09AGO2014
intervista

Intervista a Massimo Teodori sulla scomparsa di Federico Orlando e sulla sua figura di "liberale antico"

INTERVISTA | di Michele Lembo RADIO - 17:43. Durata: 4 min 49 sec

Player
"Intervista a Massimo Teodori sulla scomparsa di Federico Orlando e sulla sua figura di "liberale antico"" realizzata da Michele Lembo con Massimo Teodori (professore).

L'intervista è stata registrata sabato 9 agosto 2014 alle 17:43.

Nel corso dell'intervista sono stati trattati i seguenti temi: Berlusconi, Cultura, Diritti Civili, Europa, Giornali, Giornalismo, Il Giornale, Informazione, Italia, Laicita', Liberalismo, Montanelli, Orlando, Pannella, Partito Radicale, Politica, Storia.

La registrazione audio ha una durata di 4 minuti.
17:43

Scheda a cura di

Enrica Izzo
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Radio radicale di oggi la notizia della morte di Federico Orlando noi siamo in collegamento con Massimo Teodori buongiorno Teodori
E allora volevamo con Teodori ripercorrere in qualche modo ricordare la vicenda umana e politica di nidi Federica Orlando definito in vari modi dell'agenzia e si è parlato di un vero liberale e partire da questa definizione che vive un po'
Che cosa stiamo parlando
Sì e venire alla definizione io direi
Prego ultimo liberali antico con tutte le caratteristiche in un liberale antico
Io ho conosciuto Federico Orlando avessero qui
Io non
Si taccia un balzo sulla sedia addirittura nel mille novecento cinquantatré e cinquantaquattro quando io ero un ragazzo facevo parte della gioventù liberale
Federico Orlando un esponente nazionale della gioventù liberale che
Appunto che veniva dal Molise in quel momento il Molise
Un'isola che dava un deputato liberale Colli torri quando il partito liberale aveva pochi deputati in quelle in quei termini in quei lontani anni Cinquanta
Ed allora Federico è rimasto sempre
Autenticamente un liberale lo è e non
Segue il percorso della sinistra liberale che formò nel mille novecento cinquantasei il Partito Radicale voi con nella direzione di Pannella successivamente negli anni
Sessanta eccetera però pur sempre darle autentico liberale
Accanto alle battaglie laiche liberali
Che appunto negli anni Cinquanta prima con il Partito radicale di Pannunzio e poi
Con dagli anni sessanta in poi con il Partito Radicale di Pannella facemmo rialzando le bandiere del liberalismo in maniera che un militante ecco io vorrei accentuare di di Federico questo aspetto è questa
Coerenza molto antica molto antica e poi naturalmente
è stata rinnovata tutti quanti hanno scritto e hanno detto che ricordano
Il Federico Orlando il giornalista che stato con Montanelli al giornale e poi ha lasciato il giornale
Insieme a Montanelli
Ribellando sia Berlusconi eccetera ma io vorrei ricordare questa sua coerenza lontana questo all'occorrenza che ha mantenuto anche quando
è stato eletto come deputato nel mille novecento novantadue almeno centonovantasei due mila uno
Con
Dal prima si chiamava Partito democratico di sinistra poi
Divenuto Partito Democratico lui è passato con la Margherita ma porre facendo questa esperienza dirette lui rimasto sempre un liberale nelle cose
Che ha scritto nel come si comportava nella vicinanza Colle nostre battaglie liberali soprattutto con le battaglie laiche infatti
In questi ultimi anni proprio la sua
La sua presenza all'interno
Del giornale Europa la secondo giornale insomma del Partito Democratico era una presenza Totta caratterizzata da una estrema attenzione alle battaglie laiche liberali
Che avvenivano ovunque fuori dal Partito Democratico talvolta del partito pare democratico video
Con questo finisco con questo ricordo personale
Devo ricordare che negli ultimi venti anni
Federico mi telefonava spesso tutte le volte che c'era
Da ripetere che voleva fare un pezzo su qualcosa che riguardava
Il laicismo la lecita
Mettere forava per essere per fare quattro chiacchiere colme così come lui ha recensito tutti i libri che sondato facendo negli ultimi quindici anni proprio con sul tema Alarico questa era quell'attenzione appunto di chi aveva quell'anima antica che
Non molti oggi hanno perso quindi comuni caro carissimo saluto all'antichissimo amico laico liberale Federico Orlando e allora grazie grazie a Massimo Teodori per questo suo ricordo a presto tutori