05AGO2014
rubriche

Radio Carcere e approfondimento con Marco Pannella

RUBRICA | di Lorenzo Rendi e Riccardo Arena RADIO - 21:00. Durata: 1 ora 41 min

Player
Puntata di "Radio Carcere e approfondimento con Marco Pannella" di martedì 5 agosto 2014 condotta da Lorenzo Rendi e Riccardo Arena .

La registrazione video di questa puntata ha una durata di 1 ora e 41 minuti.

La rubrica e' disponibile anche in versione audio.
21:00
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Una
Procediamo dunque utile ecco Ciro mentre in diretta ventuno in punto come preannunciato ricordato più volte ci ha raggiunto quindi agli studi di radio radicale Marco Pannella sarà una
Serata dedicata i temi della giustizia e anche soprattutto alle battaglie dei radicali peraltro ricordiamo
La Segreteria Nazionale dei Radicali Italiani Rita Bernardini
è in sciopero della fame
Ripreso l'arma non violenta di dialogo con le istituzione sciopero della fame del trenta giugno scorso per lei sono
Oltre trecento strati detenuti famiglie di detenuti militanti e dirigenti radicali che partecipano a questa
Satyagraha
Ma come nella ci ha raggiunto qui non solo di Marco Pannella lo ricordiamo nel mezzo anche di una
Serie di cure di radioterapia eppure sprizza salute di tutti i pori si è riacceso il sussidio Romeo anticipiamo subito
Noi ora per quanto il concerto il seguito della nostra serata vi lasceremo subito l'ascolto della puntata di radio carceri questa sera curata come sempre da Riccardo Arena data
Molto interessante come normalmente come sempre questa sera c'è di proporremmo o meglio di proporla Riccardo era questa intervista realizzata con Sperto molto autorevole di diritto penale il professore Tullio Padovan
Non è una di lasciamo l'ascolto di questa puntata di radio carcere poi rimarremo qui negli studi di Radio Radicale avventura trentasei ma indiretta per dialogare con Marco Pannella radio carcere intanto e poi tra trenta minuti con Pannella
Prego Marco un secondo solo beh devo dire annunciati Truglio Padovan
Della presenza della presenza
Quanto mai
Pertinente positiva e prevarrà anch'
E quindi lo ringraziamo per avere accettato questa intervista da parte di Riccardo Arena anche per presentare un libro nelle quali ascolterete evidentemente
Giusti i connotati per perché possiate eventualmente anche voi leggerlo e dopo
Questa parte grossomodo mezz'oretta
Invece
Saremo per il tempo
Successivo a parlare fra di noi
Fra Lorenzo rende Dio con qualche telefonata ma anche potrei per realizzarli che telefonando
A Radio Radicale
Si potrebbe lasciare
Il numero telefonico proprio e potremmo eventualmente
Richiamarli se avremo un po'di spazio quindi coloro che volessero
Intervenire chiamano radiologi l'assessore dodici cittadini ascoltatori eccetera certo non vi saranno alcuni poi però però sarà un modo anche per portare avanti la parte residua
Nei giorni e mi pare dissi
La tua discrezione vivaddio carcere sia alla tua discrezione il tempo a disposizione dopo allora intanto diamo nascosto dalla punta della radio carcere dopo come ha detto che sarà possibile interloquire anche indiretta con Marco Pannella
Ci sentiamo tra trenta minuti gli diamo i numeri di telefono
Allora per intervenire a Radio Radicale zero sei quattro otto otto zero cinque quattro uno lo diamo sin da adesso il numero zero sei quattro otto otto zero cinque quattro uno Massara attivo tra
Trenta minuti per intervenire in diretta ma se volete chiamare anche per lasciare del primo marzo discutono io direi che possono invece preannunciate alla regia anche in questo mezzora
Se poi la regia loro intenzione di essere richiamati la regola sarà quella di un minuto nel quaranta di un minuto e mezzo per porre le domande alle quali noi daremo poi la risposta
Questa è secondo le regole di
Naturalmente dipenderà da quanti nell'ordine del quale insieme all'anno
Pericolosi il rigido il tempo di radio carcere lo faremo in dialogo
Con queste prime telefonate che saranno arrivate al numero
Che l'eterno dilemma quattro otto otto zero zero sei quattro otto otto zero cinque quattro uno
Il quale sia Nocera
La vostra richiesta di essere richiamati
Eventualmente se ci sarà lo spazio sarete richiamati e potrebbe anche voi porre delle domande indiretta nella seconda e ultima parte della trasmissione di Radio Carcere di oggi
Tra trenta minuti allora vi lasciamo alla scultori questa puntata di radio carcere a cura di Riccardo Arena questa molto interessante intervista lo sconto a rete con il professore
Tullio Padovani che è un esperto di diritto penale e al termine ci sentiamo incerto tra trenta minuti con Pannella e studi
Italiano il tribunale
Cinque
Cinque Codice di procedura penale Italia d'appello di Palermo Seconda Sezione
Data cinque aprile bidella
Buonasera buonasera bentrovati l'ascolto di Radio Carcere da parti Riccardo Arena questa sera non posso nascondervi una certa emozione sì una certa emozione una emozione
Dovuta all'ospiti che abbiamo l'onore di accogliere durante questa puntata in radio carcere infatti con noi un giurista di altissimo livello uno dei massimi studiosi
Del diritto penale è davvero un onore lo ripeto e un piacere personale salutare il professor Tullio Padovani ordinario di diritto penale presso la Scuola superiore
Gli studi universitari Sant'Anna di Pisa buona sera professore buonasera caro Riccardo e grazie di essere bene no è un piacere per me essere qui a Radio Radicale dove
Incontro tanti amici e dove mi sento a casa mia anche se la prima volta che ci venga
Alla professor Padovani questa sera vorrei attraverso una amichevole Franca conversazione d'altra parte con lei non potrebbe essere diversamente individuare insieme i problemi più gravi che affliggono il processo penale il sistema delle pene e le conseguenti ricadute sul collassato scritto il pugno sul sistema detentivo ma partiamo dal dato reale sulla giustizia penale un dato che ci consegna una situazione a dir poco grave
Il processo penale infatti è diventato una macchina farraginosa inutilmente complicata che non riesce a soddisfare
In tempi ragionevoli la domanda di giustizia ovvero l'individuazione e la punizione in tempi giusti dell'autore del reato mi interrompa se sbaglio
E spesso troppo spesso i processi durano sei otto e anche dieci anni una durata irragionevole che è ingiusto e a dieci anni io domani vado a fare un processo che si riferisce a un fatto del mille novecentonovanta sette
Non è ancora prescritto quindi si farà
Troppo spesso i processi durano sette otto dieci anni e anche quindici
Una lira una proprio ragionevole che è ingiusta sia per la vittima del reato che per l'imputato un'eccessiva durata dei giudizi che non sono determina il calice tormentone prescrizione sono circa centottanta mila e processi si prescrivono ogni anno ma che è stata la ragione per cui la Corte europea dei diritti dell'uomo hai messo migliaia di condanne confronti l'Italia negli ultimi anni
Un collasso la giustizia penale che si ripercuote sulla realtà degradata delle carceri
Ecco questo padovani mi scuso per l'introduzione forse un po'lunga ma partiamo dal processo quale aggettivo userebbe per definire lo stato in cui versa oggi il processo penale malato moribondo defunto def nel processo penale è praticamente Fontana
Nel senso che
I risultati che riesce a raggiungere sono
Movimenti poste
Catrame vicini sono in sostanza reazioni che non hanno niente di fisiologico
Anche perché in un sistema come il nostro arrivare alla sentenza di condanna spesso il risultato di un
Non dico di un terno al lotto ma di una selezione che segue percorsi che non hanno niente a che vedere come la realtà di quel fatto per esempio i processi semplici volano e volano perché
Attraverso
Diciamo la punizione dei colpevoli di piccoli reati si riesce a mantenere un certo standard e poi perché è più semplice affrontare
Le problematiche legate ai processi piccoli anche i processi con i detenuti peraltro va detto tendono ad avere percorsi privilegiati ma non sembra un fatto che ci siano dei detenuti
Attestano della particolare importanza del processo senza contare poi come leggiamo dalle cronache
Succede che sforzi enormi per giungere a una sentenza di primo grado siano vanificati o dalle lungaggini
Nell'appello oppure da ritardi nei depositi delle sentenze e quant'altro scadenza termini cadenza termine nostro processo è un processo che oramai non ha più
Non ha più regole non ha più un volto riconoscibile insomma ci si muove come in un'avventura è un'avventura giudiziaria più
Un sistema vuole abbia una sua razionalità riconoscibile
Professor Padovani ed invece quale GTV userebbe per definire la condizione della detenzione oggi in Italia dove quattro sei ed anche dieci persone dividono la stessa cella del ventidue euro al o
Uomo una condizione
Fisiologica una condizione patologica ma sopportabile oppure una condizione illegale ed incivile a una condizione criminosa
Non è illegale di incivile che è poco è una condizione criminosa
Perché si tratta né più e né meno pare che Marco Pannella lo vada ripetendo da anni
Si tratta della pura verità
Si tratta di una situazione nella quale si infliggono a persone detenute venire protetto
La tortura è un crimine contro l'umanità in Italia si perde tra non crimini contro l'umanità che non vengono nemmeno perseguiti il che porrebbe il problema dell'intervento della Corte penale internazionale visto che
Uno dei requisiti è che l'ordinamento non sia in grado di reprimere
E delitti di competenza della Corte che si
Consumano
Nel suo territorio
Professor Padovani lei prima ha definito lo Stato la giustizia come ormai un corpo defunto ecco ed il Primo Presidente la Cassazione Ernesto Lupo lei conosce molto bene tra l'altro che conosco e di cui ho immensa stima trattandosi di un magistrato
Di straordinario valore
Io
Ho avuto modo di dire che la sua presenza i vertici della Cassazione era motivo di stupore di stupore perché è raro che in Italia un posto di tale responsabilità si è occupato da una persona così degna di ricoprire
Sono perfettamente d'accordo con lei
Ecco Presidente Ernesto Lupo che individuando uno dei mali più gravi del processo penale ha affermato che leggo testualmente una giustizia tardiva non può comunque chiamarsi giustizia con
Corda faccio volutamente va in questa è l'abbiccì e la BCE diciamo della riforma penale a partire dal settecento una pena
Se non sopravviene o comunque un giudizio se non sopravvengono in tempi ragionevoli rispetto al fatto e per ragionare con gli si deve intendere in tempi davvero ravvicinati al fatto che non ha più senso
Professore professor Padovani eppure dinanzi all'inerzia del legislatore il sistema il sistema giustizia questa macchina così inutilmente complicate avventurosa il sistema pare che qualche modo cerchi di porre rimedio a tale irragionevole durata del processo ed ecco che proprio a causa lentezza giustizia si assiste oggi è quella che abbiamo definito la metamorfosi del processo penale
Non potendo attende il dibattimento tutto viene anticipato la fase delle indagini preliminari che servono all'esercizio dell'azione penale istruttoria dibattimentale così è stata sostituita dalle intercettazioni telefoniche
La condanna è stata sostituita dalle misure cautelari in tradire anche lei questo preoccupante fenomeno certamente le intercettazioni
Concorrono a definire un certo assetto del processo in forma satisfattiva
Per lo meno per l'opinione pubblica si stabilisce che colpevole chi è innocente si invoca la galera in termini di custodia cautelare dopodiché il processo si inabissa in un tunnel dal quale uscì rase uscirà chissà dopo quanti anni quando nessuno porterà più niente di quel che è stato anche perché saranno sopraggiunti nuovi scandali come nuovi
Disastri che avranno attirato nuove attenzioni per cui
Tutto quello che si potrà avere avuto sarà questa
Questa specie di Sir Udu giustizia in via preventiva attuata come gli strumenti del processo penale è una polemica quella che risale agli anni Settanta cioè il primato del processo sul dei
Intanto la somma in più nostro merito che serve per
A creare ponte tra il fatto e
La conseguenza giuridica non è lo strumento che serve attuare il diritto penale è il diritto penale non è che uno strumento del project gli ha rubato la domanda maltolto gliela rifaccio lo stesso perché
Questo è un aspetto che lo sapete Oberti ovvero verso è un processo penale diventato dominante perché perché è lo strumento con il quale si esercita
Il controllo sociale ma gli strumenti del processo sono appunto sequestri di custodia cautelare iniziative varie nelle intercettazioni
Però l'esplosione di una metamorfosi pericolosa questa professore lei lo accennava prima che potrebbe indurre anziché induce spesso all'errore giudiziario avantieri
Cioè si superi Cialente se il processo utilizzando degli accertamenti sommari tipici le indagini non avendo
Negli anni Ottanta i primi anni Ottanta ricordo
Quel Libro bianco sul caso Italia così veniva definito caso Italia
Era naturalmente un libro bianco dei radicali e i termini di questo libro bianco sono i termini oggi anzi io che lo ha ripreso in mano di recente
Però spogliato mi sono guardato mi sono detto come stavamo bene allora
Com'era bello vivere negli anni ottanta
Perché qui il problema di
Avevano una dimensione
Diciamo alla nostra portata potevamo pensare che questi problemi affrontati con determinazione con coraggio con decisione sarebbero state risolte invece oggi oggi non possiamo pensarlo più
Oggi non possiamo pensarlo più perché io non vedo
Elementi all'orizzonte che consentano di
Di ripensare ad un'uscita perché gli strumenti intervenire su una realtà di questo tipo sono davvero strumenti
Che il nostro sistema non è in grado più di recepire non è più in grado di recepire intorno al proventi troppo pesanti per la nostra società secondo me
Vennero troppo rivoluzionari imbocco faccio un esempio
L'obbligatorietà dell'azione penale guarda info quella
Ma e ne parliamo anche lì da decenni con mille riserve cautele tutto quello che vogliamo ma lei sta il nodo perché la macchina che produce i reati il principio di
Obbligatorietà inteso nel modo come viene inteso in Italia perché è un modo folle perché il legislatore del nuovo Codice aveva messo l'inizio dell'azione penale alla fine delle indagini preliminari quindi tutte le indagini preliminari non sono coperte
Dall'obbligatorietà dell'esercizio azione penale quindi all'inizio il pubblico ministero può secondo me graduare le energie difatti lo farà perché i pubblici ministeri intelligenti certi fascicoli
Li buttano là perché tutto non si può fare
Toso non si può fare i testi di procedura penale inglese cominciano ricordo che quand'ero ragazzo concerto della procedura penale inglese mentre poco una frase con cui iniziava perché insomma
Quelle frasi che scolpiti scordare De Polis master ciò x la polizia deve scegliere perché il tutto non si può perseguire a polizia dirittura la polizia cioè si potrà
Pensare di
Di prendere tutto
Scegliere
Questa devo secondo domande che mi ha rubato presenta domani tra l'altro tra l'altro questa metamorfosi come l'ho chiamata questa anticipazione alla fase delle indagini preliminari del dibattimento tassi che il processo non faccia più paura a nessuno
Per tranne ovviamente i poveri disgraziati quello non fa più tanta paura tranne che hai disgraziato invitando la direttissima e li sbattono in una cella citofonai sì ma si alla giustizia dei disgraziati una giustizia rapidamente alla funzione
Ecco forse più che la tanto invocata certezza della pena una riforma seria non dovrebbe basarsi invece sulla certezza del processo che poi e certezza del diritto
è il problema è che noi avremmo l'ambizione di
Il punire tutto abbiamo quella che è il grande Francesco Carrara designava come ma Milia
Di tutto governare col mezzo dei criminali giudizi lo scriveva nel mille ottocentosettanta ma potrebbe essere una frase che al di là della forma un po'retrò
Ma insomma
Tutti i giorni ma noi abbiamo sempre gli stessi problemi Sempre gli stessi problemi
I nostri problemi sono eterni perché ne siamo affezionatissimi i nostri problemi affezionatissima hanno risolverli affezionati nel senso che il problema
Ma non è che non li risolviamo perché non siamo capaci non è che non li risolviamo perché sono troppo difficile non è che non li risolviamo perché da noi mancano le persone di ingegno di livello non ci manca niente
Il problema è che sui problemi c'è gente che civile
è questo il punto l'economia del degrado delle fonti saremmo capaci
Però ci sono troppi interessi intorno alla sopravvivenza di problema
Interessi di varia natura di tanti tipi non non dico interessi criminosi o interessi
Così inconsistenti così direi significativi da creare può stallo permanente noi abbiamo raggiunto ora un degrado perfetto
Perché abbiamo un sistema di veti incrociati perfetto
E quindi possiamo solo peggiora
Professor Padovani lei il primo lo accennava lo diceva questo è un mio chiodo il mio chiodo fisso la pena sta diventando strumento del processo e non viceversa in questo contesto il cuore del problema e la questione della misura cautelari misura cautelare che si è tramutata in altro
Viola
Il dettato normativo tradisce sue finalità e sembra una delle proprie appena una pena per di più legale e così è chiaro che
A questo punto la la custodia cautelare nata con certe finalità assunto tutto un altro volto
Perché le esigenze cautelari se non ci sono bisogna trovarle visto che
Se no Nico certi individui che cosa sconterà
Papà in termini di rigore dei principi certo le cose non vanno se però ci mettiamo nella prospettiva
Insomma di chi dice scusate ma non state mica parlando di uno Stato ideale di dovere tutto può funzionare la meraviglia stiamo parlando di un contesto dove si
Certo farabutto ladrone
Che si è arricchito alle spalle dei poveracci è non va almeno qualche mese in galera ma che in abbiamo dalla medaglia di Commendatore manteniamo fare
E spesso in un pubblico ministero io credo che non so
Credo che nasca non da questa idea e quindi le esigenze cautelari bisogna trovarle
Di approvare e il paradosso è che il sistema trova un equilibrio malato un equilibrio malato perché non potendo avere soldi fisiologici
E se tutto andasse secondo le regole adesso facciamo la nostra indagine durano in quello stato fuori quanto già si parla quando si farà se si farà
Io ma
A casa anche razza di mondo dobbiamo vivere
Se i criminali se ne stanno tutti in libertà
E quindi si anticipa la pena e allora anticipiamo la pena questo c'è un altro argomento legato anche all'abuso di alcol cautelare perché si innesta nella stessa fase in cui l'ente
Citazioni telefoniche in tema a volte anche diventato ancora più noioso perché è ovvio noiose perché e Gabrieli cosa abito cioè noi abbiamo un sistema
In materia di intercettazioni che è praticamente perfetto
Ce l'abbiamo già
No no un piano le scatole con le riforme non c'è niente da riformare niente cosa c'è da fare
C'è da applicare le norme che ci sono perché le norme che ci sono non è applicate
Dopodiché se si pensa che facendo nelle nuove che fanno schifo spesso e volentieri
Si atterranno risultati migliori
Ma qui siamo avviati proprio sulla
Sonorità prospettiva italiana
Facciamo una riforma che introduce elementi di ulteriore degrado per poter poi immediatamente dopo affrontare il tema della riforma e cioè tenere vivo in eterno questo tema
Ma la disciplina intercettazioni non mi voglio soffermare
Sulle
Tecnica al novantasei mesi dice ma ne voglio citare solo uno
Un solo un all'udienza nella quale si deve distinguere tra le intercettazioni buone quelle non buone si deve distrofia nella serie di quelle che non servono che non c'entra c'è già
Ciò che non si fa perché non si fa perché non è prevista appena di niente perché non c'è una Sanzio processuale Greco va anche l'aspetto sulla pubblicazione ricordiamo che invitato pubblica età ma c'è già tutto abbiamo già tutto
Qualche piccolo aggiustamento non lo so si può discutere si ritocchi ritocchi per rendere
Efficiente ed efficace un sistema anche nelle sue linee essenziale semplicemente perfetto merita questa parola perfetto
La manina che redige gli atti che attuano quel sistema non è sempre una manina altrettanto sicura
C'è molto se vogliamo dirla sinceramente da fare sul piano dell'attuazione però a cui
Dobbiamo muoverci su un altro versante sul piano assicurare l'effettività di norme che già via
Siamo pieni di norme di cui dobbiamo sbarazzarsi perché sono inutili o addirittura dannose quelle che invece sono utili e ben fatti amo certo
Cerchiamo di appesantiamo di applicarla
Professor Padovani e come sa come mi insegna il nodo il mio il processo penale
Vive di tre gradi in primo grado appello e Cassazione ma come sa il Codice procedura Penale dell'ottantotto il nuovo Codice ha riformato il primo grado radicalmente ma ha lasciato immutato il secondo grado così abbiamo un primo grado in cui accusatorio è un secondo grado inquisitorio non è forse giunto il momento di affrontarla riforma seria del sistema impedirà sia reca rafforzerà
Stamperia
A e il problema di fondo è uno solo
Ma se un giudice mi ha assolto nel merito ma come e mi ha assolto dopo aver sentito i testimoni in seguito a un dibattimento
Dopo aver
Visto o scorrere nel lungo la sua aula tutti i mezzi di prova che le parti hanno potuto mettere in campo quindi periti consulenti testimoni
Prove documentali interceduto quello che ci può essere
E le abbordato una per una seduto sorbire esame controesame dei testi dovute intervenire insomma ha vissuto quel processo e dopo si impacchettati tutto si fa una balla di carta e lo si passa in appello dove c'è
Un
Venerabile collegio
Il quale deve decidere sulla base delle lamentele doglianze in ipotesi del pubblico ministero se la sentenza di assoluzione
Ma come decide
Nella migliore delle ipotesi leggendo quanto di quel processo ma
A questo punto io che garanzie no
Che questa lettura attenta e puntuale avvenga diciamo in modo penetrante insomma non so
E come la mettiamo col principio costituzionale che per essere condannato e se io sono stato assolto in primo grado sono condannato per la prima volta in appello
Devo avere avuto il diritto di partecipare nel contraddittorio alla formazione della prova
Ma quel contraddittorio che si è svolta in primo grado è servito ad assolvere mi
Questo che sembra condannarmi a un contraddittorio puramente verbale io non sono virtuale insuccesso non solo la di come hanno vissuto letto non so
Posso solo ripetere nella discussione i temi ma quante volte io che faccio anche l'avvocato mi sono ritrovato
A sentire
Per le parole che ripetevo in appello avrebbero avuto bisogno della pregnanza della concretezza del sangue della carne di quelli che erano passati in primo grado perché raccontata in appello con il riscontro di
Di carte di fogli dove le parole vengono riprodotte
Il discorso sembrava già meno meno consistente meno convincenti evanescente evanescente quante volte quante volte capita
Che si ascolta una testimonianza se ne ha una percezione positivo o negativo non ha importanza la si vede poi nella trascrizione ci si accorge che
Che la trascrizione tradisce praticabile così quindi
Questo è un discorso che davvero no né capo né coda noi non possiamo tenerci sto appello
Che riforma intendo
Non possiamo
Una non possiamo non tanto ci terremmo tutto perché ovviamente ci porta a un certo
Professor Padovani lei lo accennava prima l'Italia se messi dentro il Paese dove si fa un processo penale per qualsiasi azione anche la più
In dopo insomma la meno pericolosa e ciò grazie all'enorme quantità di reati enorme quantità di di reati che
Da persone molto più sapienti dimesso definito il PAM pannelli ISMU
Va beh dell'ISMU che e tende tende a tramutare il nostro Stato da status sociale è stato penale
Lei
Lo ripeto prima lo diceva ed era uno che più di tanti processi più di tanti reati un sistema giustizia serio non li può accertare
Può accettare certamente no però
Vorrei a questo punto dire una cosa diciamo un po'controcorrente in questo senso si parla tanto insomma del fatto che noi abbiamo un eccessivo numero di reati ed è vero ce ne sono tanti sono spazi
Ma di questi reati quelli che producono processi
Sono pochi
Cioè
Dire atti che producono processi non sono tanti quanti sono i reati previsti ci sono reati
Che vengono applicati una volta riconosciuti una volta ogni tanto che hanno un'incidenza sul carico giudiziario che è modesta Minemma insignificante a volte
Il problema della giustizia italiana è euro della giustizia in generale che
Ci sono alcuni avanti che producono tanti processi e ce ne in particolare uno
Legato
Alla droga perché sa articolata rovinare il quaranta
Per cento del problema carcerario e il quaranta per cento quello dovrà versare il quaranta per cento entro propensa are che il quaranta per cento non fosse il carcere
Eletti che già
Il problema carcerario in Italia esiste più momento
Esiste perché noi abbiamo carte cioè di
L'ascolto sempre Radio Radicale
Sono da prendere da buttare insomma perché sono luoghi di tortura in se per come sono fatti a prescindere dalla buona volontà di chiunque essi quindi per carità
Non c'è dubbio su questo ma perlomeno il problema del sovraffollamento
Salotto
Sotto ma intendono ci dobbiamo arrivare ma presunto domani volevo proposito di carcere recentemente durante un convegno che si è svolto a Siracusa
Ha dato una definizione anziché vero accentuatamente raccolti
A dover definizione di carceri mi ha colpito un aspetto il carcere la materializzazione di un crimine
Essi in Italia oggi è così il carcere laterizi azioni un crimine esso stesso un crimine che si
Che si impasta di legalità quindi noi abbiamo il paradosso di un sistema che per attuare
La legalità ebbene lo sbocco è la materializzazione di un crimine che ribalta l'attuazione della legalità nel suo contrario e quindi i nostri sforzi sono volti a distruggere
Perché il risultato finale antitetico rispetto
Alle premesse noi siamo un Paese che se avesse occhi per piangere dovrebbe piangere dalla mattina alla sera e non smettere mai
Smettere soltanto per imbarcarsi le maniche e dire bisogna ricominciare ricominciare
Ricominciamo
Questo padovani vorrebbero quasi alla fine di questa nostra Franca conversazione
Dopo aver ascoltato con attenzione le sue risposte mi sorge un dubbio ma
Ma davvero viviamo in uno stato di diritto oppure una finzione nuova quale è stato quindi
Questo
No questo
è una finzione è stato che finge di essere formalizziamo diciamo un Paese in maschera
Il nostro è un Paese in maschera abbiamo la maschera dello stato di diritto ma è una maschera e che non riusciamo a tenere sempre bene
Aderente al voci che l'elastico floscia un quindici cade ci cade sempre più frequentemente
Ma
Non
Non userei parole così grosse per definirci francamente Stato di diritto è una cosa seria non usiamo per la nostra realtà
Questo il Padovani un'ultima domanda come San Marco Pannella insieme radicali da tempo sta portando avanti una lotta politica
Perché da questo Parlamento non missioni indulto che interrompano così la definisce Pannella la fragranza di reato in cui versa il lo Stato italiano una mi sia per la giustizia così definita
Che consente alle riforme necessarie per ridare giustizia al nostro Paese condivide le ragioni di questa notte di Marco Pannella analoga o fare perché Scotti ma dico abbiamo un crimine in atto
Per il carcere è un crimine materializzato ICI prima un problema se parla mi stia
Angelo poniamo anche il problema già abbiamo anche questo problema ma siamo fuori di testa se ci poniamo questo problema fuori di testa
Questo problema non esiste
Perché non si può ottenere la gente in questa situazione basta fine
Dopo magari tornano dentro che succede l'opinione pubblica tutte cose
Che hanno una loro legittimità ma qui non si può accettare
Che continui una situazione criminosa di questa portata semplicemente non si può accettate punto professor Padovani grazie per essere venuto queste serate grazie di avermi sopportato nelle mie intemperanze
Ma
Al di là di queste intemperanze verbali il succo del discorso è quello in cui profondamente credo disperatamente credo perché è giunto alla fine dei miei giorni insomma ormai sono
Ora
Un uomo che ha dedicato la vita al diritto penale trovarmi di fronte a questo spettacolo ma mi sia consentito di dire che provo un senso di fallimento perché mi ritengo personalmente responsabile di quello che sta accadendo
è inutile perché ho ricoperto qualche carica non c'entra
Io appartengo a una generazione di mascalzoni esso
Un mascalzone
Perché Lazio in eredità ai miei figli un Paese di cui vergognarsi e di questo io mi fermo personalmente sono un mascalzone
Professor Padovani
Minimi mi mi commuove grazie grazie presse venuto qui a Radio Radicale radio carcere grazie anche quando
Ogni tanto tutto quello che fai cara gran perché ogni tanto mentre sta lavorando accende la radio eccedenti che attenzione a Radio Radicale radio carcere lo so sentenze
Grazie Presidente grazie
E allora come al solito prima di salutarvi vi ricordo i nostri contatti ovvero come entrare in contatto con noi gli radio carcere prima di tutto il numero di qua di Radio Radicale ovvero zero sei
Quattro otto otto sette otto o lo ripeto zero sei
Quattro otto otto sette otto uno chiamateci anche durante tutta la settimana chiamateci se avete subito un danno dal processo un danno dalla detenzione chiamata al numero
Zero sei quattro otto otto sette otto un le raccontate la vostra vicenda poi vi ricordo il nostro sito internet ovvero radio carcere punto com vi ricordo che siamo presenti sia su Facebook che su Twitter su Facebook e siamo presenti in due modi con due pagine la par gira che troverete cercando Ricardo nera su Facebook
Oppure la pagina che
Troverete cercando radio carcere su Facebook e poi su Twitter siamo presenti sempre con
Radio car cioè ed infine soprattutto le persone detenute ricordo l'indirizzo dove inviare le vostre lettere dal carcere come migliorare il legame che c'è tra bocche stato in carcere e noi che ogni giovedì facciamo sentire la vostra voce leggiamo le vostre lettere queste l'indirizzo dove indirizzare le vostre lettere dalle carceri
Radio radicale rubrica radio
Carcere
Via
Principe Amedeo due
Zero zero
Uno otto cinque
Roma scrivete scrivete scrivete non lasciate che le ingiustizie che subite rimangono protette dal silenzio e da quelle quattro mura e scriveteci anche
Per informarci in quali casi prevede creato i comitati per l'amnistia e per la giustizia comitati che ormai sono sempre più numerosi nelle carceri italiane l'obiettivo è arrivare
A che ci siano duecentosei comitati in tutte le duecento sei cacci Tajani comitati che poi saranno utili per mobilitarci tutti insieme io ringrazio per l'assistenza in regia e grazie grazie davvero a tutti voi che anche quest'si era da una casa da una macchina da un camion e da una cella sovraffollato avete acceso una radio per ascoltare una piccola voce la voce di radio carcere di informazione sul processo penale e la dette in si pone vi ricordo che con radio carcere torneremo dopodomani giovedì prossimo alle ore diciannove e quarantacinque non mancate a tutti voi a tutti voi un caro saluto da Riccardo Arena
Non è un popolo italiano il tribunale cinque Codice di procedura penale abbiamo accolto l'appello di Palermo Seconda Sezione
Data cinque aprile mille novecento
è così non mente indiretta ventuno e trentacinque minuti già dalle ventuno Pannella quel cono negli studi di Radio Radicale abbiamo terminato riascoltare insieme pensato veramente molto interessante la puntata di questa sera della rubrica radio carcere
Incentrata sull'intervista realizzata da Riccardo Arena con il professore Tullio padovani
Che è docente di diritto penale scolo superiore di Santana ci sono stati molti richiami anche alle battaglie dei radicali storiche anche peraltro molto interessanti tra l'altro e di questo parliamo anche se
Panella vuole
Ci sono state situazioni riferimenti anche nello specifico un libro bianco dei radicali sulla giustizia degli anni Ottanta che il professore ha sfogliato di recente che lo ha trovato quanto più adeguato già console che profetico al mondo suo
Il professore padovani recentemente pubblicato un volume si tratta su un testo giuridico
Io sto hanno scritto e crisi della legalità nel diritto i titoli alé scientifica questo è l'ultima pubblicazione che affatto
Forse possiamo partire anche da quello che abbiamo ascoltato da quello che ha detto il professore padovani in corso la punta dell'ATO in carcere Pannella sì anzi con
Il finale
Nell'intervento
Di questo grande nostro maestro
Maestro Truglio Parolari è un maestro nel suo insegnamento nella sua presenza civile
Nelle sue passioni che sono passione per la democrazia per il dialogo o per il logos e per lo Stato di diritto non per le ragion di Stato di partito
E però così voglio cominciare più stuzzicarlo
Terminato dicendo mi vergogno perché faccio parte di una generazione
Nella quale occorre avere vergogna per quello che ha distrutto di quello che invece doveva costruire quantomeno conservare
E allora vorrei dirgli maestro pluralistico
Fulvio parlava
Non sono d'accordo con te
Questa evocazione Getur farei
Del generazione anagrafica la ritengo sorprendentemente sbagliata
E motivamente comprendo
Ma e io ricordo che forse diciannovenne ventenne
Su
Critica liberale
In quel momento avevamo questo strumento
E integrati in
Rispettosi insieme affettuoso anche
Critica polemica
Con
Un giovane esponente
Montante
Delle giovani democristiani
Che in quel momento
Fu molto applaudito perché lancio lo slogan
Occorre rinnovare
Noi della terza generazione rispetto tutto la guerra fascismo
Noi dobbiamo
Rendercene conto la risposta che io feci
Allora proprio su critica liberale
Fu questa
Non sono d'accordo
Perché l'unità
Che ci impone al TAR la quale crediamo
E che non è fittizia
Non L'Unità
Dj l'azione ma l'unità di padre in figlio di madre in figlia
Voi in figlio
Che è anche
L'Unità che corrisponde I tempi dei valori che registrano
Delle conquiste
Del specie umana
Di cui tanta parte la religiosità certe
E infatti noi abbiamo
Da questo punto di vista
C'è continuità
Fra Nestor Rossi Altiero Spinelli non giuristi
Controlli o Padova
Ho
Nella celere
Procederemo con persone
A proposito del con gli altri amici i giuristi c'è il Professore Giuseppe Di Federico il quale recentemente ha pubblicato una sua ricerca congiunta assieme al professore Michele Savignoni
Che intitolata i diritti della difesa nel processo penale che la riforma della giustizia edito da scena chi vuole peraltro attraverso il sito di Radio Radicale può ascoltare se anche il dibattito di presentazione che si è tenuta a Bologna il diciannove giugno scorso
Con l'intervista che ho fatto al professore di Federico proposito amici giuristi
Allora appunto io voglio evocare
Questo
E
Perché proprio voglio dire
Questo giovane e brillante democristiana
Sia abbandonati
Un mese due fra
E io l'ho rivisto
Non per unità di generazione
Ma sulla idea dell'alternativa
Del studio dello Stato di tipo presidenzialista liberaldemocratico rispetto a quell'altro
Che
Aveva invece tante altre implicazioni anche quelli di democrazia reale di comunismo reale socialismo reale cioè di negazione di quello che
Nel primo nome
Sembrano evoca
E se n'è andato
L'ultima volta ci siamo visti perché lui fa parte
Del comitato che noi abbiamo
Per la riforma
Della legge elettorale in un senso uninominale maggioritario
E ho rivisto in questa occasione lui è venuto
E e l'unità con loro e non è di generazione
L'unità con lui L'Unità con
Ora e venti carcerati del quarantuno
Che sono Altiero Spinelli Ernesto Rossi
E che sono e devo dire che c'è un bel libro di Thomas Mann
Le storie e gli ho detto
In cui
La prima parte dei primi due pagine
Sono fatte semplicemente da Giuseppe genitore Giacobbe Giacobbe filiali e due pagine così
Io mi chiedo e mi chiesi ma è cosa vuol dire eccetera
Ma a questo punto
Voleva vive che la storia L'Unità e appunto quelle dei tempi dei valori delle idee
Che vedono genitori i nipoti e via dicendo allievi assolti umane diverso sconfitte vittorie affermazione od altro
E Thomas Mann in questo momento è una scritta in pieno
Trionfo del nazionalsocialismo e dintorni lui aveva già isole quando ha scritto quel libro era errore mi pare meglio
E abbiamo preso da allora però preso dall'ora per l'emblema è questo
Che si potrebbe dire le parentele con lo storicismo
Ma allo storicismo crociano piuttosto crociano che altre forme di storicismo
E a questo da questo punto di vista vorrei preannunciare
Che Francesco di
Attiene di pesci nell'officina critico del paese di Ignazio solo filone
Prospiciente a pesca servi che il Paese Benedetto Croce
E lui sta organizzando diciamo per i prossimi quindici giorni
Un convegno su appunto Silone corro voce e
Il le loro storie
Il loro lasciti
Che stanno nel raccogliere per riproporre e siamo certi che
Chi lei sì riconosceva come roba loro
Lei figlia oggi dei contadini di oggi
Perché appunto esistono questi fatti antropologici
Che la scienza poi molto spesso individua attraverso il DNA missioni dire altre cose quindi non vuole andare troppo la ma intanto quindi voglio dire
Attendiamo cito a questo appuntamento Apruzzese Maxinca
Genericamente stante
Se vi interessa attente da Radio Radicale faremo e preannuncia metteremo anche in Rete e torno a dire lo dobbiamo
All'entusiasmo e alla capacità
Di lavoro li fatica
Di Francesco Di Leo che appunto mi ha annunciato di state preparando questi convegni o questo convegno direi al massimo entro agosto
Diciamo presumibilmente nel cuore della seconda metà di agosto per i tempi di farlo scrive ed io sono certo che mi legge erano lì
E invito erano però il fiore insomma il toscano credo Truglio Padova
Così come l'Abruzzo e dice di Federico
E altri giuristi proprio bluse riceve un produttore domande ma quasi
Ecco questo è l'introito della riunione di oggi
Siamo con Riccardo
Che con la famiglia
Ha preso qualche giorno
Di riposo ci sono i figli eccetera
E che però prima di andar via ha registrato
Per essere presenti questo è un regalo che ci fa
Cioè registrato e fra poco lo ascolteremo appunto il dialogo
Fra e l'intervista fra Riccardo D'Alema e Truglio Padova
Questo volevo preannunciare dopo questo che durerà venticinque trenta minuti noi subentri lembo di rancore quindi prudenza orrendi
Per proseguire compie dell'ora è finito l'ascolto è terminato l'ascolto dell'intervista
Siamo pronti se tu volevi vogliamo mandare quelle famose vogliamo fare quelle cinque chiamate gli ascoltatori che richiesto di frazionamento ma giusto ed è stata data
Chiedo scusa io non sapevo che era stata data ma tanto avete potuto apprezzare quindi lei a voce l'entusiasmo
Come dire
La dismisura
Di un maestro come Truglio padrona
Con i suoi richiami alla storia radicale che Luino possente mentre non è il livello delle intense
A possente niente
Potuto contribuire perché resti come valori come risposte e soluzioni al Presidente quelle che meritevoli di dire che lui è uno dei pochi
Che
Oggi in Italia possiamo dire quel libro profetico
Digilio ambientali nel mille novecentoventisette verterà ivi Sondel Claire
Il tradimento dei chierici nel linguaggio iniziale antico Chierici vuol dire dei non laici ma nel senso dei non
Maestri vengono specializzanti dei nomi insegnanti attraverso il loro sapere e giustamente il ventisette vigili ammenda cattolico credente
E via dicendo prescrisse questo libro profetico per gli anni immediatamente successivi oggi in Italia quel libro è molto attuale lo dobbiamo ricordare
Perché a lì negli all'inizio degli anni trenta
Si propose di professori di università di fare il giuramento allo Stato ma il giuramento riceva aggiornamento
A favore del re
Ed è
Presidente del consigliere c'è un modello del Primo Ministro che Benito Mussolini e allora rischiando alcuni perdendo
Le loro cattedre universitarie in terreni sì rifiutarono venerdì prestare quel giuramento
Oggi a volte mi chiedo
Sì in un'Italia chiara cinquanta per cento in più
Di abitanti ma anche di italiani del riusciremo riusciremmo a trovare tredici o quattordici eredi degni
Dell'unità da padre in figlio dell'unità delle idee nei valori e nelle speranze che appunto è quello torno Dicorato Milano Padova non ti permettere di vergogna articoli hai detto
Per far parte di una generazione no L'Unità non è quella di sociologiche di generazione ma e quella
Branche lega
Padri madri di figli figlie con fra di loro li lega attraverso valori che condividono il credito e attraverso comportamenti e scelte per cui tu
Caro petrolio Padova
Sì ti permetti di ripetere in un'altra volta glielo ricorda
Perché l'attuale generazione anagraficamente lettura
No anzi altro punto che induce per quello che ha prodotto
O che la storia prodotto perché non è solo la soggettività di una generazione che produce dei fatti
Letto invece continui a essere maestro e continuità di valori e di idee
Che sono
Sale
Della civiltà umana direi della specie umana e animale umana e quindi sono quattro contraddirti i solo in questo
Perché per il resto Irti rilievo molto come devo molto ringrazio Lorenzo orrendi
Di aver revocato l'atto un altro voi abruzzesi
Di Federico
Che appunto ritengo essere sicuramente
Un altro maestro
Oggi
Nell'unità
Fra il futuro che noi speriamo di riuscire costruire a partire da questo presente è un'unità che
Ci sarà eccetera grazie
Alla generazione di Ernesto Rossi e Altiero Spinelli è quello di Truglio Padovan e di di Federico
E
La nostra
D'altra parte
Gli ascoltatori più giovani non posso non ricordare
Ma
Tu stesso
Sì Fini perché
Io con la mia mia generazione
O quello non vi Lorenzo rendi ma di Aloisio Giuliano rende che sono due le radicali che ancora oggi il cui dobbiamo ancora oggi quel che riusciamo a far sperare
E non andare ma essere speranza
E perché in questo caso appunto si dimostra che quello che
Descrivevo allora dicendo credo che fosse stata perché dovrebbero essere nel settanta settantuno
Se non nel sessantanove
Dicevo no nella terza generazione no nel senso che noi crediamo nell'unità non di generazione ma quella di padre e madre in figlio le figlie
Beh e quello che stiamo vivendo e oggi possiamo ricordare e sottolineare e dire
Critiche a un ente
Dicendo maestro hai detto è una calza altissima
Anche se ci crede rivolto compassione
Che ringraziamo anche di questo Torino Padova grazie grazie anche del fatto che onori dando valore al nostro essere insieme radicali
Dieta diverse ma torno qui
Giuliano errori Risiko saranno sono presenti a loro modo
Saranno loro stessi felici di constatare che c'è Lorenzo qui Mazzetto perché dimostra che l'unità e quella di padre in figlio
E quella di valori di scelte ideali reddituale di luoghi e modi di vivere
Marco allora nel frattempo siamo giunti alle ventuno e cinquantacinque minuti prendiamo qualche telefonata dagli ascoltatori allora assolutamente già da qualche istante abbiamo cominciato a richiamare quei quattro cifre perché il procedimento
Massimo telefonate riprendere abbiamo un ascoltatore
Pronto da gli l'anno scusa ma ricordiamo
Avete un minuto crescerebbe quaranta secondi ma avete un minuto per porre delle domande dopodiché cade
La diciamo la comunicazione
Perché questa è la regola voci vorrei fare delle domande alle quali risponderemo
Cercheremo di rispondere nel modo
Più esauriente
E allora San Pietro in missione la prima telefonata e attese da Milano per cortesia esercita che esso nome di battesimo almeno così nella risposta ci sarà il riferimento Milano pronto
Allora io voterò Marco gravoso
Una sola
Minore ma
Io che autonomamente l'anagramma del mio cognome Prato
Fuori ruolo io rinnovabili parte nuovo ieri nomi nomignoli infamanti e Andrea
Cosa nove sommato il dodici agosto mille novecentocinquanta
Marseglia un bambino cioè vent'anni meno di me
Banca regionale con gli oggetti di merito perdura anche all'idea che il reddito agricolo molto più lottare per questo ma anche per altre cose diamo mandato partecipi chiodi o anche
Per motivi le cose appieno
Parte concreto quello ma questo vale comperare ricompresi quelli Bertelle gli oppositori perdite antiche Civati eccetera che va un'azione una finta opposizione percorrere aberrazioni
è scaduto il tempo breve però il senso ritiene subito
Che
Deve nazionale tenga presente che deve fare una domanda seguisse intelligente nel segno minuto per non lasciare in sospeso il punto in completo l'intervento
Roma pronto
è Calvano novità da Roma però un attimo in macchina con un mio amico quindi Marco nonna mi penalizzare verbalizzata richiedono rimanere Carra esistano lucidità comunque io lo paga questa domanda
E il carattere è nato per rieducare no errare inserire l'individuo nella società
Individui comunque nel cammino della vita politica tagliato valere
Inciampato no paghiamo parcelle diciamo ai macchinari buoni diverto contenti Gaeta
Io ho detto tanti navi ordini ma nell'attesa che la mitica collegati paventate penali del mare
E
Ed amici o no con l'altro Paesi
Poiché l'ARPAV talmente il potere replicare pari capolinea però e
E
Interverrà la toccare un tema ecco dedicata ai attivamente ecco amianto perché gli insegnanti ATAC
Sì o no grazie se prendiamo anche la prossima telefonate in attesa da Roma approntata
Cavazzana Gelmini pensionistiche
Mi spiego Vincenzina Vincenzino capito bene si prego
Abbiamo elevati vede ignorato il mercato regionale perché è radicale dirò Mariani percentuali
Proprio da chi ha messo in scena una riunione volevo dire
C'ha piacere che pubblica costava andate
Nelle carceri anche ottenere i carcerati vararla romana
Siamo nati durante Monica
Accalorati raccomanda ad agire metto chiamare anche per gli effetti energetica più corretta Catarci veramente rivederci
Grazie Vincenzina premettere ma sembra che si possa da parte di Pannella che intanto prendiamo anche la prossima telefonate inattesa da Napoli Tronto
Tra l'osservatorio comune dove da un apposito articolo veloci domande del marco veloce buonasera grazie caro cotone tetto devo dirlo sul traffico integrato potete consultarlo su come presidente del gruppo MPA
Quali altri organismi internazionali preposti evocare per un'azione contro l'illegalità Roccatagliata in materia coltura in violazione dei diritti umani spesso Turco per la totalitaria
E poi vado perché ho scoperto i privati prodotto l'offerta dal penale verticale dell'agricoltura pulita venga accolta ermetica raccontate politici cattolici italiani
L'ultima quale soluzione quadrimestri alternative magistrato per superarla la rata censura decreti autorizzativi radicale e soprattutto un atto di quello che
Grazie grazie a Giacomo è chiamata a Napoli la prossima telefonata da Andrea pronto
è un grande scala nel campo dell'area vuol bene ma ma mai no sanare offende
Rende qualcuna comincia niente antenne
A me non c'è più gente umane
Dilatati in testa uguale Martina un'ammenda no non enorme normato il quadro
Ma Pantalone netti ma farraginosa penna ma in un anno europeista
Oggi
Finché il mio papà di Tampere Quarta di in qualche ma
Land unità comunicazione infatti ironia epatica per le quali
Grazie ammirazione Graziana chiama dandole allora la prima domando
Ce l'abbiamo con un'altra velocissimamente Lucca allora pronto
Moser io volevo fare undici il nome il nome e per come si vuol
Come scusi fallisce una lunga serie in regola adesso soltanto omicidiari volevo far presente che ma limitato di sorveglianza che solvibilità
Perché i numeri che non c'è e ci sono molte tra citazioni che sono sempre dentro
Ho già fatto presente sono Roberto solo appurato che dicevo io
Come si può fare qualcosa che dice prima e in particolare il malato non c'è nessuno non stanno facendo nessuna liberazione anticipata Mondadori ed un mese
Può fare la domanda grazie in una risposta
Grazie restare al suo inserirli nell'ordine di risponderci subito e ti ringrazio molto
Guarda noi abbiamo preso proprio proprio sul problema di fatto che il tuo sollevi abbiamo con Giuseppe Rossodivita mandato a tutte le autorità
Diciamo della giustizia
E quelle interne quindi del mondo penitenziario tutte dal Presidente della Repubblica Presidente anche del Consiglio Superiore della Magistratura degli altri abbiamo sembrano
Una
Diffida
Dicendo guardate noi comprendiamo perfettamente in quello che accade solo quello che accade
è che
Noi abbiamo un comportamento
Tecnicamente
Che vi Minale dello Stato
Spesso gravissime omissioni altro per vivere insieme azioni
E quindi facciamo presente
Ha il Procuratore della Repubblica ai magistrati di sorveglianza ai pm estesi dicendo se voi condannate ad una pena detentiva
Ma sapendo che la detenzione
E contro le ragioni stesse legali per le quali esiste
Nei nostri cavalli generato leggere la detenzione ne costituiscono appunto un assoluto tradimento assoluta negazione
Beh bisogna la domanda insistere su quest'opera ti stavo dicendo per esempio e termino
Rita Bernardini ed io siamo infatti agraria
Anche
Per impedire
Al nostro Stato
Di essere formalmente
E in un modo ignobile feroce
Di essere un boia sadico
Nei confronti di Provenzano
Noi abbiamo questo vecchio leader mafioso
Condannato
E
A questo punto è al CARA nel carcere il quarantuno bis il regime di quarantuno bis ecco e tutti sostengono
Che questo regime
Per lui che è secondo tutte le procure della Repubblica
Che non hanno accettato la sua presenza sotto varie forme
Come testimone ed altro con la motivazione germanista estremamente
Oggi incapace di intendere e di volere
Tanto per invece il decine di volte
Che ha potuto malgrado il quarantuno bis
Vi risiede un figlio
Ho una moglie mentale
Beh non le ha riconosciuto
Allora lo si mantiene ancora il quarantuno bis
In condizioni
Che evidentemente lo vede nella realtà
Da moribondo se non viene immediatamente incurante ventotto comunque da quella condizione feroce per questo ritardo
Degni e io siamo il Satyagraha
Perché il nostro Stato
Non si comporti e non si si possa imputare dico imputare
Nel senso che e possiamo fare ricorsi al e le faremo
Alla giurisdizione superiore che è l'accenno perché anche il diritto interno italiano
E all'ONU sotto un altro in forma perché il nostro Stato sia condannato comunque di già
Per come si comporta rispetto a questa persona vecchia incapace di intendere di volere
Nutrita
Adesso nemmeno Dalmaso somma direttamente sullo stomaco perché incapace di
E allora su questo ci stiamo muovendo
Perché sperando che l'esempio
E che il processo che può scaturire
Nei confronti per la violazione dei più elementari diritti umani
Per ragion di Stato
L'infame ragion di Stato che ragion di partito come così come si
Manifesta ragion di parte e questa è la risposta cosa si può fare
Non smettere di avere la fiducia di potere far rispettare la legge Sella rispettiamo di non usare violenza
Ne
Con l'alibi
Ma menzogne vero della legalità
Ne invece con l'illusione che con la violenza con quel mezzo si possa costruire un fine che non sia ipotecato produca un mezzo che si
Tornando indietro allora nell'ordine inverso rispetto alle telefonate che abbiamo avuto Anna D'Andrea lamentava una questione analoga sempre legata nel mondo
Alla degenerazione carcerario cioè i problemi legati colloqui con un parente detenuto un po'problemi
Tra tecnici fanatici etc legali questi anche dei colloqui un altro problema che spesso nelle affrontato
Allora equi
Viene fuori un discorso molto grave molto serio ma sarei un vigliacco
Se non lo affronto con chiarezza e lealtà
Io stesso
Rita Bernardini
Non possiamo più
Se non
Attraverso
Procedure eccezionali
E concessioni
Questo eccezionali
Anche il continuare il nostro la nostra televisione ispettiva nelle carceri perché
Perché al momento di voto nelle ultime elezioni abbiamo avuto lo zero virgola qualcosa e quindi non un solo eletto
Badate che il sole come familiari di carcerati negli ultimi dieci anni
Ce ne sono in Italia quindi almeno sette otto milioni cantando i familiari
Dei carcerati dei detto di questo periodo anche
Abbiamo avuto sessanta mila euro
Non possiamo andare competenza in ordine
E
Eppure
Non avevo avuto anche degli episodi io voglio ricordare
Non cancelli di Verona
Un direttore del carcere ha passato la mezzanotte in carcere perché c'erano lì
In visita ispettiva lui aveva alla mezzanotte della fine dell'anno tutta la famiglia aveva nipoti ed altri venuti alcuni anche credo dal Mezzogiorno
Per questa aperto e lumi abbandonato dalla famiglia pervenire al passante con nuovi quindi mezzanotte nel carcere allora l'importanza noi stiamo
Per essere battuti dall'antidemocrazia
Perché il comportamento quello non possiamo andare nelle carceri non possiamo andare in televisione non possa
Questo ormai dura da decenni
E c'è un limite al oggi noi non abbia non abbiamo come
Partito radicale
Vorrei dire per esempio
Così sarà l'abbia con me
Che Rita Bernardini
Che è stata parlamentare legislatore o due non mi ricordo ma Rita Bernardini che Rita Bernardini
Oggi
A problemi concreti
Che condivide con una marea di Italia
Non ha più i mezzi
Per impedire
Per il momento che venga cioè questa data
Un appartamento quale lei ha un mutuo di decenni
No da pagare
E
Lei Champions
E
Rita Bernardini comunque riesce grazie stima che conquistata anche nello Stato anche il Ministero dicendo riesce ogni tanto
Ad andare nelle carceri questo perché intorno all'argomento delle domande
Tornare nel carcere
Io l'accompagno e posso andare
Ad oggi navi diciamo badate
Se non ci si scrive Breno riscrivere significa solo fare
Non nel senso che enti stico delle morosità
Cioè se tu incontri uno che ha bisogno
Togli dai una mano
Allora l'iscrizione al partito radicale costa
Un caffè al giorno
Per iscriversi noi siccome l'assenza nelle televisioni di formazione eccetera in realtà ci sono pochissime iscritti
L'altro giorno c'è stata una battuta
Di una suora
Chi ha detto ma se c'è bisogno di iscrizione
Io devo parlarne alla madre superiora
Perché noi siamo tante con voi
Siamo tante Conte perché mi dava del tu
Io
Io anticlericale come è noto eccetera ma per
Amore
Dico fortemente
Che non ambiscono al potere
Badate unicamente sull'esempio nessuna parola sul dialogo sui comportamenti a questo punto devo dire noi abbiamo presentato fra poco la vedrete
Le liste amnistia
Giustizia e libertà e libertà che ci sia o meno Augello cinquanta alle malghe durante veri proporremo il luogo c'erano cinquanta
Milioni di italiani c'era un quaranta milioni di elettori e ne abbiamo avuto
Sessantadue mila in questo modo nessuno di noi è stato detto ma perché non abbiamo avuto nemmeno i mezzi
Per fare quel minimo di propaganda che per far conoscere che esiste nelle nostre liste
Ebbene quindi non ci scoraggiante
Andiamo avanti siamo qui questo momento
Ci sia l'arma per la mia salute dei miei tumori
Dico non allarghiamoci
Sì davvero
Non troviamo nessuna conseguenza pratica sul fatto
Che ci sono ormai migliaia di suicidi
Nell'arco di dieci anni
Fra carcerati e Polizia penitenziaria un ore licenza
Alla Polizia penitenziaria
E
Ebbene allora ci si preoccupa del Palmeri
Mi si dice non guarda previa ricomincia mangia se necessario ma e mezza siamo necessari ciascuno di noi di ascoltare la nostra coscienza
E allora si teme che Pannella e con i tumori adesso gli scioperi della fame
Possano farcela bella Mainardi e comunque ottantacinque anni sono arrivato pare dei tumori non sono molto veloci quando siano ottantacinque anni e devo dire la mia storia e quindi mia natura
Per questo punto di vista e
C'è qualcosa
Di autentico certamente
Ma quasi di indecente
Il preoccuparsi
Dell'Emilia
Che io vedo questa bella cravatta siccome son dimagrito per credo di quindici chili
Sono meno brutto più bello di prima eccetera TG tre occupa di me e Miceli dice molla no mangia eccetera
Quando abbiamo e centinaia e migliaia di persone
Ormai che muoiono di male alla salute muoiono di Stato tecnicamente ed altro e allora noi diciamo beh guardate c'è un modo non avete soldi
Andate a mendicare
Per potere mandare i soldi per l'iscrizione del Partito Radicale son duecento euro
Per l'anno quindi dico un caffè al giorno
Ma se non fate la fatica
Di seguire i vostri e lo dico
A quei milioni su milioni
Di imprenditori
Che io qualificato
Iniziative editoriali
Dicendo che il proprio loro le partite IVA loro
Dittatori fiscale ridondante eccetera
Che è proprio loro rappresentavano quello che il terzo stato
è stato per un secolo fa o un secolo e mezzo fa il punto di riferimento delle illusioni rivoluzionare rivoluzioni esiste
Ma erano appunto quelle dicevo oggi sono
I padroncini degli altri il proprietario riesce a fare la famiglia e la sua famiglia e anche
Sono i suoi dipendenti
Ed è per questo che ci siamo occupati di quelle cose divorzio l'aborto tutte queste cose che erano quelle che rappresentavano
Posizioni criminogene dello Stato attraverso il proibizionismo nonché
Realizzare allora sono qui quindi per dire loro perché guardare insieme cose così stupidi sì
E così stupida se
Sul
Quaranta milioni di lire italiane possono
Al contrario eccetera
Ce ne fosse
Quaranta mila ci sono stati alcuni anni fa quaranta mila che domani dopodomani il compiono i gesti si informano sui nostri siti poi Lorenzo gli darà qualche indicazione
Per
Materialmente fare la fatica
Ma la cosa strana
Di andare a fare un versamento una cosa eccetera con duecento pochi può quattro del e dico a coloro che invece hanno magari al proprio quelli che considero terzo stato
E l'invito
E invito allo Stato
Proprio a
Costantemente a rispettare
L'imprenditore che un lavoratore quel tipo di lavoratore lì si alza l'Assessore molto spesso dei dipendenti i figli
Dipendente li conoscono come figli delle proprie famiglie ed altro vengono e allora il problema
RAI questo abbiamo inutile non non avete potuto saperlo abbiamo mandato allora mi ricordo cento mila ci costa tanto centomila copia del giornale
Su cui facevamo l'appello proprio pensando alle partite IVA questa roba qui a questo ceto
Dicendo siete il terzo stato lei minoranze operante
Che ci sono delle grandi industrie
Non sono terzo stato più
Perché appunto hanno condizioni di vita e di esistenza assolutamente diverse organizzazioni sindacali eccetera
Cosa che non hanno invece gli altri in modo
E quindi adesso il problema mi si chiede avrei voglia di dire
Va be'vengo vado lì del carcere
Allora a fare le ispezioni corretta io non ho il diritto di farlo dovrò cercheremo magari corretta
Trovare il modo che qualche deputato qualche onorevole
Venga
Cifra centrale come sua accompagnatori
Ma naturalmente non iscrivendosi
Non facendo la carità
Ai radicali
Perché di questo si tratta
La carità il fatto di rispetto rispetto colorante si usano per carità
Non
Appunto c'è il nulla umiliante
Nell'invocare di esserlo
E io a ottantacinque anni vi dico sì nelle prossime settimane
Non è che allora il qualcosa per la quale
Alcune decine di migliaia io lo so che in alcuni ordini religiosi il vincolo di suore
Se qualcuno di fra di loro dicono ma non possiamo scrivessimo voi
Termina qui
Allora a me compete qualche solamente segnalazione in chiusura intanto c'è da segnalare domani l'invito è acquistare questo con l'idea no le cronache del garantista il quotidiano diretto da Piero Sansonetti garantista un articolo di Fausto Bertinotti su come
Battaglie non violente
Che altro l'articolo di Fausto Bertinotti sulla garantista in edicola domani
Un'altra segnalazione vorrei aggiungere prego scusami ti interrompo vorrei aggiungere guardate e importantissimo
Andare domani mattina dai nostri edicolanti dello studio e prendente il garantista cronache del garantista diretto euro Sansonetti
Perché lì vengono fuori apprendete cose che non potete prendere nessun altro posto
Se non così a voce o nell'ambiente dannosi
Quella cosa
Per la quale il mio piatto di prosciutto eliminarli proceduto il mio piatto di spaghetti cosa adesso mi dicono coloro che
Di queste cose le sanno che ci sono state siete stati
In duecentosessanta duecentottantaquattro mila
A prendere la palazzina quella nella quale si vede bene
Che dopo la cura venivo dall'ospedale
Sono andato lì e ordinato quel piatto di spaghetti per poterlo mettere in rete
Poi ho mangiato due coltellate del due
Che inforcato diciannove per segnalare
Visto che era il periodo in cui non mensa
Allora duecentottantadue mila serve un miracolo allora anche a sentire
Qualcuno che sentite quasi mai
Perché devo dire sembrerebbe che Fausto Bertinotti e anche lui un radicale io credo che un po'si è anche vero
Ma ci vuole
Anche lui lo vedete mai in televisione
Credo sia gravissimo quadri quanto un radicale allora grazie Sansonetti
Grazie a
Giornale al garantiscano il garantista
Potete domani mattina pare confermato appunto per comprarlo perché domattina dovrebbe esserci l'articolo di Fausto Bertinotti e oggi il consentitemi
Di ringraziare adesso posso farlo senza mettermi a piangere perché non ho vergogna di dire ciò due tumori poi se va bene come se ne fa o altre cose devo
Dico
Socializza dico c'è un fastidio alla schiena
Non so perché no ma come vedete adesso
No lo perso quindici che la quindici chili quindi va anche meglio e in più sto bene perché posso
Non illudermi di parlare
Radio radicale da duecentocinquanta mila di media
Ufficialmente credo che sia di più di ascolti quindi siete duecentocinquanta mila famiglie o duecentocinquanta mila all'interno i medesimi
Siete sono molti gli ascoltatori radio radicale di conducenti dei TIR
Ed altro ebbene semmai appunto cercate di dire il vero vi chiedo qualcosa perché voglio potere
Con che mi sia consentito e agli altri nostri compagni compagni radicali in primo luogo
A Rita Bernardini che conoscenze ormai
Il Consiglio decide di venire nelle carceri
Come facciamo da
Ma
Il settanta
Settanta trenta adesso quaranta di controbalzo personalmente da quando ha raggiunto la regolarmente farlo
Quindi da quasi cinquant'anni e adesso siccome i genitori voi non ce l'avete non avete compreso
Che
Come dice ma
Chiama e dice
A maggio ICI di meno
Votateci di più
Io dico la correggo in Trentino
Poiché ci amate poi che si è che è amore
Non avete
Un amore ebbene a questo punto si attende
Anche come dire astuti concreti
Nel nostro amore nella vostra amicizia e quindi
Magari lo dico questo non cedendo cento euro per iscrivere Bampo dovete avere soprattutto la pazienza di mandarle le cose
No per iscrivervi consentirci di questa lotta debba beh allora mendicanti anch'io da quando esco di casa la mattina
Trovo persone della mia età
Che con un tram autorizza l'Agenzia ha scelto gli leggo rivolto
Chiedono l'elemosina perché loro davvero
Magari non hanno nemmeno la pensione e incontro tre o quattro visto che non la macchina blu distruggendo eccetera e storia di tutte ebbene allora io dico mendicante se necessario
Non è urge necessario per queste opere comunque se uno vuole comunque
Quelle duecento euro all'anno
No per consentire hanno risolti
Di lottare
Per l'invito la libertà eccetera altrimenti diciamo che davvero ci hanno già battuti perché se questa cosa ci si preoccupa in tal
Che Pannella non esageri dello sciopero della fame della sete
A fumare come fu una cosa del genere
E poi invece
Invece dinanzi al fatto Cicu uno
Che quel giorno Cisa erano stati sicuramente in carcere due o tre sui citati
Non suicidi
Per questo noi diciamo per Provenzano
Che lo Stato sta ammazzando contro le sue leggi
Noi adesso cercheremo comunque di denunciare lo Stato
Presso la giustizia europea e ogni altra neanche quella italiana perché chiunque sia stato
Chiunque sia stato prudenza
Non c'è il diritto di essere torturatori consapevolmente per assassinare
Perché si sa che questo punto mantenere il quarantuno bis
Significa assassinarlo dovrebbe risolvere d'urgenza già da un anno o due di essere invece in infermeria
Deve essere curato
E allora dico che è infatti il uno degli obiettivi del nostro cioè ci aggrada innanzitutto di Rita Bernardini lacrime chiede altre centinaia e appunto giustizia per Provenzano
Ma giustizia secondo la legge italiana
Come per un assassino per un condannato della mafia eccetera B io sempre non sono stato mai denunciato
Ma almeno per quindici anni da qui
Oltre all'ANCI evocavo la Corte Costituzionale chiamandola la suprema culturale della mafiosità partitocratica
Voglio dire sono andato una volta l'Ucciardone
E
Mi hanno portato nella sala in cui avevano concentrato
Diciamo mafiose camorristi
C'era Luciano Liggio
Io sono andato lì ho esordito dicendo
Cara l'unico mafioso subbuglio
Perché perché bene o male all'origine
Che erano le regole
Voi oggi
A mazzate i figli dei nostri concorrenti
Voi oggi
Sapete che in tanti
Su vivete accetterete magari fate pure bene ricatto dello stato della violenza allegorie
No e quindi io vengo per dirvi che io invece ho parlato a piazza Politeama
Dicendo
Ma chi a mafia mai qui quale mafia
Questi che fanno stai cose sono mafiosi ma credo che riconoscere il vero in me un comportamento da mafioso nel senso l'orrore gol ed altro
Adesso
Io spero che da Radio Radicale BCE riesca dare
Uno strumento un mezzo per stare meglio
Io ho detto
Non avete neanche avete votato non avete potuto non riusciamo ad andare in carcere perché non ci avete letto i nostri migliori compagni
Mi sono stati espulsi dai Consigli regionali perché avevano fatto sconti scoppiare lo scandalo di eccetera
E questi non possono più venire a trovarmi
A essere come siamo uno di voi e voi uno di noi
Allora dovete fare piccole cose
Torno a dire siccome io incontro
Persone come me ma
In condizioni sociali molto diverso perché
Devono
Vergognosi
Magari per i nipoti e per i figli ma anche per se stessi e per la compagna con il compagno che eccetera
Chiedermi la euro di fatto
In più numerosi e allora vi dico
Cioè anche da chiedere l'elemosina magari per dare un caffè
Al giorno iscrivendosi al partito radicale potete anche essere
Pagare duecento euro correlate questo anche possibili ma perché anche vorrei che noi fossimo
Formalmente
Formalmente davvero compagnie compagni
Perché allora potremmo sperare
Di sfuggire quella maledizione di vedere come
Giustamente con grande dolore sofferenza quel grande maestro di diritto e di civiltà che Truglio Padova
Appunto all'inizio e diceva qui oggi c'è da vergognarsi di quello che siamo infondo ad assegnarci nel disperazione
No Truglio tu con quello che avverto la ditta sei speranza energetiche che illude di poter esserlo perché c'è un maestro
Ti voglio molto bene
Io vorrei ringraziare
Qui Feltri
Che fanno felici del premier
Quello che oggi è scritto
A meno di me
Sul suo giornale
E dico
Cosa che
Sicuramente Indro Montanelli che ci vede d'altrove
Sarà commosso com'ero commosso io dico
Da questo comportamento
Di Feltri ma non solo di Lori di farci di coloro che stamattina appunto
Hanno e devo anche dire
Un direttore
Di un telegiornale
Che
Attraverso la gente quindi ufficialmente
Mi ha mandato due righe
Dicendo che misti MM da quando ragazzo e anche firmando nome il cognome non voglio
Finiva il comma
Chi pubblica
Vicedirettore di lì ufficialmente essendo direttore di un telegiornale
Ha scritto per
Lealtà forza speranza del pulizia ti ringrazio
Che ringrazio Mario
Che ringrazio davvero
Perché mi hai dato mi hai alimentato il tutor solo
Con questa sua del carcere stesso
E quindi la dolcezza della tua forza
A proposito giacché gli ascoltatori sono stati considerati invitati andare domani in edicola da acquistare incontriamo garantista perché ci sarà questa articoli grosso Bertinotti e già che vanno in edicola allora potremmo
Suggerirgli un'altra lettura all'ultimo numero della rivista le scienze il periodico agosto due mila quattordici
Ha una storia di copertina dedicata la battaglia storica radicale di partner rischio Vesuvio questo alito di copertina
Quanto essendo il pericolo di una nuova esplosione perché siamo preparati ad affrontarla
Sì lo speriamo che l'hanno verso la invidio andavano risolverebbe il problema di questioni di il senso del prestigioso
Agosto due mila Varettoni rischio Vesuvio nella mia a Napoli perché io sono abruzzese
Il che vuol dire anche le armi e a Napoli
Il mio al doloroso Rossi
Il mio radicali Daniela Lidia croce
La mia famiglia croce
D'altro ebbene io sono ormai decenni
Che parlo evoco tratto perché sia riconosciuto il rischio verso Vesuvio ecco lo metto qua vedete potete richiedere costa mi pare
Qualcuno euro e cinquanta quattro e cinquanta ed è poi l'edizione italiana della prestigiosa rivista scientifica americano che appunto mappe quindi
Domani garantista
E appena avete quattro e cinquanta chiedete perché lui magari non c'è la
Ma di andare magari in librerie o no in altri edicolanti divide vogliamo le scienze
Tema compriamo dell'agosto due mila quattordici perché un mensile
Tra l'altro ci sono una marea di cose interessanti io vorrei ringraziare l'infelicità armi con le scienze
Perché c'è un mezzo decine d'anni di predicazione non solo
Devo dire
Tanto
Mi preoccupavo di veleni e far sapere a Napoli Mauritania
Il rischio Vesuvio che credo che all'inizio
Un fatto crescere il valore Pecoraro
Perché c'è stato un record
Materialmente norme e siccome io andavo a fare i comizi su questo se mi dà uno spazio una radio in Campania oppone del radicale
Parlavo di questo rischio Vesuvio volevo che si sapesse quello che è una scienza preannunciava per poterci e tutelare
Da tutto questo costruire altro teneteveli suscitare un dibattito politico societari reazione scaramantica insieme no ma voi appunto società che potevano fare esternava comprai Gorgona
Per fare le riforme eccetera bisogna sapere conoscere questo devo dire che credo dato dal contributo anche alla vendita del corallo chiaro bellissimo quello siciliano Napoli
Perché quello di Torre Annunziata e
Esaurito
Vedete
Si deve sapere sorridere
Che ci sentiamo forti
Del valore delle nostre
Dei nostri comportamenti
Tutto qua
Grazie grazie veramente a Marco Pannella che ci sia ragionamento qui in studio sono ventidue trentotto minuti grazie Panella che nonostante sia nel bel mezzo come ha ricordato di una serie di
Ci crede radioterapie non ha interrotto per questo semplice motivo illustrasse interruzione devo Omo massacro che è l'unico in grado di fare un genovese disegnare e quindi i Consiglieri quei livelli appunto paura demoliti
Favorevole allora paura in maniera
Paura delle vere paura del Suma Pavon morì di paura
E a questo punto perciò dico no permette faccio questo prevede mi fa star bene
La speranza di potere servire qualcuno aveva qualcuna con il radicali del Partito Radicale grazie a questo io mia alimento
Anche di questi scioperi della fame della sete e
E la scienza
Sa anche
Questo stato di e divenuta ovvero se non sarà ottantacinque anni come diceva Feltri stamattina grazie
Davvero che ringrazio monitorio Vittorio Feltri terminologia democrazia molto neanche il cancro piega Pannella questo il titolo dell'ASI un appunto che ringrazio molto perché
Sei come Indro Montanelli
A me l'odore di bucato
Come diceva allora Indro diceva Kennedy lui voleva riposare accanto a noi
Perché noi riporta limitavamo l'odore
Il bucato
Voglio dire Marco Travaglio
Interno di un pochettino
Termina qui allora questa chiacchierata indiretta con Marco Pannella quando sulla ventidue e quaranta minuti grazie ancora anche a coloro che non solo sono cui sono anche quelli vorrei dire come ha già ricordato Riccardo c'è di nuovo di un carcere
Alle diciannove e quarantacinque mi pare
Giovedì se non vado errato
E quindi appuntamento perché e vorremmo sapere di qui a giovedì quante e quanti di voi hanno trovato la forza il tempo
Come dire anche l'abilità per fare una cosa che non si va al mare anche se è semplice ma ci vuole un po'abilità volontà di corrispondere
A quello che io vi chiedo
E spero anche video
Grazie veramente a Marco Pannella faccia una brevissima pausa poi vi lasciamo all'ascolto tra qualche Sante della trasmissione indiretta in ritardo che ce ne scusiamo no allora qualche istante di pausa tra poco dovremo con il seguito del nostro programma se la RAI
Grazie a Marco Pannella