08AGO2014
rubriche

Conversazione settimanale con Rita Bernardini

RUBRICA | di Andrea De Angelis RADIO - 12:23. Durata: 26 min 7 sec

Player
L'assetto parlamentare che scaturisce dalla legge di riforma costituzionale approvata in prima lettura dal Senato della Repubblica.

La parallela discussione alla Camera dei Deputati della riforma della Legge Elettorale (l'Italicum).

Le dichiarazioni del Presidente della BCE Mario Draghi.

L'incidenza del malfunzionamento della giustizia civile sulla competitività delle imprese italiane e sull'assenza di investimenti esteri in Italia.

Il Satyagraha Radicale in corso, che vede impegnato in primis Marco Pannella, i suoi obiettivi e l'attinenza con la situazione socio-economica del Paese.

Lo stato di
salute del leader radicale.

L'assenza di riforme incisive e determinanti sulla giustizia.

L'esigenza della certezza di una giustizia che funzioni, che determina la paralisi italiana, dalla quale a sua volta scaturisce l'assenza dello Stato di Diritto.

La richiesta radicale al Ministro Orlando di istituire di un'Anagrafe Pubblica delle Carceri.

Il sit - in di Radicali Calabresi davanti al carecere di Palmi e la manifestazione dell'Associazione per l'Iniziativa Radicale "Andrea Tamburi" di Firenze davanti all'Ospedale Psichiatrico Giudiziario di Montelupo Fiorentino.

L'impegno del gruppo Amnistia, Giustizia e Libertà di Teramo ed i casi di TBC nel carcere di questa città, che interessano anche gli Agenti di Custodia.

Rifiuti: il dossier curato da Massimiliano Iervolino e pubblicato sul sito di Radicali Italiani.

L'iniziativa sull'Anagrafe Pubblica dei Rifiuti.

Le consultazioni avute dal Ministro della Giustizia Andrea Orlando, che includono tutti i partiti, tranne i Radicali.

I 12 Referendum promossi dai Radicali l'estate scorsa, che avrebbero consentito al popolo italiano di esprimersi su questioni quali la Responsabilità Civile dei Magistrati, la Separazione delle Carriere, l'ergastolo ed altri temi di estrema attualità.

Le corrispondenti riforme "promesse dall'Apparato" e l'opposizione del "partito dei magistrati".

leggi tutto

riduci

12:23

Scheda a cura di

Enrica Izzo
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Abbiamo lo spazio dedicato a alla conversazione con la segretaria di radicali Rita Bernardini che nel collegamento con buongiorno Rita buongiorno o salute anche a tutti gli ascoltatori allora intanto chiediamo scusa ai nostri ascoltatori per questo ritardo perché questo è uno spazio che di solito ma indiretta alle ore dieci e trenta ma abbiamo ho deciso di fare ascoltare
Il la fase conclusiva dei lavori del Senato e parlo da qui partirei Rita io Conte Point prepariamo sicuramente di giustizia del Satyagraha radicale anche perché insomma qualche
Che novità cioè con incontri di ieri del ministro urlando però il primo commento che volevo chiederti a caldo proprio su quanto abbiamo appena ascoltato il Senato ha varato approvato IRNA prima lettura
Questo a questo disegno di legge di riforma costituzionale tu cosa ne pensi la dell'opinione credo che l'abbiamo espressa più volte come radicali
Non è una riforma è una controriforma rispetto a quello
Che sarebbe necessario al nostro paese che qui si decide di tagliare con un colpo di spugna
Il del Senato della Repubblica perché lei partito poi
è quello di un Senato non ad elezione diretta formato solo da cento senatori
Con la possibilità solamente di intervenire nessun alcune leggi
E un senatore di nomina indiretta questa è la
è la realtà e quindi
Io credo che non si abbia proprio
La dimissione di quella che dovrebbe essere una riforma istituzionale e costituzionale perché è chiaro
Che tutto dovrebbe andare di pari passo anche con la riforma
Elettorale che invece è in discussione alla Camera dei deputati
L'Italie cum che noi definiamo peggio del porcellum precedente sia
E poi il quando parlo di visione io credo che non
Si possono non tenere presente anche tutti gli affetti costituzionali e quindi l'equilibrio fra i poteri
E quindi si interviene a spizzichi e bocconi e sappiamo
Che niente è rimasto di quella e nessuno la rivendicata se non per certi aspetti Roberto Giachetti vicepresidente della Camera
E di quella riforma che il popoli italiano affranta
Dichiarato di voler di volere e cioè la riforma anglosassone delle istituzioni con una legge elettorale
E con i collegi uninominali con il presidenzialismo e dove e ci sia e si possa eleggere un nel Parlamento forte con parlamentari da potere controllare
Perché eletti in collegi molto piccoli
E quindi un Parlamento che postura controllare e poi effettivamente
L'opera del Governo
Ma di tutto nostro purtroppo non c'è traccia redattori va nella direzione
E contraria in questo Paese
E chiesti sempre più ridotto immagino che o glieli abbiamo avuto le dichiarazioni del liberali
Che insomma ci hanno
Hanno dato la fotografia dell'Italia in pochi hanno mi pare che pochi hanno riportato
La parte delle sue dichiarazioni che che riferisce proprio
Alla riforma della giustizia
E quanto l'economia e la ripresa del Paese
è sia collegata a quei la perché insomma i dati sono impietosi a parte il
Debito pubblico che ci costa fai che tante gli ottanta miliardi all'anno disinteresse
E che andiamo a vedere le intere idee
Collegando ecco il tema della giustizia insomma l'Italia
Chi trova al centotre i primo posto nell'esecuzione dei contratti quindi vuol dire che sotto questo profilo
E non c'è proprio non possiamo reggere la sfida con gli altri Paesi perché
E noi siamo al cento treni uno posto ben la Spagna e al cinquantanovesimo la Germania al Salento la Francia è out VII ripeto nella tutela
Delle esecuzioni dei contratti allora poi accadono fatti come quelli che ci sono stati raccontati da Gian Antonio Stella che gli investimenti stranieri in Italia e non arrivano
E noi di tutti quelli che vengono fatti nel mondo riusciamo ad attrarre sempre solamente lo zero virgola tre per cento e i fatti di racconta
Questo solo pochi giorni fa Gian Antonio Stella
Si riferiscono ad un'azienda statunitense che buoni o aprire uno stabilimento nella zona di Bassano del Grappa
Ma poi via rinunciato per la lentezza della giustizia italiana nella protezione dei brevetti
E allora questa impresa che agisce soprattutto nell'ambito sanitario nella produzione
Una di manufatti a base di Gela avrebbe consentito a quattrocento persone di poter lavorare
E allora vedete che tutto collegato e insomma io credo credito poi parleremo del fra le gambe ma tutto questo è molto collegato Satyagraha il discorso
E che vede impegnato soprattutto
Marco Pannella da una vita la sua passione la sua opera
Poi
Oltre a lo sciopero della fame della fede c'è traccia di mezzo anche questo suo stato di salute ieri lo abbiamo ascoltato ieri notte da Radio Radicale
E quando raccontava agli ascoltatori di aver subito quest'altro intervento al piegato popolata radio terapia intensiva al polmone pere il tumore
E che lo ha colpito ieri e il nuovo intervento al fegato lo abbiamo sentito subito dopo questo intervento
E insomma la sua voce nera confortante la voce di una persona che insomma mette un po'tutto sospetto
Nella in questa in questa lotta quante volte Marco ha detto va bene siamo a queste posizioni centotre ivi mo posto se essi
Guardano alcuni aspetti se se ne guardano altri che ne so posso citare istante prendendo dal rapporto doing Business
Posso citare
Chiarito la risoluzione appunto di
Tutte commerciali qui siamo al cento sessantesimo posto su centottantatré parti e nel mondo mentre la media dell'Unione europea
è quarantasettesimo posto e noi siamo al centro sessantesimo
E che vediamo l'accesso al credito è chiaro fondamentale per
Il risollevare e dal punto di vista anche e cioè le intere epidemie che hanno idee che vogliono mettere il suo anche
Nuove attività oppure che vogliono integrare quelle e che già portano avanti andare l'accesso al credito siamo al cento qua rilievo posto la media dell'Unione europea cinquantaquattro
Insomma ci sono poi gli altri fattori ecco Marco che cosa diceva ecco riusciamo a capire
E a impegnarci seriamente per risalire cioè risalire alcune posizioni di dieci venti in queste trenta
In queste classifiche mondiali significa veramente
E badare la speranza su fatti concreti e non sui miracoli delle slide che poi non si concorda non chi
Trasformano in riforme deve vere e proprie
Per cui il platea che anche questo anche perché
L'amnistia Necchi naturalmente e riguarda vero certamente il penale
Però riducendo drasticamente
Quegli oltre i cinque milioni e trecento mila procedimenti penali
Ne è che sono lì pendenti molti dei quali sono destinati
Alla prescrizione quella di cui nessuno che assume la responsabilità se non per scelta dei magistrati
Che decidono loro che copra far cadere in prescrizione ma comunque in un modo è molto lento
Ecco ridurre quella Marcaccini finanche liberare energie per il civile
E veramente concentrare il penale che ha parlato a Faenza di depenalizzazioni cioè
Oppure di pieni alternative insomma una giustizia diverta che colpisca veramente i reati gravi
Ebbene tutto questo se ne parla però poi le riforme non ci sono ci sono ed io lo sue riconosce richiamo perché poi c'è anche tutta la le novità che arrivano dal fronte Orlando ancora sulla giustizia civile e su cui le sue dichiarazioni tra ieri e oggi su Repubblica c'è un'intervista a un economista che si chiama Enrico Moretti che un docente di economia Berkley che è stato un consulente di Obama quindi non parliamo dell'ultimo arrivato pure San Lorenzo
è un italiano Comuni tanti cervelli
All'estero che letteralmente dice quando gli si chiede come mai c'è questa crisi in Italia la sua risposta è la voglia straniera di investire in Italia e frustrata usare trasmette questa parola dalla mancanza di legalità
Ma è un po'quello che ha detto DRAG ieri ha parlato giusto di giustizia e competitività insomma
Quando parliamo di legalità
è di illegalità significa la totale incertezza del dello stato di dissesto e della
Della certezza fuori e di una giustizia che funziona anche da questo punto di vista
Se e quante volte abbiamo riga richiamato come radicali
E lì innumerevoli condanne che ci sono arrivate da decenni da parte della Corte Oro per i diritti dell'uomo per e violazione dell'articolo sei cioè per l'irragionevole durata dei processi quello
Che determina la paralisi che c'è e quindi
La totale mancanza di fiducia di una giustizia che possa veramente il regolare i rapporti umani
Quindi stiamo facendo proprio il medesimo e nel corso di questa lotta
Che ormai portiamo avanti danni anche che forte dovremmo anche Presidenza se prendiamo il settore delle carceri
Da certo non hanno fatto l'amnistia però proprio insistendo da parte nostra livellamenti e l'indulto
è stato insistendo da parte nostra su questi obiettivi che ci sono obiettivi il riformatori comunque la popolazione detenuta e diminuita letto
A che ne so al due mila e tredici siamo ai circa otto mila detenuti in meno
E poi certo il ministro Orlando sembra non voler CIA ascoltare nemmeno quando chiediamo
Cose che possono apparire mia ma che sono importanti come e quella dell'anagrafe pubblica nelle carceri sito ma civili che abbiamo ascoltato tanti balletti tanti racconti che sono stati fatti in Europa sulle capiente degli istituti penitenziari
E perché chi possa monitorare effettivamente una Pina legale perché lo Stato italiano e può solamente contemplare una Pina
E di qui possono venute le condanne e che corrisponda i parametri costituzionali italiani e ormai europei che abbiamo assorbito nella nostra Costituzione anche da questo punto di vista
La citazione purtroppo quella che non gli abbiamo chiesto almeno rendi e pubblici questi dati visto che già avete fatto una bella cartina d'Italia
E dove per ogni carcere troviamo chi è il direttore dove
Si trova il carcere
Come chiedendoci di devono spedire consegnare i pacchi
Quando si tengono incollati beh mettiamoci anche altri dati che possano consentire ai cittadini
Chi monitorare la legalità delle carceri italiane
Assolutamente Santi dalla ricordiamo intanto le un Saddam era in corso lo ribadiamo che tu sei sciopero della fame dal trenta giugno scorso quindi
Parlare trentanove giorni Sontag
Tutti gli effetti e che lo diciamo perché ci ascolta che c'è una manifestazione quest'oggi a Palmi in provincia di Reggio Calabria davanti la casa circondariale di palme
Una manifestazione promossa dei radicali calabresi proprio a sostegno della Sagra tu ed enti locali nella
Fino alle quindici quindi chi volesse a raggiungere davanti al carcere di Palmi nostri compagni che hanno ottenuto
Giuseppe Candido Ivonne che hanno ottenuto anche il sostegno
A questa iniziativa
Anche dei Socialisti uniti che stresso Giampaolo Caronte dediche voglio ricordarlo
Fa parte di questo movimento farsi scritto anche al partito radicale non violento transnazionale tra il partito che c'è un dato una grossa mano
La scorsa estate nella raccolta delle firme dei referendum in Calabria
E anche queste sono dei temi importanti ma io voglio ricordare anche l'impegno perché l'impegno è anche quello che si misura in Coppa mista
Della dell'attenzione comma dell'associazione Andrea Tamburi di Firenze ecco loro domani che sabato
E saranno di fronte all'office oggi all'ospedale psichiatrico giudiziario
Di Montelupo Fiorentino questo lo fanno citano alle dieci e quarantacinque questo parlo dopo aver raccolto
Molto che adesioni di consiglieri regionali una decina di tutti i gruppi politici al fatti Agra che stiamo portando avanti con altri quattrocento cittadini
E ebbene domani faranno lì per chiedere la garanzia del diritto alle cure in carcere da questo punto di vista la situazione e di far fruttare non solo
Per Provenzano approva abbiamo tantissime segnalazioni di
Detenuti che purtroppo non
Sono curati perché è impossibile curarli
In e molte delle nostre carceri ma ribadire hanno domani i nostri compagni fiorentini guidati da Maurizio book regoli che il ricorderanno anche tutti i rinvii
E che sono stati fatti sulla chiusura
Degni di Oppini che ancora esistono tante decisioni prese in tre quattro anni fa
Far di proroga in proroga che hanno arrivati ad oggi insomma siamo arrivati che ci sono ancora questi orrori così li definì il Presidente della Repubblica
Giorgio Napolitano quindici a questo impegno ma anche quello qui lo sottolineo dei compagni di Caserta e della del gruppo amnistia giustizia e libertà di Teramo
Perché hanno dando un sostegno patti agrari raccogliendo molte adesioni per questo abbiamo potuto anche superare le quattrocento
Alle Regioni anche di un certo spessore perché
Abbiamo letto la dichiarazione di Giampiero cortisonico abbiamo anche sentito comunque da Roma avrebbe anche ventilato questa maturità assistente capo della polizia penitenziaria di Teramo che dice
Proprio riferendosi alla sanità in carcere in quel carcere nel carcere di Teramo
Dice si giocano troppe parti Chieti e Zullo pacche sulle spalle dei più indifesi i detenuti e il personale di polizia penitenziaria perché i casi di che bici
è iscritto all'esperiente al personale
Come è ovvio in certe situazioni di promiscuità di
Di vita vissute in quelle condizioni di totale illegalità quindi
Grazie a tutti questi compagni agli altri che hanno aderito da ogni parte d'Italia assieme ai i familiari
E io mi sento di dire e di fare anche un'altra segnalazione che se mi consente
Che è un po'rappresenta la lotta
Dei compagni radicali se andate sul sito radicali punto imita
Trovate un dossier curato da Massimiliano Jervolino
Che già stato autore di libri che abbiamo cercato di far conoscere come del fondo Lazio
Il il rifiuto del sud Roma la guerra dei rifiuti un altro Ruth con le mani nella monnezza
Ebbene a
A presentato proprio per radicali italiani perché lui fa parte della direzione
è un dossier in cui si ripercorre un po'tutta questa storia che include l'attenzione a quello alle direttive europee in materia di rifiuti
Degli Esposti che abbiamo potuto presentare alla Corte dei Conti cui contro quei Comuni che
E non hanno raggiunto le percentuali stabilite per legge della raccolta differenziata
E poi l'istituzione anche qui guardate il controllo dei cittadini l'iniziativa sull'anagrafe pubblica dei rifiuti ritiene
Uno strumento che consentirebbe e ai cittadini di conoscere e valutare l'intero ciclo dei rifiuti solidi urbani
E
Queste anche il sono riforme strutturali
E perché la conoscenza dei cittadini
E il significato per il potere perché gestisce il potere
Sentirti controllate quindi essere più virtuoso rispetto alle scelte che ha Gini che si possono
Compiere oggi nel silenzio più totale assolutamente tra l'altro questo modus di cui abbiamo parlato
Facilmente trovabile che propone all'homepage di radicali punto it quindi
Si trova facilmente senti Rita prima di salutarti dicevamo del consultazioni avute in questi giorni dal il ieri in particolare dal dal ministro Orlando al di là delle dichiarazioni che ci sono state poi critiche da una parte di Forza Italia dall'altra
Del Movimento cinque Stelle invece
Di maggior apertura da parte di Fratelli d'Italia e
E deve da parte di SEL la domanda che
A me viene spontaneo
Orlando sta ascoltando sostanzialmente tutti i partiti presenti in Parlamento chi più chi meno varie componenti come né me
Pure quelle con quelle non mancano non mancano mai assolutamente
Finora proprio veramente norma
Non pervenuto tra con il ministro quando
Non citiamo mai incontrati mai c'è stata una richiesta
Eppure credo che il contributo chi abbiamo dato anche completamente lo dicevo prima nella nostra direzione però che abbiamo dato perché
Diminuisce perlomeno la popolazione penitenziaria che ho fatto
Qua una lotta continua di decenni da Nouiri portata avanti anche nella segnalazione dicasi che sono veramente casi disperati
Purtroppo ripeto non c'è risposta e credo
Che insomma la forza politica chiedeva accortezza datate attentato non riuscendo Shipper poco sui referendum sulla giustizia degli enti raccogliere le firme per il referendum che pensate se avessimo raccolto le firme fate scorta
Le cinquecento mila firme necessarie a quest'ora avremmo già votato quindi un popolo italiano si darebbe presto nominava N M. tutti
La compagnia bella ma il popolo italiano arriverebbe stretto sulla responsabilità civile dei magistrati avrebbe fatto leggi
Sulla separazione delle carriere
E sugli incarichi extragiudiziari sui magistrati fuori ruolo sulla custodia cautelare sulle rinviata solo un'altra vergogna è tutta italiana sull'ergastolo anche ostativo
E così come si sarebbe potuto esprimere il popolo italiano su altre questioni che poi sono state solo parzialmente
Risolte dalla corte costituzionale ci riferiamo all'immigrazione e ci riferiamo alla legge Fini e Giovanardi ecco l'Italia in un sol colpo
Avrebbe detto la decisione popolare rispetto a tutto questo faticoso Carlino
Che poi portano a delle continue marcia indietro anche quando si fanno
Riforme un minimo anche quando si promettono perché l'articolato ancora non l'abbiamo visto ma si promettono punti di riforma
Minimamente accettabili come è stato fatto sicuramente sulla responsabilità civile dei magistrati laddove dotati
Cioè c'è l'intenzione di abolire i centri ma qui sappiamo che subito la n anni ha detto no quindi saranno
Noi non saremo più indipendente che perché perché
A differenza di tutti gli altri professionisti che
Sbagliamo per dolo o colpa grave per
Inescusabile errore beh dobbiamo pagare occorrerebbe pagare per queste cose che sono
Gravissime e che rovinano la vita dei cittadini a Capena si tenta di fare qualcosa subito c'è il partito dei magistrati
Danni è piazzato con i fuori ruolo in tutti i Ministeri
Si oppone appare delle aziende ritardi ringraziamo affetto gratuità venerdì
Grassi Rita Bernardini segretaria di radicali italiani