13AGO2014
intervista

La situazione delle carceri in Abruzzo: intervista ad Ariberto Grifoni

INTERVISTA | di Lanfranco Palazzolo RADIO - 10:30. Durata: 15 min 2 sec

Player
Ariberto Grifoni informa della prosecuzione della sua iniziativa nonviolenta di sciopero della fame, ripresa il 30 luglio scorso, fa un accurato elenco delle condizioni di vivibilità delle varie carceri abruzzesi, parla inoltre della lettera indirizzata dai Radicali Abruzzesi ai componenti del Consiglio Regionale Abruzzese, dell'articolo del Magistrato Gennaro Varone pubblicato su Il Centro dal titolo: "Carcere ed obblighi della Repubblica".

"La situazione delle carceri in Abruzzo: intervista ad Ariberto Grifoni" realizzata da Lanfranco Palazzolo con Ariberto Grifoni (membro
dell'Associazione Radicali Abruzzo, Radicali Italiani).

L'intervista è stata registrata mercoledì 13 agosto 2014 alle 10:30.

Nel corso dell'intervista sono stati discussi i seguenti temi: Abruzzo, Agenti Di Custodia, Amnistia, Avezzano, Bernardini, Carcere, Chieti, Corte Europea Dei Diritti Dell'uomo, Costituzione, Custodia Cautelare, Digiuno, Diritto, Enti Locali, Euro, Europa, Giornali, Giustizia, Indulto, Italia, L'aquila, Lettera, Malattia, Nazionalismo, Nonviolenza, Pescara, Protezionismo, Regioni, Riforme, Salute, Stato, Sulmona, Terremoto, Torregiani, Ue, Vasto.

La registrazione audio ha una durata di 15 minuti.

leggi tutto

riduci

10:30

Scheda a cura di

Enrica Izzo
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Radio radicale siamo in collegamento con Riberto Grifoni chi radicali abruzzesi per parlare del delle delle Satyagraha radicale sulle carceri Rita Bernardini lo ha interrotto mentre Riberto Grifoni lo prosegue chiedere al Consiglio regionale dell'Abruzzo di mettere all'ordine del giorno di soluzione dopo quella che era stata approvata ad aprile credo prima del del del voto sulla situazione delle delle carceri qual è la situazione alla vigilia di Ferragosto del del sistema penitenziario abruzzese
Beh la situazione prima di tutto buongiorno buongiorno a tutti ciao a Radio Radicale
Per quanto riguarda i dati che sono stati mentre i rielaborati da Rita Bernardini sulla scorta di quanto comunicato sul sito del Ministero della giustizia in Regioni Abruzzo
E qui è il punto che sto sviscerando in quanto tale terra
Da
Mandare appunto i Consiglieri e i presidenti e agli assessori della Regione Abruzzo
Eccetto il la casa circondariale dell'Aquila svuotata all'indomani del sei aprile del due mila e nove quando ci fu quel terribile terremoto che tutti i rilievi ricordiamo
Gli altri sette carceri sentiti sono tutti sovraffollati in Regione e quindi IVA da vasto
In ordine decrescente fino al carcere di Pescara
Quindi
I abbiamo o vasto dove ci sono centottanta detenuti e hanno di spocchia hanno disponibili solo cento posti regolamentari effettivi
Praticamente
Fino al carcere di Pescara
Dove e ci sono centro centoquattro carcerati che ripropongono di cento Bach brande regolamentari la situazione e quest'acqua quindici
Andiamo riepilogando da ha assunto scendiamo
Appunto con sul Monna nell'ordine Teramo lanciano Chiti Avezzano e giungiamo a Pescara questi sono i dati ora
Questi dati si riferiscono solo all'aspetto del sovraffollamento che uno degli aspetti richiamati
Con la sentenza
Torregiani vede nella Corte europea dei diritti dell'uomo che ha sanzionato la situazione di invivibilità nelle carceri italiane
Ma poi ci sono anche gli altri aspetti fondamentale quello della rottura l'utente carcere
E e l'aspetto centrale del nostro Satyagraha come dicevi in apertura sono al quindicesimo giorno di sciopero della fame oggi perché ho ripreso lo sciopero della fame dal
Trenta del del mese scorso quindi di luglio
E perché Lori presso il il trenta dopo una sospensione per cure mediche per assunzioni di antibiotici perché il giorno precedente
Il consigliere regionale Luciano Monticelli già Indraccolo di pigmento e ora Presidente
Della Quarta Commissione consiliare abruzzese del Consiglio regionale o brutta Pepe a aderito con
Nostra piena felicità all'iniziativa dei patti agrari che portiamo avanti riservandosi peraltro anche una visita al carcere di Castro Ogno
Il carcere di Castronno ignoto qui di Teramo una carta circondariale
Praticamente ciascun indice di sovraffollamento del centoquarantaquattro virgola nove del centocinquanta per cento questo significa
Ebbene ribadirlo che in buona sostanza ci sono centocinquanta detenuti
Che hanno a disposizione solo cento Brianti qualità e la situazione del carcere di Castronno mio di Teramo dove peraltro sappiamo o nei giorni scorsi è stato messo in evidenza che ci sono
Come dire importanti patologie
L'atipicità tubercolosi si è parlato che girano che colpiscono noi e loro i detenuti ma che la Polizia penitenziaria e anche e gli altri detti
Al carcere tutti quelli che fanno parte della comunità carceraria compresi i direttori del caccia
Questa è la situazione ora davanti a questa situazione è veramente questi dati e numerici solo quelli ha fornito il Ministero della giustizia finora
E chiaro che una sollecitazione Dario Rivolta al
Consiglio regionale che riunisce domattina il quattordici agosto
In modo che il Consiglio regionale Abruzzo avevo le possa riprendere una precedente risoluzioni urgente approvata dal
Consiglio regionale che si è sciolto è stato sostituito punto da da questo da questo nuovo alle elezioni del venticinque maggio
Perché è bene che i consiglieri regionali
E gli assessori insomma il Presidente della Giunta possano fare in un punto sulla situazione e ribadire per la precedente appunto risoluzioni urgente che prevedeva
Lanciata precedente risoluzione scusami era stata fatta dal dall'altro Consiglio regionale l'alta la precedente Presidente mi scrisse al precedente Consiglio regionale
E quello che è andato in scadenza il sarà sostituito con il nuovo
Che è uscito fuori dalle elezioni del venticinque maggio
E quindi quello che di nuovo con questa sollecitazione
Convincente ordine Annales ribadiremo ai consiglieri regionali come appunto referenti organizzatori del di dell'associazione amnistia Giustizia e Libertà in Abruzzo
Di come dire fermare l'attenzione su queste tabelle che riporteremo per filo e per l'impegno insomma nella lettera
Chiediamo compilando appunto in modo tale che il Consiglio regionale abruzzese a
Anche con una Risoluzione urgente domani
Possa battere un colpo su questa questione
E affrontare a partire dagli ultimi
Che sono i carcerati all'intera comunità teli Pent viaria in Abruzzo a partire dagli ultimi
Approntare la politica che il territorio Brussa prese chiede di affrontare che io Bruzzesi spiedo normativa frontale
Allora un'ultima questione che riguarda
Un articolo che apparso oggi sul centro a firma di Gennaro
è una roba Ron è che è un magistrato
Che si occupa che lavora alla procura della Repubblica di di di Pescara
Che spiega
La funzione del del carcere della carcerazione preventiva
E secondo me interviene anche politicamente sul sul valore della nostra
Costituzione il titolo di questo articolo è carcere ed ho brighi del della Repubblica il magistrato difende la carcerazione preventiva però
Dice dice che comunque
Che comunque questa è necessaria e che serve critica un po'anche la le le politiche economiche del
Del nostro Paese in merito alla possibilità di costruire nuovi istituti penitenziari
Che valutazione di fatto se non su questo articolo apparso oggi sul centro dunque la valutazione e Quetta questo è un articolo punto che viene ospitato sulla pagina delle lettere al direttore pagine sì
è fatto la pagina delle lettere al direttore del del centro insomma del quotidiano il Centro che è fatta Stradella il gruppo Repubblica
Dunque questa lettera i primi due capoversi il magistrato poco scrive
Descrive la situazione inumana delle carceri italiane e quindi suppongo in particolare nelle carceri riferisca alle carceri a bruciapelo ricche il territorio di sua competenza
Dice letteralmente le
Go piccole celle tipo che ministri
Luna nelle quali si affollano sino a
Degli individui impattino
Penso o l'uno sull'altro mille Tucci h a Campello nelle quali ognuno tenta di ricreare il proprio microcosmo
Se ma che è praticamente poi all'interno in questo sovraffollamento
Ora inoltre nei primi due capoversi PIL magistrato Perrone
Specifica la ricostruzione degli scriventi
La ricostruzione poi successivamente come dire giro accoppa come si suol dire insomma la la riflessione perché
Perché va su un punto della sovranità dello Stato peraltro
Riprendendo delle riprese
Ogni come dire nazionaliste e co sicuramente opposte a una visione
Ed era lì
Da dell'Italia nell'euro fa
Visione a cui noi come Radicali scusami più che nazionaliste mi sembrano protezioniste idrico scelto il protezionismo vale come dire di pari passo
No occorra Cornacchione a Livorno diciamo così concordo racconterei chiamiamole però appunto in una visione che noi sicuramente antifederalista
E poi il ragionamento si perde diciamo su questa questione dell'adesione all'Euro dei dei pochi soldi dal fatto che non possa e non potremmo più fare
Debito pubblico come l'abbiamo fatto in passato per interventi anche nel settore della giustizia però
Quello che si perde soprattutto il richiamo ancorché ci sia quello precedente all'articolo tre della Convenzione europea dei diritti dell'uomo che notiamo lo bene cioè come
Titolo tortura quindi il magistrato c'è la ben presente il magistrato marrone
E poi però si perde quando vai a richiamare la all'articolo ventisette della Costituzione ed io qui colgo l'occasione per leggerlo
Le pene nell'articolo ventisette della Costituzione italiana rilegge non possono consistere in trattamenti contrari al penso di umanità
E devono tendere alla rieducazione ASSTEL condannato
Non è ammessa la pena di morte e poi si conclude ecco quel sto e il dettato costituzionale
L'articolo tre della Convenzione europea dei diritti dell'uomo il dottor Gennaro Garrone
La lo pone in evidenza
E non capisco poi perché il magistrato in questa lettera coi
Punto oggi in via coppe il ragionamento
Private a infilare in una posizione avanti euro anti moneta unica eccetera eccetera che prima descrivevo per molti sommi capi
E quell'impressione che mi fa questa letterati questa mattina
E un'impressione come dire di rinnovo nel voler
Nonostante Elia abbiano tutti gli elementi entrare sull'aspetto fondamentale vogliamo fare la riforma dell'
Giustizia seriamente l'Italia esterrefatta numericamente vogliamo partire da un provvedimento di amnistia e indulto
Oppure vogliamo
Restare con
Le prescrizioni
E quindi quello amministrativa di classe
Uti singuli
Quella per anni inviare amministrata uno per uno e non invece come con la legge della avviare dell'indulto che noi proponiamo una legge uguale per tutti
Quello per la domanda che ho già posto al neo procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Teramo e che rete in gotico torpore a pochi giorni mattanza da questa prima domanda appunto il procuratore di Teramo a questo magistrato di Pescara
Bene io tesi ringrazio ringrazio Ariberto Grifoni dei radicali abruzzesi col quale abbiamo parlato la situazione delle carceri
In Abruzzo del delle iniziativa di presentare una nuova mozione sulla situazione dell'Istituto di previdenza dinamiche in Abruzzo al Consiglio regionale
Delle di questa di questa Regione e poi via via abbiamo commentato l'articolo del del del magistrato legge Gennaro Varrone che è costato pubblicato quest'oggi sul quotidiano per il centro a pagina
A pagina dieci Grazia prego