31LUG2014
intervista

Giustizia e carcere: intervista a Luciano Monticelli sulla sua adesione alla battaglia radicale per l'amnistia

INTERVISTA | di Cristiana Pugliese RADIO - 12:27. Durata: 8 min 49 sec

Player
"Giustizia e carcere: intervista a Luciano Monticelli sulla sua adesione alla battaglia radicale per l'amnistia" realizzata da Cristiana Pugliese con Luciano Monticelli (consigliere della Regione Abruzzo, Partito Democratico).

L'intervista è stata registrata giovedì 31 luglio 2014 alle 12:27.

Nel corso dell'intervista sono stati trattati i seguenti temi: Abruzzo, Amnistia, Bernardini, Carcere, Comuni, Costituzione, Cultura, Democrazia, Diritti Umani, Diritto, Famiglia, Giustizia, Immigrazione, Indulto, Informazione, Integrazione, Istituzioni, Italia, Pannella, Politica, Radicali Italiani,
Referendum, Regioni, Salute, Sanita', Scuola, Sicurezza, Sindaci, Societa', Suicidio, Sulmona, Teramo.

La registrazione audio ha una durata di 8 minuti.

leggi tutto

riduci

12:27

Scheda a cura di

Enrica Izzo
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Siamo in Abruzzo parliamo di amnistia lo facciamo con il Presidente Luciano Monticelli cui intanto diamo il Benvenuto presidente Benvenuto proporrò il consigliere Vacca e allora lei qualche giorno fa
Ha mandato una lettera ad Ariberto Grifoni e all'avvocato di nanna ci illustri lei cosa ha scritto a questi militanti dirigenti radicali
Ma io non semplicemente risposto
Sollecito fatto dai due rappresentanti delle radicale per la questione
Annoso problema delle mission delle carceri ho ritenuto opportuno
Aderire conforta con convinzione perché c'è un mondo fuori
Della politica tradizionale che si deve occupare degli aspetti quotidiani ma anche di problematiche espresso come ha detto prima la politica
Non guarda con molta attenzione quello che in qualche maniera chi faccia porta in quali che poi la richiesta
I di nanna e Grifoni era quello di sollecitare le forze politiche i rappresentanti di soluzioni io come rappresentante della Consiglio regionale
Quella di attivarsi in tutti i canali affinché CdA forzare quella che sono richieste da molti anni non strade da Pannella allora Berardini da tutto il mondo
Radicale di quella del la missiva dell'indulto di tutte quelle problematiche all'interno di un carcere
Visto io concordo pienamente lo scorso anno anche sottoscritti dodici referendum ma credo che quello del mondo delle carceri sia
Un mondo in cui la politica deve ancora con più forza entrarci dentro le assume se le proprie responsabilità sic
Senta l'Abruzzo è salito spesso agli onori della cronaca per il carcere di Sulmona che lei sappia oggi la situazione com'è dico
Parla in generale nella quale all'articolo
Non solo con il mondo proprio essendo definito la Provincia di Teramo
Noi abbiamo il carcere Garzonio che proprio qualche settimana fa un paio di settimane fa una donna è vecchia Giunta dalla extracomunitaria tolta la vita
E questo
Deve far riflettere molto chi chi ha un ruolo che punti può diffide retrovisore io ho fatto il sindaco per dieci anni
Ho cercato di di portare sempre l'attenzione
Di quelle che sono le attività di un di un Comune le attività di una delle regioni in Parlamento
A guardare chi ha la sofferenza e chi ha una difficoltà efficace credo che sia il luogo oggi che più riscontra difficoltà di ritardi di tanti
E tante donne e uomini che che soffrono poiché qui un occorrerebbe aprire
Un discorso molto più ampio io sono convinto che se continuiamo in questa maniera
Non riusciamo a dare una risposta a una a un mondo che dovrebbe essere invece più attento a queste problematiche non credo di aver dire nulla di interessante molto rilievo importante io credo che noi ognuno debba fare il petrolio del proprio ruolo nel darcela allora la possibilità l'idea di far capire ormai che non neanche Savelli uno spazio angusto pochi metri dove mancano i diritti fondamentali dell'uomo quello della sanità quelli sanitari della cultura del
Del quotidiano vivere quotidiano anche le persone che hanno sbagliato io non credo che
Si possono aprire e far finta di nulla però credo che bisogna riguardare questo sistema che
In cui credo che sia incivile e barbaro
E che non non sia democratico anche all'interno di un luogo dove dovessi
C'è da affrontare la pena però credo che sia un ruolo che che noi dobbiamo tutti
Facci carico io nel mio piccolo cercano di dare il mio
Ho letto con il burqa senta la l'informazione in tema quasi sempre deficitaria secondo lei è vero che la popolazione contraria certi provvedimenti
Una volta che una linea spiegato naturalmente quali sono davvero un pochino poco no ma io non credo perché poi è un po'con le procedure del quotidiano vivere
Quando l'abbiamo extracomunitario abbiamo diverso fin quando non si conosce ci sembra un giudizio molto negativo nel momento in cui veniva
Il problema allora non lo porti sul tavolo l'escussione le famiglie nelle scuole
E nel mondo del lavoro io credo che poi c'è un atteggiamento diverso noi siamo abituati prima condannare poi sempre a difendere l'ultimo uguale
Io vivo in una città di mare dove
Ci dà fastidio spesso un extra comunitari e che vende il
E vende il
Frasca credi
I prodotti perché la prossima fase però siamo contenti che nel momento in cui arrivo alle forze dell'ordine sequestrarli Europa ore e credo che amo uno che non cerca mai mi sarei alla a metà nel senso che
Cerca di breve era il cerchio che impatta anche in premessa atteggiamento un po'
O dico che il va prima da un momento di di Kyoto e poi a un momento di difesa ecco io allora credo che questo però e la poca conoscenza la poca
Discussione che si fanno in questi
Cosa significa io spesso di Rossano fare visita
I calci un paio di volte ma
Prima come sindaco c'erano dei
Concittadini che mi avevano chiesto aiuto insomma no e che esso può avere un
Una persona io spesso vado dallo cacce Nicola che piacevole il quindici euro e venticinque Emilio Di Natale dove le famiglie si riuniscono
A tavola un premio non credo che io non credo che che che senso assai rinchiuso in una
Pacella che cambia tono
Sarò forse
Però non credo che che sia questo il modello di cui noi dobbiamo
Ma insomma nella situazione lesivi ci parla di recupero ecco le ecoballe
Credo che per quello che ha avuto i mille metri credo che ci sia poco dire che il recupero poi in fondo sappiamo tutti che il derivano proprio gli ultimi gli emarginati
Quelli che hanno sempre più difficoltà basta difficilmente troveremo
Uno dei colletti bianchi o o gente con una storiche tra un dentro le carceri troviamo sempre gli ultimi di una
Dalla società che fa fatica insomma guardare questa parte qui io
Credo nel mio piccolo di portarlo
Poter portare questo contributo perché trovo a volte
Non non non aiutare non recuperare ma ha forse affossarla ancora di più io di questo credo che
Posso dare il mio piccolo ho voluto prima nel mio piccolo contributo Presidente le faccio un'ultima domanda lei so che ha in previsione una visita al penitenziario di Teramo però qual è la sensazione più forte che ha riportato il
Che ricorda dalle visite precedenti nelle carceri abruzzesi
La mancanza delle dita di una persona quando vedi un detenuto che
Con quasi che non trovi neanche più avvolte nel di nelle stazioni ancora più
Malandato è fisicamente ma anche internamente
Vedere una persona che in qualche maniera persa io credo che sia quella parte
Che mi ha colpito di più e credo che comunque
Noi uomini
Su questa terra ci dobbiamo occupare anche nelle persone che hanno sbagliato poi qui come ho detto prima che dovrebbe avvenire un ragionamento molto più ampio
Perché a volte ci sbaglia perché ho vissuto una vita sociale diversa da un altro perché non si è avuto la fortuna di vivere
Determinato posto perché fosse le famiglie non erano come quelle benestanti di cui
Molti hanno la fortuna di trovarci ci sono tanti aspetti che non si può ridurre solamente
Ha chiuso una persona troncare ce l'ho detto verbale c'è un voto da da da da parlare un buono da
Riconoscendo o di chi è comunque aveva commesso degli errori che
Comunque non è che può sospinto ci possa far finta di nulla credo che il metodo prova da dare
Sostanzialmente cambiato modificato io sono
Credo molto lunga previdero sono in quello che c'è attualmente Presidente è stato chiarissimo io la ringrazio ringraziamo Luciano Monticelli che ricorda il Presidente della Quarta Commissione consiliare della regione Abruzzo grazie al cielo tutti buongiorno