta rendendo conto di questo i diceva Doris Lo Moro del ruolo del Governo ieri Calderoli ai ha detto chiaramente che c'è un problema in maggioranza
E in cui nel Governo una cosa quello che dice la maggioranza e poi quello che il Governo e disposto effettivamente a recepire c'è quasi un una doppia parte un o qualcuno fa il poliziotto buono il brutto cattivo si potrebbe dire ma questa è un'ambiguità oppure che in qualche modo sta dando dei problemi e a poi a la povera ministra boschi
Ecco la vedremo come perché insomma qui insomma fin qui è non ci sono fra gli spazi di dialogo sulle questioni che le Ubik contestatore gli oppositori dalla riforma incostituzionale chiedevano non pare che
Si siano aperti al di là poiché un'età accordo o non d'accordo con
Le loro istanze e i loro incredibili e interessi politici o voi e quindi bisogna vedere da dove arriverà
Il muro contro muro il conflitto insomma
Certo che non può non può che dire che poche osservare che i team fino all'altro giorno il Partito Democratico diceva che le riforme costituzionali devono essere condivisi per la condivisione del Pepe da dire
Questa è la condivisione erano grosse il tratto oggi chiamai in coerenza al di là di una ed è sia d'accordo ma è un'incoerenza tutto nel campo del Partito Democratico che all'interno
Ti di questa mattina di mutare intervento di Mucchetti di questa mattina ci ha colpito particolarmente per la durezza nei confronti del Presidente del Senato Grasso
E parliamo di un Presidente di Commissione non può non di un se non lo ricorrente delle entrate il senatore Mucchetti ci ha particolarmente è stato molto severo nel interveniva molto
Poi c'è una parte Presidente nazionale dovrebbe rappresentare quindi e i i le procedure regolamenti dettato dall'altra parte in un'interpretazione mi sia consentito ad un pochino distorte sicuramente integralista del meccanismo
Di polare maggiori da del Presidente del Senato e anche
Quello che garantisce l'agenda legislativa del Governo
Quindi si ritrova in realtà in una situazione diciamo così traguardi in una situazione difficilissima nel momento in cui il Governo e è una e l'opposizione non riesco a dialoga premesso che arriva appunto si ritorna al punto di partenza il PTP fino a pochi giorni fa diceva che le riforme istituzionali dovevano essere condivise dopo lo quello che è successo ieri in Senato
Viene da un spontaneo domandarsi quale condivisione quella cifra e dove la coerenza però ripeto loro lo diceva Manolino quindi rilevo solo quello che fino all'altro giorno dicevano e della seduta del Senato di ieri Claudio Landi torneremo a sentirci necessariamente Conte perché oggi sei più che mai
Nostro punto di riferimento per Calatino vadano avanti e arrivederci grazie davvero a Claudio Landi il nostro corrispondente dal Senato della Repubblica