13AGO2014
intervista

Giustizia: prioritario ridurre i tempi del processo civile - Intervista alla Presidente dell'Aiga, Nicoletta Giorgi

INTERVISTA | di Lorena D'Urso Radio - 21:06. Durata: 18 min 4 sec

Player
La presidente dell'Associazione Italiana Giovani Avvocati parla dei legami tra crescita dell'Italia e giustizia e commenta le iniziative radicali per una riforma strutturale e per l'amnistia.

"Giustizia: prioritario ridurre i tempi del processo civile - Intervista alla Presidente dell'Aiga, Nicoletta Giorgi" realizzata da Lorena D'Urso con Nicoletta Giorgi (presidente dell'Associazione Italiana Giovani Avvocati (AIGA)).

L'intervista è stata registrata mercoledì 13 agosto 2014 alle ore 21:06.

Nel corso dell'intervista sono stati trattati i seguenti temi: Aiga, Amnistia, Avvocatura, Civile,
Crisi, Csm, Divorzio, Emergenza, Giustizia, Governo, Indulto, Magistratura, Mercato, Ministeri, Penale, Politica, Radicali Italiani, Riforme, Spesa Pubblica, Sviluppo.

La registrazione audio ha una durata di 18 minuti.

leggi tutto

riduci

21:06

Scheda a cura di

Delfina Steri
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

L'inefficienza del sistema giudiziario è uno dei principali motivi della bassa crescita dell'Italia ed è così statali Italia il cento trentanovesimo posto nella classifica del Word Economic forum
Nicoletta Giorgi Presidente dell'Aja l'Associazione italiana dei giovani avvocati ha scritto nei giorni scorsi una lettera aperta alla Guardasigilli Andrea Orlando per rappresentarvi le proposte dell'AIGA sulla riforma della giustizia al civile noi abbiamo in linea all'avvocato Giorgi buonasera avvocato buona le proposte dell'AIGA anni mi sembra di capire dei giovani avvocati con l'obiettivo di ridurre i tempi del processo civile che sostanzialmente una priorità per il il sistema Italia e come si vuole illustrare è più nel nel dettaglio quali sono appunto le le vostre proposte in in merito alla giustizia civile
Pichetto compiacere un timido dopo Naccarato degli ascoltatori ed la nostra proposta è una proposta che è stata elaborata nei mesi scorsi da quando il nuovo Governo quando si è insediato ha subito visto nella
Giustizia una delle dei settori Dada riformare
E quando parliamo di priorità nel ridurre i tempi della giustizia è perché è uno dei motivi per cui l'Italia continua ad essere sanzionata dall'Europa proprio perché manca la durata ragionevole del del processo
E quindi chi va a violare proporrà Carta dei diritti umani
Proprio perché è un requisito dare giustizia significa darla anche in tempi brevi oggi l'equazione è migliore da proporre in una riforma della giustizia sarebbe quello di avere un processo nuovo
Efficace ma anche con poche correzioni e e pochi stravolgimenti
E
Il Progetto che possibile leggere nel sito del Ministero della giustizia nei vari punti in cui entra do snocciolato effettivamente ha colto nel segno cento dover andare a ridurre i tempi
Noi riteniamo che la riduzione dei tempi va a individuata constatando che oggi il processo civile
Ha perso una caratteristica che poteva avere i e che si è dichiarata anche nel per il Codice di procedura civile che è la caratteristica dell'oralità
E questo se n'è accorto anche il ministro che ha visto come ci siano dei tempi morti nello svolgimento del processo e quindi chieda oggi agli avvocati di anticipare
Lei le linee difensive il deposito degli atti in modo tale da arrivare davanti al giudice con una causa insomma già abbastanza strutturata
Beh noi a questo punto visto che è arrivato a tanto ITT chiediamo lealtà di fare un passo ulteriore e cioè nel momento in cui individuiamo che ci sono dei tempi che effettivamente nonché costituiscono un'attività utile per il processo perché sono dei tempi
Dimora tra un'udienza e l'altra in alcune udienze e poi alla fine
Non portano il giudice a decidere qualcosa magari salvarci li diamo abbiamo proposto benissimo liberiamo un po'il magistrato oppure dall'attività d'udienza che lei si immagini porta via chiaramente intere mattinate
Però questo punto nel momento in cui è liberato dall'attività di udienza non tutte ovviamente ma ripeto quelle che si possono constatare come
Udienze così da calendario ma non effettivamente necessarie per l'attività e per il normale contraddittorio
Chiediamo però anche al magistrato allora di potersi pronunciare
In un termine che sia ben determinato e oggi gli avvocati hanno tempi ma da sempre determinati per poter competere loro attività
Quest'oggi fosse necessario che ce l'abbia anche la magistratura
Questo perché
Prego quindi di fatto chiedete l'interruzione dei termini perentori anche per i magistrati
Sì noi chiediamo di termini perentori per i magistrati ma chiediamo di un termine perentorio di durata del processo per cui noi vorremmo veramente immaginare un processo che si può recintare in un lasso di tempo ben determinato
Chiaro che che non si cambia la struttura del processo cioè se rimanesse quella che è oggi con tutte le udienze che ci sono con l'attività che c'è così come è strutturata e con un giudice
Da solo nel suo ufficio sarebbe una richiesta che non troverebbe un terreno fertile ma nel momento in cui andiamo ad individuare
Una riduzione del del delle udienze una ufficio del processo quindi con nuove figure a supporto dell'attività del magistrato
Siano questi soggetti che facevano parte della magistratura onoraria che dovrà essere necessariamente riformata per trovare anche nuove professionalità
Una competenza
Sempre più attenta e puntuale ma anche con l'inserimento di tirocinanti che quindi possono aiutare nella riorganizzazione e di quello che è il fascicolo nell'attività di ricerca
Quindi il punto è proprio ora
Che supporti il magistrato nella sua attività credo che oggi non ci siano tantissimi argomenti
Ma implichi possono opporre alla richiesta di dire diamo tempi certi al processo civile
Perché oggi alcune i tempi che sono stati assegnati sono ancora Sempre solo all'Avvocatura
Lei però non determina il calendario di un proscenio certo fra l'altro lo ricordiamo anche per punto per chissà ascolta Perchinunno non lo sapesse che
Proprio questa iniziativa di di di chiedere in termini perentori anche per i magistrati è una vecchia battaglia radica non so se
Se la ricorda insomma i radicali questa cosa la la sostengono da decenni
Che poi andiamo anche ad immaginare una specializzazione dei magistrati una quota dell'ente o cui nonché ogni appuntiamo nella nostra proposta cioè
Fare in modo che un magistrato possa fare un percorso di carriera in un Settore del Diritto che vascelli ere una preparazione costante uniforme lo aiuta anche alla individuazione delle problematiche delle soluzioni
Molto più veloce bella e quindi anche questo può andare ad incidere
Su i tempi di gestione del processo come le dicevo un supporto nell'ufficio
Il processo civile telematico che oggi porta che il partito avevo da poco da un mese il trenta giugno entrato
Ho diciamo così in vigore il ministro accolto quella che era stata la nostra istanza lanciata la conferenza di Parma di maggio che non ci fossero proroghe
La raccolta con anche chiaramente la una paga ma chi cita che ha portato a da attuare il tipo di uscire telematico per tutti i nuovi processi che vengono iniziata e prevedendo da un lasso di tempo che vada andata appunto da luglio a dicembre perché
Anche i tribunali che purtroppo non erano pronti al trenta di giugno e questo l'avevamo constatato con una indagine a livello nazionale tramite le nostre sezioni purtroppo
Pochi tribunali erano pronti a questa questa riforma veramente epocale
Diciamo così dando questa tempistica ulteriore a gennaio due mila quindici finalmente dovremmo avere allentata poco al regime del processo civile telematico e mi creda è una modalità che consente darla propria scrivania di poter consultare il fascicolo questo sia per l'avvocato che per il magistrato
Disporre la l'invio il deposito di atti e questo sia la parte dall'avvocato che da parte del magistrato
Una consolle atti veramente consente una gestione molto più snella di quelle che può essere chiaramente tanto più adesso quello del cartaceo
I CAA
A un fascicolo non altrettanto rivisitato suddetto esso insieme a quelle che le anticipavo prima
Insieme anche ad una riedizione della pianta organica della magistratura si insieme anche ad una revisione del personale amministrativo dei tribunali perché non dimentichiamo che oggi i tempi in un processo non dipendono poi solo dal
Magistrato
Dalla dalla dall'avvocato K la difesa
Ma anche dal lavoro degli uffici ausiliari al giudice e quindi alle cancellerie agli ufficiali giudiziari
E oggi serve un ricambio generazionale proprio perché anche il queste novità inserite all'interno del processo richiedono chiaramente anche nuove competenze
E e che richiedono anche la necessità di puntare a dei risultati ben specifici infatti nelle nostre proposte noi lanciamo anche l'idea che si inserisca una gestione manageriale di tribunali
Dove i punti ad un risultato
E chi a capacità organizzative quali quelle che caratterizzano un manager
Faccia in modo che gli uffici funzionino per ottenere quei risultati perché oggi è lasciato
Alla alle capacità alla intraprendenza del singolo
Che fino a al giorno prima a svolto attività di magistrato
E che poi viene nominato come Presidente del Tribunale
Spesso nella parte conclusiva della sua carriera
E non è detto ma non è neanche giusto pretendere che da un giorno all'altro a quelli scarseggiano le ha delle capacità organizzative e manageriali per gestire degli uffici signor quindi riteniamo che l'inserimento anche di una figura
Di questo tipo possa
Essere una un valido contributo
Tra l'altro quindi tornando a chiamato a lavorare al suo fianco anche
Il dottor Barbuto urbana penso
Gheto mai dato diciamo che lei nella querela d'appello giuridico di Torino che adesso a capo dell'organizzazione del giudiziaria il mini se è ovviamente della giustizia che effettivamente a Torino ha fatto funzionare molto bene il suffisso infatti approvato un metodo che però ci siamo resi conto che da solo non basta
Perché anche sia applicato in altre Corti lo stesso risultato di Torino non è stato tenuto ma questo perché
Perché oltre alla metodo per vecchi tappi appunto applicarlo di fatto poi i legami fra la giustizia che lei cita
Ah sono più d'uno lo dicevamo all'inizio di questa lo sa conversazione inefficienza del sistema giudiziario e uno dei principali motivi appunto della bassa crescita dell'Italia e certo appunto la giustizia civile inefficiente poi farsi che il il PIL sia ai minimi Ristori ci di fatto siamo in una RSA sì ho negli investimenti in Italia sono si sono abbassati secondo il Censis del sessantotto per cento ma c'è stato anche il richiamo di Mario Draghi no sulle mancate riforme proprio in tema anche di giustizia poiché non è così che appunto non non non ci siano non ci sia crescita nel
Nel non solo marchietto ma chi investe che sia un cittadino italiano che sia una realtà estera va assicurato del fatto che può essere tutelato nel caso di necessità
Oggi questa rassicurazione purtroppo l'Italia non è riuscita a darla in primis dei propri cittadini che quindi stanno perdendo costantemente fiducia anche nel sistema giustizia
E quindi nel rispetto delle regole che i cittadini e che si sono dati nel momento in cui
Fanno parte di uno di uno Stato uno stato di diritto
E quindi non va riconquistata questa fiducia
E ripeto non solamente per scalare
Una serie di classifiche che vengono redatte per con vari criteri scelti da anche soggetti terzi
Sì ma fa tarpato fatta questa riforma soprattutto per ridare fiducia al cittadino
Per l'appuntamento senza le faccio un'ultima domanda lei lo saprà i radicali da anni si battono chiedono una riforma organica della giustizia
E chiedono anche una mini sia abbiamo anche già parlato proprio da Radio Radicale se lo ricorderà avvocato Giorgi peraltro continua ancora in atto il tassati Agra l'iniziativa non violenta arrivi di me occupa nella nonostante le sue precarie però mi ha così condizioni di salute e chiedono una mini sia ovviamente la mi sia riguarda il penale però ecco riducendo drasticamente gli io oltre cinque milioni e trecento mila processi pendenti molti dei quali peraltro
Destinati alla prescrizione questo potrebbe dire liberare energie per il CIM i leader ovviamente sulla penale concentrarsi sui reati gravide penalizzando migliaia di di fattispecie che che ingolfare noi tribunali e con lei che cosa ne pensa
Guardi in questi cinque milioni e trecento i più procedimenti pendenti sono il la somma rifacimenti civili procedimenti penali
E sono tanti sono assolutamente tanti e mi il patto di rendersi conto che perde un contributo ulteriore
Per lo svolgimento dei processi civili perché nel momento in cui si va ad immaginare una passaggio di una magistratura dal penale al civile
E
Dichiaro che il bene la un qualcosa che purtroppo anche nel sito spesso del del CSM cioè mancano magistrati il numero di magistrati oggi
In e insufficiente per far fronte al carico di dei nostri tribunali
Quindi direi che l'istanza scatta sempre con il la caparbia che caratterizzata
Marco Pannella esterni
Diciamo che coglie nel segno nel momento in cui dice servono più magistrati in ambito civile
E e ripeto permette quindi una rivisitazione della pianta organica dei magistrati oggi moltissimi magistrati ne mancano oltre mille alla snello per
Come dire prevederei nella completezza della pianta organica così come primo
Silvio Berlusconi revocare dalla mente perché oggi
C'è uno spirito della magistratura a anche in settori che non sono quello giurisdizionale mette il sigillo nove non sono in fuori ruolo
Oggi dignitoso noi fuori ruolo adibiti ad altre comunioni e che quindi sono distolti dalla puntuale naturale per cui loro hanno fatto un concorso e lo hanno superato
Quindi passa assolutamente prese in considerazione e tra
Uno dei punti da a gestire al meglio e quella di
Ripetere proprio la il numero dei magistrati per poter parco pronte in maniera più
Efficace alla numero dei procedimenti questo sia merito parleremo senz'altro vedremo anche ovvero con le risposte che vi darà voi giovani avvocati sulla Lai Gal come appunto come associazione il ministro Orlando sulle vostre evitiamo di fare le vostre proposte e quindi
Se del caso CCD sentiremo intanto grazie grazie all'avvocato Nicoletta Giorgi presidente dell'associazione ai Gaggio anni avvocati italiani grazie anche grazie a lei la