01AGO2014
stampa

Conferenza stampa del Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, per illustrare le linee guida dello "Sblocca Italia"

CONFERENZA STAMPA | Roma - 17:30. Durata: 2 ore 12 min

Player
Si apre quindi la fase di consultazione pubblica sulle linee guida scrivendo a rivoluzione@governo.it.

Registrazione video della conferenza stampa dal titolo "Conferenza stampa del Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, per illustrare le linee guida dello "Sblocca Italia"" che si è tenuta a Roma venerdì 1 agosto 2014 alle 17:30.

Con Matteo Renzi (presidente del Consiglio dei ministri), Graziano Delrio (sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri), Pier Carlo Padoan (ministro dell'Economia e delle Finanze), Federica Guidi (ministro dello Sviluppo Economico), Maurizio
Lupi (ministro per le Infrastrutture e i Trasporti).

La conferenza stampa è stata organizzata da Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Sono stati trattati i seguenti argomenti: Acqua, Agricoltura, Alimenti, Ambiente, Amministrazione, Bagnoli, Banda Larga, Beni Immobili, Burocrazia, Casa, Cassa Depositi E Prestiti, Comuni, Costituzione, Diritto Internazionale, Economia, Edilizia, Elezioni, Energia, Esportazione, Esposizione Universale, Esteri, Fisco, Fognature, Gas, Geotermia, Girone, Governo, Impresa, India, Indiani D'america, Infrastrutture, Investimenti, Italia, La Torre, Lavori Pubblici, Lavoro, Marina, Occupazione, Petrolio, Politica, Porti, Renzi, Riforme, Risparmio, Senato, Stato, Territorio, Terrorismo.

Questa conferenza stampa ha una durata di 1 ora e 6 minuti.

La conferenza stampa è disponibile anche nel solo formato audio.

leggi tutto

riduci

17:30

Scheda a cura di

Delfina Steri Iva Radicev
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Allora buongiorno a tutti un pomeriggio scusate
Scusate il ritardo
Con cui iniziamo questo
Nostro momento di incontro che è finalizzato a raccontarmi e dialogare con voi nel dettaglio sulle questioni che ieri sono state approvate come linee guida
Dal Consiglio dei Ministri in ordine all'appuntamento che avevamo preso entro il mese di luglio è come al solito arriviamo all'ultimo giorno sul tema dello sblocca Italia
Che non è semplicemente legato alle questioni dei cantieri e delle infrastrutture ma che ha molto più ampio anche rispetto ad alcune anticipazioni di questi giorni poi
Rigorosamente o da sinistra verso destra Federica Orizio Piercarlo e Graziano nel modo di entrare nel merito e nel dettaglio
Ma è appunto un ragionamento molto più ampio interessante interne mi chiedo se il ventisette e ventotto poi ci viene ancora abbiamo deciso o il ventisette o ventotto agosto in occasione
Del consiglio dei ministri che faremo che potrebbe essere il primo alla ripresa e lo vediamo se c'è un primo oppure no avremo modo di
Approvare
Intanto un decreto legge quanto un disegno di legge delega sui provvedimenti urgenti che vanno ora in consultazione come tutte le cose che abbiamo sempre fatto cioè noi
Abbiamo i cittadini la possibilità di
Intervenire di discutere di dialogare ovviamente non so quanti saranno i cittadini
Che il quattordici agosto proprio voglia di dialogare con noi all'indirizzo di evoluzione governo punto it che sempre il solito così nomina
Non andiamo ad aprire nuove caselle di posta elettronica ma
è molto interessante io credo è importante che anche su questo tema ci sia la possibilità di
Di confrontarsi e di discutere e questo lo faccio con una brevissima premessa poi sarò rapido prendo tre domande sulla politica generale se non sensi mi licenzia e poi interveniamo sulle cartine diventi vivi interventi di
I
Le spiegazioni nel merito dei dieci punti che sto per illustrarvi però
Potrà sembrarvi strano che
Proprio mentre si sta discutendo delle riforme noi siamo impegnati a definire il primo giorno del mese di agosto un provvedimento
Come quello sulle infrastrutture qual è il collegamento potrà domandarsi qualcuno di voi
è un collegamento che per noi è molto netto chiaro evidente
Le riforme
Che stanno andando avanti naturalmente io sono molto soddisfatto di questo spero che
Il clima di dialogo di queste ultime ore
Consenta di recuperare anche la settimana prossima che sarà quella conclusiva si possa
Discuto conclusiva del primo di cinque giri i cinque passaggi parlamentari però si possa discutere e dialogare nel dettaglio ma le riforme servono esattamente a dire che in paesi inizia un percorso di cambiamento strutturale
Che consentirà agli italiani e all'Italia di guidare non soltanto la ripresa ma di essere protagonisti nel mondo globalizzato
Vedo dati preoccupanti ci siamo confrontati anche stamani mattina con Piercarlo e con i tecnici sia della Ragioneria che del Mercer che di Palazzo Chigi sulla situazione diciamo di di di di macroeconomica europea e italiana
La crescita che ancora non fa i risultati che
Sarebbero importanti e preziosi e lavoreremo di più perché questo accada
Però c'è un elemento forte l'Italia alle condizioni per ripartire in modo straordinario e già ripartite
Ma dobbiamo incoraggiare questa di partenza e la ripartenza naturalmente
Non potrà avvenire necessariamente l'agosto per cui gli italiani vadano in ferie tranquillamente visto oggi che
I dati sulle partenze intelligenti italiani sappiano che se anche qualcuno di noi resterà agosto a lavorare
Lo fa proprio perché a settembre ci sia una sorta di
Grande partenza ripartenza col botto Marche si godono le vacanze lei vivano con e grande tranquillamente chi le può fare sì per mille motivi noi ad agosto staremo a
Completare questo pacchetto dei mille giorni che nel caso dello sblocca Italia a dieci capitoletti
Valgono qualche decina di miliardi di euro
Che sono il primo lo sblocca cantieri poi Maurizio di far vedere anche alcune cartine immagini magari SOSE potremo anche Daniele con le grandi e piccole opere ferme e già finanziate che sono sblocca bensì semplicemente con le semplificazioni
O con l'intervento ad hoc su problemi i problemi burocratici o o procedimentali
Pensate che questo attiva risorse per circa trenta miliardi di euro
Il cinquantasette per cento di risorse private
Quindi fuori dal patto di stabilità fuori da tutti e due secondo lo sblocca comuni
Ho chiesto i sindaci dateci un elenco derive vostre problematiche mila novecentosettantasei comuni hanno risposto
Di questi più o meno un terzo oppongono semplicemente dei problemi procedurali
Ciò alla Sovrintendenza che blocca questo mi manca il parere del concerto dell'accordo del
Un terzo di questi a semplicemente da sbucare
La procedura un terzo chiede soldi
E casca male
E un terzo invece
Altri problemi che sono affrontabili che danno il segnale di un'amministrazione statale che si fa carico
Del problema dei Comuni
Terzo punto lo sblocca reti quando vi diciamo che non è soltanto una questione
Di strade i cantieri e cemento anzi asfalto e cemento
Vorrei farvi notare che
In questo pacchetto le facilitazioni e la semplificazione per la posa in opera di reti
Legate alla banda larga la banda ultra larga su cui l'Italia deve recuperare un piccolo gattino
E misure di agevolazione fiscale perché
I privati possano investire nelle cosiddette aree bianche sono quelle fuori mercato
Le autostrade del futuro ce lo diciamo sempre sono state tecnologiche del l'ICT quarto punto lo sblocca porti
Noi abbiamo un sistema portuale italiano che è stato privato di una decisa scelta
Quali sono i corridoi che sono i corridoi infrastrutturali logistici sui quali scommettiamo perché oggi una nave si impiega cinque giorni in più e va a Rotterdam anziché fermarsi a Genova
A Trieste o a Gioia Tauro
Sarà
Possibile ovviamente per i volumi arrivare a quelle cifre lì ma lo sblocca porti al senso di
Fare finalmente chiarezza su questo tema lo sblocca dissesto
Sono cinquecento settanta cantieri pronti
Per un totale di circa seicentocinquanta milioni di euro è un primo tema secondo tema è quello legato alle opere idriche depuratori reti e collettori fognari
Che sono un po'fissato sul
Collettore fognario perché la ritengo un'opera che gli amministratori locali in un Consiglio perché non si vede sono i più buoni sotterranei portano diciamo
Ciò che potete immaginare ma sono fondamentalmente entriamo in un giro di
Di infrazioni comunitarie il trentuno dicembre del quindici se non li abbiamo parte una città importante che ha trattato insano e le Sieci che ha fatto tutto
Grazie a una brillante amministrazione in passato non molte sono le città che hanno risolto questo problema io lo avverto come centrale
Ci sono cento quattro cantieri che devono essere aperti entro la fine dell'anno sui depuratori collettori e reti fognarie e infine
Collegato a questo due acquisito punti il tema su cui già nel DL sessantasei quello sugli ottanta euro abbiamo
Inserito una norma ma che adesso diventa
Ancora più operativa
La riduzione aggregazione
Dei le aziende di società pubbliche che fanno servizi pubblici locali
Nel rispetto delle norme dell'Unione europea con l'introduzione di poveri sostitutivi in capo al Governo centrale in caso di inerzia
Caro comune x y
Se non stai facendo il depuratore o il collettore la rete fognaria Gullit collegamento una rete fognaria perché l'azienda del tuo Comune a Campione d'accordo lato non si è fatto interveniamo con un potere sostitutivo
Sapete che c'è quasi un miliardo di euro non spesi
E tanti denari dei fondi europei su questo settore qui
Lo sboom quindi un grande investimento sull'ambiente
Sull'ambiente come elemento di ripartenza del nostro sistema
Direi di valori prima ancora che economica lo sblocca burocrazia
Molto importante perché poiché il Carlo nel dettaglio vi racconterà alcune
Delle iniziative che abbiamo in testa sulla finanza di progetto sulla defiscalizzazione sulla bancabilità dei progetti sui contratti di partenariato pubblico-privato in parte logico qualcosa della vostro incontro ma credo che sia opportuno
Che ci sia il il un ulteriore elemento di chiarezza il potenziamento della Cassa depositi e prestiti
La riforma del Codice dei contratti pubblici in questo caso sarà fatto attraverso una delega e la semplificazione Graziano del lei procedure le responsabilità per l'utilizzo delle risorse opere su cui
Graziano Agenzia per lavorare lo sblocca edilizia
La misura numero sette sblocchi edilizia sia con la stabilizzazione del due mila quindici quindi dalla stabilità del prossimo anno dell'ecobonus ma soprattutto con una gigantesca operazione di efficientamento energetico
Sia degli immobili pubblici ne spendiamo cinque miliardi all'anno di bolletta energetica
E allucinante
Sia attraverso
Bonus per interventi privati in quel caso la bolletta di quarantacinque miliardi non dici
Sgravi fiscali per gli investimenti in abitazioni in locazione quindi grande investimento sulla edilizia perché l'edilizia è settore capace con mezzo milione più o meno di posti di lavoro sempre
Che vive la difficoltà più grande
Lo sblocca export
Con il Piano Calenda lirica lo illustri la per la internazionalizzazione delle imprese l'attrazione di investimenti esterni
Sia
Sui voucher la piattaforma dell'e-commerce per le PMI perché il grande investimento sull'agroalimentare che uno dei settori che potrà attirare di più non soltanto perché c'è Expo ma perché siamo leader
Nel mondo non soltanto all'aspetto agroalimentare ma nella filiera
Macchina ri non solo pagavamo norma numero nove sblocca Bagnoli
In realtà riguarda dall'aria falcate a Taranto progetti di rigenerazione a Cuba rosso diciamo quegli atti di rigenerazione urbana sbadigli hanno tutti
Sblocca Bagnoli ma vi rendete conto che noi abbiamo uno dei luoghi più belli al mondo e a Bagnoli
E che vive una situazione di contraddizione da quanto venti vent'anni tutti ma forse anche di più
Sì me qualcosa in più di vent'anni
Norme ad hoc
Semplificate e trasparenti
Perché nei progetti di rigenerazione di area urbana dal primo di settembre si possa
Dare il via immediatamente alle operazioni di recupero che ha sia un valore che inizia l'investimento che ha un valore di lei simbolico civile culturale di ripartenza
Infine
Loro sblocca Energia perché io credo che sia assurdo che noi discutiamo
Dell'attrazione di energie attrazione ripetere per l'acquisto energetico che facciamo dalla Russia
All'Angola Mozambico
E non sfruttiamo ciò che abbiamo in Basilicata in Sicilia
è un progetto quello di Assomineraria
Che ha un dei numeri davvero molto molto importanti perché prevede degli investimenti nazionali e internazionali per
Oltre diciassette miliardi di euro in prospettiva ovviamente sull'arco dei prossimi
Lustri perché si tratta di un investimento che ha un valore di vent'anni comune fatto sull'occupazione davvero rilevante il risparmio energetico in bolletta che molto significativo quindi occupazione in zone
Di talvolta difficoltà è chiaro bisogna uscire dalla sindrome del no
Sentivo l'altro giorno in Senato urlare non si può non si può non si può
Ora non voglio fare citazioni
Americane con il mio inglese ben conosciuto
Ma noi siamo esattamente quelli del sì si può fare
Basta con questa logica del no non si può ecco perché io credo che
Questo pacchetto che poi andiamo nel dettaglio adesso a illustrarvi credo sia un pacchetto davvero significativo e interessante e sul quale siamo a disposizione per intervenire e per ragionare insieme a voi non è
Uno sblocca cantieri semplicemente legata alle infrastrutture è un tentativo di scatenare le energie dell'Italia se siete d'accordo prenderei tre o quattro domande posso anche immaginare su che cosa
E e poi nel merito partendo da
Alle
Riflessioni che abbiamo fatto i ministri sono a vostra disposizione anche per raccontare come regole più facile e semplice come gli interventi sul territorio e sui cantieri che domande ci sono né vediamo se lo quattro
Il dito più veloce è
Angela no
Che
Vagabondo le fa
Prego il Signore bene siamo
Non me l'aspettavo
Perché oggi si è riaperto mi pare di capire è un tavolo di dialogo perlomeno con Sella presentato sei mila emendamenti dopo la rottura di
Negli scorsi giorni si è riaperto un canale
Mi chiedevo se siccome arrivano notizie positive se questo canale può riaprire la questione d'apertura è delle scusi delle alleanze sulla quale lei ieri ha mostrato segnali al punto di rottura indicazioni PD
Uno due
Non si riforma europeo
A me si collega a questo punto elenco dissensi che ma già fatto se non chiedono di incontrare laburisti i Marosi ma fa tutto l'elenco quindi
No io quali sono i margini di manovra precisi su cui si può incentivare questo un analogo vice capo è una domanda così per due poi
Basta non voi sapevo
No
Visto che ha nominato e ma era sembra un argomento un po'dimenticato invece sa ci piacerebbe sapere a che punto sa quella trattativa
Se c'era in piedi le ultime due
Mai
A voi venite anche in Egitto domani nel caso si
Il fratello
No visto che appunto ha citato quelle non si può che è stato detto in Senato e visto che ci sono sul tavolo da qui i prossimi mesi provvedimenti importanti sul lavoro sull'economia
Che rapporto penso di avere appunto con questo Parlamento fino a quando Governo rilascia porrebbe provvedimenti e poi in qualche modo vengono Lentate
Bene se non ci sono altre domande l'ultima
Vai
Pronti poi da valutare chiede soltanto lei ha parlato di di altri cinque passaggino quindi che timing da per la
Per la fine di questo processo di riforma e se lei pensa che questo sia stato il passaggio più difficoltoso e gli altri saranno più semplice se si è definito tutto
Parto da questo tema delle riforme per dirvi che non ci stiamo mettendo mano alla Carta costituzionale
Non stiamo facendo un emendamento
A un i decreti nove
E abbiamo scelto di partire dalla riforma più complicato e più difficile sulla quale normale delle discussioni
Ma non abbiamo mai chiuso al dialogo sempre quando senatore Vannino Chiti che pure come sapete ha avuto posizioni a posizioni anche molto distanti dalle mie voglio dalle sue su questo tema aperto
A una proposta di mediazione non ci siamo detti disponibili
Però credo che non serve adesso di aprire la pagina vedi ultimi giorni noi siamo disponibili a dialogare con tutti partendo però da un presupposto l'Italia deve
Realizzare le riforme perché se l'Italia realizza le riforme fa una cosa giusta per il Paese
Acquisisce credibilità nei confronti dei partner europei e internazionali
E soprattutto la politica che riformasse stessa questo sta avvenendo al Senato all'autorevolezza per chiedere a ciascuno dei soggetti sociali protagonisti in Italia di non chiudersi nella difesa dei corporativismi
Ma vi rendete conto che ci sono dei senatori che sono dei senatori straordinari che stanno facendo mezzanotte tutte le sere prendendosi anche talvolta degli insulti come è accaduto in queste ore che stanno difendendo
Il superamento del Senato come lo conosciamo adesso
Qual è l'immagine più bella di un Paese che non ha paura dei corporativismi come questa di questi senatori io non c'è non l'avete un'immagine più bella di questi senatori qua perché la dimostrazione che la classe politica può cambiare
Si può cambiare la classe politica devono cambiare i dirigenti i burocrati i sindacati i sindacati lei rendite di posizione i lobbisti tutti dobbiamo cambiare
Questo sta accadendo al Senato ingiusta accadendo che si cambia il meccanismo del modo con cui si fanno le leggi quindi si evita di avere questo eccesso di decretazione d'urgenza sta cambiando che finalmente sugli investimenti di cui parliamo
Cambia il ruolo tra Regioni è stato oggi ci sono delle norme per cui
Se in quella regione può intervenire e in grande gruppo imprenditoriale straniero ha paura perché nella Regione accanto le cose non funzionano stesso modo
Sta accadendo questo con la riforma
Blocchiamo tra le altre cose la vicenda del tatto in Puglia sblocchiamo tra le altre cose
Il potere di veto delle Sovrintendenze
Le soprintendenze hanno diritto di dire dei no ci deve essere un soggetto che
Va in appello rispetto la decisione la Sovrintendenza
Okay quindi fare molti esempi contenutistici sul perché non si tratta semplicemente di una riduzione del numero delle persone che fanno politica che è già iniziata con le Province
Ma si tratta di una modifica delle regole del gioco in cui la politica dimostra di essere in grado di cambiare
Io considero questo passaggio sulle riforme molto importante ho detto che ha un po'il PIN per accendere il telefonino Pagliara tutto il resto riforma giustizia fisco semplificazione innovazione scuola cultura
Competitività e le infrastrutture eccetera eccetera eccetera
Quando passano le riforme difficile naturalmente dirlo direi che siamo fiduciosi sul fatto che la prima lettura in Senato possa essere completata la settimana prossima
E naturalmente
Ove questo avvenisse sarebbe un segnale molto importante a quel punto torna alla Camera
Poi dovrà fare un altro passaggio al Senato se come credo ci saranno modifiche e a quel punto scatta nei tre mesi di tempo
Perché la legge costituzionale sia di nuovo
Valutata dai due rami del Parlamento per essere poi definitiva però non sarà definitiva lo ribadisco qui in modo formale
Credo che
Se serve il Governo sarà pronto a farlo in sede parlamentare con un impegno solenne di fronte al Senato
La maggioranza che sostiene questa riforma è disponibile
Anche se avesse i numeri nella fase dell'ultima lettura a farle mancare qualche numero del quorum necessario per andare a un referendum confermativo c'è per dire che sulla Costituzione l'ultima parola ce l'hanno i cittadini
Però è un risultato credo francamente positivo le la brutta pagina che è stata scritta ieri ha impedito di sottolineare anche gli aspetti positivi come il fatto che per la prima volta c'è un vuoto che dice superamento del bicameralismo perfetto
Sono anni esige che derivare a questo obiettivo questo sulle riforme rispetto ai partiti politici qui io sono nella sede istituzionale del Governo credo che sarebbe scorretto discutere di politica
Mi auguro soltanto questo lo posso dire che
L'apertura che oggi è arrivata dalla maggioranza istituzionale e quindi la maggioranza che comprende anche
Forza Italia oltre che i partiti della maggioranza che sostiene il Governo e dal Governo stesso con gli interventi in aula sia un segno di apertura vero
Che possa essere apprezzato così come noi apprezziamo il tono che alcune
Delle opposizioni
A questo disegno hanno avuto nelle ultime ore quindi io mi auguro che il clima torni un clima in cui si possa dialogare e discutere non essere d'accordo perché è normale che questo ci sia magari fare reciprocamente ascolto
Farsi darsi reciprocamente fiducia nell'ascolto ma rifare al risultato prima importante far capire far vedere che nelle riforme le facciamo davvero perché queste servono all'Italia non servono hanno
Sul tema delle riforme spero di aver detto tutto bisogni mediano qualcosa nobile
C'era il tema dei Marocco
Noi non soltanto non dimentichiamo
Questa vicenda ma vorrei dirlo con molta franchezza io ho molta fiducia
Nel nuovo Governo indiano
Nel nuovo Primo Ministro nella sua di facce migliori auguri perché
Possa portare questa che è la più grande democrazia
Dopo passaggio e tra le più difficile più più numeroso no del mondo perché se non sbaglio
In termini di elezioni le lezioni inviare sono quelle più numerose
Come affluenza
Faccio i migliori auguri perché riesca
Nei suo proposito nel suo programma e nella sua
Visione per il futuro dell'India e dell'Asia molta fiducia anche che questa discussione sia
Affrontata e risolta sulla base del diritto internazionale
Ci sono le condizioni per io credo
Reciprocamente affidarsi tra due Paesi che sono due Paesi storicamente amici dei Paesi che hanno tutte le condizioni di
Partnership economica di partnership culturale talvolta di partnership
Anche come posso dire
Vado viale perché c'è una nel rispetto delle diverse culture e c'è un rapporto molto forte storico di tante nostre città con altre città dell'India e quindi io
Credo che non soltanto non ci siamo dimenticati ma
Auspichiamo
Che il
Governo amico di bidelli abbia
Nelle prossime settimane nei prossimi mesi la polemica sui giorni forse settimane possibilità di
Affrontare insieme questa vicenda e di recuperarla una dimensione di collaborazione nel rispetto delle norme perché noi
Non stiamo chiedendo altro che sì eseguano si rispettino
I trattati internazionali e le regole del diritto internazionale
Chiamato comandano mondano altre
Però la previsione che poi c'è da spiegare
Proprio oggi
Che mito Agenzia Ansa credo che quando medica che gli italiani posso andare in vacanza tranquilli si riferisca al fatto che forse non si troveranno una manovra lacrime e sangue quando ritornano nonostante lei ieri ha fatto un accenno a mente un accenno alla rallentamento dell'economia
Volevo crocchia delle rispetto alla messa a punto dall'ICI stabilita sulla quale so che avete cominciato a lavorare
La ieri ha parlato di sedici miliardi di
Di possibili casi della spending review pensa che mezzi sia alle
Ha parlato di sedici miliardi di possibili risparmi della spending review
Pensa che questi possano essere sufficienti per la manovra del prossimo anno nel quale bisognerà stabilizzare gli ottantacinque il bonus di ottanta euro
Correggere un po'il deficit per il rallentamento dell'economia e anche rispettare le promesse che ha fatto di questa intere il bonus a pensionati e partite IVA bene le rispondo nel merito senza entrare
Sul ragionamento legge stabilita poi se vorrà sapere Carlo a intervenire ancora ma abbiamo
Appena iniziato un lavoro che però è un lavoro a mio giudizio molto positivo
Noi abbiamo
Da diverse settimane dei numeri
Altalenanti
Abbiamo dei dati molto buoni per esempio sullo spread
E dei dati inferiori alle attese sulla crescita
Abbiamo dei dati sull'occupazione che tornano a vedere più occupati sia nel mese di maggio che nel mese di giugno
Ma tuttavia la percentuale
Dei nostri ragazzi che non trovano lavoro è troppo alta
Abbiamo una indice di fiducia delle imprese che continua a essere molto interessante
E tuttavia non abbiamo ancora dei segnali di ritorno della propensione al consumo
Che ci sembrano invece
Possibile pensando per esempio a quanto è cresciuto il risparmio in questi
In questi mesi cioè i risparmi sta crescendo
Abbiamo
Grandi investitori internazionali che stanno pronti a mettere soldi in Italia
Magari anche per motivi diversi perché magari c'erano dei problemi in altri mercati e non lo so perché comunque la sorgente nazione più complicata perché i tassi su tutte questioni su cui sicuramente Piercarlo
Potrà intervenire
Con molta maggiore attenzione non c'è una domanda di investitori internazionali che si va a valori quando
Quando fa missioni internazionali o che semplicemente vediamo nei risultati ieri il l'investimento ad esempio di un'importante realtà cinese in quanto vale due miliardi
Circa due miliardi di euro
Su un pezzo della nostra economia e ne arriveranno altri
Quindi sono dei dati che non sono dati univoci
Su questi evidentemente il dato della crescita è un dato che
Noi li aspettavamo più alto in linea con tutte le previsioni del l'euro zona anche purtroppo ancora non è quello che noi aspettavamo motivo per il quale
Cercheremo di lavorare con ancora maggiore determinazione e decisione
Qui c'è un grande tema di politica
Europea cioè se questi dati non sono granché sicuramente c'è una questione che riguarda il nostro Paese o altri Paesi
E l'Italia a le sue
Vicende da affrontare e le sta affrontando però perché il tema della giustizia cala del fisco il tema del lavoro il tema delle infrastrutture il tema della competitività
Trasportato il tema della pubblica amministrazione il tema della giustizia civile
Una delle cose che per Carlo tutte le volte mi dice tornando dalle leggi varate una cosa che vi aveva riforme diciamo regole del gioco e giustizia civile che sembrano due cose diverse non hanno a che fare con l'economia e la competitività
Bene queste cose non le stiamo facendo fa io penso che ci sia anche una grande questione che riguarda l'euro zona
E quando vado a chiedere in Europa e va Piercarlo nei suoi tavoli e vanno gli altri Ministri Miloro tavoli a discutere di un cambio della politica economica in Europa
Non lo chiediamo perché avvenire degli italiani vogliono sforare noi rispettiamo gli impegni
Lo chiediamo perché ci sembra che
Il PIL degli esami di fa più quattro nel secondo trimestre se non ho visto male
Come più
Gli atti
E il campione colleghi ci sono i dati
Anche se fosse meno non è questo il punto anche se fosse più c'è poi non devo dirlo Calenda mi ha severamente redarguì tra l'altro giorno perché ho detto dello zero virgola non cambia non è che non cambia dal punto di vista economico
Non cambia rispetto al fatto che noi dobbiamo comunque impegnarci cioè che sia lo zero
O lo zero sei noi dobbiamo comunque fare di tutto per rimettere in moto l'economia italiana allora per ho fatto da questa lunga premessa per dire che cosa
Che agli italiani
Possiamo dire tante cose magari sanno perfettamente da soli quello che sta accadendo
Che c'è una domanda in Italia nel mondo straordinaria ottocento milioni di nuovi consumatori si affaccia al mercato globale e chiedono qualità l'Italia può dargliela però bisogna localizzarsi meglio
Italiani sanno perfettamente che se
Proprio figlio rimane magari con un contratto a tempo del decreto Poletti
Io ho ricevuto diverse e-mail
Di ragazzi chiamava detto noi siamo tornati alla quale purtroppo con il decreto Poletti però anche per fortuna con il decreto puliti purtroppo perché non è a tempo indeterminato ma per fortuna perché se non c'era il decreto Poletti questi stavano a piedi adesso o comunque doveva aspettare un po'di tempo
Le cose si stanno rimettendo in carreggiata
E quindi non c'è nessuna stangata in arrivo anche perché fatemelo dire sennò ci si capisce più io per primo la manovra che abbiamo fatto a marzo
Non è stata una manovra per mettere tasse ma per togliere
è la prima volta che stanno riduzione importante del cuneo fiscale saremo in grado di garantire gli ottanta euro a chi li ha avuti sì

Saremo in grado di estendere la platea non sono in grado di garantirlo
Ci proveremo
Ci troveremo
Abbiamo altre spese da fare sì
Da dove vengono queste voci del risparmi di spesa di sedici miliardi dai dati che ci ha dato il commissario la spending anche ce ne sono di prima ha fatto uno schemino di chi se era appena arrivati
E ce l'ha detto per il due mila e quindici occorrevano sedici miliardi che vuol dire un punto di equilibrio meno fa quindi l'un per cento del PIL
Prima che il PIL venga modificarlo dalle nuove
Le nuove regole del gioco che ragionevolmente dovrà pervenire credo aumentare un po'questa
Quantità però buonasera cosa se fase importante ma non non da affrontare adesso ecco tutto questo per dirle che noi andiamo avanti faremo faremo la stabilità a faremo con grande convinzione e determinazione è chiaro che ci sono delle voci da da da ci sto c'è un risparmio spesa fattibile
Ma vi sembra normale che tutte le pubbliche amministrazioni abbiano incendi perché hanno i centri lavorazione dati che hanno
Vi sembra normale che ci sia una bolletta energetica di cinque miliardi degli immobili pubblici
Vi sembra normale potrei andare avanti a lungo che ci siano spesi disaggregate
Per singoli centri di costo eccessivi no queste proprietà metteremo in ordine e mettendo in ordine e spero che avremo Standard solamente attenti a non impattare sull'economia perché quando fai
Una riduzione di spesa è naturale che ci sono Melograni ho chiuso
Questa operazione che adesso verrà illustrata
Per me molto importante
Incrocia un altro dato economico di cui non abbiamo discusso
Due dati economici il primo che tutti i capi un che era a si impegnava a tirare fuori trecento che vale trecento miliardi di euro di investimenti
E noi diciamo che siamo molto gli un che rianima su questo
Non possiamo non dirci un che di anni paga però aspettiamo anche lui civica lo riprende
Che è normale che c'erano gli strumenti di finanza per la crescita che sono molto molto e per gli investimenti
Secondo punto ci sono duecento miliardi di euro
Che in forme un pochino meno dirette comunque le banche italiane chiedo scusa le banche dei l'euro zona
Potranno averi dall'operazione studiavano a Francoforte non possiamo non dirci tra gli anni
E in questo credo che
Offrire dei progetti concreti con gli strumenti finanziari che il MEF ha studiato insieme al mittente con i fondi europei con le misure per la competitività
Consentirà
Davvero una grande cooperazione che efficienti l'Italia sblocchi le energie elementi anche in modo un pochino di speranza perché lasciatemelo dire
Questo è quello che noi avvertiamo come l'elemento chiave sbloccate la burocrazia per consentire
A chi vuole investire rifarlo stamattina tra l'altro ma lo dirà Moritz abbia fatto un bel CIPE
Abbiamo tirato fuori i soldi per la la la defiscalizzazione della Pedemontana
Quasi mezzo miliardo per L'Aquila io sarò all'Aquila nelle prossime settimane
Abbiamo tirato fuori i soldi venti milioni di euro mai potrei dimenticarli per più vicino
Abbiamo investito su alcune opere pubbliche interessanti ma l'elenco di queste credo che sicuramente
Lui potrà farlo molto meglio di me grazie di cuore Maurizio
Simona buona sera e cerco appunto di per quanto riguarda
Il lavoro che abbiamo fatto comunque insieme sia con la Presidenza del Consiglio che con il Ministero dell'economia
Che con il Ministero lo sviluppo economico appunto sono stati sintetizzati nei dieci punti esposti dal Presidente del Consiglio
Cercheremo ovviamente come ha detto il Presidente del Consiglio presso il sito nella nel sito della Presidenza del Consiglio saranno
Non solo identificati e si troveranno non per i giornalisti ma anche per chiunque le associazioni di categoria coloro che vorranno e che ci stanno ascoltando vorranno fare proposte in merito ai dieci punti
Ma ci saranno anche i dettagli di ogni singolo punto che adesso in maniera molto veloce sintetica
Cercherò di esporre con delle esemplificazioni degli esempi
Il primo il primo punto su cui abbiamo lavorato che è sintetizzato dalla parola sblocca è
Lo sblocca cantieri prima ancora che di risorse nuove l'Italia ha bisogno di sblocca are consumare
Cantierare effettivamente realizzare risorse che sono già state stanziate e che non vengono spesi
Sono state stanziate che non vengono spese per opere che sono essenziali per la competitività per la qualità della vita dei cittadini per la possibilità di legare intere zone del nostro Paese
Il primo gruppo quindi
Sblocca cantieri con risorse l'abbiamo definito con risorse già allocate e troverete una piantina che
Esemplificativa perché
Questa voce non riguarda solo il nord o solo il sud riguarda l'intera Italia ci sono opere importantissime che hanno risorse stanziate ma che sono bloccate perché in attesa di autorizzazioni
Ho sono inattesa di procedure o hanno procedure che
Si dilungano nel tempo la somma di queste opere vale trenta miliardi di euro trenta miliardi di euro sono stanziati dal bilancio dello Stato
Trenta miliardi di euro non diventano realizzazioni e quindi cantieri quindi impulso all'economia quindi lavoro lavoro e occupazione perché i tempi sono le procedure sono troppo lunga
Fu
Facciamo alcuni esempi per capirci un asse fondamentale non per il sud ma per l'intera Italia e la realizzazione dell'alta velocità Napoli-Bari
Emana per la Napoli-Bari tra l'altro
Il sottosegretario rio sta seguendo tutto il tema dei fondi europei sono già stanziati
Quattro miliardi e quattrocento quarantasei milioni di euro la Napoli-Bari è l'alta velocità e l'alta capacità che collega per un Paese moderno due parti del Paese non è pensabile che il Tirreno all'Adriatico non siano collegati
La prima pietra se non interveniamo cioè gli la prima opera il primo cantiere partirebbe nel due mila e diciotto non è accettabile
E noi diciamo che la prima opera attraverso un intervento quindi di semplificazione di snellimento delle procedure una norma che ovviamente prevista per per decreto che sarà contenuta nel decreto dovrà partire nel novembre del due mila e quindici
Quattro mila quattro miliardi e quattrocento milioni ma non sono solo i quattro miliardi e quattrocento milioni ma sono il valore che quest'opera per l'intero sistema Paese una seconda opere anche questa identificata nel sud
Noi tutti sappiamo che la Sicilia uno dei punti
Di maggiore precarietà della Sicilia nelle infrastrutture il collegamento ferroviario
C'è un'opera che è prevista che è stanziata che è coperta dai Graziano lo sa bene perché l'abbiamo visto in diverse riunioni cinque miliardi e duecento milioni di euro per la realizzazione sempre della ferrovia
Catania Messina Palermo
La prima pietra dovrebbe essere messa nel
Metà febbraio-marzo due mila e diciassette
Non possiamo accettare questi tempi saranno accumulate ovviamente nella norma sia la Napoli-Bari tra Messina Catania Messina Palermo e il PRIT cantiere dovrà partire nel a metà del due mila e quindici
Ho esemplificato fatto due esempi di questa norma ma troverete addirittura quattordici opere che danno trenta miliardi di euro che sono stanziati e che sono ovviamente
E che non sono realizzati faccio un altro esempio per dire come sarebbe invece semplice qui non si tratta di commissariamento
C'è un'opera
Che ha visto grandi discussioni all'interno del nostro territorio tra Comuni e comunità locali regioni o Province
La l'autostrada Valdastico a stanziato risorse da privati nel senso che non li mette il pubblico per un miliardo e trentuno milioni di euro
In questo caso la legge prevede che ci sia un'assunzione di responsabilità dall'ove gli enti locali non sono d'accordo il CIPE
E il Consiglio dei Ministri devono decidere
Decidere finalmente prendere una decisione che da anni si aspetta con consapevolezza vuol dire su bloccare un miliardo un miliardo di euro dire sì
Vuol dire andare in questa in questa direzione
Le feti anche occupazionali sono fondamentali
Perché noi sappiamo a proposito del valore che hanno le infrastrutture gli investimenti infrastrutture che queste opere producono occupazione
Trenta miliardi di euro che nel nel corso ovvio che i cantieri vengono messi in moto il vivamente per le grandi opere o però per i questo genere non durano un giorno o sei mesi durano anni e quindi troverete anche il valore occupazionale che questa provvedimento povere poi c'è una seconda che troverete sempre descritta in questa piantina una seconda voce che sono opere che sono di lavori che sono già in corso importanti
E che quindi hanno già occupati che si stanno realizzando ma che hanno bisogno di risorse continuative perché i lavori non si blocchino
Il tunnel del Brennero è un esempio un esempio tra l'altro di altissima tecnologia di eccellenza italiana si sta realizzando ci sono quattro mila impiegati lavoratori diretti e indiretti
Abbiamo
Già stanziato si stanno consumando un miliardo e mezzo di euro abbiamo la necessità di garantire cassa in modo che i lavori vadano
Avanti la Quadrilatero Umbria-Marche un altro un'altra opera fondamentale per il centro del vale seicentocinquanta milioni la terza corsia
Dell'autostrada Venezia Trieste ma anche due opere minori
Che però sono altrettanto simboliche una riguarda la Sardegna la troverete e una riguarda l'Abruzzo sono simboliche perché
Perché ci troviamo in regioni importanti e ci troviamo in regioni dove infrastruttura ad un certo punto si bloccano finisco
C'è una statale la statale duecentonovantuno che deve arrivare ad Alghero che a un certo punto si blocca e si blocca
Perché non ci sono più risorse si sono finite con ottantuno milioni si collegherebbe si completerebbe un asse infrastrutturale che
Non
I sigilli politici ma i cittadini le imprese ci chiedono
Così come vale per l'Abruzzo dove c'è un grande insediamento industriale il ministro
Guidi a si è più volte confrontato con la FIAT lo stabilimento dell'aria Val di Sangro non è pensabile che laddove c'è un grande
In
Investimento una un grande distretto industriale non ci siano le infrastrutture che permettano per esempio alla competitività della logistica di competere
E troverete quindi stanziamenti anche per questo tutto questo
Pacchetto di questa seconda voce boss a vede lavori in corso per tredici miliardi di euro risorse aggiuntive che troverete e quindi la logica che è stata seguita al la filosofia che è stata seguita dello sblocca dello sbloccate
Risorse attraverso norme che verranno ovviamente presentate va in questa direzione
C'è un secondo punto lo sblocca comuni vado più veloce anche qui trovate un'altra piantina impressionante
La Presidenza del Consiglio ricevuto duemila in tiro di richieste di intervento da parte dei Comuni la Ford in atto il Sottosegretario abbiamo provato insieme con la Presidenza del Consiglio a distribuirle per l'Italia vedete come le mappe sono omogenee
E il trenta per cento al trentacinque per cento di questi interventi all'inizio non ci chiedono minimamente risorse
Altri chiedono risorse ovviamente ma ci chiedono dateci la possibilità di sbucare la norma il patto di stabilità eccetera dovremo lavorare in questo mese proprio per dare una risposta in questa direzione
Infine sempre sullo sbocco già
Troverete
Ed è una proposta che mettiamo alla al confronto in particolare con i soggetti
C'è un'altra la grande opportunità che avrebbe il Paese non mettendo risorse pubbliche ma semplicemente con le risorse dei privati che il tema delle concessioni autostradali in Italia
Noi abbiamo due grandi ordini di problemi le tariffe che continuano ad aumentare in un momento in cui non ce lo possiamo permettere e investimenti che potrebbero essere fatti ancora di più a fronte aggiuntivi in un confronto con l'Europa di una
Proroga o allungamento delle concessioni o Accor
Omento ore visione del subentro abbiamo elencato prima di
Ovviamente farlo farlo per è una norma ci confronteremo con l'Europa ma volevamo che anche su questo c'è un punto dettagliato si aprisse un dibattito se si andasse in questa direzione ci sarebbero investimenti aggiuntivi per oltre
Dieci miliardi poi c'è il grande tema eletti qui invece vado velocissimo perché è stato più volte affrontato è stato uno dei punti forti dell'azione di questo Governo
Della manutenzione straordinaria della messa in sicurezza del territorio della messa in sicurezza delle nostre scuole
Anche su questo noi vorremmo nella nel sblocca nello sblocca Italia intervenire per quanto riguarda le infrastrutture sblocca reti e infrastrutture digitali qui abbiamo fatto un lavoro comune con il Ministro Guidi con il sottosegretario
Giacomelli velocissimo c'è un punto che di un Paese che indice di un Paese arretrato questo vale
In particolare per la competenza delle infrastrutture e insieme delle con una delle delle con mia della e dello sviluppo economico e cioè che non è pensabile che in questo Paese si considero le infrastrutture solo quelle tradizionali la sfida del futuro sono le autostrade digitali sono le reti e noi abbiamo ancora norme che non prevedono
Che queste auto che queste infrastrutture siano strategiche per il Paese
E che quindi possano prevedere
La stessa attivazione di facilitazioni a fronte di nuovi investimenti che hanno anche le infrastrutture che ho detto prima
La defiscalizzazione Noè oggi al CIPE abbiamo approvato una un importante provvedimento che la defiscalizzazione della Pedemontana cioè i finalmente il contributo non è diretto
Da parte dello Stato ma è indiretto nel senso che lì c'è un'opera strategica i soldi sono dei privati noi noti facciamo pagare
Le tasse ma questo
Prove questa modalità e questa legge deve poter essere a attuata anche per
Le infrastrutture digitali per il resto ovviamente
Né parlerà più a fondo sblocca porti sui porti si è già aperta una grande discussione vorremmo che in questo mese arrivassero
Anche i contributi da parte di tutti i LEA i porti sono uno degli strumenti fondamentali per la crescita di un Paese l'ottantacinque per cento delle merci passa attraverso i nostri porti
Però non si può andare avanti in questo modo ventiquattro autorità portuali sono troppe
Bisogna darsi una priorità strategica bisogna collegare la portualità con la logistica quindi noi proponiamo ed lo troverete e sarà ovviamente nel nel decreto ma accettiamo il provvedimento anche le proposte di tutti
Le autorità portuali si devono ridurre si devono mettere insieme secondo distretti che sono portuali logistiche di logistici
Ci sono dei criteri che si troveranno
Ovviamente su questo so che c'è grande dibattito aspettiamo anche il confronto prima di di prendere una decisione
L'autonomia finanziaria e gestionale un piano strategico della portualità della giù logistica l'introduzione e questo è un elemento importante anche qui visto con la la ministro Guidi del rilancio della nautica e della portualità turistica nel nostro Paese si apre la stagione estiva
Non è pensabile che il nostro Paese
Chi
Decide ed è una risorsa per tutti di dormire una notte nei nostri porti venga considerato in maniera diversa da chi dorme magari nell'albergo a trenta metri di distanza verrà introdotto una norma che è già stata applicata da alcune Regioni tra l'altro sui
Marina resort abbiamo già anche su questo avuto il vaglio di via libera da da parte dell'economia perché è un elemento che vale molto di più
Molto molto di più della molto di più del del singolo provvedimento è l'idea di un settore che diventa una ricchezza per l'intero Paese
Sulle regole più facili e più semplici quindi lo Lollo sblocca dissesto detto lo sbocco burocrazia io da per quanto di mia competenza dico solo
Per e troverete che ci sarà un disegno di legge che sarà presentato nella riforma del Codice dei contratti pubblici quindi io vado velocissimo ma troverete ovviamente contenuti anche su questo
In particolare ne abbiamo discusso ieri in Consiglio dei Ministri tutti insieme noi dobbiamo introdurre una norma che in termini tecnici e descritta come over Desai ma che vuol dire una cosa banale e semplice l'Europa ci dà delle regole
Citate ci dà delle regole girare condiviso ovviamente da tutti i Paesi europei credo che in Italia sia un errore pensare che oltre a quelle regole se ne aggiunga se ne aggiungano parametri e che peggiore che a a aumentano le regole che l'Europa ha posto
Siamo in Europa costruiamo insieme quelle regole ovviamente non ha senso che noi peggioriamo le o nel senso che facciamo regole che sono addirittura più rigide e su questo apriremo una confronto
Sull'edilizia io e poi mi e mi fermo
In parte lo ha accennato il il Presidente del Consiglio sblocca sblocca edilizia ecobonus
La sfida che noi abbiamo la diciamo con carenza di con chiarezza quel per questo Governo non è il consumo del territorio non è l'espansione ma noi abbiamo una sfida fondamentale
Che il recupero che è la riqualificazione di un territorio che è già edificato
Semplifichiamo sburocratizzato vedrete una norma sull'edilizia sul Regolamento edilizio unico la semplificazione dei più dei tempi procedura adesso non abbiamo tempo su questo
è evidente che questa è la nostra sfida perché semplificazione ma lotta all'abusivismo edilizio cioè
Avremo questi due fronti proprio mente
Semplifichiamo sburocratizzato incentiviamo in qualsiasi modo demolizione e ricostruzione riqualificazione ampiamente o eccetera non possiamo accettare che si faccia ulteriore devastazione del territorio
Questo lo diciamo in maniera molto chiara e vogliamo andare in questa direzione ci sono anche due proposte che faremo
E che vengono messe proprio anche per sbloccare il settore dell'edilizia e sono quella della degli incentivi per chi compra abitazione e quindi sblocca il mercato immobiliare per darlo poi in locazione a
Canone concordato
E per chi invece do questo la nuova formula
Compra la permuta per comprare una nuova casa ha bisogno di
Ovviamente vendere la propria casa
Dobbiamo lavorare fiscalmente perché questa procedura possa essere più facile perché questo rimette in moto un mercato che è molto semplice un abbiamo in situ bisogni costruire nuove cose
Abbiamo inserito bisogno sul modello e la Spagna della Francia di andare in questa direzione
Il
Modello ne parlerà credo credo del rio il modello Bagnasco Bagnoli Taranto però coi Bagnasco sapete io
L'assessore è un lapsus genovese perché col cardinal Bagnasco siamo molto amici
E poi collar con con il Ministero della difesa abbiamo stiamo lavorando anche per la cessione e la valorizzazione di grandi patrimoni immobiliari
Questo può essere un meccanismo un meccanismo utile e un meccanismo molto importante
Spero di non essere stato troppo quindi
Lungo però era importante far capire Graziano che dietro quei dieci punti non ci sono solo dieci punti
Avremmo potuto fare anche ieri senza alcun problema il provvedimento cioè il decreto il Prodi e il il disegno di legge ma volevamo proprio per questo invece perché è importantissimo magari non solo confrontarsi ma anche ricevere suggerimenti è osservazioni che possono implementare il nostro lavoro grazie
Grazie allora Ministro Lupi chiaro ha spiegato in maniera molto esauriente credo i punti salienti del provvedimento ministro Guidi adesso per la parte di sua competenza prego Ministro
Ma io velocemente vado sul piano straordinario Dimitri per cui ringrazio pubblicamente il vice ministro Carlo Calenda che il vero motore diciamo di questo progetto
Due punti guida diciamo così un punto percentuale in più
Di PIL almeno per quello che riguarda
Diciamo la la parte di supporto all'export le nostre aziende e attrarre flussi per
Almeno venti miliardi di euro all'anno di nuovi Investimenti come allora cinque azioni per la parte diciamo che riguarda il mercato che vanno così domestico e cinque per quello che riguarda la parte ex forte
Sostanzialmente le cinque azioni per il mercato interno sono sostanzialmente
Esso azioni di sostegno soprattutto per le piccole e media impresa e sotto forma di voucher e di formazione di tempo Rijeka export manager che come dire sono le figure professionali che soprattutto per le piccole e medie imprese
Come dire sono
Le le le diciamo i motori che possono realmente portare almeno settantamila in prese a esportare in maniera costante e continua verso l'export e quindi
A bere queste figure professionali interne le piccole e medie imprese soprattutto continuare a formarne perché altrimenti non sono sufficienti
E diffusione di strumenti i Commerce che sono diciamo le piattaforme naturalmente del futuro per quello che riguarda la promozione del made in Italy c'è una disperata
E assoluta fame di made in Italy nel mondo e naturalmente dobbiamo aiutare tutte quelle che sono le piccole e media impresa e che sono eccellenti da un punto di vista di prodotto di progetti a esportare questo made in Italy nel mondo
Dopodiché la il rafforzamento su scala internazionale su scala globale di quelle che sono le migliori eccellenze esperienze
Fieristica diciamo che non abbiamo nel nostro panorama italiano dopodiché le azioni verso l'export
Quindi accordi strategici con la grande distribuzione internazionale ne sono stati già siglati anche alcuni recentemente durante alcune visite istituzionali esempi in Cina ma rafforzare poi ci sono state esperienze recenti assolutamente positive quelle che sono i piani di accordi con la grande distribuzione organizzata
Naturalmente una serie di piani di speciali di promozione attraverso alcuni Paesi considerati strategici in primis naturalmente gli Stati Uniti
Il grande volano rappresentato l'Expo che deve essere
Come dire utilizzato al massimo e al meglio per quello che riguarda l'impatto commerciale naturalmente che le nostre
Soprattutto piccole e medie imprese ma tutte le filiere produttive del nostro settore industriale italiano possono avere
E poi appunto un Roche ho strutturato per quello che riguarda l'attrazione degli investimenti esteri
Due parole su questo noi crediamo Carlo ed io crediamo profondamente che
Il sistema di attrazione degli investimenti esteri debba essere profondamente migliorate razionalizzato
Abbiamo una grande forte importante struttura che è quella dell'ICE c'è un piano di miglioramento di efficientamento della struttura attuale dell'ICE
Tutti i nostri principali Bains Marche i e europei
Amici ma anche concorrenti Francia Germania in testa hanno un'unica struttura che
Scusate porta fuori e porta dentro questo è il il messaggio aiuta le le imprese a
E sport AS dei mercati nazionali e aiuta l'impresa le gli investitori internazionali
A
Investire nel Paese all'interno del Paese
Noi questo vogliamo arrivare ad avere un unico numero di telefono al quale gli investitori internazionali possono chiamare per avere tutte le linee guida tutte le informazioni per investire nel nostro Paese c'è una
Assoluta e totale
Necessità infame oserei quasi dire di Italia nel mondo e noi vogliamo cercare di attrarre la al meglio attraverso un efficientamento di buone strutture che già abbiamo e che devono essere ulteriormente potenziate efficienze atte e razionalizzata
E
Come dire tutto questo a costi diciamo invariati nel senso che non spenderemo un euro in più efficiente Remo e miglioreremo la struttura attuale
Il vice ministro Calenda sarà come dire come ho detto prima il motore quindi tutto questo
Diciamo sviluppo verso l'esternalizzazione delle la le l'export le nostre imprese e soprattutto anche l'importo delle delle delle
Degli investitori i stranieri nel nostro Paese e lì c'è un grande polo fondato un ingranaggio fondamentali questo meccanismo che andrà e sarà ulteriormente potenziata ma anche efficientato nella sua capacità di espressione sui mercati
Come dicevo prima il nostro obiettivo di raggiungere un punto percentuale di PIL in più nell'export è per quello che riguarda grazie all'export per quello che riguarda
Il nostro PIL e venti miliardi almeno di importazioni in più
Nel nostro Paese
Grazie Ministro
Ministro Pavan prego
Grazie buona sera vorrei dire alcune cose brevemente su due capitoli di questo ampio pacchetto il primo riguarda la finanza per le infrastrutture il secondo il ruolo delle municipalizzate
Innanzitutto finanza per le infrastrutture e qui vorrei ribadire un principio che sta anche alla base del cosiddetto decreto competitività in senso più ampio finanza per la crescita
La gran parte del finanziamento degli investimenti in Italia come in Europa sta nel mercato privato solo che non sempre ci sono i meccanismi tali per cui domanda e offerta di finanziamento si incrociano
Per sfruttare queste risorse abbiamo bisogno di operazioni di semplificazione e di ridefinizione degli incentivi
Che producano da una parte la possibilità di
Investitori di accedere a progetti e dall'altra la possibilità di costruire progetti la cosiddetta bancabilità dei progetti
Spesso ci sono amministrazioni o
In paese che sono in grado di produrre progetti di interesse ma non ci sono risorse che accedono
Spesso succede anche l'opposto ci sono risorse in abbondanza ma non ci sono progetti bancabili perché non c'è capacità di progettazione
Quindi bisogna mettere insieme queste due cose e
Nell'ambito delle misure di questo pacchetto ce ne saranno molte che saranno sottoposte a valutazione pubblica
In termini di finanza di Progetto di progetti bonds strumenti di defiscalizzazione
Bene per il supporto del capitale privato per le opere pubbliche
Riduzione della soglia di utilizzo della defiscalizzazione centrali di committenza specializzate per l'affidamento di contratti pubblici e privati tutto questo può atti a attivare e avviare
Svariati miliardi di investimento è difficile fare una previsione ma è sicuramente di dimensioni ragguardevoli
Questo naturalmente richiede anche
Semplificare i contratti pubblici in adeguamento alle nuove direttive comunica comunitarie che sono ancora a volte da recepire e
In più il coinvolgimento
Degli operatori come Cassa depositi e prestiti il cui raggio d'azione può essere allargato esteso al campo delle infrastrutture
Sia in termini di regolazione sia in termini eventualmente ricostruzioni di fondi specifici
Per queste
Per queste operazioni semplificazione delle procedure responsabilità per l'utilizzo delle risorse europee
Si possono immaginare svariate decine di miliardi ripeto tutto questo è coerente sia con le misure contenute nel cosiddetto decreto competitività
Sia nel dibattito che è già iniziato a livello tecnico a livello politico in Europa su iniziativa della Presidenza europea su come moltiplicare l'accesso alle risorse
Private anche utilizzando risorse pubbliche per esempio risorse della Bay o risorse delle cosiddette banche di sviluppo nazionali per intenderci da noi la Cassa depositi e prestiti
Non entro nel dettaglio ma l'esperienza di altri Paesi dimostra che questa è la via da seguire i mercati dei capitali sono piene di risorse a volte vanno nei posti sbagliati con le scadenze sbagliate c'è il bisogno di allungare
Le scadenze it gli orizzonti temporali dei progetti di investimento naturalmente gli investimenti in infrastrutture per definizione
Richiedono un investimento lungo ma richiedono a producono anche benefici a lungo termine il secondo e ultimo capitolo di cui vorrei dire qualcosa è quello delle dei servizi pubblici locali e delle municipalizzate qui c'è un problema come dire in senso lato di governance la costellazione delle
Dei servizi pubblici locali a volte viene definita una giungla perché ce ne sono di vari tipi di varia dimensione alcune molto efficienti altri assolutamente no
Quindi c'è il ter Reno propizio per un'opera di razionalizzazione di questo insieme
Allo scopo allo stesso tempo di migliorare l'efficienza di offerta dei servizi pubblici locali ma anche di valorizzare i servizi pubblici locali eventualmente in vista della valorizzazione della privatizzazione
In questo senso si possono immaginare vai formali e forme di incentivi normativi fiscali ma anche per esempio norme legate alla
Fuori uscita graduale ed ordinata del patto di stabilità interno che qualcosa a cui il Governo sta lavorando si tratta di andare verso un regime che sia lo stesso tempo rigoroso e più efficiente dell'uso della finanza pubblica locale e
Questo strumento di passaggio può essere utilizzato anche per favorire l'aggregazione facilitando
O permettendo che l'uso
Che risorse derivanti da valorizzazioni in questo senso possono essere per così dire usate nel patto di stabilità interno con più flessibilità tanto per usare un termine che
è andato dimora fino a qualche settimana fa adesso non più
E queste cose e finisco vanno viste nel loro insieme se posso immaginate tutte queste cose che funzionano insieme non sono soltanto singoli progetti infrastrutturali o singoli
Misure specifiche legate a investimenti locali
Sono un insieme di da fattori che fanno massa critica
Si diceva prima di una crescita che è ancora troppo debole rispetto alle aspettative
Questo insieme di misure a insieme appunto una enorme valenza macroeconomica un minore valenza di impatto ed è la strada che può essere perseguita
Senza uso dizionario di risorse pubbliche mobilitando le risorse private rendendo le regole più efficienti più semplici più snelle più efficaci
Più coordinate tra di loro
Quindi questo è un grande strumento di leva di sviluppo che siamo convinti darà frutti anche prima di quanto ci si possa attendere
Grazie Ministro bene sono domande
Prego
Marzano Telenorba volevo sapere qualcosa in più su Bagnoli visto che l'avete accennato cioè
E poi Presidente Renzi prima ha accennato anche a uno sblocca attacco
Se mi sapete dire qualcosa
Ci sono altri
Bagnoli ha detto il presidente rispondo che il futuro del Sindaco Bagnoli ha detto il presidente già
Cosa significa significa
Utilizzare le aree di rigenerazione urbana lineare di potenziale rigenerazione urbana come modello per appunto attrarre investimenti per facile questo però possibile farlo solo se dai alcune garanzie sulle destinazioni d'uso sulla
Coordinamento del delle procedure come citava adesso il Ministro quindi su alcune Bagnoli un diciamo in un paradigma di una serie di interventi che il Governo proporrà
Semplificati su grande aree di rigenerazione urbana ve ne sono un po'ovunque dell'area famiglia in Lombardia a Taranto a Bagnoli sono a fare progetti integrati di attrazione
La seconda domanda era l'attacco è
Nell'ottica quest'ottica appunto nell'ottica del dei progetti di energetici ovviamente ci sta anche il fatto di garantire che gli impegni presi su alcune
Grandi opera diciamo di approvvigionamento energetico vadano a buon fine
Bene grazie poiché and
Alla mia destra notoriamente allora buongiorno a tutti pomeriggio scusate
Scusate il ritardo
Con cui iniziamo questo
Nostro momento di incontro che è finalizzato a raccontarvi
E dialogare con voi nel dettaglio sulle questioni che ieri sono state approvate come linee guida
Dal Consiglio dei Ministri in ordine all'appuntamento che avevamo preso entro il mese di luglio e come al solito arriviamo all'ultimo giorno sul tema dello sblocca Italia
Che non è semplicemente legato alle questioni dei cantieri e delle infrastrutture ma che ha molto più ampio anche rispetto ad alcune anticipazioni di questi giorni poi
Rigoroso micro sinistra verso destra Federica Oricchio Piercarlo e Graziano nel modo di entrare nel merito e nel dettaglio
Ma è appunto un ragionamento molto più ampio interessante interne mi chiedo se il ventisette e ventotto poi ci viene ancora abbiamo deciso o il ventisette del ventotto agosto in occasione
Del consiglio dei ministri che faremo che potrebbe essere il primo alla ripresa e lo vediamo se sarà il primo oppure no avremo modo di
Approvare
Tanto un decreto legge quanto un disegno di legge delega sui provvedimenti urgenti che vanno ora in consultazione come tutte le cose che abbiamo sempre fatto cioè noi
Abbiamo i cittadini la possibilità di
Intervenire di discutere di dialogare ovviamente non so quanti saranno i cittadini
Che il quattordici agosto non hanno voglia di dialogare con noi all'indirizzo rivoluzione governo punto it che sempre il solito così ma non
Non andiamo ad aprire nuove caselle di posta elettronica ma
è molto interessante io credo è importante che anche su questo tema ci sia la possibilità di
Di confrontarci e di discutere e questo lo facciamo con una brevissima premessa poi sarò rapido prendo tre domande sulla politica generale se non sensi mi licenzia e poi interveniamo sulle capinere diventi vivi interventi di
I le spiegazioni nel merito dei dieci punti che sto per illustrarvi però
Punta sembrarvi strano che
Proprio mentre si sta discutendo delle riforme noi siamo impegnati a definire il primo giorno del mese di agosto un provvedimento
Come quello sulle infrastrutture qual è il collegamento potrà domandarsi qualcuno di voi
è un collegamento che per noi è molto netto chiaro evidente
Le riforme
Che stanno andando avanti naturalmente io sono molto soddisfatto di questo spero che
Il clima di dialogo di queste ultime ore
Consenta di recuperare anche la settimana prossima tra quella conclusiva si possa discuto conclusiva del primo di cinque giri disciplina tali parlamentari però si possa discutere e dialogare nel dettaglio ma le riforme che servono esattamente a dire che in paesi inizia un percorso di cambiamento strutturale
Che consentirà agli italiani e all'Italia di guidare non soltanto la ripresa abbia essere protagonisti nel mondo globalizzato
Vedo dati preoccupanti ci siamo confrontati anche stamani mattina Montecarlo e con i tecnici sia della Ragioneria che del MEF che di Palazzo Chigi sulla situazione diciamo di di di di macroeconomica europea e italiana
La crescita che ancora non fa i risultati che
Sarebbero importanti e preziosi e lavoreremo di più perché questo accada
Però c'è un elemento forte l'Italia alle condizioni per ripartire in modo straordinario ed è
Ma dobbiamo incoraggiare questa di partenza
E la ripartenza naturalmente
Non potrà avvenire necessariamente la gusto per quelli reali ma non inferiore veramente
Visto oggi che
I dati sulle partenze intelligenti italiani sappiano che se anche qualcuno di noi deve sperare agosto a lavorare
Lo fa proprio perché a settembre ci sia una sorta di
Grande partenza ripartenza col botto ma che si trovano le vacanze lei viva con
è grande tranquillamente chi le può fare sì per mille motivi noi ad agosto staremo a
Completare questo pacchetto dei mille giorni che nel caso dello sblocca Italia a dieci capitoletti
Che valgono qualche decina di miliardi di euro
Che sono il primo lo sblocca cantieri Paolitto di far vedere anche alcune cartine immagini magari ciò se potevo anche Daniele con le grandi e piccole opere ferme e già finanziate che sono sbloccarli semplicemente con le semplificazioni
O con l'intervento ad hoc su problemi i problemi burocratici o o procedimentali
Pensate che questo attiva risorse per circa trenta miliardi di euro
Il cinquantasette per cento di risorse private
Quindi fuori dal patto di stabilità fuori da tutti e tre secondo lo sblocca comuni
Ho chiesto ai sindaci dateci un elenco derive vostre problematiche mila novecentosettantasei comuni hanno risposto
Di questi più o meno un terzo pongono semplicemente dei problemi procedurali
Ciò alla Sovrintendenza che blocca questo mi manca il parere del concerto dell'accordo del
Un terzo di questi a semplicemente da sbloccate
La procedura un terzo chiede soldi
E casca male
E un terzo invece a altri problemi che sono affrontati che danno il segnale di un'amministrazione statale che si fa carico
De plano dei Comuni
Terzo punto lo sblocca reti quando vi diciamo che non è soltanto una questione
Di strade i cantieri e cemento anzi asfalto e cemento
Vorrei far rilevare che
In questo pacchetto le facilitazioni la semplificazione per la posa in opera direi
Legate alla banda larga la banda ultralarga su cui l'Italia deve recuperare un piccolo gattino
E misure di agevolazione fiscale perché
I privati possano investire nelle cosiddette avergli anche sono quelle fuori mercato
Le autostrade del futuro ce lo diciamo sempre Soverato state tecnologica del
L'ICT quarto punto lo sblocca porti
Noi abbiamo un sistema portuale italiano che è stato privato di una decisa scelga
Quali sono i corridoi che sono i corridoi infrastrutturali logistici sui quali scommettiamo perché oggi una nave ci impiega cinque giorni in più al bar Rotterdam antiche per barche a Genova
A Trieste quanto è a causa
Sarà
Possibile ovviamente per i volumi arrivare a quelle cifre ma lo slogan porti al senso di
Fare finalmente chiarezza su questo tema lo sblocca dissesto
Sono cinquecento settanta cantieri pronti
Per un totale di circa seicentocinquanta milioni di euro è un primo tempo secondo tema è quello legato alle opere idriche depuratori reti e collettori fognari
Che sono un po'fissato sul
Collettore fognario perché la ritengo un'opera che gli amministratori locali in un Consiglio perché non si vede sono i più buoni sotterranei portano diciamo
Ciò che potete immaginare ma sono fondamentalmente incamera un giro di
Di infrazioni comunitarie il trentuno dicembre del quindici se non li abbiamo parte una città importante che
Talebano e le chiesi che ha fatto tutto
Grazie a una brillante amministrazione in passato non molte sono le città che hanno risolto questo problema io lo avverto come centrale
Ci sono cento quattro cantieri che devono essere aperti entro la fine dell'anno sui depuratori collettori e reti fognarie e infine
Collegato a questo dure acquisito punti il tema su cui gli annebbia la sessantasei quello sugli ottanta euro abbiamo
Inserire una norma che adesso diventa
Ancora più operativa
La riduzione aggregazione
Dei le aziende di società pubbliche che fanno servizi pubblici locali
Nel rispetto delle norme dell'Unione europea con l'introduzione di poteri sostitutivi in capo al Governo centrale in caso di inerzia
Caro comune x e y
Se non stai facendo il depuratore o il collettore la rete fognaria Gullit collegamento una rete fognaria perché l'azienda del tuo Comune a Campione d'accordo lato non si è fatto in veniamo con un potere sostitutivo
Sapete che ci quasi un miliardo di euro non spesi
E tanti nelle fonti locali su questo settore qui
L'ASM quindi un grande investimento sull'ambiente
Sull'ambiente come elemento di ripartenza del nostro sistema
Direi di valori prima ancora che economica lo sbocco burocrazia
è molto importante perché poiché il camion nel dettaglio vi racconterà alcune
Delle iniziative che abbiamo in testa sulla finanza di progetto sulla defiscalizzazione sulla bancabilità dei progetti sui contratti di partenariato pubblico-privato in parte logico qualcosa della vostro incontro ma credo che sia opportuno
Che ci sia il il un ulteriore elemento di chiarezza il potenziamento della Cassa depositi e prestiti
La riforma del Codice dei contratti pubblici in questo caso sarà fatto attraverso una delega e la semplificazione Graziano belle procedure le responsabilità per l'utilizzo delle risorse europee su cui
Graziano gente va a lavorare lo sblocca edilizia
La misura numero sette sblocchi edilizia sia con la stabilizzazione del due mila quindici quindi alla stabilità del prossimo anno dell'ecobonus ma soprattutto con una gigantesca operazione di efficientamento energetico
Sia degli immobili pubblici li spendiamo cinque miliardi all'anno di bolletta energetica
E allucinante
Sia attraverso
Bonus per gli interventi privato in quel caso la volete di quarantacinque miliardi non dice
Sgravi fiscali per gli investimenti in abitazioni in locazione quindi grande investimento sulla edilizia perché l'edilizia è il settore capace con mezzo milione più o meno di posti di lavoro sempre
Che vive la difficoltà più grande
Lo sblocca export
Con il Piano Calenda delicato illustri la per la internazionalizzazione delle imprese l'attrazione di investimenti esterni
Sia
Sui voucher la piattaforma dell'e-commerce per le PMI perché il grande investimento sull'agroalimentare che uno dei settori che potrà applicare di più non soltanto perché c'è spuma perché siamo leader
Nel mondo o soltanto all'aspetto agroalimentare ma nella filiera
Macchina ri e non solo avevamo norma numero nove sblocca Bagnoli
In realtà riguarda dall'aria falcate a Taranto Proietti di rigenerazione urbana rosso diciamo quegli atti di rigenerazione urbana sbadigli hanno tutti
Sblocca Bagnoli ma vi rendete conto che noi abbiamo uno dei luoghi più belli al mondo e a Bagnoli
E che vive una situazione di contraddizione da quanto avvenne file incarni tutti ma pur sempre di più
Sì come qualcosa di più di vent'anni
Norme ad hoc
Semplificare e trasparenti
Perché nei progetti di rigenerazione di Erba dal primo di settembre si possa
Dare il via immediatamente alle operazioni di recupero che ha sia un valore che inizia l'investimento che ha un valore direi simbolico civile culturale di ripartenza
Infine
Loro sblocca Energia perché io credo che sia assurdo che noi discutiamo
Dell'attrazione di energie attrazione per l'acquisto energetico che facciamo dalla Russia
Alla nuova al mondo è unico
E non sfruttiamo ciò che abbiamo in Basilicata in Sicilia
è un progetto quello di Assomineraria che ha un
Di numeri davvero molto molto importanti perché prevede degli investimenti nazionali e internazionali
Per oltre diciassette miliardi di euro in prospettiva ovviamente sull'arco dei prossimi
Lustri perché si tratta di un investimento che ha un valore di vent'anni come aspetto sull'occupazione davvero rilevante il risparmio energetico in bolletta che è
Molto significativo quindi occupazione in zone di talvolta difficoltà è chiaro bisogna uscire dalla sindrome del no
Sentivo l'altro giorno in Senato urlare non si può non si può non si può
Ora non voglio fare citazioni
Americane con il mio invece è ben conosciuto
A me stiamo esattamente quei versi si può fare
Basta con questa logica del no non si può ecco perché io credo che questo pacchetto che poi andiamo in dettaglio adesso a illustrarvi
Credo sia un pacchetto davvero significativo e interessante e sul quale siamo a disposizione per
Intervenire e per ragionare insieme a voi non è
Uno sblocca cantieri semplicemente legata alle infrastrutture
è un tentativo di scatenare le energie dell'Italia se siete d'accordo prenderei tre o quattro domande posso anche immaginare su che cosa
E e poi nel merito partendo da
Alle
Riflessioni che abbiamo fatto i ministri sono a vostra disposizione anche per raccomandare come
Regole più facile sempre come gli interventi sul territorio sui cantieri che domande ci sono
Diamo tre o quattro invito più veloce è
Anzi
No
Che
Capogruppo
Prego macigno bene siamo
Non me l'aspettavo
Perché oggi riaperto mi pare di capire è un tavolo di dialogo per lo meno con tende presentato duemila emendamenti dopo la rottura dei
In questi giorni riaperto un canale mi chiedevo e siccome arrivano notizie positive
Se questo canale può riaprire la questione d'apertura
Delle
Delle alleanze sulla quale lei ieri ha mostrato segnali appunto di rottura in direzione del PD
Uno due
Non si riforma europeo
Adesso il collega questo più il tempo di Sensi chiamati affatto si non chiedono di incontrare lavori edili i Marosi ma tutto l'elenco quindi no io quali sono i margini di manovra precisi su cui si può incentivare questo largo vice capo è una domanda così va bene due poi
Basta non voglio bene
Caldo visto che ha nominato rimarrà azienda un argomento un po'dimenticato invece
Ma ci piacerebbe sapere a che punto da quella trattativa recenti ed le ultime due
Mai
Avviene anche in Egitto domani del caso sì
Il fratello
No visto che era appunto citato quelle non si può che è stato del pensionato e visto che ci sono sul tavolo da qui ai prossimi mesi provvedimenti importanti sul lavoro sull'economia
Che rapporto penso di avere appunto con questo Parlamento fino a quando Governo mi lascia imporrebbe provvedimenti e poi in qualche modo vengono aumentati
Bene se non ci sono altre domande l'ultima vai
Durante i quali devono fare chiede soltanto che lei ha parlato di di altri cinque personaggi no quindi che tenga per la
Per la fine di questo processo di riforma e se lei pensa che questo cerchio al passaggio più difficoltoso gli altri saranno Piccin PSS definito tutto
Parto da questo tema delle riforme per bimbi che non ci stiamo mettendo mano alla Carta costituzionale
Non stiamo facendo un emendamento Aulide crediamo
E abbiamo scelto di partire dalla riforma più complicato e più difficile sulla quale normale delle discussioni
Non abbiamo mai chiuso al dialogo sempre quando senatore Vannino Chiti che pure come sapete ha avuto posizioni a posizioni anche molto distanti dalle mie io dalle sue su questo tema aperto
A una proposta di mediazione non ci siamo detti disponibili
Però credo che non serva adesso di aprire la pallina degli ultimi giorni noi siamo disponibili a dialogare con tutti
Partendo però da un presupposto l'Italia deve
Realizzare le riforme perché se l'Italia realizza le riforme fa una cosa giusta per il Paese
Acquisisce credibilità nei confronti dei partner europei e internazionali
E soprattutto la politica che riforma se stessa questo sta avvenendo al Senato all'autorevolezza per chiedere a ciascuno dei soggetti sociali protagonisti in Italia di non chiudersi nella difesa dei corporativi
Ma vi rendete conto che ci sono dei senatori che sono dei senatori straordinari che stanno facendo mezzanotte tutte le sere prendendosi anche talvolta degli insulti come è accaduto in queste ore che stanno difendendo
Il superamento del Senato come lo conosciamo adesso
Qual è l'immagine più bella di un Paese che non ha paura dei corporativismi come questa di questi senatori io non c'è non la vedo un'immagine più bella di questi senatori qua perché è la dimostrazione che la classe politica può cambiare
Si può cambiare la classe politica devono cambiare i dirigenti i burocrati i sindacati i sindacati le rendite di posizione i lobbisti tutti dobbiamo cambiare
Questo sta accadendo al Senato ingiusta accadendo che si cambia il meccanismo del modo con cui si fanno le leggi quindi sia l'idea di avere questo eccesso di decretazione d'urgenza sta cambiando che finalmente sugli investimenti di cui parliamo
Cambia il ruolo delle Regioni è stato oggi ci sono delle norme per cui
Se in quella regione può intervenire e in grande gruppo imprenditoriale straniero ha paura perché la Regione accanto le cose non funzionano stesso modo
Sta accadendo questo con la riforma
Lo chiamo tra le altre cose la vicenda del tatto in Puglia sblocchiamo tra le altre cose
Il potere di veto delle Sovrintendenze
Questo dipendente hanno diritto di dire dei no ci deve essere un soggetto che
Va in appello rispetto alla decisione la Sovrintendenza
Vorrei quindi fare molti esempi contenutistici sul perché non si tratta semplicemente di una riduzione del numero delle persone che fanno politica è già iniziata con le Province
Ma si tratta di una modifica delle regole del gioco in cui la politica dimostra di essere in grado di cambiare
Io considero questo passaggio sulle riforme molto importante ho detto che ha un po'il Pinna per accendere il telefonino paglia nel terrestri
Riforma giustizia fisco semplificazione nell'azione scuola cultura competitività e le infrastrutture eccetera eccetera eccetera
Quando passano le riforme difficile naturalmente dirlo direi che siamo fiduciosi sul fatto che la prima lettura in Senato possa essere completata la settimana prossima
E naturalmente
Ove questo avvenisse sarebbe un segnale molto importante a quel punto torna alla Camera
Poi dovrà fare un altro passaggio al Senato se come credo ci sarà una modifica che a quel punto scatta nei tre mesi di tempo
Perché la legge costituzionale sia di nuovo
Valutata dai due rami del Parlamento per essere poi definitiva però non sarà definitiva lo ribadisco qui in modo formale
Credo che
Se serve il Governo sarà pronto a farlo in sede parlamentare con un impegno solenne di fronte al Senato
La maggioranza che sostiene questa riforma è disponibile
Anche se avesse i numeri nell'appalto dell'ultima lettura a farle mancare qualche numero del quorum necessario per andare a un referendum confermativo c'è per dire che sulla Costituzione l'ultima parola ce l'hanno i cittadini
Però è un risultato credo francamente positivo le la brutta pagina che è stata scritta ieri ha impedito di sottolineare anche gli aspetti positivi come il fatto che per la prima volta c'è un vuoto che dice superamento del bicameralismo perfetto
Sono anni che si cerca di arrivare a questo obiettivo questo sulle riforme rispetto ai partiti politici qui io sono nella sede istituzionale del Governo credo che sarebbe scorretto discutere di politica
Mi auguro soltanto questo lo posso dire che
L'apertura che oggi è arrivata dalla maggioranza istituzionale e quindi la maggioranza che comprende anche
Forza Italia oltre che i partiti della maggioranza che sostiene il Governo e dal Governo stesso con gli interventi in aula sia un segno di apertura vero
Che possa essere apprezzato così come noi apprezziamo il tono che alcune
Delle opposizioni
A questo disegno hanno avuto nelle ultime ore quindi io mi auguro che il clima torni un clima in cui si possa dialogare e discutere non essere d'accordo perché è normale che questo ci sia magari fare reciprocamente ascolto
Farsi darsi reciprocamente fiducia nell'ascolto ma rifare al risultato per me è importante far capire far vedere che nelle riforme facciamo davvero perché queste servono all'Italia non servono allora
Sul tema delle riforme spero di aver detto tutto mi sembra che era una cosa nobile
C'era il tema dei Marocco
Noi non soltanto non dimentichiamo
Questa vicenda ma vorrei dirlo con molta franchezza io ho molta fiducia
Nel nuovo Governo indiano
Nel nuovo Primo Ministro nella sua i faccio i migliori auguri perché
Possa portare questa che è la più grande democrazia
Dopo il passaggio è tra le più difficile più più numeroso
Del mondo perché se non sbaglio
In termini di elezioni le elezioni inviare sono quelle più numerose
E come affluenza
Faccio i migliori auguri perché riesca
Lei suo proposito esso programma nella sua
Visione per il futuro dell'India e dell'Asia molta fiducia anche che questa discussione sia
Affrontata e risolta sulla base del diritto internazionale
Ci sono le condizioni per io credo
Reciprocamente affidarsi per due Paesi che sono due Paesi storicamente amici dei Paesi che hanno tutte le condizioni di
Partnership economica di partnership culturale
Talvolta di partnership
Anche come posso dire
Vado gli altri perché c'è una nel rispetto delle diverse culture c'è un rapporto molto forte storico di tante nostre città con altre città dell'India e quindi io
Credo che non soltanto non ci siamo dimenticati ma
Auspichiamo
Che il Governo amico di dividerli abbia
Nelle prossime settimane nei prossimi mesi la polemica sui giorni forse settimane possibilità di
Affrontare insieme questa vicenda e di recuperarla una dimensione di collaborazione nel rispetto delle norme perché noi
Non stiamo chiedendo altro che sì eseguano si rispettino
I trattabili internazionali e le regole del diritto internazionale
Chiamato comandano mondano altre due
Però la perizia perché è facile da spiegare
Parlo minimamente
Che mi tocca anzi anzi credo che quando lei dica che gli italiani posso andare in vacanza tranquilli si riferisca al fatto che forse non si troveranno una manovra che mi sembra quando ritornano
Nonostante lei ieri ha fatto un accenno a mente un accenno alla rallentamento dell'economia volevo però chi ha delle rispetto alla messa a punto dall'ICI stabilita sulla quale so che avete cominciato a lavorare
La ieri ha parlato di sedici miliardi di
Di possibili casi dello spending review penso negoziale
Ha parlato di sedici miliardi di possibili risparmi della spending review
Pensa che questi possano essere sufficienti
Per la manovra del prossimo anno nel quale bisognerà stabilizzare gli ottantacinque il bonus di ottanta euro
Correggere un po'il deficit per il rallentamento dell'economia e anche rispettare le promesse che ha fatto di questo Ente il bonus a pensionati le partite IVA bene le rispondo nel merito senza entrare
Sul ragionamento registrabilità poi se vorrà sapere Carloni intervenire ancora ma abbiamo appena iniziato un lavoro che però è un lavoro a mio giudizio molto positivo
Noi abbiamo
Da diverse settimane dei numeri
Altalenanti
Abbiamo dei gatti molto buoni presente sullo spreco
E dei dati inferiori alle attese sulla crescita
Abbiamo dei dati sull'occupazione che tornano a vedere più cupa sia nel mese di maggio che nel mese di giugno
Ma tuttavia la percentuale
Dei nostri ragazzi che non trovano lavoro è troppo alta
Abbiamo una indice di fiducia delle imprese che continua a essere molto interessante
E tuttavia non abbiamo ancora dei segnali di ritorno della propensione al consumo
Che ci sembrano invece
Possibile pensando per esempio a quanto è cresciuto il risparmio in questi
In questi mesi cioè i risparmi sta crescendo
Abbiamo
Grandi investitori internazionali che stanno pronti a mettere soldi in Italia
Magari anche per motivi diversi perché magari ci sono dei problemi in altri mercati e non lo so comunque serpente nazionale più complicata perché i tassi su due questioni su cui sicuramente Piercarlo
Potrà intervenire
Con molta maggiore attenzione ma c'è una domanda di investitori internazionali che si trova a luglio quando
Quando fa missioni internazionali o che semplicemente vediamo nei risultati ieri il l'investimento ad esempio di un'importante realtà cinese in quanto vale due miliardi
Chi circa due miliardi di euro su un pezzo della nostra economia e ne arriveranno altri
Quindi sono dei dati che non sono dati univoci
Su questi evidentemente il dato della crescita è un dato che
Noi li aspettavamo più alto il linea con tutte le previsioni del l'euro zona anche purtroppo ancora non è quello che noi aspettavamo motivo per il quale
Cercheremo di lavorare con ancora maggiore determinazione e decisione
Qui c'è un grande tema di politica
Europea cioè se questi dati non sono granché sicuramente c'è una questione che riguarda il nostro Paese o altri Paesi
E l'Italia a le sue
Vicende da affrontare ed affrontando però perché il tema della giustizia evade il fisco il tema del lavoro il tema delle infrastrutture il tema della competitività
Trasportato il tema della pubblica amministrazione il tema della giustizia civile
Una delle cose che per caso tutte le volte mi dice tornando venti quaranta cosa che vi aveva riforme diciamo regole del gioco e giustizia civile che sembrano due cose diverse non hanno a che fare con
L'economia e la competitività
Bene queste cose noi stiamo facendo ma io penso che ci sia anche una grande questione che riguarda l'euro zona
E quando vado a chiedere in Europa e va Piercarlo nei suoi tavoli che fanno gli altri Ministri Miloro tavoli a discutere di un cambio della politica economica in Europa
Non lo chiediamo perché avvenire degli italiani
Vogliono sforare noi rispettiamo gli impegni
Lo chiediamo perché ci sembra che
Il PIL dell'Italia e gli fa più quattro nel secondo trimestre se non ho visto male
Come più
Gli atti
E il campo neppure dei soli dati
Anche se fosse meno non è questo il punto anche se fosse più c'è poi non devo dirlo cara impegna severamente redarguito l'altro giorno perché vedono due virgola non cambia non è che non cambia dal punto di vista economico
Non cambia rispetto al fatto che noi dobbiamo comunque impegnarci cioè che sia vero
O lo zero sei noi dobbiamo comunque fare di tutto per rimettere in moto l'economia italiana allora per ho fatto tutta questa lunga premessa per dire che cosa
Che agli italiani
Possiamo dire tante cose magari sanno perfettamente da soli quello che sta accadendo
E c'è una domanda in Italia nel mondo straordinaria ottocento milioni di nuovi consumatori si affaccia al mercato globale emergono qualità all'interno d'aria però bisogna ridarci meglio
Italiani sanno perfettamente che se
Proprio figlio rimane magari con un contratto a tempo del decreto pure
Io ho ricevuto diverse e-mail di ragazzi che avevamo detto noi siamo tornati alla quale purtroppo con il decreto Poletti però anche per fortuna come decreto fuori
Purtroppo perché non è a tempo indeterminato ma per fortuna perché se non c'era il decreto Poletti quelli davanti adesso o comunque doveva aspettare un po'di tempo
Le cose si stanno rimettendo in carreggiata
E quindi non c'è nessuna stangata in arrivo anche perché fatemelo dire benissimo ci si capisce più io per primo la manovra che abbiamo fatto a marzo
Non è stata una manovra permettere nasce ma per togliere
è la prima volta che stanno riduzione importante del cuneo fiscale saremo in grado di garantire gli ottanta euro a chi li ha avuti sì

Saremo in grado di estendere la platea non sono in grado di garantirlo
Ci proveremo
Ci troveremo
Abbiamo alcune specie da fare sì da dove vengono queste voci del risparmi di spesa di sedici miliardi dai dati che ci ha dato il commissario la spending anche ce ne sono di prima ha fatto uno schemino di gas serra appena arrivati
E ce l'ha detto per il due mila e quindici occorrevano sedici miliardi che vuol dire un punto di qui più o meno quindi Lupoi centouno del PIL
Prima che il PIL venga modificarlo dalle nuove
Le nuove regole del gioco che ragionevolmente dovrà pervenire credo aumentare un po'questa
Quantità però buona
Cosa c'è forse importante ma non
Non da affrontare adesso ecco tutto questo per dirle che noi andiamo avanti faremo faremo la stabilità la faremo con grande convinzione e determinazione
è chiaro che ci sono delle voci da da da ci stiamo espandere la spesa fattibile
Vi sembra normale tutte le pubbliche amministrazioni abbiano incerta e che hanno i centri lavorazione dati che hanno
Vi sembra normale che ci sia una bolletta energetica di cinque miliardi degli immobili pubblici
Vi sembra normale potrei andare avanti a lungo che ci siano spesi e disaggregate
Per i singoli centri di costo eccessivi no
Questa è una bella metteremo in ordine e mettendo ordine spero che avremo stando raramente attenti a non impattare sull'economia perché quando fai
Una riduzione di spesa è naturale che ci sono meno di anni ho chiuso
Questa operazione che adesso verrà illustrata
Per me molto importante
Incrocia un altro dato economico di cui non abbiamo discusso
Due dati economici il primo che implica più che a si è impegnato a tirare fuori trecento dei quali trecento miliardi di euro di investimenti
E noi diciamo che siamo molto Iunca Viani su questo
Non possiamo non dirci un che di anni
Ora però aspettiamo anche lui civica lo riprende
Che è normale che c'erano gli strumenti di finanza per la crescita che sono molto molto e per gli investimenti
Secondo punto ci sono duecento miliardi di euro
Che in forme un pochino meno dirette comunque le banche italiane chiedo scusa le banche deve euro zona
Potranno averi dall'operazione studiavano a Francoforte non possiamo non dirci tra gli anni
E in questo credo che
Offrire dei progetti concreti con gli strumenti finanziari che immersi ha studiato insieme al mittente con i fondi europei con le misure per la competitività
Consentirà
Davvero una grande cooperazione che efficienti l'Italia sblocchi le energie elementi anche in modo un pochino di speranza perché lasciatemelo dire
Questo è quello che noi avvertiamo come l'elemento chiave sbloccarli la burocrazia per consentire
A chi vuole investire rifarlo stamattina tra l'altro ma lo dirà Monica abbia fatto un bel CIPE
Abbiamo tirato fuori i soldi per la ladri fiscalizzazione della Pedemontana
Quasi mezzo miliardo per L'Aquila io sarò all'Aquila nelle prossime settimane
Abbiamo tirato fuori i soldi venti milioni di euro mai
Potrei dimenticarli per Piombino
Abbiamo investito su alcune opere pubbliche interessanti ma l'elenco di queste credo che sicuramente
Lui potrà farlo molto meglio di me mi arrivò lì Maurizio
Simona buona sera e cerco appunto di per quanto riguarda
Il lavoro che abbiamo fatto comunque insieme sia con la Presidenza del Consiglio che con il Ministero dell'economia
Che con il Ministero dello sviluppo economico appunto sono stati sintetizzati nei dieci punti esposti dal Presidente del Consiglio
Cercheremo ovviamente come ha detto il Presidente del Consiglio presso il sito nella nel sito della Presidenza del Consiglio saranno
Non solo identificati e si troveranno non per i giornalisti ma anche per chiunque le associazioni di categoria coloro che vorranno e che ci stanno ascoltando vorranno fare proposte in merito ai dieci punti
Ma ci saranno anche i dettagli di ogni singolo punto che adesso in maniera molto veloce sintetica
Cercherò di esporre con delle esemplificazioni degli esempi
Il primo il primo punto su cui abbiamo lavorato che è sintetizzato dalla parola sblocca eh
Lo sblocca cantieri prima ancora che di risorse nuove l'Italia ha bisogno di sbloccate consumare
Cantierare effettivamente realizzare risorse che sono già state stanziate e che non vengono spese
Sono state stanziate che non vengono spese per opere che sono essenziali per la competitività per la qualità della vita dei cittadini per la possibilità di legare intere zone del nostro Paese
Il primo gruppo quindi
Sblocca cantieri con risorse l'abbiamo definito con risorse già allocate e troverete una piantina che
Esemplificativa perché
Questa voce non riguarda solo il nord o solo il sud riguarda l'intera Italia ci sono opere importantissime che hanno risorse stanziate ma che sono bloccate perché è in attesa di autorizzazioni
Ho sono inattesa di procedure o hanno procedure che
Si dilungano nel tempo la somma di queste opere vale trenta miliardi di euro trenta miliardi di euro sono stanziati dal bilancio dello Stato
Trenta miliardi di euro non diventano realizzazione quindi cantieri quindi impulso all'economia quindi lavoro lavoro e occupazione perché i tempi sono le procedure sono troppo lunga
Turno facciamo alcuni esempi per capirci un asse fondamentale non per il sud ma per l'intera Italia e la realizzazione dell'alta velocità Napoli-Bari
Gara per la Napoli-Bari tra l'altro
I sottosegretari del rio sta seguendo tutto il tema dei fondi europei sono già stanziati
Quattro miliardi e quattrocento quarantasei milioni di euro la Napoli-Bari è l'alta velocità e l'alta capacità che collega per un Paese moderno due parti del Paese non è pensabile che il Tirreno all'Adriatico non siano collegati
La prima pietra se non interveniamo cioè il dapprima opera il primo cantiere partirebbe nel due mila e diciotto non è accettabile
E noi diciamo che la prima opera attraverso un intervento quindi di semplificazione di snellimento delle procedure una norma che ovviamente prevista per per decreto che sarà contenuta nel decreto dovrà partire nel novembre del due mila e quindici
Quattro mila quattro miliardi e quattrocento milioni ma non sono solo i quattro miliardi e quattrocento milioni ma sono il valore che quest'opera per l'intero sistema Paese una seconda opere anche questa identificata nel sud
Noi tutti sappiamo che la Sicilia uno dei punti
Di maggiore
Precarietà della Sicilia nelle infrastrutture il collegamento ferroviario
C'è un'opera che è prevista per tanti attacchi e coperta dai Grazia non lo sa bene perché l'abbiamo visto in diverse riunioni cinque miliardi e duecento milioni di euro per la realizzazione sempre della ferrovia
Catania Messina Palermo
La prima pietra dovrebbe essere messa nel
Metà febbraio-marzo due mila e diciassette
Non possiamo accettare questi tempi saranno accumulate ovviamente nella norma sia la Napoli-Bari tra Messina Catania Messina Palermo e il principianti e vedova a partire nel a metà del duemila e quindici
Ho esemplificato fatto due esempi di questa norma ma troverete addirittura quattordici opere che danno trenta miliardi di euro che sono stanziati e che sono ovviamente
E che non sono realizzati faccio un altro esempio per dire come sarebbe invece semplice qui non si tratta di commissariamento
C'è un'opera
Che ha visto grandi discussioni all'interno del nostro territorio tra Comuni e comunità locali regioni o province
La l'autostrada Valdastico a stanziato risorse da privati nel senso che non li mette il pubblico per un miliardo i trentuno milioni di euro
In questo caso la legge prevede che ci sia un'assunzione di responsabilità dall'ove gli enti locali non sono d'accordo il CIPE
E il Consiglio dei Ministri devono decidere
Decidere finalmente prendere una decisione che da anni si aspetta con consapevolezza vuol dire sbloccare un miliardo un miliardo di euro diretti
Vuol dire andare in questa in questa direzione
Le tecniche anche occupazionali sono fondamentali
Perché noi sappiamo a proposito del valore che hanno le infrastrutture di investimenti infrastrutture che queste opere producono occupazione
Trenta miliardi di euro che nel nel corso ok i cantieri vengono messi in moto ovviamente per le grandi opere o però per i questo genere non durano un giorno o sei mesi durano anni
E quindi troverete anche il valore occupazionale che questa provvedimento poche e poi c'è una seconda
Che troverete sempre descritta in questa piantina una seconda voce che sono opere che sono di lavori che sono già in corso importanti
E che quindi hanno già occupati che si stanno realizzando ma che hanno bisogno di risorse continuative perché i lavori non si blocchino
Il tunnel del Brennero è un esempio nel tempio tra l'altro di altissima tecnologia di eccellenza italiana si sta realizzando ci sono quattro mila impiegati lavoratori diretti e indiretti
Abbiamo
Già stanziato e si stanno consumando un miliardo e mezzo di euro abbiamo la necessità di garantire cassa in modo che i lavori vadano
Avanti la Quadrilatero Umbria-Marche un altro un'altra opera fondamentale per il centro del vale seicentocinquanta milioni la terza corsia
Dell'autostrada Venezia Trieste ma anche due opere minori che però sono altrettanto simboliche
Una riguarda la Sardegna la troverete e una riguarda l'Abruzzo sono simboliche perché
Perché ci troviamo in regioni importanti e ci troviamo in regioni dove in pretura ad un certo punto si bloccano finisco
C'è una statale la statale duecentonovantuno che deve arrivare ad Alghero che a un certo punto si blocca e si blocca
Perché non ci sono più risorse si sono finite con ottantuno milioni si collegherebbe si completerebbe un asse infrastrutturale che
Non e i sigilli politici ma i cittadini le imprese ci chiedono
Così come vale per l'Abruzzo dove c'è un grande insediamento industriale
Il ministro Guidi Arce più volte confrontato con la FIAT lo stabilimento dell'aria Val di Sangro non è pensabile che laddove c'è un grande
In investimento una un grande distretto industriale non ci siano le infrastrutture che permettano per esempio la competitività della logistica di competere e troverete quindi stanziamenti anche per questo tutto questo
Pacchetto di questa seconda voce
Massimo Abete lavori in corso per tredici miliardi di euro risorse aggiuntive che troverete e quindi la logica questa perseguite al la filosofia che è stata seguita dello sblocca dello sbloccate risorse attraverso norme che verranno ovviamente presentate
Va in questa direzione
C'è un secondo punto lo sblocca comuni vado più veloce anche qui trovate un'altra piantina impressionante
La Presidenza del Consiglio ricevuto duemila in tiro di richieste di intervento da parte dei Comuni da coordinatore il Sottosegretario abbiamo provato insieme con la Presidenza del Consiglio a distribuirle per l'Italia vedete come le mappe sono omogenee
E il trenta per cento al trentacinque per cento di questi interventi all'inizio non si chiedono minimamente risorse
Altri chiedono risorse ovviamente ma ci chiedono dateci la possibilità di bloccare la norma il patto di stabilità eccetera dovremo lavorare in questo mese proprio per dare una risposta in questa direzione
Infine sempre sullo sblocco già
Troverete ed è una proposta che mettiamo alla al confronto in particolare con i soggetti c'è un'altra la grande opportunità che avrebbe il Paese non mettendo risorse pubbliche ma semplicemente con le risorse
Privati che è il tema delle concessioni autostradali in Italia
Noi abbiamo due grandi ordini di problemi le tariffe che continuano ad aumentare in un momento in cui non ce lo possiamo permettere
E investimenti che potrebbero essere fatti
Ancora di più a fronte aggiuntivi in un confronto che l'Europa di una
Proroga o allungamento delle concessioni o accorpamento o revisione del subentro abbiamo elencato prima di
Ovviamente farlo farlo per una norma ci confronteremo con l'Europa ma volevamo che anche su questo
C'è un punto dettagliato si aprisse un dibattito
Se si andasse in questa direzione ci sarebbero investimenti aggiuntivi per oltre
Dieci miliardi
Poi c'è il grande tema e qui invece vado velocissimo perché è stato più volte affrontato è stato uno dei punti forti dell'azione di questo Governo della manutenzione straordinaria della messa in sicurezza del territorio della messa in sicurezza delle nostre scuole
Anche su questo noi vorremmo nella nel sblocca nello sblocca Italia intervenire per quanto riguarda le infrastrutture sblocca reti e infrastrutture digitali
Qui abbiamo fatto un lavoro comune con il Ministro Guidi con il sottosegretario Giacomelli velocissimo c'è un punto
Che di un Paese che indice di un Paese arretrato questo vale in particolare per la competenza delle infrastrutture e insieme l'economia della dell'economia della e dello sviluppo economico e cioè che non è pensabile che in questo Paese si considero le infrastrutture sono quelle tradizionali
La sfida del futuro sono le autostrade digitali sono le reti e noi abbiamo ancora norme che non prevedono
Che queste auto che queste infrastrutture siano strategiche per il Paese
E che quindi possono prevedere la stessa attivazioni di facilitazioni a fronte di nuovi investimenti che hanno anche le infrastrutture che ho detto prima
La defiscalizzazione noi oggi al CIPE abbiamo approvato una un importante provvedimento che la defiscalizzazione della Pedemontana cioè i finalmente il contributo non è diretto
Da parte dello Stato ma è indiretto nel senso che dice è un'opera strategica i soldi sono dei privati noi tutti facciamo pagare
Le tasse ma questo
Nel proprio in questa modalità e questa legge deve poter essere a attuata anche per
Le infrastrutture digitali per il resto ovviamente
Né parlerà più a fondo sblocca porti sui porti si è già aperta una grande discussione vorremmo che in questo mese arrivassero
Anche i contributi da parte di tutti i LEA i porti sono uno degli strumenti fondamentali per la crescita di un Paese l'ottantacinque per cento delle merci passa attraverso i nostri porti
Però non si può andare avanti in questo modo ventiquattro autorità portuali sono troppe bisogna darsi una priorità strategica bisogna collegare la portualità con la logistica
Quindi noi proponiamo ed lo troverete e sarà ovviamente nel nel decreto ma accettiamo il provveditore anche le proposte di tutti
Le autorità portuali si devono ridurre si devono mettere insieme secondo distretti che sono portuali logistiche logistici
Ci sono dei criteri che si troveranno ovviamente su questo so che c'è grande dibattito aspettiamo anche il confronto prima di di prendere una decisione l'autonomia finanziaria e gestionale un piano strategico della portualità della logistica
L'introduzione e questo è un elemento importante anche qui visto con la la ministro Guidi della rilancio della nautica
E della portualità turistica nel nostro Paese si apre la stagione estiva
Non è pensabile che nel nostro Paese
Chi
Decide ed è una risorsa per tutti di dormire una notte nei nostri porti venga considerato in maniera diversa da chi dorme magari nell'albergo a trenta metri di distanza verrà introdotto una norma che è già stata applicata da alcune Regioni tra l'altro sui marina resort abbiamo già anche su questo avuto il Bellini via libera da da parte dell'economia perché è un elemento che vale molto di più
Molto molto di più della molto di più del del singolo provvedimento è l'idea di un settore che diventa una ricchezza per l'intero Paese
Sulle regole più facili e più semplici quindi loro allora lo sblocca dissesto detto lo sbocco a burocrazia io da per quanto di mia competenza dico solo
Troverete che ci sarà un disegno di legge che sarà presentato nella riforma del Codice dei contratti pubblici quindi io vado velocissimo troverete ovviamente contenuti anche su questo
In particolare ne abbiamo discusso ieri in Consiglio dei Ministri tutti insieme noi dobbiamo introdurre una norma che in termini tecnici e descritta come over Desai ma che vuol dire una cosa banale e semplice l'Europa ci dà delle regole
Cita decida delle regole chiare e condivise ovviamente da tutti i Paesi europei credo che in Italia sia un errore pensare che oltre a quelle regole se ne aggiunga se ne aggiungano parametri e che peggiore che a a aumentano le regole che l'Europa ha posto
Siamo in Europa costruiamo insieme quelle regole ovviamente non ha senso che noi peggioriamo le o nel senso che facciamo regole che sono addirittura più rigide e su questo apriremo una confronto
Sull'edilizia io e poi mi mi fermo
In parte lo ha accennato il il Presidente del Consiglio sblocca sblocca edilizia ecobonus
La sfida che noi abbiamo la diciamo con Caretti con chiarezza quel per questo Governo non è il consumo del territorio non è l'espansione ma noi abbiamo una sfida fondamentale
Che il recupero che è la riqualificazione di un territorio che è già edificato
Semplifichiamo sburocratizzato vedrete una norma sull'edilizia sul Regolamento edilizio unico la semplificazione dei dei tempi procedure adesso non abbiamo tempo su questo
è evidente che questa è la nostra sfida perché semplificazione ma lotta all'abusivismo edilizio cioè
Avremo questi due fronti proprio mente
Semplifichiamo sburocratizzato incentiviamo in qualsiasi modo demolizione e ricostruzione riqualificazione ampiamente o eccetera non possiamo accettare che si faccia ulteriore devastazione del territorio
Questo lo diciamo in maniera molto chiara e vogliamo andare in questa direzione ci sono anche due proposte che faremo
E che vengono ammesse proprio anche per sbloccare il settore dell'edilizia e sono quella della degli incentivi per chi compra abitazione
E quindi sblocca il mercato immobiliare per darlo poi in locazione a
Canone concordato
E per chi invece tutto questo la nuova formula compra la permuta per comprare una nuova casa ha bisogno di
Ovviamente vendere la propria casa
Dobbiamo lavorare fiscalmente perché questa procedura possa essere più facile perché questo rimette in moto un mercato
Che è molto semplice non abbiamo in situ bisogni costruire nuove cose abbiamo inserito bisogno sul modello e la Spagna della Francia di andare in questa direzione
Il modello ne parlerà credo credo di arrivo il modello Bagnasco Bagnoli Taranto però poi Bagnasco e sapete io
L'assessore è un lapsus genovese perché col cardinal Bagnasco siamo molto amici
E poi collar con con il Ministero della difesa abbiamo stiamo lavorando anche per la cessione e la valorizzazione di grandi patrimoni immobiliari
Questo può essere un meccanismo un meccanismo utile e un meccanismo molto importante
Spero di non essere stato troppo per il lungo però era importante per capire Graziano che dietro quei dieci punti non ci sono solo dieci punti
Avremmo potuto fare anche ieri senza alcun problema il provvedimento cioè il decreto il Prodi e il del disegno di legge ma volevamo proprio per questo invece perché è importantissimo magari non solo confrontarsi ma anche ricevere suggerimenti e osservazioni che possono implementare il nostro lavoro grazie
Grazie allora Ministro Lupi che aveva ha spiegato in maniera molto esauriente credo i punti salienti del provvedimento ministro quindi adesso per la parte di suo
Competenza prego minestrone ma io velocemente vado sul piano straordinario iniziali per cui ringrazio pubblicamente di cemento Carlo Calenda che il vero motore diciamo di questo progetto
Due punti guida diciamo così un punto percentuale in più
Di PIL almeno per quello che riguarda
Diciamo la la parte di supporto all'export le nostre aziende e attrarre flussi terre
Almeno venti miliardi di euro all'anno di nuovi Investimenti come allora cinque azioni per la parte diciamo che riguarda il mercato che erano così domestico e cinque e per quello che riguarda la parte ex Corte
Sostanzialmente le cinque azioni per il mercato interno sono sostanzialmente
Esso azioni di sostegno soprattutto per le piccole e media impresa sotto forma di voucher e di formazione di tempo reale ex manager che come dire sono le figure professionali che soprattutto per le piccole e medie imprese
Come dire sono
Le nelle diciamo i motori che possono realmente portare almeno settantamila impresa è a esportare in maniera costante e continua verso l'export e quindi
A vere queste figure professionali interne le piccole e medie imprese soprattutto continuare a formarne perché altrimenti non sono sufficienti
E diffusione di strumenti i connesse che sono diciamo le piattaforme naturalmente del futuro per quello che riguarda la promozione del made in Italy c'è una disperata
E assoluta fame di made in Italy nel mondo e naturalmente dobbiamo aiutare tutte quelle che sono le piccole e media impresa e che sono eccellenti da un punto di vista di prodotto e di progetti a esportare questo made in Italy nel mondo
Dopodiché la il rafforzamento su scala internazionale su scala globale di quelle che sono le migliori eccellenze esperiente
Fieristiche diciamo che non abbiamo nel nostro panorama italiano dopodiché le azioni verso l'export
Quindi accordi strategici con la grande distribuzione internazionale ne sono stati già siglati anche alcuni recentemente durante
Alcune visite istituzionali esempi in Cina ma rafforzare quelli sono state esperienze recenti assolutamente positive quelle che sono i piani di accordi con la grande distribuzione organizzata
Naturalmente una serie di piani di speciali di promozione attraverso alcuni Paesi considerati strategici imprime naturalmente gli Stati Uniti
Il grande volano rappresentato all'Expo che deve essere
Come dire utilizzato al massimo e al meglio per quello che riguarda l'impatto commerciale naturalmente che le nostre soprattutto piccole e medie imprese ma tutte le filiere produttive del nostro settore industriale italiano possono avere
E poi appunto un prosciolto dottorato per quello che riguarda l'attrazione di investimenti esteri
Due parole su questo noi crediamo accadrà ed io crediamo profondamente che
Il sistema di attrazione degli investimenti esteri debba essere profondamente migliorate razionalizzato
Abbiamo una grande forte importante struttura che è quella dell'ICE c'è un piano di miglioramento di efficientamento della struttura attuale dell'ICE
Tutti i nostri principali benché ma che i europei
Amici ma anche concorrenti Francia Germania in testa hanno un'unica struttura che
Scusate porta fuori e porta dentro questo è il il messaggio aiuta le imprese a
E sport AF dei mercati nazionali e aiuta l'impresa le gli investitori internazionali
A
Investire nel Paese all'interno del Paese
Noi questo vogliamo arrivare ad avere un unico numero di telefono al quale gli investitori internazionali possono chiamare per avere tutte le linee guida tutte le informazioni per investe nel nostro Paese c'è una
Assoluta e totale
Necessità e fanno e oserei quasi dire di Italia nel mondo e noi vogliamo cercare di a farla al meglio attraverso un efficientamento
Di buone strutture che già abbiamo e che devono essere ulteriormente potenziate efficiente atte e razionalizzata
E
Come dire tutto questo a costi diciamo invariate nel senso che non spenderemo un euro in più efficiente Remo e miglioreremo la struttura attuale
Il vice ministro Calenda fra come dire come ho detto prima il motore quindi tutto questo
Diciamo sviluppo verso l'esternalizzazione le la le lex Cordenons in preda e soprattutto anche l'importo delle delle delle
Degli investitori e stranieri nel nostro Paese e lì c'è
Un grande l'ho fondato un ingranaggio fondamentali questo meccanismo che andrà e sarà ulteriormente potenziata ma anche efficientato nella sua capacità di espressione sui mercati
Come dicevo prima il nostro obiettivo di raggiungere un punto percentuale di PIL in più nell'export è per quello che riguarda grazie all'export per quello che riguarda
Il nostro pile e venti miliardi almeno di importazioni in più
Nel nostro Paese
Grazie ministro
Ministro Padovan prego
Grazie e buonasera
Vorrei dire alcune cose brevemente su due capitoli di questo ampio pacchetto il primo riguarda la finanza per le infrastrutture il secondo il ruolo delle municipalizzate
Innanzitutto finanza per infrastrutture qui vorrei ribadire un principio che sta anche alla base del cosiddetto decreto competitività in senso più ampio finanza per la crescita
La gran parte del finanziamento degli investimenti Italia come in Europa sta nel mercato privato solo che non sempre ci sono i meccanismi tali per cui domanda e offerta di finanziamento si incrociano
Per sfruttare queste risorse abbiamo bisogno di operazioni di semplificazione e di ridefinizione degli incentivi
Che producano da una parte la possibilità di
Investitori di accedere a progetti e dall'altra la possibilità di costruire progetti la cosiddetta bancabilità dei progetti
Spesso ci sono amministrazioni o in paese che sono in grado di produrre progetti disinteresse ma non ci sono risorse che accedono spesso succede a
è l'opposto ci sono risorse in abbondanza ma non ci sono progetti bancabili perché non c'è capacità di progettazione
Quindi bisogna mettere insieme queste due cose e
Nell'ambito delle misure di questo pacchetto ce ne saranno molte che saranno sottoposte a valutazione pubblica
In termini di finanza di Progetto di però dei bonds strumenti di defiscalizzazione per il supporto del capitale privato
Per le opere pubbliche
Riduzione della soglia di utilizzo della defiscalizzazione centrali di committenza specializzate per l'affidamento di contratti pubblici e privati tutto questo può atti a attivare e avviare
Svariati miliardi di investimento è difficile fare una previsione ma è sicuramente di dimensioni ragguardevoli
Questo naturalmente richiede anche
Semplificare i contratti pubblici in adeguamento alle nuove direttive comuni che comunitarie che sono ancora a volte da recepire e
In più il coinvolgimento
Degli operatori come Cassa depositi e prestiti il cui raggio d'azione può essere allargato esteso
Al campo delle infrastrutture sia in termini di regolazione sia in termini eventualmente di costituzione di fondi specifici cioè queste
Per queste operazioni semplificazione delle procedure responsabilità per l'utilizzo delle risorse europee
Si possono immaginare svariate decine di miliardi ripeto tutto questo è coerente sia con le misure contenute nel cosiddetto decreto competitività
Sia nel dibattito che è già iniziato a livello tecnico a livello politico in Europa su iniziativa dalla Presidenza europea su come moltiplicare l'accesso alle risorse
Private anche utilizzando risorse pubbliche per esempio risorse della Bay o risorse delle cosiddette banche di sviluppo nazionali per intenderci da noi la Cassa depositi e prestiti
Non entro nel dettaglio ma l'esperienza di altri Paesi dimostra che questa è la via da seguire
I mercati dei capitali sono pieni di risorse a volte vanno nei posti sbagliati con le scadenze sbagliate c'è il bisogno di allungare
Le scadenze e i gli orizzonti temporali dei progetti di investimento naturalmente gli investimenti in infrastrutture per definizione
Richiedono un investimento lungo ma richiedono ma producono anche benefici a lungo termine
Il secondo
E ultimo capitolo di cui vorrei dire qualcosa è quello delle
Dei servizi pubblici locali e delle municipalizzate qui c'è un problema come dire in senso lato di governance la costellazione delle
Dei servizi pubblici locali a volte viene definita una giungla perché ce ne sono di vari tipi di varia dimensione alcune molto efficienti altri assolutamente no
Quindi c'è il terreno propizio per un'opera di razionalizzazione di questo insieme
Allo scopo allo stesso tempo di migliorare l'efficienza di offerta dei servizi pubblici locali ma anche di valorizzare i servizi pubblici locali eventualmente in lista della valorizzazione della privatizzazione
In questo senso si possono immaginare vai fondi varie forme di incentivi normativi fiscali ma anche per esempio norme legate alla
Puoi uscita graduale ed ordinata del patto di stabilità interno che qualcosa a cui il Governo sta lavorando si tratta di andare verso un regime che sia lo stesso tempo rigoroso e più efficiente dell'usura la finanza pubblica locale e
Questo strumento di passaggio può essere utilizzato anche per favorire l'aggregazione facilitando o permettendo che l'uso
Che risorse derivanti da valorizzazioni in questo senso possono essere per così dire usate nel patto di stabilità interno con più flessibilità
Tanto per usare un termine che
è andato dimora fino a qualche settimana fa adesso non più
E queste cose e finisco vanno viste nel loro insieme se posso immaginate tutte queste cose che funzionano insieme non sono soltanto singoli progetti infrastrutturali Agli o singoli misure specifiche legate a investimenti locali sono un insieme di fattori che fanno massa critica
Si diceva prima di una crescita che è ancora troppo debole rispetto alle aspettative
Questo insieme di misure a insieme appunto una enorme valenza macro economica un minore valenza di impatto ed è la strada che può essere perseguita
Senza uso dizionario di risorse pubbliche mobilitando le risorse private rendendo le regole più efficienti più semplici più snelle e più efficaci
Più coordinate tra di loro
Quindi questo è un grande strumento di leva di sviluppo che siamo convinti darà frutti anche prima di quanto ci si possa attendere
Grazie Ministro bene ci sono domande
Prego
Marzano Telenorba volevo sapere qualcosa in più su Bagnoli visto che l'avete accennato cioè
E poi perdente venti per prima ha accennato anche a uno sblocca tappa se mi sapete dire qualcosa
Sono anche
Bagnoli ha detto il presidente rispondo che il futuro
Bagnoli ha detto il presidente già
Cosa significa significa
Utilizzare le aree di rigenerazione urbana lineare di potenziale rigenerazione urbana come modello per appunto attrarre investimenti per facili questo però possibile farlo solo se dai alcune garanzie sulle destinazioni d'uso sulla coordinamento del delle procedure come citava adesso il Ministro quindi su alcune Bagnoli diciamo il paradigma di una serie di interventi che il Governo proporrà
Semplificati sul grande aree di rigenerazione urbana ve ne sono un po'ovunque dell'area fa anche in Lombardia a Taranto a Bagnoli sono a fare progetti integrati di attrazione la seconda domanda era l'attacco nell'ottica quest'ottica appunto nell'ottica delle dei progetti di energetici ovviamente ci sta anche il fatto di garantire che gli impegni presi su alcune
Grandi opera diciamo di approvvigionamento energetico vadano a buon fine
Bene grazie poiché and