01AGO2014
intervista

Intervista a Maria Antonietta Farina Coscioni sulla Fecondazione Assistita di tipo eterologo e sul diritto per i maggiorenni a conoscere le proprie origini biologiche

INTERVISTA | di Cristiana Pugliese RADIO - 12:41. Durata: 12 min 2 sec

Player
"Intervista a Maria Antonietta Farina Coscioni sulla Fecondazione Assistita di tipo eterologo e sul diritto per i maggiorenni a conoscere le proprie origini biologiche" realizzata da Cristiana Pugliese con Maria Antonietta Farina Coscioni (presidente onorario dell'Associazione Luca Coscioni per la libertà di ricerca scientifica, Radicali Italiani).

L'intervista è stata registrata venerdì 1 agosto 2014 alle ore 12:41.

Nel corso dell'intervista sono stati trattati i seguenti temi: Associazioni, Austria, Bioetica, Biologia, Corte Costituzionale, Coscioni, Diritti Civili, Diritto,
Discriminazione, Donazione, Donna, Embrione, Europa, Famiglia, Fecondazione Assistita, Genetica, Giornali, Gran Bretagna, Italia, Laicita', Legge, Lorenzin, Menichini, Politica, Procreazione, Radicali Italiani, Societa', Sterilita', Svizzera, Usa.

La registrazione audio ha una durata di 12 minuti.

leggi tutto

riduci

12:41

Scheda a cura di

Enrica Izzo
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Parliamo di è però l'abbiamo parliamo del diritto ANAS a conoscere le proprie origini o se volete alle proprie origini genetiche ne parliamo con il presidente o orario dell'Associazione Luca Coscioni nonché già deputata radicale Maria Antonietta Farina Coscioni a cui diamo il benvenuto su Radio radicale Maria Antonietta benvenute buongiorno grazie grazie a un saluto agli ascoltatori di Radio Radicale
Stamani uscito un tuo lungo articolo su Europa e al di là adesso della tua posizione che ci illustra e l'hai una ma che mi ha colpito e che tu hub proprio all'inizio del tu articolo parli del dibattito del poco dibattito che c'è in tema
Chi come altre volte su altre questioni fondamentali per all'esistente di ciascuno di noi
Il il confronto è sicuramente limitato rispetto a all'importanza di queste di queste questioni
E perché sono importanti perché riguardano in questo caso l'inizio della vita così come altre questioni del del fine vita
E e penso che sia importantissimo lasciare sulla questione del del nascere
E attraverso la tecnica di fecondazione eterologa
Lasciare anche su questo aspetto la libertà di scelta
Della persona che poi nasce a seguito di questa tutti questa tecnica quindi
E credo che la libertà di scelta debba essere
Lion rinunciabile regola per poter
Conoscere o meno le proprie origini biologiche e genetica che e che questo diritto
In qualche modo appartenga a ciascuno di noi che momenti spesso in cui in cui lasciamo
Per ricordarlo all'articolo oggi del di Europa e credo che un ringraziamento particolare vada
A Stefano Menichini che ha voluto
Davvero conoscete gli aspetti importanti di questo
Di questo di questo diritto insomma quindi la libertà di scegliere che conoscere o meno le proprie rigide biologiche deve essere garantito
I tutelato per legge Giai e questo diritto in diversi autorevoli esperienze ispiri anche giuridiche
E di in qualche modo negare questa riga questa libertà e significa discriminare i significa
In qualche modo
Per parare degli individui nate nati con la tecnica che è una naturale diciamo di riproduzione piuttosto che questa tecnica di tipo eterologo sentito uno
Non tenni che così facendo ci possano essere meno donatori
E le motivazioni che sono state portate e quando in alcuni paesi come ad esempio la Svizzera Gran Bretagna che hanno nel tempo abolito l'anonimato perché ricordo che la Svizzera lo ha pulito del due mila uno la Gran Bretagna nel due mila e quattro
E Meki hanno evidenziato quei però diciamo
Questo questo reale pericolo un bel niente
E però sicuramente questa non è la motivazione che possa fare a difendere
L'anno animatore rispetto a invece alla questione è fondamentale Pella che la ragione e delle ragioni di parità e non discriminazione
Eletti nella persona che nasce appunto con questa con questa tecnica
E quindi le motivazioni che hanno fatto superare in tante realtà
Illeciti il diciamo il divieto
Dell'anonimato a poi
Dimostrato che sicuramente al diminuire di una richiesta diciamo di potere a donare
E si è poi verificata la il il desiderio e il bisogno di poter
Conoscere quindi le proprie origini che netti e quindi con il tempo che fatto prevalere
Nell'interesse della persona e il diritto della persona conoscere le proprie origini e rispetto a problemi di tipo
Diciamo di gestione
Del dell'offerta di quindi il del donatore settori questo
è il percorso
Che si è fatto in altri Stati e credo che
Noi dobbiamo proprio
Prendere le motivazioni politiche adeguate
E per poterci confrontare non partendo il Vantaggiato i cioè noi ci siamo arrivati
A ad abolire il divieto di però Luca dopo tanti anni rispetto ad altri Stati che permettevano queste tecniche allora che oggi partiamo
Da questo superamento non partiamo avvantaggiati tra facciamo riferimento a quegli Stati che con il tempo hanno maturato una consapevolezza e una certezza rispetto a questo aspetto che ritengo
Tra gli altri aspetti uno degli aspetti
Più importanti perché guardare libertà di decidere di una persona maggiorenne riguarda la parte
La libertà ti scegliere e ti conoscere soprattutto negare questa
Questa questa possibilità questa parità di accesso a questo tipo di informazione
Vada
All'etere la ricostruzione della propria identità personale chiede ed è proprio in questo penso che già è concesso a nuovo i figli naturali sentiti sei già prefigurata
Come questo dovrebbe avvenire visto che parli di maggiorenni voglio dire glielo devono dire i genitori a diciott'anni io posso andare a controllare se i miei non mi hanno detto nulla
Non so dove se sono figlio dell'eterologa
Vallora possiamo dire così in generale ad una domanda così particolare e chi la soluzione possibilità potrebbe essere ma questa adesso la la butto là però
Io come nome significa che le ha usate la ieri con consorzi presenti o mantenere vedete i dati del donatore almeno fino al raggiungimento della maggiore età del nato lasciando gli atti in seguito la libertà di conoscere
L'identità appunto del dello spesso come dicevo prima facendo prevalere
Il suo interesse a conoscere le proprie origini genetiche
Quindi vogliamo non essere
Prima in più come l'Austria che da questa libertà al al ragazzo la ragazza nata con questa tecnica a partire dall'età di quattordici anni
Diciamo c'è nella legislazione inglese che parla di unità di Quarta quindi ovviamente perché parliamo nel nostro insomma con tetto
Di di di ordinamento giuridico l'ipotesi fatta scritta dalla dalla ministra in finta Arlati venticinque anni io insomma la batterei anale età
Adattate era maggiore insomma età quindi al San Giovanni
Ovviamente in questa ipotesi di confronto interlocutorio però
è importante conoscere che grazie a questo superamento del divieto di eterologa
Proprio questo superamento dovrebbe farci capire che trasmette insomma lo scritto in questo articolo il il proprio DNA
Non basta rendere
Un amateur un padre e genitori e che questo
Per essere diciamo tale
Come fondamentale presupposto deve esistere
Assolutamente una relazione affettiva ed educativa
E quindi credo grazie a questo superamento di questo divieto oggi più che mai c'è bisogno di di di di un confronto e di un dibattito
Aperto laico e senza ovviamente per i giudizi non andando a guardare io credo
Quegli interessi magari insomma di parte che possono essere
Il rischio anzi degli interessi insomma della difesa di alcuni interessi insomma di parte che possono essere ovviamente quindi degli operatori eccetera io credo che a difendere in questo momento
Deve essere la difesa della libertà forma di scelta della della possibilità
Di poter conoscere
Le proprie origini biologiche le proprie origini genetiche quindi penso che
Il principio ispiratore appunto la libertà deve rimanere
La libertà di scelta chiarissimo sentiti un'ultima domanda tout-court citi il caso americano onerosa americano
Io parlo del fatto che esistono delle realtà e ovviamente non non bisogna far finta che non esistano
Esistono appunto delle organizzazioni e che aiutano le persone nate con questo tetto con questo tipo di di di di tecnica
A trovare idolo duraturi quindi anche il percorso di conoscenza e di acquisizione della propria identità è un percorso che sicuramente
A un percorso insomma difficile è un percorso
è consapevole è un percorso ovviamente che può anche
Tutelare situazioni comma diverge da quella puoi un individuo può immaginare nel percorso della propria
Della propria vita ma credo che sia utilissimo
Questa società così veloce chi sembra ovviamente non approfondire determinate questioni che sono assolutamente
Invece essenziale i
Che ci siano anche delle nelle organizzazioni che portano delle persone che possano
Coltivare interamente e gli interessi di di di persone nate con questa
Con questa tecnica diciamo
In altre parole
Che che la cosa più semplice oggi
Sembra essere dopo la caduta di questo divieto della fecondazione eterologa nascere con questa tecnica dopodiché abbiamo di fronte a noi persone
Che hanno anni anni di confronto con con con
La propria vita e e altre persone credo che questo confronto vivere sereni che e coscienti e consapevoli e liberi possa essere
Siamo lieti riscatto
Picciolo per tutti Maria Antonietta io ti ringrazio non mi resta che ringraziarti ringraziamo Maria Antonietta Farina Coscioni grazie