31LUG2014
intervista

Intervista a Giuseppe Moles sull'appello "Rivolta l'Italia"

INTERVISTA | di Alessio Falconio RADIO - 00:00. Durata: 18 min 1 sec

Player
Appello-manifesto "Rivolta l’Italia".

Promotori e firmatari sono due voci liberali storiche come i professori Antonio Martino e Giuseppe Moles.

"Intervista a Giuseppe Moles sull'appello "Rivolta l'Italia"" realizzata da Alessio Falconio con Giuseppe Moles (deputato, Popolo della Libertà).

L'intervista è stata registrata giovedì 31 luglio 2014 alle 00:00.

Nel corso dell'intervista sono stati discussi i seguenti temi: Berlusconi, Burocrazia, Centro, Clandestinita', Destra, Diritti Umani, Economia, Emergenza, Esteri, Forza Italia, Immigrazione, Lega Nord, Liberalismo, Martino, Mogherini,
Pannella, Politica, Radicali Italiani, Renzi, Riforme, Stato, Ue.

La registrazione audio ha una durata di 18 minuti.

leggi tutto

riduci

00:00

Scheda a cura di

Valentina Pietrosanti
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Noi crediamo in una cosa sopra tutte le altre la libertà siamo conservatori considerata di difendere libertà già acquisite radicali quando si tratta di conquistare spazi di libertà ancora negati
Reazionari per recuperare libertà sono andate smarrite rivoluzionari quando la conquista delle libertà non lascia spazio ad alternative
Progressisti sempre perché senza libertà non c'è progresso questo è un appello possiamo dire l'incipit di un appello che si chiama rivolta l'Italia e che rivolto alla
Possiamo dire
Al popolo di Forza Italia al Popolo della rivoluzione liberale che nel novantaquattro Silvio Berlusconi
Volle insieme ad Antonio Martino che non a caso è cofirmatario di questo appello
Polveri volgere all'elettorato italiano ne parliamo con la prima firma di questo testo cioè quella di Giuseppe Moles se getta volesse qui con noi esauriamo buongiorno Giuseppe buongiorno
Allora bisogna o un appello
Dal chiaro
Sapore liberale nell'accezione del novantaquattro vicino Berlusconi che parla
Alla popolo italiano con la precisa in campo ci ha colpito ma non ci ha sorpreso
La
Parola radicali quando si tratta di conquistare spazi di libertà ancora negati perché proprio in quel novantaquattro
I radicali erano presenti non anche seppur condivise tingono con l candidature
In alcuni collegi dove non c'era
L'allora messe lì Alleanza Nazionale che non siano ancora tale da altre ancora M sei
Mole se partiamo dal contenuto di questo appello
Che data spille sedici il sedici luglio quando nessuno più possiamo dire puntava su Berlusconi perché si sanato alla vigilia della sentenza che tutti quasi tutti davano per
Brutta abbiamo negativa di condanna confermata o magari in parte riformata ma sempre confermata dalla Corte d'appello per il caso Ruby lei appuntato insieme Antonio Martino e ad altri liberali
Che adesso ci dirà sulla leadership di Silvio Berlusconi
E e adesso ne parliamo a vago diversi giorni che invece questa leadership sembra rafforzata fanno la pensa così lei sì perché
Ma partiamo da questo presupposto intanto l'appello è un appello o diciamo una chiamata alle armi
Una chiamata alle armi del popolo di centrodestra non solo di Forza Italia
E non nasce casualmente perché il frutto di un'unghia discussioni analisi fatte spesso davanti a un caffè con amici con sostenitori con
Professionisti
E o cercato di capire quale fosse lo strumento perché questa chiamata alle armi potesse
In qualche modo smuovere le conoscenze soprattutto in una situazione di io la chiamo balcanizzazione del centrodestra
Non a caso la lettera che Berlusconi ha inviato ai moderati o meglio alle forze politiche del centrodestra
In realtà proprio in questo clima di balcanizzazione non ha avuto il successo che in realtà tutti noi ci auguravamo a certo un primo passo io ho scommesso al contrario sulle persone
E sulle idee sui valori che sono come lei giustamente diceva i valori della Rivoluzione liberale che è quella che ci ha unito dal novantaquattro in poi mi domando cioè
Polemicamente
Se è molti dei personaggi che sono attualmente gli attori dei partiti politici nel centrodestra hanno sempre sottoscritto sostenuto creduto in quelle idee che proponevamo quelle della rivoluzione liberale
Oggi a me ha combinato idea
Se non hanno cambiato idea in realtà proprio il punto di partenza per riaggregare per riunire il centro destra in vista di future
Battaglie possono essere soltanto
Le proposte concrete di reali le idee di riforma dello Stato meno tasse meno burocrazia meno Stato
E non è un caso come lei ha fatto notare che quella quello che il cappello del nostro appello
Fa riferimento a tutto ciò che mi è alta spesso abbiamo
Sostenuto ho promesso in passato alcune cose sono state fatte altre non sono state fatte ma non per questo bisogna rinunciarvi
Se proposito di contenuti e cose concrete proprio due domeniche fa da questi studi Marco Pannella
Ha rivolto un appello Silvio Berlusconi egli ha detto gli ha chiesto di ha proposto di tornare su sui propri passi nel senso quelli compiuti bene
E di lì compierle ancora quando Berlusconi a settembre dello scorso anno firmo i dodici referendum radicali
Disse da liberale firmo anche quelli su cui non sono d'accordo voterò no ma avvocato firmo perché chi boschi vuol votare e si possa votare sì chi vota rinnovo come me possa votare no ma su molti sono d'accordo
Pannella dice ripartiamo da lì dei contenuti da queste dodici proposte PC vediamo una sintonia e in qualche modo con del resto voglio dire
La sulla
Non è una notizia ormai rassicurante la bella notizia quando liberali si incontrerà con Coppa nel
Come lei come mai
Assolutamente sì anche io firmai inediti dodici referendum da deputato di Forza del dato di Forza Italia
E questo secondo me l'unico strumento perché si possa ripartire e cioè ripartire dei contenuti
Non dimentichiamo che quello che è stato il leader del centrodestra nonché di Forza Italia o di quello che
Per tutti questi anni ha sempre
Vinto le elezioni quando ha utilizzato
I contenuti in cui crede in cui credeva e cioè quelli della rivoluzione liberale e lo ha dimostrato poi anche in un atto così forte come quello della firma
Nei dodici referendum ricordo per esempio che alcuni esponenti
Del partito
Anche del mio partito in realtà non hanno molto gradito questo ma questo significa essere liberi più che liberale fra questi allora c'era ancora fanno
In Forza Italia in nel PdL
E dimostrano di non essere d'accordo questi referendum non a caso B ognuno è libero di pensare come la crede e come crede però allora
Bisogna anche mettersi d'accordo con quello in cui si si è sostenuto di credere precedentemente e quindi questo possiamo dire il manifesto della rivoluzione liberale
Più che un manifesto è un vero e proprio appello e in realtà ha avuto un tale successo ecco chi chi ha aderito
Se se mi consente io sul chi ha aderito non rispondo
Perché che non sono ancora pubbliche le no assolutamente le adesioni continuano ad arrivare
Sul sito che mi permetta di ricordarlo è www punto rivolta l'Italia punto it dice anche una pagina Facebook che si chiama rivolta all'Italia
Non mi interessano i nomi non ci devono essere personalismi io sono soltanto il come dire il portabandiera il
Iniziale promotore insieme ad Antonio Martino e degli amici la verità è che noi in
Pochissimi giorni
Non in dodici giorni abbiamo superato le tre mila adesioni da tutta Italia e quello che mi colpisce non è tanto il numero perché in realtà
Credevo nel fatto che c'entra tanta gente che vuole ancora sperare e che vuole ripartire e il tipo di adesioni dall'imprenditore alla partita IVA al commerciante al disoccupato l'operaio cioè tutto quel popolo che
Non vuole morire in siano come non voglio morire insieme o io
Quindi immaginiamo e Verdini non ci sia tra questi firmata no ma spero che lo abbia visto Berlusconi ha detto qualcosa lo avete sentito sono su so sicuramente che Luisa di questo appello
Gliene ha parlato anche Martino io gliene avevo accennato nei tempi passati della necessità di ripartire dei contenuti non credo proprio che sia contrario anzi visti
Visto anche i contenuti o parte dei contenuti della sua lettera i moderati
Io ritengo che il bisogna ripartire la società civile senza personalismi senza beghe senza correnti
Senza persone che pensano di essere nuovi Berlusconi perché di Berlusconi ce n'è uno solo non tutti quelli che pensano e di asse nuovi Berlusconi sono soltanto delle copie
Anche abbastanza sfocate per dare l'idea leggiamo
Assolutamente uno dei primi firmatari perché lei giustamente inutili tiene
Però questi questioni un comitato promotore di questo aspetto sono dei promotori insieme a me ad Antonio Martino
E sono un gruppo di amici che in
Già ho alcuni per esempio che ci sembrano quelli più conosciuti Silvano Boroli un imprenditore ma anche Daniela Chiappetti cognome importante lei
E già Presidente del Consiglio secondo Municipio di Roma poi nel mondo Cubeddu professore ordinario di filosofia politica Arturo diagonale dell'opinione
Poi abbiamo
Tra gli altri Adriano teso un imprenditore che però con la passione politica da sembra serie insomma ma questo solo per citarne alcuni Cristina Missiroli giornalista
Moles
All'interno di di Forza Italia voi avete paura in qualche modo di confrontarvi con il gioco delle correnti ma non perché in abbiate paura delle cominciamo perduti avete paura di contagiati di contaminare di tutte queste cose voi ritenete che sia un po'il male
Che ha colpito il partito che nasceva come per non essere nemmeno un partito certo un un partito che ce le correnti poi evidentemente qualcosa non ha funzionato
Sì assolutamente più che un timore è un rischio
La spiego meglio credo che quando ho parlato di balcanizzazione io non abbia sbagliato balcanizzazione all'interno del tutte le le aree del centro destra la scommessa di partire da dei contenuti
La scommessa di partire dalla gente dalla società civile perché come dicevo prima quello che mi ha colpito la voglia di tante persone
Che nulla hanno a che fare con la polizia occhi e non vogliono avere a che fare con la politica di credere ancora in qualcosa
Allora forse in questa situazione soltanto la spinta o meglio il calore
Che può arrivare dalla gente dalla società civile può spingere i vari esponenti delle varie forze politiche del centrodestra a riconsiderare possibili alleanze future mari partendo sempre dei contenuti delle proposte concrete
Soltanto attraverso questo si può
Essere politica attiva
E quindi in qualche modo non deludere quelle che sono le speranze le esigenze le necessità del dei cittadini questa è una cosa che spesso e volentieri non solo nei reparti di centrodestra molti hanno dimenticato c'è il problema delle alleanze
A parte quella parte la sintonia con i radicali però l'attuale centrodestra presenta più
Partitiche non vogliono nemmeno prendere in considerazione l'ipotesi che sia signor Berlusconi leader che partiti pronti a questo queste sono le baggianate della politica politicante a cui purtroppo né lei né io siamo ancora abituati
Sappiamo perfettamente che poi nel caso ci siano le elezioni in vista in qualche modo anche chi si è ammazzato fino al giorno prima tenterà disperatamente di allearsi con qualcun altro
L'importante però che si costruisca qualcosa in in di programma di contenuti prima faccio un esempio banale io vedo dichiarazioni o prese di distanze per esempio nei confronti della lega
Però nessuno sottolinea che per esempio lilla l'attuale segretario della lega abbia rilanciato la fa taxi l'ha fatta casse
Tutti lo dimenticano o non lo vogliono ricordare vostri Martino novanta era alla base del programma una delle idee economiche alla base del programma di Forza Italia del novantaquattro che fu
Sottoscritto da tutti i partiti che fecero la coalizione della Casa delle Libertà è quello il trucco
Di partire dalle idee
Se non si è d'accordo su quelle ed è allora è un altro conto ma allora mi domanderei retoricamente
E perché prima si era d'accordo perché si vinceva c'era un Berlusconi bis vincente tutto qui religioso della propria politicante però in questa situazione la gente che soffre le chiedo provocatoriamente
Questo programma questo manifesto questo appello e alternativo all'attuale programma di Forza Italia che sembra essere il patto Nazareno
Ma no assolutamente credo che sia tutt'altra cosa il patto del Nazareno credo che sia una
Necessita anche di tipo strategico
Per non rimanere assolutamente esclusi o no
Da da quello che sta accadendo perché io ritengo che sia una situazione molto difficile per la democrazia in Italia nel momento in cui abbiamo la rana dalla bocca larga
E cioè l'attuale Presidente del Consiglio che si sta impossessandosi impossessato di qualsiasi cosa
La domanda retorica è e meglio esserci per cercare di cambiare qualcosa o è meglio non esserci e fare una opposizione assolutamente inconcludente
Tanto quel signore che lì secondo me anche da un punto di vista di democrazia in modo assolutamente
Non giustificato faccia quello che vuole
A proposito di Renzi lei oggi ci avviamo alla conclusione lei oggi si rivolge al Presidente del Consiglio per tende di una mano sull'emergenza immigrazione realtà
Però insomma è una mano che se tutto
Sto ruvida quella perché invita Renzi a delle scelte che
Non è un Twitter viene tra l'altro non è un criterio grazie sono ben più di centoquaranta caratteri tra l'altro
Per dire cosa sì io provoco talmente loro lo spingo a prendere una posizione
Perché stiamo parlando di quello che è un genocidio quello che l'emergenza immigrazione nell'emergenza sbarchi
A cui purtroppo in qualche modo ci stiamo abituando
Ci diventa indifferente fino alla prossima tragedia in cui tutti noi diremo
Povera gente sono morti in tanti bisogna fare qualcosa allora e quel qualcosa io in realtà lo proposto
Avrà Renzi il coraggio di prendere atto di questa proposta e magari farla sua io temo di no
Perché anziché occuparsi di baggianate come prove di forza per piazzare la ministra Mogherini
In un posto in Europa questi sono i temi su cui combattere questi sono i temi su cui imporsi anche in quanto Presidente
Del semestre europeo
Nei confronti della indifferenza di molti dei Paesi dell'Unione europea riguardo a questa emergenza cosa aspettiamo altri morti allora io propongo determinate cose
Che sono
Proposte concrete realizzabili sempre che lui voglia assumere una posizione forte
In realtà temo che il Presidente del Consiglio continuerà in questa sua forma di comunicazione che ben nota cioè quella di dire cose oggi per far dimenticare le promesse di di di ieri
E continuerà con questa cosa ogni giorno quindi questo in realtà è un argomento forte e magari purtroppo di fronte alla prossima emergenza o i prossimi morti dirà che bisogna risolvere questo problema con
Finta lo soffia cattocomunista dell'accoglienza
E allora l'alternativa per voi invece e
Una altra
Ed è contenuta in questo appello
L'appello rivolto all'Italia anche sulle politiche migratorie anche sulle politiche del
Europee
Noi Moressa la ringraziamo grazie a voi in ogni caso ci aggiorniamo sul sito di questo appello sulle elezioni qualifichi scadenze
Avete ma io in realtà come dicevo prima non mi aspettavo un tale successo e quindi ho pensato di tenere aperto il sito che lo ricordo è www rivolta all'Italia appuntiti
Sino a inizio settembre perché le adesioni continuano ad arrivare mi non mi stupiscono in quanto
Tante adesioni ma di mi mi fanno capire che la strada è quella giusta quindi mi rincuora no e quindi continua grazie davvero a Giuseppe mosse all'età Grazia cammini Corvino Perrella legge di questa trasmissione