05AGO2014
stampa

Riforme costituzionali: conferenza stampa di Loredana De Petris e Nicola Fratoianni sulle proposte di Sinistra Ecologia Libertà

CONFERENZA STAMPA | ROMA - 13:30. Durata: 33 min 52 sec

Player
Registrazione audio della conferenza stampa dal titolo "Riforme costituzionali: conferenza stampa di Loredana De Petris e Nicola Fratoianni sulle proposte di Sinistra Ecologia Libertà" che si è tenuta a Roma martedì 5 agosto 2014 alle ore 13:30.

Con Loredana De Petris (senatore, Misto - Sinistra Ecologia e Libertà), Nicola Fratoianni (deputato, Sinistra Ecologia Libertà).

La conferenza stampa è stata organizzata da Sinistra Ecologia Libertà.

Tra gli argomenti discussi: Ambiente, Amministrative, Arresto, Basilicata, Beni Culturali, Bilancio, Boccia, Boschi, Calabria, Calderoli, Camera,
Centro, Corte Costituzionale, Costituente, Costituzione, Decreti, Democrazia, Economia, Elezioni, Emilia Romagna, Enti Locali, Europa, Europee 2014, Fornero, Francia, Governo, Hollande, Immunita', Iniziativa Popolare, Intercettazioni, Istituzioni, Italia, Lavoro, Le Pen, Legge, Legge Elettorale, Mattarella, Ministeri, Ostruzionismo, Paesaggio, Parlamento, Partiti, Polemiche, Poletti, Politica, Preferenza, Presidenza Della Repubblica, Referendum, Regioni, Renzi, Riforme, Sardegna, Scuola, Senato, Sindaci, Sinistra, Sinistra Ecologia Liberta', Societa', Stato, Territorio, Universita'.

La registrazione audio della conferenza stampa dura 33 minuti.

leggi tutto

riduci

13:30

Scheda a cura di

Enrica Izzo
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Avevamo diciamo una protesta in atto anche sul
Sulle dei creditori e sul
Sulla questione della quota novantasei
Noi oggi abbiamo convocato questa conferenza stampa sulle riforme
Non solo per fare il punto ma
Per dare diciamo anche alcune notizie molto precise
Come e abbiamo deciso di fare questa conferenza stampa all'indomani ieri sera del voto sull'immunità
C'è stata dal nostro punto di vista l'ennesima diciamo dimostrazione che su questa riforma
Non non c'è verso diciamo in qualche modo di
Ottenni Heredia vede diciamo anche delle
Delle modifiche il voto sull'immunità su questo mi soffermo un attimo dal nostro punto di vista è stato estremamente significativo abbiamo sentito ieri diciamo appelli
Hai Padri costituenti a non toccare quello che era l'essenza della costituzione a non du girare
Ne sulla facile demagogia di fronte alle nostra proposta che poi si
Conoscete perfettamente che è quella
Di lasciare soltanto il primo comma dell'articolo sessantotto cioè della
Rafforzamento quindi dell'insindacabilità e ma eliminare e gli altri commi che riguardano le autorizzazioni per le perquisizioni per l'uso delle intercettazioni per
E per l'arresto
E quindi abbiamo sentito ieri un'aria molto loro chiara per cui
In questa
Sulla seconda parte diciamo si può cambiare tutto si deve cambiare tutto
Superare il bicameralismo fare il Senato ma le tipo
Bisogna innovare cambiare l'unica cosa che non si deve cambiare riguarda l'immunità tra le altre cose introducendo l'immunità peraltro per un Senato non elettivo
Con tutto quello che ciò comporta con disparità perché i sarà Consigliere regionale o sindaco senatore e per gli altri che
Ovviamente c'è la maggior parte non
Consiglieri insomma non sa non
Non avranno certamente l'immunità quindi creando problemi e non di fare non indifferenti
Abbiamo deciso
Quindi anche dopo quel voto
Che da questo punto di vista fosse necessario anche rifare un punto sul anche dopo l'incontro di ieri con la ministra e boschi
Noi abbiamo presentato come voi sapete tantissimi emendamenti siano stati accusati di ostruzionismo
Abbiamo accolto come sapete dopo giorni e giorni di muro contro muro una disponibilità è intervenire per alcune modifiche dobbiamo prendere atto Kenneth Cole ostruzionismo né col dialogo qui non c'è assolutamente verso di riuscire a introdurre
Delle modifiche che siano delle modifiche che ovviamente
Come è noto essendo
Già stati votati
L'articolo uno e due diciamo quelli che danno il segno della riforma
Che però
Alcune modifiche avrebbero potuto insomma dal nostro punto di vista almeno cercare
Di Rue du di ridurre il danno ora le
Il quelle che sono state le nostre richieste
Molto precise fatte qui peraltro in una conferenza stampa che voi ricorderete quindi tolto il Senato non elettivo che ormai è stato
Già votato noi abbiamo posto con forza la questione del contro bilanciamento sugli strumenti della democrazia diretta
Ci sembravano diciamo
La la questione su cui ragionevolmente forse il Governo e la maggioranza erano disponibili sembrava diciamo ad alcune modifiche
Ora
Invece dobbiamo con amarezza ancora una volta prendere atto che le cose non stanno esattamente così
Nel senso che sulle leggi di iniziativa popolare noi avevamo chiesto di sapete le erano state portate a duecentocinquanta mila
Non avevamo chiesto o di ritornare
Alle attuali cinquanta mila o comunque diciamo di abbassare notevolmente il numero delle firme di introdurre
Chiaramente il termine in Costituzione la risposta è stata centocinquanta mila che come voi comprendete continua a essere diciamo una cifra
Molto elevata
Che passando al referendum
Onestamente
Noi abbiamo sempre ritenuto che nel momento in cui si dà vita a questo punto ad una riforma che concentra abbastanza diciamo sul
Come è chiaro diciamo sul sulle sull'esecutivo introducendo anche la corsia preferenziali addirittura
La ghigliottina riducendo la sovranità popolare pesantemente fosse al assolutamente necessario questo sì con per controbilanciare
Avere una possibilità di un ricorso vero agli strumenti della democrazia diretta
Invece le risposte sono o rimane tutto così come
Cioè cinquecento mila ma con il quorum diciamo intero
Oppure
La proposta che è stata già votata dalla dalla Commissione cioè ottocento mila con il quorum variabile
E i mille quattrocento mila per avere
Il firme per accedere al parere preventivo di e di ammissione da parte del
Che ammissibilità da parte della Corte costituzionale quindi diciamo nessuna
Possibilità almeno ieri così è di nuovo Stato indicato di scendere a un numero adeguato diciamo di firme la nostra richiesta era quella di scendere a cinquecento mila ma comunque insomma
Non vi è stato nessun segnali da questo punto di vista neanche di riduzione delle firme
Lo riteniamo diciamo molto grave perché torno a ripetere gli strumenti della democrazia diretta sono uno strumento fondamentale per rispondere a quello che noi
Abbiamo definito qui il problema che è
Sotto gli occhi di tutti cioè della crisi di rappresentanza del rapporto tra cittadini di fiducia tra cittadini e istituzioni il e a questo era necessario rispondere certamente con più democrazia non con meno non con meno democrazia
La
è l'altra l'unica apertura che non abbiamo potuto registrare
E come vedete insomma nuovi su questo quando è quella dell'introduzione in Costituzione del referendum consultivo ed indirizzo politico questa diciamo è l'unica
Apertura reali consideriamo per la verità anche un nostro risultato risultato dell'iniziativa di tutti questi giorni
Molto dura molto
Articolata il fatto che si
Sicuramente si arriverà diciamo alla a referendum confermativo né su questo tra l'altro siccome
Non bastano certamente le dichiarazioni del di Renzi o del
O del Governo ma
Presenteremo anche un un ordine del giorno preciso
Che quindi è il frutto della nostra iniziativa perché queste sono il primo passaggio al Senato ovviamente l'iniziativa continuerà alla Camera continuerà poi nella seconda lettura abbiamo davanti a noi ancora
Ultimissimi articoli
E certamente noi continueremo inaugura la nostra la nostra battaglia
Sulla questione anche dell'elezione del Presidente della Repubblica sulla platea anche su questo diciamo dobbiamo registrare nessun
Ragionamento
Di apertura così come sulle questioni che che avevamo posto anche rispetto al Titolo quinto l'unico punto che viene assentito è quello diciamo della competenza esclusiva allo Stato del riportata allo Stato del
Nelle competenze in materia ambientale e tutela del paesaggio e dei beni culturali quindi come vedete
Di è stato sostanzialmente di fronte al nostro
Atteggiamento che è stato quello di cercare di capire se era possibile a questo punto poter produrre delle riforma delle modifiche anche su questi punti sui punti che avevamo posto
Con estrema chiarezza e pubblicamente abbiamo ricevuto nei fatti un ovunque un'OPA si su tutti
I punti e ad eccezione appunto dell'introduzione del referendum consultivo e di indirizzo politico che vorrei precisare noi avevamo proposto come referendum propositivo quindi con un meccanismo di trasformazione della
Legge di iniziativa popolare qualora non erano discusse entro entro un anno dal Parlamento qui in trasformazione automatica il referendum propositivo
Quindi questo significa a nostro avviso una cosa soltanto che e quello che abbiamo denunciato fin dall'inizio che non si è voluto assolutamente fare una riforma
Che cogliesse quelle che erano diciamo le questioni
Delle del dibattito che quindi venisse incontro anche ad una ragionamento serio con le opposizioni si è confermata sia nel momento in cui abbiamo
Posto con forza attraverso i sei mila emendamenti le questioni in merito e una si è mantenuta diciamo questa di fatto questa rigidità non cambiamento a non voler sentire anche
Gli elementi anche stemmi che si stanno
Quindi pronunciando contro questa riforma questo è accaduto diciamo anche nel momento stesso in cui noi abbiamo raccolto sembrava una disponibilità ma insomma dobbiamo registrare
Ancora una volta diciamo delle risposte che sono assolutamente lo diciamo insufficienti il vulnus era stato
Già prodotto
Nonostante questo
Abbiamo pensato che forse si poteva arrivare ad alcune
Modifiche ma anche
Su questo tal tra parte che certamente importante ma non era certamente il cuore della riforma non abbiamo avuto nessun tipo di risposta significativa ad eccezione torno a ripetere c'è la possibilità dell'introduzione in Costituzione del referendum delle ferendo un consultivo
Noi abbiamo ieri come gli altri giorni abbiamo continuato a stare in Aula vorrei dire con franchezza e noi siamo usciti nel momento in cui c'era stata tolta
La parola anche la possibilità diciamo di poter
Intervenire in Aula siamo rientrati solo davanti l'assicurazione
Il potere avere almeno il tempo un pochino di tempo a disposizione per argomentare sugli emendamenti
è evidente diciamo da non appartiene diciamo alla nostra cultura politica quella diciamo della scelta dell'Aventino ieri abbiamo battagliato sull'immunità
In in pochi continueremo a questo punto su tutti i nostri emendamenti per la verità facciamo un appello alle altre opposizioni perché ritornino inaugurata proprio per continuare
Con forza a contrastare anche con
Tutti gli altri articoli che ancora sono rimasti l'impianto in questa riforma
Va bene vediamo se ci sono domande perché Loredana
Variegata
Ci sono
A
Il partito
Ma che si configuri un patto tra garanzie Berlusconi
Non è un fatto di queste ore sul tema delle riforme che la legge elettorale è un fatto pubblico su cui il Partito Democratico ha investito in modo molto forte
Noi diamo un giudizio di merito su questa riforma molto negativo lo abbiamo fatto fin dall'inizio oggi è questa la ragione di questa conferenza stampa
Facciamo il punto per dire una cosa che al netto degli elementi centrali su cui come è noto la divergenza siderale a cominciare dalla l'elettività o meno
Di un Senato che per noi diventa un pasticcio anche su elementi sui quali
Avevamo chiesto che ci fosse la disponibilità a individuare elementi di sintesi più avanzata
E attorno a cui avevamo dichiarato la nostra disponibilità anche articolare diversamente la tattica parlamentare al netto di un
In qualche cambiamento nei toni che abbiamo peraltro accolto positivamente
Perché ha portato all'incontro con la ministra boschi non non si è prodotto prodotto nessun elemento di innovazione nel merito lo ha detto adesso Loredana la faccio lunga nel merito delle questioni che abbiamo proposto non si è prodotto nessun avanzamento
Questo il motivo per cui non solo il nostro giudizio sulla riforma nostro comportamento nell'Aula del Senato quello che metteremo in campo o dall'autunno alla Camera con la scontata e Tura
Non si modifica ma anche la ragione per la quale noi naturalmente dalla ripresa lavoreremo
Pur essendo solo siamo alla fine della prima lettura alla costruzione in tutta Italia dei comitati per il nord e ferendo visto che il referendum confermativo ci sembra ad oggi
L'unico vero risultato che
Questa battaglia parlamentare ha portato a casa un risultato naturalmente importante RNC lo ha annunciato sfidandoci al voto degli italiani sono ben contenti siamo ben contenti che gli italiani possano esprimersi su questo e per questo noi lavoreremo
Dalla ripresa naturalmente
Su ogni partita che verrà al Senato come alla Camera nell'agenda parlamentare noi continueremo a dare battaglia perché lasse che oggi si rafforza tra Forza Italia
Il premier Renzi nella sede del Governo con Alfano vada in crisi noi non rinunciamo lo facciamo sui decreti di INPS le questioni che hanno a che fare con le politiche economiche e sociali lo facciamo sui singoli decreti purtroppo misuriamo anche su altre materie
Non solo diciamo
Un diciamo fa un'inspiegabile stagnazione di fronte alla velocità con cui si è corso per le riforme sulle politiche economiche sociali quello che invece
Sembra emergere il giorno dopo giorno è una lentezza impressionante ma anche passi indietro
è un po'incredibile che l'attivismo del Governo si
Moltiplichi per eliminare un intervento del Parlamento che metteva apposto uno dei tantissimi guai della terribile riforma formerà come quota novantasei
Alla Camera tutte le forze politiche sostanzialmente
Con l'iniziativa del Presidente la Commissione bilancio onorevole Francesco Boccia e come è noto non è militante di Sinistra ecologia e Libertà
Intervenuti su quota novantasei
Il Governo interviene per mettervi mano non ci dicano come ha detto Presidente Lenzi che si fa per questione dormo genuinità perché non c'entra con la piazza
Sono ormai anni che nella legislazione con questo Governo non hanno fatto che aumentare questo indolenza va avanti per decreti
Che sono decreti omnibus in cui c'è tutto il contrario tutto dentro proprio questa volta si è fatto l'appello all'omogeneità del decreto per dire che si fa un nuovo provvedimento col pacchetto scuola
Faccio notare che da ieri sera c'è da quando con l'ennesimo Tri test pronunciato un pacchetto sulla scuola si è diffuso il panico nella scorrevolezza italiana perché chissà che cosa arriva su questo terreno
Dunque
Come dicevo da questo punto di vista noi continuiamo non ci rassegniamo perché la nostra iniziativa un unico obiettivo spostare l'asse delle politiche concrete che si fanno prima ancora che le geometrie politiche
Noi abbiamo l'obiettivo di cambiare le politiche a nostro avviso non producono miglioramenti per questo Paese e questo vale per le riforme strutturali e per l'assetto democratico del Paese vale naturalmente a maggior ragione
Per tutte quelle misure che hanno a che fare con quella che dovrebbe essere l'unica vera agenzia del Paese perché ce lo dicono i dati ogni giorno domani vedremo che cosa ci dice l'Istat sul secondo trimestre
Visto che oggi le previsioni
Erano diventate dallo zero otto meno zero punto zero tre già oggi il ranger meno zero punto zero uno già il fatto in questo Paese si accendano i ceri perché l'Istat ci dica che siamo a più zero uno
La dice lunga su diciamo sulla situazione di questo Paese
Ma intanto come abbia avuto il modo di dire a premiare anzi si può essere distratto
Perché noi abbiamo fatto una battaglia dura determinata la continueremo come ho detto in Parlamento nel Paese ma non abbiamo mai dato nessun due-tre fascista ma abbiamo parlato di colpo di stato di stupri della Costituzione
Noi abbiamo posto critiche di merito molto dure molto determinate ma sempre dentro la questione dentro il dibattito quindi non so a chi si riferisca detto ciò abbiamo risposto
Che noi continuiamo a fare quello che abbiamo fatto fino all'altro ieri e questo stiamo facendo tre regioni cioè non lavoriamo perché in tutte le Regioni
Che si nelle quali si vota dieci Regioni complessivamente a cominciare dall'Emilia Romagna la Calabria che vanno al voto in autunno
Si possono costruire coalizioni Galli governare quei territori in una direzione che sia la direzione in alcuni casi come in Calabria di un cambiamento radicale in casi come l'Emilia Romagna dove governiamo insieme da molti anni
In una direzione che sapete evidenziare continuità innovazione noi continuiamo così se per qualcuno
Decide che
Perché noi facciamo il nostro mestiere cioè quello per cui siamo stati eletti già all'opposizione un Governo che non è quello perché è stato votato dagli italiani non ci siamo presentati per fare altro anche con altri programmi sul piano delle riforme voglio ricordare anche con altri programmi sul piano delle riforme
Renzi come ha detto più volte ha fatto le primarie del suo partito
Avanzando alcune proposte ma la coalizione che è stata eletta quel premio di maggioranza che oggi consente ci hanno detto in molti
Quando diciamo
La la nostra posizione risulta un po'fastidiosa ci ricordano
Che noi siamo in Parlamento grazie al premio di maggioranza io diciamo che sono fastidioso pure io ricordo sempre che grazie ai nostri voti c'è il premio di maggioranza perché oggi al Governo perché altrimenti al Governo ci sarebbe Silvio Berlusconi o chi per lui dopo la sua decadenza
Dunque
Noi non abbiamo nessun motivo per interrompere la costruzione di una coalizione che non sia il dibattito sul programma per quella regione per quel Comune per quell'Amministrazione noi lavoriamo così questa la nostra cultura politica se qualcuno ha deciso
E invece la condizione per fare le alleanze
è quella di
Come dire sterilizzare la natura giuridica dell'opposizione noi naturalmente che dobbiamo fare ne prendiamo atto diciamo Province da solo mi sembra mi sembra il loro considero un fatto positivo che nelle ultime ore diciamo
Successivamente a queste dichiarazioni
Ho
Un po'così clima Salvatora segnalando anche perché come avete visto né ci abbiamo messo un minuto
A dichiarare positiva l'apertura del Governo sulla possibilità di costruire una discussione oggi siamo qui per dire per una questione di trasparenza che nel merito le risposte che sono arrivate sono risposte che non ci convincono

Disposti
Senso
Siamo
Nascondo
Questo rispondo perché anche qui un po'forse un po'testardamente ma me lo dovete consentire
Per noi questa posizione ha senso perché noi continuiamo
A discutere
Del merito della questione se noi discutiamo di una coalizione per l'Emilia-Romagna discutiamo dell'Emilia-Romagna e non è che io faccio la coalizione non la faccio per ripicca
Dopodiché sulla l'Egitto la le dico che il banco di prova non è tanto con l'alleanza consorella
Rispetto all'idea di Paese che si costruisce abbia detto più volte in pubblico lo dico perché ci tengo a sottolinearlo perché troppe volte come dire
Qualcuno pensa che noi facciamo la battaglia per fare un'altra noi non siamo abituati così
Non siamo abituati a fare una battaglia nominando la e sull'oggetto l'abbiamo posto limiti di critica in pubblico in trasparenza esattamente come facciamo sulla riforma la costruzione con su ogni singolo provvedimento
Se sulla riforma lettera legge tra le non si cambia
Il nostro giudizio cioè non è ancora più negativo perché l'assetto complessivo che si dice che apra riforma del Senato riforma legge elettorale e all'assetto complessivo che siccome lo indebolisce e di molto
La qualità della democrazia in questo Paese punto è la riforma dell'asso pigliatutto abbiamo detto fino allo sfinimento quella per cui una minoranza sebbene la più grande tra le minoranze
Prende tutto in un colpo ve lo pensiamo che questo faccia per la democrazia e dunque
La battaglia sulla legge tra la facciamo per questo anche qui abbiamo detto mille volte
A noi interessa per esempio che le soglie di accesso sulla soglia prepara maggioranza abbiamo detto pare fra l'altro che
Su questo ci sia un'evoluzione positiva noi
Siamo contenti naturalmente
Abbiamo detto che non vogliono le preferenze e che vogliamo perché pensiamo che dopo anni di porcellum italiani italiani debbano sceglierà avevamo proposto Mattarellum come è noto
Consideriamo i collegi uno strumento ancora migliore delle preferenze ma non se ne parla abbiamo detto le preferenze dodici dico preferenze ma con liste col capolista bloccato diciamo
Questa soluzione non ci convince nel che determinare anche qui un doppiopesismo perché del tutto evidente che i partiti minori quelli che un collegio elettorale leggono il primo rischia di trovarsi con la lista bloccata mentre altri hanno la lista diciamo
Cont nella quale c'è un elemento di competitività interno e di possibilità di scelta e dunque diciamo se quella deve essere la soluzione per esempio sia possibile candidarsi
In tutti i collegi in modo da questo punto infatti idealisti siano tutte sbloccate sulle salite accesso anche qui che cosa abbiamo detto non è mica siamo andati a trattare in segreto in pubblico dicendo sa che c'è Daccico zero cinque l'uno per cento in meno
Magari per la coalizione così noi stiamo un po'più tranquilla Babetto primo le soglie non essere uguali perché anche qui poniamo un problema di qualità della democrazia
Possibile che in un Paese come il nostro il voto degli italiani di italiani debba essere differenziazioni lei vota per un partito in coalizione oggi
Il suo voto vale x se vota per un partito che legittimamente fuori dalla coalizione per una scelta per un contesto per mille motivi il suo voto vale x diviso due chiaro
A me pare che questo non sia un buon servizio democrazia la dico così dico perfino che per me il tetto della soglia è secondario rispetto al fatto che le falle soli siamo informati
E mi diceva mascalzone un po'preferisco che l'azione un po'ma che la mettano uguale piuttosto che la bassino da una parte perché questa è una cosa che non funziona
Va
Il ministro
Udienza guerre
Richiesta sicuri
Situazioni
Due milioni mentre il Parlamento
D'accordo sul
Dei rapporti a livello regionale ridislocazione
Prossimità
A
Continuiamo a fare polemica faremo battaglia politica in Senato fino all'ultimo voto cercheremo di cambiare l'italico insisto lei giustamente insiste io stessa un'contro insisto
No no ma l'ho capito
Io capito benissimo massiva ragiona si così
Si ragiona si così lo dovrei fare su tutto perché la domanda c'ha dentro non lo dico davvero non è una cosa un retropensiero
Ma legittimo e come dire la legge tra le diverse prescolare titolarità ma la sopravvivenza e diverse quindi uno in nome di quello
Diciamo no io siccome si ragiona si così lo lo dovrei fare
Avrei dovuto fare il contrario ma avevo fatto attraverso la costruzione nominato più da nessuna parte perché siccome fate quello che fate quota novantasei fate il decreto Paoletti che per noi è diciamo un disastro per i diritti del lavoro e vedremo cosa succederà con la legge delega il famoso Giobatta ciascuno e avremo decreto missioni quanti sono stati i punti di
Larghissima differenza tra noi nel semplicemente non ragioniamo così giunte che c'è un punto che determina a cascata in modo autonomo un altro diciamo meccanismo di relazione ad un altro livello non perché io ripeto rivendico il fatto
Che oggi in questo momento mentre faccio questa battaglia sull'Italia sul
Senato è quella che farò sull'Italia come quella che faccio un lavoro sull'economia in questo momento Sinistra ecologia e Libertà governa Milano
Governo a Cagliari Governo la Puglia
Buona in tantissime Regioni eccita di questo Paese nel Lazio con ruoli rilevanti evidente il Governo a Roma e lo fa io credo dando un contributo costruendo insieme agli alleati
Esperienze di buongoverno di Monopoli e questo voglio voglio difenderlo perché a me interessa
Questo io penso che la politica serve a questo a dare risposte le persone
Naturalmente
è chiaro che ciò
Più differenza c'è più si allontanano le posizioni più complicata la discussione ma non c'è un automatismo non per un elemento di tatticismo un po'così
Sfuggente poi un elemento anzi di coerenza politica rivendico il contrario dal nostro punto di vista questo movimento di coerenza noi possiamo essere tanto lontani nella discussione politica e né lo stampo determinati a costruire le condizioni perché in un territorio sposa
Sviluppare un esperto naturalmente come si è visto faccio un esempio così la chiudo
Nelle ultime
Elezioni amministrative e ne abbiamo dato in Sardegna ci siamo alleati glielo ricordo c'è qui
Mio amico Luciano Mura schema diciamo ne è stato protagonista senza quei voti centrosinistra brucia non avrebbe vinto
E
Poco tempo prima in Basilicata noi siamo andati da soli perché lì non c'erano le condizioni per un accordo da Uto peraltro un ottimo risultato centrista ha vinto quel caso senza di noi rara con la Sardegna
A dimostrazione del fatto che c'è un permeabile articolazione delle questioni parte dal merito accortezza altrimenti
Io almeno non saprei come diciamo come orientare
Se ci fosse
Sì io volevo dire soltanto una cosa
Io penso
Che ed è una tra l'altro delle questioni che abbiamo riposto con forza anche al
Al Governo a boschi Renzi che
Su cui
Dovrebbero credo riflettere seriamente
Non si fanno le riforme riforme diciamo della Costituzione
Bisognerebbe sempre farle
Dalla parte della minoranza perché
Soprattutto due maggioranza
Questo vale quindi a maggior ragione quando si produce un effetto così combinato tra riforme costituzionali e legge e legge elettorale
Perché l'altro punto che per noi è una questione
Di grande che sarà quella di grande iniziativa nel Paese anche non soltanto diciamo i vari passaggi
Ulteriori della riforma riguarda il fatto
Che
La prima parte della costituzione non è più in sicurezza
Cioè non è un fatto di dire al come spesso si è detto perché si è
Si può avere l'intenzione non è più in sicurezza perché è chiaro che con
Quel
Con quella legge elettorale
è
E con appunto queste riforme che se che si sono prodotte almeno diciamo in questo
Inizio di primo
Passaggio nevischio appunto che ci Spencer essere con estrema facilità il anche i due terzi
Come voi capite bene anche per cambiare la prima parte insomma lo dice la matematica ma non lo dice più neanche milioni
E quindi questa questioni non la ritroviamo qui con forza Renzi
Noi viviamo in un sistema anche politico elettorale assolutamente fluido
Basti vedere quello che è accaduto in Francia olandese di un fatto
No dopo un anno abbiamo e tra l'altro
Significa
Esso il rischio come accaduto tra l'altro le europee è stato quello con la vittoria di medio termine può accadere davvero momentanea altro che possa prendere a maggioranza un è un partito che certo non una sa ben niente i valori costituzionali chiamiamola così ecco quindi questa è una questione che noi buttiamo anche addosso a pezzi
Cioè il tutto questo quindi questo che riguarda
La la scelta fatta sulle riforme costituzionali quella sunnita solidali con
Noi diciamo guardate che questo sta configurando il rischio di mettere davvero a repentaglio quello che è quello che unisce diciamo le foto
Il anche
Quindi un appello anche al PD cioè non è più in sicurezza di una parte della
Per la Costituzione
Questo non è più una questione che riguarda soltanto la nostra battaglia di minoranza questo dovrebbe guardare riguardare innanzitutto
Un partito come il Partito Democratico perché questo è un fatto assolutamente matematico con quella con quei numeri
Pensionato e quelle combinazioni e
Il
è uno di tali funziona viene modificato può produrre dal punto di vista proprio matematico dei numeri esattamente questa affetto cioè l'effetto di modifica della Costituzione anche in cui la prima parte ovviamente molto più serio è chiaro che quando noi diciamo cominceremo a lavorare subito
Ai comitati del no sapendo che questi aiuteranno a sostenere la battaglia anche alla Camera e poi ritorna al Senato e che non è detto
Cioè porsi passaggi saranno anche
Di più lo diciamo perché torno a ripetere le questioni
Che sono davanti a noi sono questioni davvero molto molto molto serie su cui noi per primi riteniamo la questione al ad Renzi al partito democratico
E chiudo dicendo noi siamo persone che hanno posto con serietà questioni che sono questioni molto gravi per il nostro sistema democratico
Abbiamo tentato e stiamo e tenteremo fino alla fine intenta di continuare diciamo la nostra
Natalia in
Inaugura in Parlamento anche se i numeri vorrei anche ricordare
Che
Fino a questo momento al più
è stata vinta almeno su sui sui primi articoli anche perché vi sono state diciamo delle interpretazioni sul Regolamento intende
Commissioni del Regolamento che hanno permesso che tutto questo che tutto questo avvenisse basti vedere quello che è accaduto sul WTI sull'utilizzo decreti si sappia però che il carburare da camera per il Regolamento della Camera non è
Non è applicabile riforme costituzionali
Grazie