07AGO2014
rubriche

Passaggio a Sud Est - La realtà politica dell'Europa su orientale dai Balcani alla Turchia

RUBRICA | di Roberto Spagnoli RADIO - 06:00. Durata: 29 min 50 sec

Player
Passaggio a Sud Est in breve.

Le elezioni presidenziali di domenica prossima 10 agosto in Turchia.

Sintesi dell'intervista dello scorso 11 luglio a Marta Ottaviani, collaboratrice della Stampa e di Avvenire: i principali candidati, la vittoria annunciata di Erdogan, il peso del voto curdo, ma anche cosa resta del movimento di Gezi Park, l'attuale situazione economica e i rischi di crisi.

Puntata di "Passaggio a Sud Est - La realtà politica dell'Europa su orientale dai Balcani alla Turchia" di giovedì 7 agosto 2014 , condotta da Roberto Spagnoli con gli interventi di Marta Ottaviani
(giornalista).

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Arabi, Ataturk, Banche, Consumi, Costume, Crisi, Curdi, Davutoglu, Democrazia, Destra, Diritti Civili, Economia, Elezioni, Erdogan, Esportazione, Esteri, Giornali, Gul, Imprenditori, Informazione, Investimenti, Islam, Istituzioni, Laicita', Manifestazioni, Medio Oriente, Minoranze, Nazionalismo, Partiti, Politica, Presidenziale, Religione, Riforme, Sinistra, Sondaggi, Storia, Studenti, Sviluppo, Tasso D'interesse, Territorio, Turchia, Ue, Universita', Usa, Voto.

La registrazione audio di questa puntata ha una durata di 29 minuti.

leggi tutto

riduci

06:00

Scheda a cura di

Enrica Izzo
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Buongiorno da Radio Radicale buongiorno da Roberto Spagnoli ben ritrovati all'ascolto di passaggio al sud stelle dizione breve del giovedì la dizione che solitamente vi propone alcuni momenti della puntata principale della domenica
In effetti queste ultime tre domeniche vi abbiamo proposto ci siamo un po'allontanati discostati dalla stretta attualità dalla
Realtà politica dell'Europa sudorientale per proporvi piuttosto degli approfondimenti su questa area su alcune questioni specifiche oggi ripartiamo dunque
Con invece la l'attualità politica e con un appuntamento molto importante che è quello delle elezioni presidenziali in Turchia mancano tre giorni infatti allea questo importantissimo
Appuntamento politico ed elettorale e tra comizi interviste televisive e appelli al voto in queste ultimi giorni in queste ultime ore di campagna elettorale
I tre principali candidati
Sì stanno giocando il tutto per tutto per cercare di convincere gli elettori a sostenerli domenica prossima è la prima volta che gli i cittadini turchi sceglieranno direttamente loro capo dello Stato
Con molta forse tutta probabilità sarà l'attuale premier e leader del partito islamico moderato acché per getta iper ardo Anna
Il prossimo Presidente turco il dodicesimo Presidente della storia e la Turchia moderna
Gli altri due candidati principali
Sono eccome le di un sanno loro sostenuto da una coalizione di nove partiti tra i quali i due principali partiti di opposizione e poi se lattine Demir Tascio
Del leader
Cure esponente politico curdo ed esponente di un di un partito curdo
Sono ai due principali sfidanti di ardo Anna ma difficilmente riusciranno non solo a prevalere ma anche ad andare a una secondo turno nonostante sia il candidato
Dei duplici pali partiti di opposizione il gel per appunto e il partito dell'estrema destra nazionalista al metri oltre ad altre i piccoli partiti minori Pisano loro è una candidato che appare troppo debole
Per pensare di competere davvero con ardo Anna qualche sorpresa sul piano politico potrebbe venire da asse latin Demir Tascio sostenuto dalla sinistra
E dall'H D PD il Partito Democratico dei popoli un partito curdo Demel tace sta conducendo una campagna
Che si rivolge non solo alla comunità curda ma un po'tutte le minoranze del Paese e sebbene non abbia praticamente possibilità di andare alla ballottaggio
Potrebbe però anche raccogliere oltre il dieci per cento dei voti questo significherebbe più del doppio dei consensi che il suo partito ha ottenuto alle amministrative dello scorso trenta marzo è questo
Sarebbe avrebbe indubbiamente un peso politico sarebbe risultato politico considerevole
Che potrebbe anche essere alla fine indirettamente un aiuto per ardo Anna ma questo punto naturalmente lo potremo vedere da lunedì prossimo
Al primo o al secondo turno la vittoria di Nardò Anna non sembra essere comunque in discussione e il suo obiettivo è quello di restare fino al due mila ventitré
O di un obiettivo due mila ventitré infatti è uno degli slogan della campagna elettorale del premier
I manifesti con ardo Anna sorridente questo punto slogan Obiettivo due mila ventitré compaiono sono comparse poi campeggio non posso turni tutte le città turche manifesto in cui sono indicati anche a chiare lettere altri tre altri due traguardi Obiettivo due mila cinquantatré e Obiettivo due mila settantuno
Di cosa si tratta il Progetto di restare al potere fino al due mila ventitré quando cadrà il centenario della fondazione della Turchia moderna da parte di che malata turche noto danni sorprendo non può invece gli altri due obiettivi
Nel due mila cinquantatré saranno passati sei cento anni dalla conquista di Costantinopoli da parte
Del sultano MEC ma il secondo e nel due mila settantuno saranno in mille anni dopo la battaglia di mezzi incerta in cui furono sconfitti bizantini
Ardo Anna non sarà di certo al potere in quel in quegli anni forse non sarà più nemmeno nemmeno vivo
Ma evidentemente indicare questi obiettivi significare l'intenzione di lasciare un segno profondo nel nel Paese il suo segno se non suo personale e quello del suo partito
A che per il partito islamico moderato per la giustizia e lo sviluppo già oggi
Per donne sicuramente uno dei politici della storia e la Turchia moderna di maggior rilievo dopo il padre della parte dopo Mustafa Kemal Ataturk forse il principale politico dopo Atatürk ed è innegabile lo sviluppo
Economico che il che la Turchia avuto sotto la sua guida e anche i profondi cambiamenti che il suo arrivo alla sua ascesa al potere e il suo Governo in questi dieci anni hanno impresso alla Turchia
Quello che suscita timori durissime critiche il suo stile autoritario di governo e i suoi
Avversari temono
Che alla presidenza ardo hanno possa imprimere una svolta ancora più autoritario e non rassicura il fatto che
L'attuale premier e probabile futuro Presidente abbia già detto abbia già parlato di una riforma costituzionale che garantirebbe il Presidente quindi a luglio molti più poteri
Attorno Air One comunque il consenso non è unanime e non è non è nemmeno maggioritario secondo per esempio un recente sondaggio delle più Institute
A un quarantotto per cento di elettori che promuove a pieni voti erto nella sua politica corrisponde un altrettanto quarantotto per cento
Di elettori di cittadini che invece bocciano perdo Anna
Per gli avversari dunque non mancherebbe uno spazio di azione politica e ci sarebbe uno spazio ma evidentemente non riescono a a proporre un'alternativa credibile a proporre un programma politico
Credibile
A pochi giorni a poche ore potremo dire dall'apertura delle urne di domenica dieci agosto quando appunto i cittadini turchi eleggeranno per la prima volta direttamente loro dodicesimo Presidente
Cerchiamo di capire quale la Turchia che va al voto lo facciamo riproponendo di un'ampia sintesi dell'intervista
Che abbiamo realizzato all'inizio di luglio con Marta Ottaviani collaboratrice dei quotidiani la Stampa e l'avvenire
E che è stata per vari anni corrispondente dell'agenzia Thiam animosa oltre che autrice di alcuni volumi sulla sulla Turchia
Cerchiamo di capire qual è di fare una fotografia del Paese a pochi giorni dal voto i candidati alla Presidenza il peso del voto curdo l'alleanza da questa alleanza tra che ma listi nazionalisti di destra quale sarà il prossimo possibile premier
Ma anche a che punto è lo scontro potrai ardo hanno effetto la cui Lenna
Come la situazione economica e quali sono i rischi di crisi e anche cosa resta del movimento di che si parte anzi iniziamo proprio da qui per cercare di capire quale Turchia e che Turchia va al voto domenica
Mi sembra una Turchia un tempo sull'orlo una crisi di nervi adesso in una qualche maniera sedata io credo che il risultato in cui in parte sorprendente delle ultime amministrative ricordiamo la che per il partito
Per la giustizia e lo sviluppo di orientamento islamico moderato fondato dal premier ha raccolto quasi il quarantacinque per cento dei Comuni di consensi per la prima volta sono piovute SUER domani anche pesanti accuse di brogli
Fatti in alcune località minori comunque le schede sono state ricontate sta di fatto che per errore è stata una affermazione importante è che ha causato una reazione psicologica determinante per quanto riguarda non solo opposizione parlamentare che non sappiamo in tutti a non essere mai stata particolarmente efficace ma soprattutto per quei movimenti di piazza e sono stati come anestetizzati in qualche modo abbiamo visto che per esempio Hamas fine maggio giugno durante il primo anniversario delle rivolte di che si parte ci sono stati momenti di grandissima tensione ma che sono poi esce matti in qualche modo vorrei quasi azzardare una così una lettura un po'alternativa della situazione e come Serman fosse già stato eletto Presidente della Repubblica in qualche modo cioè la Turchia di questi mesi dal fallimento da volta di che si parte dell'anno scorso si sta preparando in qualche modo moralmente a quello che sta già essere il suo destino quindi avere un premier con poteri sempre più forti diventare Presidente della Repubblica con tutto quello che ne conseguirà perché ricordo che amo che era domanda giorni da me scusatemi da mesi anzi quasi da anni dalle elezioni del due mila undici di aerei pulite nel due mila undici ambisce
Ad avere un premier una Presidenza sul modello francese quindi una Presidenza forte ed è quello che cercherà di attuare con il consenso dei curdi la cosa più paradossale è che si può mentre sarà anche oggetto delle prossime domande è che uno della minoranza scomoda sono diventati lasso della ma nella manica del premier e soprattutto il vero arrogarvi ago della bilancia attorno a cui ruota
La politica turca degli ultimi due anni almeno siffatte palpabile diamo anche sulla su questo candidato
Curdo che anche un personaggio mi sembra
Piuttosto interessante prima però ancora su su Ghazi fatta perché insomma se n'è parlato
Tantissimo abbiamo seguito l'anno scorso tu Cirilli
In mezzo a alta Sirma abbiamo visto tutte le cronache di quei giorni
La cosa in quel momento colpi tutti perché nessuno si aspettava una rivolta di quella portata e soprattutto colpi tutti soprattutto noi che stavamo qui
Che in piazza c'era uno spaccato di tutta la Turchia anche di elettori di erto Annan cioè
Però ecco l'impressione forse un anno dopo e che tutto sommato forse però una minoranza quella che aveva problemi protestato contro contro Air One o mi sbaglio
Più che una minoranza penso una cosa una minoranza direi di no a una maggioranza molto inconcludente viene dissi il miracolo di quella piazza come è giusto
Ho ricordato tua che era una piazza incredibilmente composita io mai più avrei pensato di veder manifestare uno praticamente accanto all'altro
Persone provenienti dagli ambienti comunisti extra parlamentari perseguitati dei militari di fondo per decenni e persone invece poco azioni ostentava non simboli dei Lupi grigi io veramente quando ho visto quella cosa ho detto va be'prima di morire insomma
Ho visto anche questa
Era una piazza incredibilmente composita come ha ricordato giustamente tu c'erano molte persone che votavano era duale a vario titolo quindi c'erano studenti universitari che erano rimasti ammaliati dalle promesse del premier di maggiore libertà e Unione europea ho parlato anche un alcuni imprenditori Iaiche erano avevano votato Air One per le sue politiche liberiste ricordiamo che comunque il premier è stato il principale fautore dell'apertura economica del Paese di questi anni ho incontrato ragazze che portava del vero e che ha in Graziano Air One per l'allentamento dei costumi laicisti no imposti dei militari ma che dall'altra parte dicevano io porto il verso molto contenta di poterlo portare la ragazza che è qua di fianco però deve potersi bere una birra dopo le dieci
Quindi insomma era una piazza incredibilmente composita però e ne avevamo anche sicuramente parlare
Tutte le volte che ci siamo sentiti
Il rischio di quella piazza veramente meravigliosa era che non trovasse una connotazione politica perché nemmeno le forze dell'opposizione che pure hanno appoggiato in qualche modo la rivolta
La protesta sono riusciti ad appropriarsi diede l'eredità di tutto quello che la potestà portava con sé ricordiamo tra l'altro mi sembra un po'di curare molto interessante proprio per le domande che verranno dopo che l'unica forza l'opposizione che aveva accolto con relativa freddezza la rivolta erano stati porti curdi
Che avevano in quel momento e ce l'hanno tuttora un poi con un protocollo d'intesa con Air One per risolvere una volta per tutte si spera la la questione qui guarda in atto e che quindi praticamente non presero parte alla rivolta di che si parte infatti io mi ricordo che in quei giorni avevo posato la foto su Facebook particolarmente emblematica secondo me
Di tutti i focolai di rivolta del Paese nel sud est non ce n'era neanche uno segno che il partito curdo da una parte e diciamolo pure etica a capo ossia il Partito dei lavoratori del Kurdistan dall'altra avevano imposto con loro controllo del territorio e la popolazione di non prendere parte a una rivolta
Che chiedeva poi alla fine tutte le cose che i curdi stanno chiedendo da anni quindi insomma c'è stato un po'per così dire un voltafaccia
Da parte dei curdi alle cose che hanno chiesto appunto per decenni dato chiaramente da un atteggiamento pragmatico e poi chiaramente dal punto di vista politico si può anche valutare in maniera
Comprensiva quanto meno però sicuramente hanno lasciato solo il popolo turco in quel momento
E centrato il punto è questo candela se i curdi il partito curdo diciamo così per comunità presenta un candidato alle presidenziali che
Ma credo abbia zero possibilità di di però diventerebbe fondamentali cioè i voti curdi
Nel caso Erdogan non riuscisse a vincere al primo turno quindi andasse al ballottaggio quel punto lì diventano fondamentali insomma sono già vuoti che vanno Air One
La candidatura di D'emetta esce è di fatto un cadeau pubblicato al premier quanto Reggia egli può valere molto non era un dieci per cento dei consensi che però andrebbero se questi fosse potessero votare liberamente
Al candidato forse dell'opposizione Isam ONU
Più che al premier Erdogan e quindi schierando il loro candidato comunque i curdi danno regalano in qualche modo la presidenza della Repubblica era don anche perché tra le altre cose tutti pur tutti i sondaggi in queste ore dicono che Air One passerà sicuramente al primo turno
Dicono persino che prenderà il cinquantatré per cento dei consensi manca solo il numero di schede scrutinate possiamo a posto ma soprattutto lacchè pene ha detto più
Non importa chi fosse il candidato ma che avrebbero fatto di tutto per farlo passare al primo turno anche perché è un premierato anche passa al secondo turno equivarrebbe a una sconfitta politica
Cioè dopo i risultati che ha avuto alle alle amministrative nonostante gli scandali nonostante che il riparto certo sì assolutamente qualcosa
Do questa volta ergo ANCI gioca proprio la faccia direttamente non c'è cioè è vero che il premier non ha mai avuto e questa credo sia una delle cose Micheli varata maggiormente atto no di cui va dato maggiormente atto era con la faccia ce l'ha sempre messa
Ma questa volta rischia in prima persona e rischia tendenzialmente solo lui visto che è lui il candidato alla Presidenza della Repubblica
è e sarà molto interessante e ancora di questo non abbiamo notizia capire chi farà il premier quando era quando era eletto Presidente adesso ci
Ci veniamo un attimo perché
Sul questo candidato curdo Demir Tascio io l'ho visto descritto un po'come
Anche un liberando insomma anche sensibile tematiche per i diritti civili non solo per i curdi ma anche ad altre minoranze anche rispetto alle questioni di genere
Così se diciamo che delle tasse
Incarna l'anima un attimino più progressista il partito curdo ha sicuramente legami con il PKK come ce li hanno tutti i politici curdi ma cercato di reinterpretare dei politica del partito in un senso più riformista si deve proprio
Al suo periodo in segreteria la una nuova riorganizzazione anche dal modo dei CUD di far politica sul territorio e quindi anche una maggiore apertura non solo alla caccia dei voti curdi ma anche proprio per cercare di far presente al Prefetto quella fetta di
Elettorato turco progressista che non non l'aveva ecco un partito
Da votare in cui riconoscersi quelle uscirà un po'dalla dall'andando allo steccato diciamo così della questione nazionale curda e proporsi assolutamente
Politico assolutamente si propose come forza democratica progressista cosa che oggettivamente in questo momento in Turchia manca
Certo perché dall'altra parte c'è questa questa alleanza che la sicuramente chi non conosce i dettagli Africa turca resta un po'perplesso tra il partito che manifesta il genere per il Partito repubblicano del popolo veneto che fu fondato da Cammarata turche e i nazionalisti di destra del né per il partito che in qualche modo
Non dico che sia Baggioli Lupi grigi ma insomma l'area l'area politicanti dà sicuramente molto reazionari e questo lo possiamo dire serena ne hanno fatto un accordo ma questo è semplicemente un accordo tattico per cercare in qualche modo di non far vincere troppo alla grande ardo hanno o c'è davvero c'è un qualcosa che sta cambiando e io la Rolex non letto da qualche parte qualcuno che diceva che questo è anche un'operazione dell'attuale leader del genere Cristo all'ONU
Che sta cambiando anche la la la volto al partito che manifesta
Dunque diciamo che l'alleanza per il Presidente La Repubblica un tentativo disperato di fare una a vera è ardua non competitor degno di questo nome quindi sono una persona che riesca a portare a casa almeno un trenta per cento e il jazz peli mette hanno deciso di giocarsi tutto potuto dopo il tentativo di Ankara che era stato tutto sommato un tentativo abbastanza fortunato Romano candidato Yawar Jacques che non ha vinto non è diventato Sindaco di Ankara veramente per Roma una manciata di voti contro mediche check vorrei ricordare che proprio ad Ankara ci sono stati nella capitale ci sono state le polemiche più furiose sulla compravendita di voti anche proprio sui interi sacchi di schede elettorali non ancora scrutinate peraltro nel quartiere di Chiang Caia
Quindi storicamente un quartiere abitato solo da laici praticamente e magari se forestiere fossero state scrutinate il risultato delle elezioni sarebbe stato diverso
Forti Prodi questa esperienza positiva che Malpensa proprio come dicevi giustamente tu attentato il tutto per tutto cercando di dare anche delineare anche una nuova in impostazione poi gran masticano alle politiche dell'opposizione facendo questo a questa alleanza con in mente cercando di conglomerato in questo momento in questo modo più consensi possibili vedremo se ci riuscirà
Devo dire che hanno scelto un candidato a mio modo di vedere intelligente perché ecco secondo me è il tipo di Presidente della Repubblica per la Turchia avrà bisogno in questo momento insano ricordiamolo è stato Presidente della Conferenza islamica per a vi è una persona molto apprezzata e gli ambienti internazionali a una persona che ha grandissima esperienza ovviamente di relazioni internazionali ha degli ottimi rapporti con il mondo arabo quindi sono a queste eventualmente al premierato non potrebbe solo fa piacere
E si è con tramite l'attività della Conferenza islamica rapportato costantemente anche con l'Europa e Stati Uniti quindi insomma direi in pratica il mondo non solo
Assolutamente era quello che probabilmente il Presidente della Repubblica secondo la vecchia Costituzione quindi quella che è rimasta per cambiare dovrebbe fare no a una sorta di come dire relazioni internazionali di alto livello durante le sue visite controllo dell'attività parlamentare e governativa quando in sede
Purtroppo ecco non è quello che ambisce a fare il premier domani il timore forte fortissimo è che a tutti gli assi possa ritrovare con un premierato al Presidente della Repubblica e con un Presidente del Consiglio fondamentalmente scelto Daidone messo via ad interim in modo tale da far passare le riforme costituzionali e successivamente ottenere la Presidenza forte della Repubblica
E chi sarà il Presidente il premier perché c'era fino a qualche settimana fa ci si aspettava che magari Abdullah credo che l'attuale Presidente turco
Compagni di partito sodale via Roma negli ultimi mesi ha marcato varie volte differenze
Pensiamo sull'atteggiamento rispetto agli esiti parti insomma anche qualcuno della pensava una sua candidatura contro Air One invece alla fine che non sia candidato i
Sì se ho letto da qualche parte che Silva alcuno prefigurava una possibilità di una suo premierato con una sorta di staffetta
Che abbiamo già
Alanis occulti ribadire il no non ecco pare non ci sarà la staffetta tutti immediate ma anche perché ricordiamo che oggi il è accusato in qualche modo di essere uno degli al Maggiore referenti politici effettuino di Lenna e quindi sicuramente dicitura dilemma record l'altra faccia rinunciai filosofo islamico accusato di aver ma orchestrato tutta la macchina del fango contro Air One no parcheggino invece si ritira la vita privata o chi avrà qualche incarico Inter nazionale importante magari una nominato ambasciatore Presidente di qualche ONG di peso però ecco non dovrebbe tornare a fare politica attiva anche perché ricordiamo era domani in questi anni in cui egli era stato Presidente della Repubblica
Ha fatto serenamente fuori tutti i maggiori uomini di diluire nel partito c'è rimasto praticamente solo arrivava già anche l'atto quale vice premier con delega economica in piedi quindi arbitra è molto difficile che il potesse tornare a far politica nella che penso questo momento
Si fa
Il nome di aumenta da buttò giù il Ministro degli esteri che noi conosciamo bene grazie alle sue rinomate teoria sulle otto malissimo in politica internazionale e Camera veramente assumete da Bottolo come premier lei probabilmente anche Ministro degli
Speriamo interviene significherebbe avere è una domanda che fa da Presidente della Repubblica Primo Ministro e di conseguenza anche Ministro degli esteri questa lista poi del De Filippo e della assetto
Assestamento per la costituzione secondo esatto poi come sempre la Turchia riserva sempre qualche sorpresa perché teoricamente le lezioni dovrebbero essere nel due mila e quindici quindi l'anno prossimo
Però circolano anche voci che proprio per accelerare queste riforme istituzionali potrebbero essere anticipata novembre due mila quattordici quindi pensate i turchi in pochi mesi sono andar ecco in questo mondo modo andate a votare a marzo per il rinnovo delle dei tutti i collegi amministrativi perché ricordiamo che le elezioni amministrative in Turchia sono colpo secco quindi si vota sempre da tutte le parti
E per il Presidente della Repubblica e per le politiche si spera così insomma almeno fino al due mila venti stiano buoni no perché
In Turchia c'è praticamente un'elezione all'anno c'è qualche altro candidato al di là delle
Delle delle possibilità nulle e di essere letto comunque di passare al ballottaggio però potrebbe in qualche modo animare questa campagna elettorale fa parlare di sé rappresentare una ma una voce diverso insomma
Purtroppo no proprio perché questa anche questo movimento di protesta forte di Jesi Park non ha prodotto neanche di nuovo i leader politici a cui potersi riferire un domani lo stesso divisi partisse cioè il partito di chiesi Park nato
Il cui nuovo logo è stato registrato al Ministero dell'interno e tutto quanto è formato da un collegio di fondatori quindi neanche da un fondatore unico per farvi capire come a quel movimento sia frastagliato e oltretutto si tratta per la maggior parte di intellettuali musicisti artisti cioè tutta gente che ha una scarsissima pratica con la politica
Nascita cenare poco fa a assetto labile un questo è il capo di questa richiama la confraternita e chiamiamolo avere grazie esauriti culturale gli si mette grande prima alleato esso spoils sostenitore di Arnone poi suo acerrimo nemico
Erdogan alla campagna che sarebbe stato che strato ad aprile contro di lui ha reagito durissima metri mozioni dei poliziotti di magistrati degli
Capi di politica e alla polizia insomma abbiamo visto nei mesi scorsi a che punto è la la la lotta tra i due ma credo che in questo non è
Antonio venne abbia veramente pochissimi modi di poter dar fastidio il premier se non tramite i suoi due quotidiani di fondo che sono già ma ne Saba
Scusate mezza manetta raffronti Saba al contrario è il l'organo ufficiale del paniere Air One perché appunto nel cui consiglio amministrazione se siede anche il fratello del genero di Air France non mi ricordo male quindi un giornale molto schierato
Però ecco salvo colpi di scena non credo che in questo momento Bilal possa essere in qualche modo offensivo era donna già avviato una campagna elettorale molto molto aggressiva come un luogo che ricorda in tutto e per tutto quello della campagna presidenziale di Obama nel due mila otto
Sicuramente usurante appunto l'arma di Gaza come amica amica come commettono di ricadute interna per quali zone consensi e ricordiamo che comunque soprattutto in Anatolia la popolazione una colica particolarmente conservatrice molto sensibile alla causa palestinese
Quindi sarà ulteriore freccia nella faretra del premier e ma non credo che in questo devo dire che secondo me la strada di idonee particolarmente in discesa e credo che Air One abbiamo realmente vinto la Presidenza della Repubblica quando è riuscito a sgominare alle ultime amministrative l'opposizione nonostante tutte le accuse che gli sono state rivolte negli ultimi mesi
In tutto questo la Turchia continuano usa anzitutto avere una buona situazione economica insomma ci sono stati nei mesi scorsi segni di rallentamento rischi magari di di di possibili bolle così ma tutto sommato mi sembra che dal punto di vista con ogni con l'altro sarà continua ad essere
Tutto almeno certo paragonata l'Europa sicuramente
Magari con meno magari con una una crescita meno meno evidente come nel passato però
Vedete ne abbiam parlato anche tante volte di questo argomento e la Turchia è un Paese fatto di fiumi carsici dove nulla viene mai
In evidenza finché veramente non scoppia un bubbone ne abbiam parlato tante volte facendo proprio dei discorsi di analisi per sminuzzare le varie
Situazioni poi quando veniva fuori il casino IAT e non da citavamo ragione l'uno con l'altro l'avevamo detto ma non c'era proprio perché monitoriamo il Paese con una certa attenzione
E è vero che apparentemente l'economia turca comunque come continua a essere abbastanza fiorente sicuramente contrario punto due per cento di crescita nell'ultimo quarto molto meglio rispetto alle medie europee
Però va anche detto che ha una crescita spinta praticamente unicamente solo sul consumo interno che gli investimenti stranieri diretti su cui il premier invece Air One e il suo Governo facevano molto
Punto sono stati di gran lunga inferiore ad aspettative e poi io credo bisogna parlare anche un attimo della guerra ormai senza quartiere che va avanti traendone il Governatore della Banca centrale da mesi
E questo appunto entro il fatto che è con una dichiarazione di uno dei vice premier negli ultimi nei esiste nelle ultime settimane scusate che ha detto con la Banca centrale bisognosa gli stessi metodi utilizzati contro i militari no che la dice lunga sulla
Bramosia di accentramento dei poteri di questo esecutivo di fondo c'era una guerra in atto sui tassi di interesse che la Banca centrale sta cercando di alzare moderatamente alzando quindi il costo del denaro il che Fragnara ebbe
Il consumo tela popolazione turca e quindi sicuramente anche la crescita del Paese cosa a cui Ardone contrario il problema è che
Se si continua a diventare la crescita spinta sul consumo interno un costo del denaro basso e allora è un'economia che si fonda su nulla oltretutto la Turchia in questo momento soffre anche del fatto che il quarantaquattro per cento del suo export rivolto verso l'Europa
Ed è a e da anche insomma e questo sta veramente soffrendo perché poi anche l'alternativa araba il commercio con i Paesi arabi che pure fiorente migliorato molto negli ultimi anni ma chiaramente non può supplire a una voragine del genere e dall'altra parte quindi anche questo crearsi nuovi mercati da parte del premier Erdogan
Era stata sicuramente una mossa lungimiranti intelligente ma al momento dei fatti è una spia di una Consulta appunto un tumore praticamente
E questo era l'intervista che abbiamo realizzato l'undici luglio scorso con Marta Ottaviani collaboratrice dei quotidiani la Stampa e l'avvenire per capire quale Turchia ah va al voto domenica e il dieci agosto per eleggere il suo dodicesimo Presidente per la prima volta direttamente dai cittadini
Vedremo quale sarà dunque l'esito che uscirà dalle urne abbastanza scontato somala vittoria dire getta ritardo Anna è abbastanza fuori di
Oneri starà da vedere se vincerà al primo Otu moderatamente o al ballottaggio in questo secondo caso sarebbe sicuramente
Politicamente un aiutato pesante se non pago una sconfitta per l'attuale premier e uomo forte della Turchia
Di questo comunque cominceremo a parlarne domenica sera in un passaggio su desta avremmo probabilmente i primi dati parziali delle di queste elezioni presidenziali
Mentre già vi preannunciamo che domenica mattina intorno alle dieci e trenta faremo un piccolo speciale sulla Turchia Urne aperte proprio per fare il punto della situazione inattesa del l'esito delle presidenziali
Questa puntata breve del di passaggio sud-est del giovedì termina qui
Ci risentiamo dunque domenica sera alle ventuno e domenica mattina per parlare di Turchia
Grazie per l'ascolto saluto da Roberto spagnole un buon proseguimento con i programmi di Radio Radicale