01AGO2014
intervista

Senato: intervista a Maurizio Gasparri sulla riforma costituzionale

INTERVISTA | di Giovanna Reanda Roma - 00:00. Durata: 2 min 7 sec

Player
"Senato: intervista a Maurizio Gasparri sulla riforma costituzionale" realizzata da Giovanna Reanda con Maurizio Gasparri (senatore, Forza Italia - Il Popolo della Libertà - Berlusconi Presidente).

L'intervista è stata registrata venerdì 1 agosto 2014 alle ore 00:00.

Nel corso dell'intervista sono stati discussi i seguenti temi: Consumi, Costituzione, Economia, Forza Italia, Governo, Legge Elettorale, Occupazione, Partiti, Pil, Polemiche, Politica, Renzi, Riforme, Senato.

La registrazione audio ha una durata di 2 minuti.
00:00

Scheda a cura di

Delfina Steri Iva Radicev
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Presidente Gasparri le opposizioni sono scelte dall'alto maggiormente a cinque stelle
Allargato proprio quello che è successo ieri sera
Il percorso della riforma come andrà avanti
C'è sicuramente una difficoltà ma nasce da chi non vuole cambiare
E quindi con migliaia di emendamenti vorrebbe impedire la decisione
Ci si concentri sulle questioni importantissime
Ove
La capacità di un confronto a trecentosessanta gradi
Ma senza tumulti violenze e pratiche tese a paralizzare il Senato questo non è assolutamente accettabile
Dopo il discorso di ieri
Del Presidente alla segreteria del partito democratico la ricetta
Detto qualcosa nell'accordo Forza Italia
Ne vogliamo la riforma più ampia vorremmo l'elezione del Presidente della Repubblica da parte dei cittadini però preferiamo una riforma parziale
Alla stabilizzazione di un bicameralismo assolutamente superato bensì tre parere più ragionevolezza
Titoli troppo infatti cinque forse per coprire le difficoltà che sul versante economico il suo Governo sta realizzando sta ottenendo con risultati
Totalmente fallimentare
Veramente
Alle sanzioni fecale abbastanza
Io non temo le preferenze temo che però
La legge elettorale possa essere modificata solo parzialmente comunque con un accordo tra i contraenti principale di questo fatto non si può pensare di fare una politica
Di più fuori noi siamo sostenendo una riforma parziale dalla Costituzione che non corrisponde nostri obiettivi ben più ampi
Ma vogliamo essere rispettati anche nel patto complessivo che riguarda la legge elettorale sulla questione
Nell'autunno caldo
Dal punto di vista economico quello sicuramente sarà un momento difficile occupazione al momento consumi che non sono ripresi ma anziché
Riprendere sono crollati nonostante gli ottanta euro i bonus e poi c'è una situazione
Del PIL che non cresce gli evidenzio ammesso quindi siamo per i dati dalle bugie delle slide alla verità dei numeri noi siamo molto preoccupati per la superficialità del Governo materie economiche