30LUG2014
intervista

Intervista a David Ermini sulle nomine parlamentari per la Corte Costituzionale e il CSM

INTERVISTA | di Giovanna Reanda ROMA - 00:00. Durata: 8 min 27 sec

Player
"Intervista a David Ermini sulle nomine parlamentari per la Corte Costituzionale e il CSM" realizzata da Giovanna Reanda con David Ermini (deputato, Partito Democratico).

L'intervista è stata registrata mercoledì 30 luglio 2014 alle 00:00.

Nel corso dell'intervista sono stati trattati i seguenti temi: Corte Costituzionale, Csm, Digiuno, Istituzioni, Magistratura, Nonviolenza, Pannella, Parlamento, Politica, Radicali Italiani.

La registrazione audio ha una durata di 8 minuti.
00:00

Scheda a cura di

Guido Mesiti
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Con David Tobini del Partito Democratico parliamo di consulta il di C.S.M. onorevole Bindi
Sono in scadenza mancano
Dei giudici che siano di nomina parlamentare per quanto riguarda la Consulta
E addirittura il termine per Cina Sanna scade fra poche ore
Quest'sicuramente una prerogativa parlamentare
Che cosa che cosa si può dire una cattiva persi no abitudine consuetudine
Raffaele
L'ha già detto lei dice è una brutta abitudine quella di arrivare alle scadenze di superarli comunque sempre attendendo deroghe o proroghe
Il funzionamento delle istituzioni è previsto dal delle norme
Si possono anche derogare ma purtroppo da noi le deroghe sono diventate consuetudine
Per cui è necessario che
Sia il plenum della Corte costituzionale sia
Il CSM siano integrati al più presto
Come diceva lei è una prerogativa del Parlamento
E quindi sono i gruppi parlamentari che devono in qualche modo mettersi d'accordo il clima che c'è in Parlamento vediamo adesso quello che sta succedendo in Senato non è certamente dei migliori
è un brutto esempio quello che è accaduto ieri matti sta succedendo al Senato su come
Si affrontano le
Le riforme per cui diventa difficile
Anche riusciti a fare semplicemente vende
Delle delle elezioni che dovrebbero essere un elemento di
Di passaggio o comunque di tipo di scelta
Fatte in modo tranquillo
Purtroppo il tema è questo
Quindi
Le cose vanno fatte sempre con una maggioranza ma è una condivisione
E
E la gente invece ci chiede e e ci chiede proprio che le istituzioni funzionino perché la politica ormai non è più uno scontro fra barra fra diciamo
Eserciti diversi ma la politica deve indipendentemente dalla propria
Dal per la propria dottor pensiero
Deve riuscire a dare una soluzione al problema fatto di non far funzionare le istituzioni certamente non aiuta a risolvere i problemi
Neanche perché questi tra l'altro delle istituzioni sono organi
Garanzia insomma non ha Suprema Corte termine AGEA forse più anglosassone
Italiana Cina stia
Insomma
Grazie si ha l'impressione quasi
Di non considerare teso che questa situazione hanno poi invece nello svolgersi
Della del passato nello Stato di diritto quale dovrebbe essere il nostro
O forse perché si considera troppo il peso
Per cui se le scelte vanno fatte in modo ponderato io penso anche che invece sulle scelte proprio nel momento che stiamo vivendo adesso il momento storico e politico che stiamo vivendo adesso
Dobbiamo siamo in grado di fare delle scelte
Nuove delle scelte che diano
Una una
Un immaginabili nuovamente o anche delle delle istituzioni come può essere la Corte costituzionale ma anche come sarà il CSM
Di uscire un po'da dai soliti schemi Dari
E delle dei segnali importanti al all'opinione pubblica che
Che ce li sta chiedendo che mi sta chiedendo
Noi abbiamo bisogno di dare dei segnali di grande funzionalità
Ed in questo momento
Non li stiamo dando soprattutto come Parlamento
è infatti soprattutto come Parlamento perché lei
Giustamente ricordava pasti l'avverbio quello che sta dando una
Del Senato
Anche se forse proprio
Era un modello
In questo momento di
Efficienza trattano saltando insomma
Questi senatori
Ma poi più ascoltato ieri
Un po'di dibattito al Senato c'è qui
Ci siamo scordati tutto quello che abbiamo detto sul sistema giudiziario su sistemi proporzionali cioè adesso sembra che i sistemi maggioritari siano queste maggioritarie siano dei sistemi anti democratici
Invece del sistema
Quello sproporzionati sia quello migliore abbiamo quando invece qualche anno fa dicevamo che col proporzionale certo
Avevamo una Marmo la maggior rappresentatività ma abbiamo perso l'efficienza e Paesi anglosassoni paesi europei
Lavorano e vivono con il sistema maggioritario del SIS maggioritario sempre nel sia l'anticamera della dittatura fare siamo veramente fuori da ogni logica mentre le ferie la gente dal dall'esterno vedo una grande azzarda
Vede che
Si sta lottando per mantenere un'istituzione
Permanga in un ramo del Parlamento che molti dicono che non non ha più senso che esista in quel modo forse è stato sbagliato le dico tra parentesi mantenere il nome perché
Le persone pensano che rimanga un
Il Senato come ora non sarà più come adesso per cui comunque al di là di tutto questo sono una serie di tasselli
Difficoltà nel della riforma del bicameralismo e mancanza di nomina dei giudici costituzionali mancanza di nomina dei giudici dei
Membri del CSM di competenza parlamentare
Che non danno un segnale positivo sulla funzionalità dell'istituzione ed è quello che oggi e non dovremo assolutamente fare secondo lei sono
Sul tema sulla situazione stanno
O bisogna aspettarsi Soliman utilizzava sanzionato no io penso che
Usciremo velocemente da questa situazione di stallo
Anche perché non possiamo fare altrimenti certamente la situazione del PCI al Senato
Turba naturalmente il funzionamento globale di quello che è la di quella che è l'attività parlamentare spero che riesca a trovare una mediazione perché
L'opposizione faccia il suo compito ma la maggioranza possa decidere
E dopodiché
Mi sappiamo che le riforme costituzionali hanno nella nostra Costituzione la possibilità del referendum eventuale alla fine
Le persone i cittadini decideranno ma insomma vedere lo spettacolo di ieri guardi mi ha messo un'amarezza
E ho pensato anche diciamo di fondo momento tragico guarda il nostro Paese perché vedete e le urla gli schiamazzi le offese di insulti ognuno dice quello che che pensa lo dice poi si pensa
Non veramente quell'associazione ma ha dato molto ma tutto va bene
Marco Pannella anni fa fece un'iniziativa
Sciopero della fame della sete
Significativa portata avanti
Quasi parassiti drammatici tra l'altro insieme a
Sempre per questa vicenda dei giudici della Corte costituzionale secondo una
Fatto velocissimamente apicali
A spingere in tal senso all'interno del Parlamento
Questo tipo di soluzione fai alla fine non credo sia un problema di nomina
Non ci sono nasce certamente
Che cosa che cosa si può
Allora ma lei pensa che
Debba fare guardi io sul pensiero radicale robusto molte volte del
Le posizioni diciamo ha perso
Però debbo dire che
I radicali hanno perché oggi non c'è più il partito ma ci sono dei colleghi prima ha parlato di Roberto Giachetti insomma che che abuso mentre ancora un'esperienza radicale sulle spalle
La cosa bella del movimento radicale vecchi tutte le battaglie vanno fatte le hanno fatte
Senza nessun
Interesse partitico
Cioè si fanno perché è giusto farle
E non c'è neanche l'interesse elettorale perché tante volte sono state fatte delle battaglie sapendo che magari nei confronti di opinione pubblica poteva essere
Una
Si pensi alle battaglie sull'indulto sull'amnistia quando tutti sono forcaioli latitanti Cappi eccetera
A è invidiabile ma per i radicali sono state per gli effetti la difesa dei più deboli quindi
Su questo oggettivamente in questo Parlamento si sente la mancanza anche di
Di qualcuno che faccia le battaglie perché semplicemente perché ritiene giusto farle
Grazie per l'eternità attacchi saremo