17AGO2014
dibattiti

La via della green economy: innovazione, lavoro e qualità

DIBATTITO | Rispescia - 19:45. Durata: 1 ora 37 min

Player
Promosso nell'ambito della 26ª Edizione di Festambiente Festival Internazionale di Ecologia, Solidarietà e cultura in programma dall'8 al 17 agosto 2014.

Registrazione audio del dibattito dal titolo "La via della green economy: innovazione, lavoro e qualità", registrato a Rispescia domenica 17 agosto 2014 alle ore 19:45.

Dibattito organizzato da Legambiente.

Sono intervenuti: Lucia Venturi (giornalista), Stefano Ciafani (vice presidente di Legambiente), Carlo Innocenti (sales manager di ABB Product Group Solar), Tiberio Tiberi (presidente dell'Acquedotto del Fiora), Edgardo Reggiani (membro
interno dell'Organismo di Vigilanza presso Ecologia Soluzione Ambiente SpA), Giovanni Corbetta (direttore generale di Ecopneus), Emanuel Cerciello (assessore al Commercio e alle Attività Produttive del Comune di Grosseto), Andrea Poggio (presidente della Fondazione Legambiente per l’innovazione).

Tra gli argomenti discussi: Acqua, Ambiente, Consumi, Costi, Crisi, Depuratori, Ecologia, Economia, Elettricita', Emergenza, Energia, Festa, Governo, Inquinamento, Investimenti, Italia, Lavoro, Lega Ambiente, Mare, Occupazione, Parlamento, Politica, Produzione, Qualita', Raccolta Differenziata, Renzi, Rifiuti, Riforme, Risparmio, Tariffe, Tecnologia, Ue, Utenti.

La registrazione audio di questo dibatto ha una durata di 1 ora e 37 minuti.

leggi tutto

riduci

19:45

Organizzatori

Legambiente

Scheda a cura di

Alessio Grazioli
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Allora buonasera a tutti per questo
Appuntamento allo spazio incontri io sono d'uscita Venturi della testata anche il report anche a una testata di on line
Che parla di Amburgo mente ambientali economie ecologica in generale quindi invito anche sia frequentare
Del tutto gratuito per cui basta andare sul sito e leggere
O con me una serie di ospiti che adesso andrò a presentarvi per parlare questa sera di un tema
Importante di cui si sente ormai molto parlare del termine green economy è diventato un termine molto diffuso
Quello che ci piacerebbe mettere in evidenza stasera con i nostri ospiti
è di fare emergere che la green economy è già una realtà in questo Paese
Che però potrebbe aprire un ulteriore sviluppo
Uno sviluppo da più parti ormai ritenuto essenziale
Per poter svoltare si dice da queste parti io quindi per recuperare a un problema di crisi economica che ormai
Dal due mila otto non riesce a
Non riusciamo a venirne a capo e quindi un modo per
Fare quella riconversione ecologica dell'economia che viene ritenuta uno degli elementi essenziali per poter cambiare il modello di sviluppo il paradigma economico a cui siamo abituati
E quindi creare nuova occupazione e quindi fondamentalmente anche risolvere una serie di problematiche ambientali offrendo sia tecnologia sia servizi che possano aiutare
Il nostro Paese parliamo di questo ma
Possiamo allargarci anche al resto dell'Europa e arresto del pianeta per fare in modo che si possa ridurre
L'impatto e quella che assieme alla crisi economica è diventata una crisi ecologica ormai sotto gli occhi di tutti
Allora vi presento i miei ospiti a partire dalla mia destra Andrea Poggio che il Presidente della Fondazione Legambiente innovazione
A seguire Tiberio Tiberi che è Presidente dell'Acquedotto Del Fiora
Carlo innanzi senti di sale essa ABB produco gruppi solare
Mentre invece la mia sinistra il l'assessore Emanuele del certo certo Cerciello che l'assessore
A alle
Piccola e media impresa e all'attività produttive diciamo così del Comune di Grosseto
A seguire Edgar Lee spread Edgardo Reggiani di ecologia soluzione ambiente e poi Giovanni Corbetta che al direttore generale via Coppi né ossa e a finire Stefano Stefani vice Presidente di Legambiente
Allora io vorrei partire da una notizia che è uscita sull'Ansa
Proprio il quattordici di agosto radici alla vigilia di Ferragosto in cui si dà conto del fatto che le due Commissioni
Della Camera Commissione ambiente la Commissione attività produttive
Hanno presentato al Governo un documento che anticipa in qualche modo i risultati
Di una indagine che da parte delle Commissioni è stata fatta proprio sulla green economy e che verrà presentata
A settembre
Ed è un documento in cui appunto le due Commissioni invitano il Governo
In questa fase in cui l'Italia è alla Presidenza della Commissione europea
Apporre
Fra le priorità e le urgenze in questo semestre tra l'altro una riforma fiscale ecologica programmi per un migliore utilizzo delle risorse europee
Investimenti per infrastrutture verdi la difesa del suolo delle acque innovare le procedure per i bandi pubblici le gare d'appalto mettendo al centro la qualità un programma nazionale per l'efficienza e risparmio energetico
E
E poi
Anche per il tema del riciclo dei rifiuti
Allora tutti i temi che di di già mettono in evidenza tutti quelli che sono i settori che tutto sommato questa sera riusciamo quasi a coprire
Non in maniera completa ma che sono i settori che possiamo definire settori cardini della
Della green economy perché spesso si pensa soltanto alle energie rinnovabili o l'efficienza energetica e realtà
La green economy può essere ed è già una realtà per quanto riguarda tutta un'altra serie di settori dalla gestione delle acque la gestione di rifiuti
Alla all'innovazione tecnologica di prodotto processo e di prodotto
Alla
Nella cessione di rifiuti al passaggio successivo di questa gestione dei rifiuti che riguarda non solo il riciclo ma anche
La possibilità di riutilizzare
Re i materiali che dalle nostre raccolte differenziate avviati al riciclo emergono per poterli utilizzare di nuovo come materie prime
Allora io per partire con questo ragionamento a cui cercherò
Di coinvolgere tutti i nostri ospiti partirei da dal vicepresidente delle gambe ante Stefano si affanni
Allora Stefano sa Fani
è appunto stato tra l'altro responsabile scientifico di Legambiente asset segue ha seguito per l'associazione una serie
Ditemi tra cui appunto la gestione dei rifiuti la depurazione delle acque e vorrei partire proprio da un dato recentissimo appena conclusa la campagna Goletta Verde da qui emerge un problema ancora ahimè storico per questo Paese che riguarda proprio la carenza per quanto riguarda la depurazione delle acque tant'è che il nostro Paese
A
Un elenco ormai piuttosto cospicuo di infrazioni per questo tema
Allora gli elementi e le urgenze le priorità che vengono indicate in questo documento delle Commissioni
Della Camera il Governo secondo te sono degli elementi utili bastano serve ancora qualcosa per poter partire davvero con
Con tutte le cose che poi
Possiamo annoverare nell'alveo della green economy
Sì l'ho già grazie
Quel documento che è stato illustrato e che appunto tu raccontarvi poco fa
Che è un po'dovrebbe essere un po'l'agenda per il nostro Paese che insomma si ormai in questi sei mesi sarà
A capo della della diciamo del semestre europeo perché quindi in qualche modo dovrebbe indirizzare anche le politiche
Di di altri ventisette Paesi membri insomma leggendolo e e turni hai diciamo elencato alcuni dei settori principali sarebbe una straordinaria Agenda verde
Per la politica comunitaria raccontata di un Paese che insomma di economia verde né a fatta
Malgrado la politica perché questo diciamo è il tema su cui
Vorrei diciamo aprire questo questo dibattito col punto con un contributo insomma no che sicuramente
Vuole raccontare quelle che sono le buone pratiche si mettono in campo che sono praticate in questo Paese che sono poco raccontate nonostante le politiche a livello nazionale alle livello locale non
Le e sostengano per farle diventare sistematiche Tucci tali il tema della depurazione
Il quattordici di agosto abbiamo concluso il nostro
Inesi morì aggio di Goletta Verde la prima edizione del mille novecentottantasei una campagna nata per monitorare le acque di balneazione
Poi per denunciare il derby ci depurazione in un Paese che approvo la prima legge sulla depurazione delle acque reflue nel mille novecentosettantasei
La legge Merli noi ci troviamo nel due mila quattordici con ancora un italiano su tre che non ha un impianto di depurazione
Che non è servito da un impianto di depurazione per depurare gli scarichi gli scarichi civili l'inizio ma quello che viene prodotto in ambito in ambito domestico sostanzialmente con un danno ambientale che noi misuriamo con i nostri prelievi e con le nostre analisi fatte nel laboratorio di Goletta Verde
Che ovviamente pur raccontiamo ai cittadini che spesso sono ignari di fare
Il bagno in zone che non dovrebbero essere e luogo dove poter
Bagnarsi
Con un danno ambientale a cui rischia di di affiancarsi un del danno economico straordinario
Perché lo ricordavi tu noi grazie ai ritardi nell'applicazione delle norme europee sulla depurazione abbiamo ben tre procedura di infrazione che sono tutte a uno Stato piuttosto Avant Sabato noi rischiamo di pagare multe per mezzo miliardo di euro multe che fortunatamente non verranno condonate perché l'Europa condoni non ne fa
Questo Paese ha continuato nella sua storia più o meno recente autorizzare questo insopportabile strumento
Che ha sempre primato chi non ha rispettato la legge
A discapito di chi invece la legge La rispettati condoni edilizi condoni fiscali l'Europa non condannerà e noi rischiamo di pagare inutilmente con i soldi dei contribuenti e dei cittadini italiani mezzo milione di multe
Che mezzo miliardo di morte chiedo scusa che ne potremmo molto più utilmente
Utilizzare per aprire cantieri
Per realizzare fognature
E per realizzare depuratore laddove i depuratori non ci sono che sarebbe la green economiche appunto citavi tu perché insomma c'è una viene economica antartica che quella che speriamo al più presto Cibelli bere rada alle dalla schiavitù delle fossili che appunto alla green economy delle rinnovabili e dell'efficienza ci sono anche altri settori del Greco né che vale la pena raccontare stasera il nostro piccolo contributo lo daremo
A tal proposito ma anche la gestione del servizio idrico come la legge impone da da ormai dalla fine degli anni Settanta
Garantirebbe infrastrutture all'ideazione di infrastrutture quindi economia sul territorio e quindi posti di lavoro il problema della politica non solo quella che si fa nelle in ambito governativo in ambito parlamentare ma anche in quella che si fa in ambito locale e che troppo spesso alle parole non seguono i fatti
Nella nell'Agenda verde si parla della proposta spettata dalle due Commissioni parlamentari si parla di una riforma fiscale di una più equa fiscalità ambientale questa il Paese in cui chi inquina non paga
Non gli impegni non paga chi inquina di più perché magari produce più rifiuti e questo lo sanno tutti tante famiglie italiane perché solo in un migliaio di comuni italiani
Si le famiglie o le utenze comunque che producono in generale più rifiuti anche quelle produttive pagano doppio in base al quantitativo di rifiuti che producono ma la gran parte
Degli italiani negli altri sette mila comuni pagano invece in base alla superficie dell'appartamento dell'azienda produttiva al numero del compone dei componenti il nucleo familiare al numero degli addetti
E quindi non per sono ne è una normativa che ovviamente non premia i comportamenti virtuosi che riducono la produzione
La produzione dei rifiuti la stessa cosa si potrebbe dire sull'energia in questo Paese e chi ha investito innovazione
E parlo diciamo del settore delle fossili in questo caso non parto delle rinnovabili chi negli ultimi anni ha costruiti impianti che utilizzano il combustibile fossile meno inquinante
Che è appunto il gas naturale oggi ha realizzato impianti nel par nel recente passato ha realizzato impianti che
Non funzionano come si pensava a qualche anno fa ci sono i impianti che che
Producono elettricità grazie alla conversione della Gas naturale che vanno a mille cinquecento ore all'anno quand'erano state pensate per andare a cinque cinque mila cinquecento ore all'anno perché perché questi impianti che inquinano meno per produrre elettricità tra tutte le fossili sono Mou do più penalizzate rispetto ad impianti che producono la stessa elettricità con una fonte fossile più inquinante che ha il carbone olio combustibile impianti magari cotti sotto il punto di vista tecnologico Rizzati venti trenta quarant'anni fa
Che ovviamente hanno fatto un percorso di
Diamo di ritorno degli investimenti indizi investimento fatti impianti a solamente ammortizzati per chi li ha realizzati che oggi sono in grado di garantire un prezzo nella borsa elettrica un pezzo del kilowattora
Da immettere nella rete molto più basso rispetto a chi ha fatto invece gli investimenti molto più importanti per impianti molto più efficienti e molto meno inquinanti che ovviamente avendo fatto investimenti così
Evidenti non sono in grado di garantire lo stesso prezzo e oggi in Italia tra tutte le fonti fossili vanno gli impianti molto i tempi tanti rispetto invece agli impianti che ovviamente potrebbero lo stop produrre lo stesso chilowattora data dalla fonte fossile meno inquinanti queste figlio del fatto che in Italia anche le centrali che producono elettricità da fonti fossili non vengono penalizzate in base al alla
Alla quantità di inquinamento che quelle centrali centrali producono
Nel documento si parla di dissesto idrogeologico
Continuiamo purtroppo ogni qualche mese a piangere e territori che hanno avuto
Disastri disastri
E per certi versi annunciate e questo è stato un territorio che purtroppo ha vissuto questi drammi del recente passato e poi la politica a livello nazionali vello locale continua a investire in quelle infrastrutture che non servono per ridurre il rischio
Si continua a realizzare in aree dove una volta il fiume esondato ha naturalmente se ovviamente si ci si costruisce un quartiere ci costruisce un'azienda ci si costruisce
Una strada quella natura come è ovvio non conosce limiti soprattutto in un periodo storico in cui la natura ovviamente anche in seguito all'intervento dell'uomo come
Continua a fare sempre in maniera sempre più ricorrente le bizze quindi gli eventi estremi le che lei è l'Iran di eventi estremi le grandi piogge che appunto causano esondazione dei fiumi
E disastri ambientali e umani perché spesso poi ci sono anche tante persone che ma che
Perdono la vita per questi che che Steven ti questa il Paese che dovrebbe abbandonare come dialogica delle parole e delle parole d'ordine dovrebbe passare molto più infatti in questo il settore produttivo italiano
è molto più avanti rispetto alla politica
Perché
E su questo siamo c'è un deficit anche di informazione di comunicazione perché quando si parla di questioni ambientali e non solo di questioni ambientali spesso in media parlano dei morti e feriti
C'è
Si raccontano molto più le cattive notizie
E non si racconta allo stesso modo e con la sentenza è in fase invece le tante esperienze positive che vengono praticate da tempo e quotidianamente in questo Paese
Tu prima citato il tema il tema dei rifiuti
Del tema dei rifiuti anche non abbiamo alimentato il dibattito sull'emergenza rifiuti sui commissariamenti sullo sperpero dei miliardi di euro dei cittadini italiani per alimentare
Percorsi a volte anche criminali in regioni d'Italia dove il ciclo dei rifiuti ancora fondato su discariche assolutamente
Assolutamente al limite della della legalità sul ciclo dei rifiuti di dalla può vantare una serie di esperienze straordinarie che non hanno la stessa
Fortuna nella comunicazione che vale la pena raccontare perché questo è vero che il Paese delle ecomafie che guadagnano ogni anno quattro miliardi di euro
E noi continuiamo a raccontarlo annualmente ma questo è il paese anche che sul ciclo dei rifiuti riesce a fare delle cose straordinarie che neanche Paesi che nell'immaginario collettivo
Pensiamo siano molto più avanti riescono a fare gli oli usati gli oli minerali usati gli oli lubrificanti quelle dell'automobile degli ingranaggi industriali nel nostro Paese ci sono raccolte differenziate di questo rifiuto rifiuto pericoloso anche particolarmente
Insidioso perché ovviamente si disperde essendo rifiuto liquido venga riusciamo a fare raccolta del novantacinque per cento
Avviando al riciclo la gran parte di quell'olio la Germania non riesce a fare quelle percentuali di raccolta differenziata e la gran parte dell'odio che l'accordo di che raccoglie lo brucia né i cementifici
Sul tema dei pneumatici
C'è il direttore Corbetta come dicevi tu il tema dei pragmatici è un come dire è stato raccontato molto spesso per i problemi legati no alla terra dei fuochi agli incendi Abdi di
Dolosi agli incendi e abusivi di della della né di rifiuti ovviamente anche pericolosi quei denari si possono fare delle cose straordinarie
E quest'anno la festa lo fa vedere il campo di di calcio e di base che a te le aree giochi
è tutta la zona intorno alla alla alla casa ecologia si possono fare anche dei manufatti che sono notoriamente racconta di comunque al cosa di insostenibile come le strade ad esempio
Che possono essere realizzate nel manto ostili non voglio rubare l'intervento a Giovanni Corbetta Magdalene vale la pena raccolgono alla vale la pena raccontare che poi ci sono delle pratiche industriali che sono in grado di rendere più sostenibili
Cose che sono praticamente sono
Descritte come insostenibili
In Toscana c'è un'azienda che la retta che è in grado di fare oggi quello che dieci anni fare perché era le considerato impensabile le plastiche miste la metà della raccolta differenziata va riciclo
Torna ad essere dei manufatti l'altra metà va recuperata generi perché non è stato mai
Economicamente conveniente fare
Il riciclaggio del G tutte le altre plastiche grazie all'innovazione tecnologica italiana made in Italy quella che insomma che la che ha reso straordinario per tanti versi questo Paese oggi è possibile non sono riciclare quelle prassi che fino
A qualche anno fa andavano solo ed esclusivamente bruciate ma si possono fare anche delle cose particolarmente impegnative per le prestazioni che devono garantire non si fanno più solo i tappetini Antishow che ovvero le le aree giochi si fanno anche le parti degli scooter
è un'azienda che a Pontedera e lo stabilimento e Pontedera accanto ce lo stabilimento della Piaggio
Di Pontedera che utilizza le plastiche miste dell'azienda di gestione di rifiuti che allo stabilimento accanto per fare degli scooter e quindi insomma anche del dei manufatti che hanno che devono garantire delle prestazioni particolarmente
Elevati perché ovviamente si devono garantire la sicurezza di chi di quello scooter
Lo lo usa la stessa cosa si potrebbe raccontare di tante altre questioni che ovviamente
E stasera vogliamo vogliamo descrivere
Il problema amicali sarà ulema asso della politica che non riesce allo stare dietro quello che passo delle aziende che già stanno facendo innovazione stanno già mettendo in pratica
Il punto è proprio questo se quelle parole diventassero concretezza noi diciamo altro che settima potenza industriale al mondo
Sicuramente non non avremmo nessun problema a vedercela anche con la prima potenza manifatturiera d'Europa che la Germania la Germania nella politica governativa
E nella come dire nelle nelle imprese una concretezza che a questo Paese che a questo paese manca se avessimo la stessa concretezza sicuramente faremmo meno fatica a fare le cose che riusciamo a fare che non raccontiamo e che potremmo fare ancora meglio
Grazie Stefano e allora andiamo avanti per capire questi elementi
Che sono stati messi in gioco mi sono già venute in mente una serie di domande ma
Mi riaggancio a questo tema finale in questi Paesi sono in questo Paese che per alcuni aspetti alla tendenza a
Ad andare avanti in termini di
Anche di grandi idee anche da parte della politica
L'unico politico presente stasera lo lasciamo per ultimo
Il la
Ma per farli dimostrare che poi insomma le cose si fanno questa una politica amministrativa non è una una politica
Di strategie anche normative
Ma spesso quello che spesso soprattutto il tema amente mi sembra di capire che c'era un po'di incoerenza no per cui da una parte si chiede di fare di imporre le priorità da questo punto di vista poi però si interviene
Dall'altra con una serie di interventi e mi viene in mente l'ultimo spalma incentivi che ha fatto discutere continua a far discutere
E allora siccome qua abbiamo una un'azienda importante che oltretutto oltre che avere
La sede a Terranova Bracciolini e questo ci fa anche molto piacere perché può essere annoverata fra una delle eccellenze non solo italiane ma della Toscana
Ma è un'azienda che ha come dire gli occhi e non solo gli occhi diffusi un po'non solo fu anche fuori dall'Italia allora con
Carlo innocenti
Io volevo porre proprio questo tema ma in questo Paese riusciamo
A
Come dire a
Fare anche una programmazione e quindi conseguentemente mettere in pratica gli strumenti che servono poi all'impresa deve per poter a loro volta programmare investimenti e quindi andare
Fare anche investimento in termini di innovazione di ricerca oltre che
Di mercato oppure c'è una un po'una tendenza a fare un po'il gioco dell'oca
Renda anzitutto grazie dell'invito
Mi fa molto piacere essere qui questo evento
Portare mio contributo di di ABB forse molti conosceranno
Maniera più diffusa nostri prodotti come paura RU Anna
Che l'anno scorso è stata acquistata dalla dalla multinazionale BBC Svizzera
Quindi entrata a far parte di questo mondo industriale nuovo
L'azienda tuttavia rimasta rimane italiana Toscana in particolare come diceva appunto Terranova Bracciolini dove esiste il centro di produzione di ricerca
E diciamo tutta la nostra gestione
Sono circa seicento persone che lavorano direttamente in azienda
Con un indotto di due mila persone
Nel comprensorio quindi lavoro vero green economiche produce lavoro vero che esportato nel mondo per circa e poi il settantacinque per cento
Riallacciandomi ecco al al tema di questo dibattito sì indubbiamente le aziende hanno bisogno di regole certe quindi il
Continuò cambiare
Le carte in tavola
Nel momento in cui siamo a giocare creano
Creano turbative gli investimenti si fanno nelle aziende a
Non a breve termine ma perlomeno a medio termine per esempio la nostra azienda che aveva una storia di produzione
Di componenti elettromeccanici ormai da quarant'anni
Nel due mila nove a cavallo tra due mila nove due mila dieci ha deciso
In maniera
Anche coraggioso lasciatemelo dire
Di trasformare tutta la produzione storica di alimentatori per le telecomunicazioni o alimentatori per
I grandi server
Del
Dell'UE ben ad esempio
In produzione totalmente degli eredi inverter solari
Quindi
Un passo che è stato
Importante per noi che ci ha
Consentito diventare il secondo produttore al mondo di questa tecnologia
Che è un passo in passo anche rischioso quindi se
La politica appunto crea degli ostacoli poco m'promettere la scelta dicono di un'azienda
Viceversa guardando anche all'estero ci consente comunque di
Essere più tranquilli quindi non focalizzare soltanto
Nel l'attenzione al mercato italiano che esso oggetto purtroppo e troppo spesso a cambiamenti che inducono
Disorientamento anche nell'utente finale e non capisce spesso dai messaggi che arrivano
Anche dalla televisione dai mezzi di comunicazione che confondono molto spesso le idee che fanno credere ad esempio che la bolletta energetica costa più cara perché ci sono le energie rinnovabili quindi
Cose assolutamente che noi anche in questa occasione e cerchiamo di far capire che
Che non è così che anzi da quando esistono le rinnovabili
è cambiato qualcosa nelle nostre bollette quindi quel famoso contributo che viene spesso pubblicizzato da chi
Invece rappresenta il fossile mondo delle energie tradizionali e che dice guardate che voi pagate la componente aggiuntiva per le le rinnovabili e la pagate tutta quelle bollette
Una parte è vero una verità
Ma non era mai successo nella storia
Del della produzione dell'energia che le bollette sì fermassero in certi momenti o addirittura ritenere Gia
Avesse costo quasi zero proprio perché l'energia rinnovabile hanno la potenzialità di immettere
Il nostro territorio che fortunatamente bene marciato dal sole
Quantità di energia a costo zero
è chiaro che chi invece altri interessi non non vede bene questa
Questa possibilità che esista anche Energia tra virgolette gratis
Ci sono ovviamente
Volevano scese anche meglio di me io rappresento a questo punto di vista
La produzione quindi il mondo del della tecnologia quindi che come distinti al capo distinti dire prima ha bisogno di certezze spesso è meglio avere delle regole
Brutte però delle regole stabili piuttosto convinti Lazzi delle aziende sia si ingegna non si adeguano anche a situazioni difficili
Il cambiamento troppo rapido Contino crea ancora più problemi che
Possono creare delle regole difficoltosa
Grazie e speriamo che queste regole appunto era un altro si fermi no no se parlato della necessità di avere
La certezza della e del diritto spesso succede in questo Paese che non sa nemmeno la certezza del dovere ma insomma potrebbe essere un dibattito abbastanza interessante anche questo
Soprattutto per quanto riguarda chi poi deve operare
Allora io vorrei andare un altro settore perché il dato che prima ci citava Stefano sa Fani ovvero sia che
Rischiamo questo Paese rischia di pagare multe pare a mezzo miliardo di euro per la carenza di depurazione però aver rispettato quelli che sono i canoni
Europei della depurazione alla mera venute in mente una domanda subito da fare a Tiberio Tiberi che è il Presidente dell'Acquedotto Del Fiora
Io non dico con mezzo miliardo
Di Euro perché sarebbero forse eccessivi ma
Un dieci per cento di questo mezzo miliardo
Che cosa si potrebbe fare l'Acquedotto del Fiora che già a una serie di idee proprio per cercare di risparmiare no Acquedotto del Fiora e ora ce lo dirà
Tiberi consuma ogni anno cinquanta sette Giurgola tuttora di elettricità e sta pensando di
Fare economia al suo interno
Allora si potrebbe sfruttare meglio anziché pagare multe
Per la depurazione si potrebbero sfruttare meglio queste risorse per fare che cosa nell'ambito della gestione delle acque ma collegandosi anche
Alla al risparmio e l'efficienza energetica presente ripetere
Sì buonasera a tutti ma
Partirei di qui diciamo fortunatamente i dati medi che ha citato prima i Ciofani sono
Non conformi alla nostra situazione perché
Noi facciamo investimenti molto importanti abbiamo tante bandiere blu nelle nostre acque
E la percentuale di cittadini che coperta dal servizio è molto superiore al novanta per cento anche sì siamo in fase da Regolamento
Stiamo lavorando per fare di i depuratori in tutti i Comuni sopra i due mila vi tanti perché l'Europa ha chiesto che entro il due mila quindici tutti questi realtà o centri agglomerati abbiano una depurazione come si deve fortunatamente per noi non è un grosso sforzo perché parecchie ce ne avevamo però comunque
Stiamo facendo investimenti consistenti e sono rivolti in questo momento soprattutto sulla depurazione
Un dato sono tutti soldi che vengono dalla bolletta
Quindi i nostri cittadini che poi sono quelli che abitano i territori di Siena e Grosseto
Pagano ogni anno cento euro pro capite solo per fare investimenti quindi quello che si ritrovano nella tariffa che pagano la bolletta
In realtà non è solo l'onere del servizio che viene dato di erogazione dell'acqua e della depurazione ma è anche va a coprire che in grossa parte
Di Investimenti che il gestore in questo momento sta facendo che appunto sono consistenti vi do un dato la media nazionale degli altri gestori attestato a trenta euro pro capite
Quindi siamo tre volte sopra la media nazionale
E a livello europeo siamo nel
Né nel nella cosiddetta top tendo uso un termine inglese perché ci si riferisce all'opera cioè tra i dieci
è tra le dieci aree che fanno degli Investimenti
Purtroppo
In totale pagato una bolletta che sono mediamente in provincia di Grosseto la bolletta media sono duecentoquaranta euro a
Diciamo ad utente questa l'utenza media tenendo conto che non studenti sono molte torna parecchie sono persone anziane
Quindi diciamo uscì teniamocelo negli a volto passa e quindi il costo dell'acqua che
è aumentato molto
Perché veniva da praticamente una situazione di acqua quasi gratuita perché era gestita da comuni e quindi si pagava un prezzo politico però si è poi la si confronta con altri servizi
In questo momento che ne so il cellulare oppure il telefono di casa
Oppure il servizio di erogazione di acqua e depurazione perché poi
L'onere importante anche quello della depurazione
Viene a costare grossomodo
Spesso in meno di questi servizi che ho citato quindi erano non si tratta di fare una guerra tra servizi però per far capire che un servizio così importante come quello dell'acqua
Poi si eroga ha dei costi che sono cresciuti molto ma che comunque rispetto ad altri insomma si collocano in una
Fascia ancora di chiamiamola di confrontabilità
Ecco la depurazione è uno di quei servizi che consuma molta energia
Pensate che Acquedotto del Fiora che ricava circa novanta milioni all'anno di energia e di
Dai suoi utenti ne spende circa undici per l'energia
Tant'è che il Gia si spende nella depurazione
Una parte importante si spende perché non potendo fare investimenti massicci nelle infrastrutture abbiamo trasformato l'infrastruttura in un robot e quindi facendo dei controlli molto selettivi e molto precisi
Si riesce quasi a collocare l'acqua nei depositi
Ho facendo il monitoraggio del deposito durante la notte dove occorre
Lascio una battuta che non è il robot che abbiamo visto che non è che allora era assolutamente no è un robot che è lungo otto mila chilometri per quanto riguarda la distribuzione dell'acqua tre mila per quanto riguarda la colletta azione
Per i depuratori però è completamente monitorizzato è completamente gestito e quindi questo ci aiuta ad avere anche meno perdite perché tenendo basse le pressioni
E spostando l'acqua dove serve ovviamente la Rete c'ha una gestione più ottimale
Ecco rispetto a questo che si può fare noi
Alcune scelte le abbiamo già fatto in passato una dico una è quella dell'energia non avremmo bisogno di Sordi pensate un abbiamo circa novecento impianti
Che sono dislocati sugli otto mila chilometri del territorio che e Acquedotto del Fiora gestisce in questi impianti potremmo mettere dei sistemi diciamo sistemi mi perché effettivamente è poca cosa con
Un po'di solare
E un po'di mini eolico quindi sistemi piccoli non impattanti da collocare in impianti dove ci sono depuratori dove ci sono impianti di risalita comunque in aree non di pregio dal punto di vista nel dentale né paesaggistico nessuna di queste cose non avremmo la possibilità di produrci quasi per intero tutta l'energia che consumiamo
Ora da un punto di vista di un operatore che si trova a dover pulire l'acqua
E
Subisce la contraddizione che per restituire acqua pulita all'ambiente poi deve inquinare il cielo perché con tutta l'energia che consuma in termini di emissioni di CO due c'è un quantitativo enorme di CO due
è quasi una contraddizione in termini quindi quello che abbiamo fatto
Abbiamo messo a disposizione una progettazione che appunto ha individuato queste aree di possibile sviluppo utilizzando e l'energia idroelettrica
Perché il fatto che noi abbiamo le sorgenti tutte sul Monte Amiata quindi tutte in quota e quantitativi anche importanti complessivamente per due metri cubi al secondo
Sono anche in grado di generare energia elettrica e quindi se per esempio nel serbatoi gran Ciampi c'abbiamo due interventi invece di mettere delle valvole
Che rallentano l'acqua per evitare che arrivino a Grosseto compressione spaventose ci mettessimo delle turbine Ute avremmo
Cinque gigawatt di energia elettrica sulle due linee quella del Fiora e quella del
Del Dell'Acqua d'ora quindi
C'è una grossa potenzialità c'è la possibilità di farlo perché c'è un recupero ovviamente di soldi che potrebbero essere destinati o a investimenti o alla riduzione di bolletta
Quindi questo non servono risorse
Investimenti permanenti o a fondo perduto ma se eventualmente serve solo un sistema che ci consente la Finsiel la finanziabilità perché in cinque anni siamo in condizioni di
Restituirlo quindi credo che il tema posto di questo sforzo che sta facendo il Ministero dell'economia con il Ministero
Dell'ambiente e per fare della new economy una opportunità di sviluppo e conosciamo uno
Di questi pali lotto di questi casi dove avremmo già alle progettazioni pronte saremmo in grado anche di auto a finanziarlo quindi se rispetto a questi ragionamenti ci fossero anche delle risposte in termini di fine di finanziabilità saremmo anche in condizioni di partire in tempi abbastanza rapidi
Grazie l'ultima cosa che volevo far capire mangiare riguardo ai cittadini l'Acquedotto del Fiora comunque messo in pratica
Una si chiama la bolletta verde e
Che ha un modo per entrambe a risparmiare avere una maggiore attenzione all'ambiente perché ce lo spieghi lei come funziona così tassi ora a protezione affatto diverse cose nel passato tra le cose fatte una è quella che
Ha deciso di utilizzare i fanghi di
Depurazione
In agricoltura invece che metterli in discarica o portarli a dei termovalorizzatori
Questa è una scelta secondo me strategica anche da un punto di vista ambientale perché chiaramente si sfrutta tutto il contenuto energetico in termini anche
Di sostanze organiche per rimetterà in agricoltura e quindi ha comunque Energia che si va a trasferire
L'altro elemento di attenzione ovviamente sono tutte le migliori pratiche per ridurre
I consumi e in quattro anni siamo passati da sessantasette
A cinquantasette gigawattore annue consumate e quindi ovviamente un
Fatto significativo perché nel frattempo sono aumentati gli impianti da gestire perché si fanno più depuratori tre impianti di risalita
L'altra cosa abbiamo cercato anche di fare un
Passo per sensibilizzare cittadino
Nella logica della dematerializzazione perché poi
E spesso e anche un fatto culturale spesso ci si aspetta sempre che qualcuno dall'alto faccia qualche intervento che vada in qualche modo a ridurre gli impatti ambientali e magari i cittadini rispetta questo sono un po'più pigri
Cioè noi praticamente abbiamo messo sui nostri siti
La possibilità di contenere sono già attive per ognuno dei nostri utenti tutte le bollette emesse negli ultimi otto anni
Sono contenuti nel sito il cittadino deve solo andarci ed accederci già ci sono non è che dobbiamo fare nulla è un sistema già funzionante ovviamente se facessimo questo e quindi se il cittadino attraverso una password
Accedesse a questo servizio
Non ci sarebbe bisogno di mandare quattro foglie come siamo costretti a fare
Dagli enti regolatori perché dobbiamo mandare tutta la fatturazione spiegando voce per voce le singole voci poi serve il bollettino poi serve tutta una serie di cose sono quattro fogli che singolarmente sono innocui
Però se li moltiplicate per duecentoquaranta mila utenti alla fine ogni volta che noi mandiamo una bolletta a casa mandiamo un milione di fogli
Ora siccome è una cifra importante siccome di bolletta casa ne mandiamo almeno qua trimestralmente complessivamente in un anno sono tre quattro milioni di fogli che con l'aiuto dei cittadini potremmo anche evitare
Non solo ma
Si risparmiano soldi in bolletta piano piano
I primi della bolletta si mettono a disposizione di rimboschimento e quindi
L'investimento che il gestore sta facendo e quello di dire ogni dieci cittadini che aderiscono
Mettiamo a disposizione delle comunità una pianta e il Comune di Grosseto minaccia piantate e circa centosessanta nel corso della primavera
Proprio per dare diciamo anche un senso che ENI mettendoci un po'di buona volontà tutti qualche risposta si può dare anche sulle piccole cose che però poi non sono piccole
Perché messe tutte insieme diventano anche grandi cose
Grazie
Finiamo il PAI veniamo eventualmente alle domande grazie
Grazie mi sembra anche questo un ottimo un ottimo modo per integrare le politiche perché si parla di depurazione delle acque di gestione delle acque ma in questo caso si fa prevenzione
Della produzione di rifiuti perché risparmiando
Con il contributo e quindi con
La l'attivazione in pratica dare una buona pratica da parte dei cittadini
Si possono risparmiare diceva fino a quattro milioni di fogli di carta e sono tanto
E sono tanta roba
Allora quindi veniamo a un altro aspetto della green economy è un aspetto importante che ci riguarda tutti da vicino sia come cittadini come operatori del settore perché
Non dimentichiamo che si spesso si parla e si parla tanto di rifiuti urbani ma rispetto alla totalità dei rifiuti poi rifiuti urbani e sono un terzo un quarto a seconda dei casi a seconda delle aree del Paese il resto tra l'altro sono rifiuti speciali quindi con problematiche di gestione anche maggiori
Allora io passerei a questo punto era il microfono a Edgardo reggiani che vi dicevo e di ecologia soluzione ambiente
Un'azienda che
Cerca di mettere insieme
L'ambiente l'ecologia ma trovando delle soluzioni mi sembra che questo sia
Fondamentalmente il core business e l'obiettivo finale in questa azienda che non lavora soltanto nella gestione dei rifiuti ma questo è uno degli aspetti
Principali per fornire
Dei servizi è una tecnologia ne abbiamo un esempio poiché invito a vedere no vederlo alla allo stendardo di ecologia soluzione ambiente perché ha una specie di grande cassonetto che compatta i rifiuti organici
Tra l'altro autoproduzione andrà Energia che li necessita per poter funzionare ma lo farei spiegare meglio e non solo naturalmente funzionamento da
Il
Del compattatore ma più in generale questa tematica e
Cercando di stigmatizzare anche di evidenziare quali sono le per le lepri le il
Le problematiche per la diffusione
Di queste tecnologie di una cultura ed tendenzialmente della green economy
Prego intanto buonasera a tutti
Mi rispondi sentendo l'intervento di Stefano mi è tornato in mente un convegno realizzato nel due mila e quattro sono sbaglio con Hera
Termine del quale abbiamo sintetizzato all'interno dell'azienda gli obiettivi per gli anni successivi nell'andare a individuare delle tecnologie che potessero portare non solo ad un risparmio di carattere economico ma anche ad un Bilancio sociale ambientale di carattere positivo
Cosa che non si è mai fatta in chi fa della raccolta rifiuti sulle sul territorio c'è chi produce cassonetti che offre servizi però nessuno ha mai pensato di mettere insieme la parte economica sociale ed ambientale
Questo è entrato il filo conduttore dello sviluppo e quindi innovazione che abbiamo curato all'interno dell'azienda
Fino arrivare negli ultimi tre anni direi a sviluppare tutta una serie di prodotti e tecnologie alimentati componenti fotovoltaici in grado di funzionare con le stesse performances
Degli equivalenti attrezzature con motori di ricerca o con motore elettrici a diventati dalla rete
Diciamo generica quello che vedete qua in Fiera infatti è uno degli ultimi nati in questa secondo questa filosofia quindi un'attrezzatura che dal punto di vista energetico assolutamente autonoma dal punto di vista tecnico idonea alla raccolta in particolare dei rifiuti
Ha dei rifiuti organici scusate
Non sono molto avvezzo a interventi in pubblico
Quindi una pesatura che porta a un bilancio economico positivo tant'è che ci sono amministrazioni che hanno valutatore torno nell'arco di un anno e mezzo questo perché a una serie di dispositivi e dei conti
Diciamo che si che intervengono nel ciclo della raccolta dei rifiuti quindi logistica che portano dell'economia significative
Aspetti ambientali positivi c'è chi ha fatto dei conti tali forse dei quali un Copa dottore delle già fotovoltaica fa risparmiare sessanta cinque mila chili dicevo due ogni anno
Quindi un contributo notevole per un servizio che comunque deve essere fatto sul territorio quindi non stiamo facendo o inserendo un qualcosa di più stiamo semplicemente modificando e cambiando quella che è la logica di una raccolta che spesso si fa fatica a cambiare
Perché troviamo delle resistenze in chi è sempre stato abituato a fare un certo modo e ha difficoltà a pensare in un modo diverso
Dal punto di vista sociale andiamo a dare un contributo con una tecnologia nuova con la consueta di premiare i cittadini con il riconoscimento dei cittadini quindi anche riconoscendo il contributo che questi danno all'ambiente
E questo l'abbiamo noi dimostrato diciamo con i dati alla mano e positivo perché è un cittadino si sente riconosciuto valorizzato nel suo gesto a comportamenti più virtuosi rispetto a chi nella massa a comportarsi magari anche in modo corretto ma è uno fra tanti
L'azienda quindi punta molto su questa idea di coerenza
Stefano concludeva chiedendo relativamente a se maestro però
Concretezza concretezza sei ma anche COER Enza noi oggi speriamo spesso amministrazioni che hanno inteso individuato delle politiche per la raccolta dei rifiuti spinto sulla raccolta differenziata
Implementato esempio servizi di Porta a Porta e poi gestiscono queste cose in modo incoerente rispetto a quello che hanno chiesto di fare i cittadini
Questo porta due messaggi completamente contraddittori me cerchiamo invece di dare un'idea di coerenza con le nostre tecnologie e quindi cerchiamo di dire vuoi un impegno del cittadino voi questo si comporta in un certo modo dimostra anche tu come Amministrazione
Che utilizzi degli strumenti che vanno nel senso che lezione
Quindi non cambiano ad esempio vecchi obsoleti inquinanti che appena accedono fanno loro classica fumata nera ma nate con Lucia come questa assolutamente autonoma dal punto di vista energetico che quindi è coerente con un impegno che si chiede al cittadino
E questo porta ad un risultato positivo
Il buon esempio e la coerenza effettivamente c'è un elemento importante ma le difficoltà che incontrate le difficoltà principali sono legato alla luce
Pensa che c'è al cambiamento l'idea che questo non è un investimento ma è un costo devo spendere per comprare un altro compratore ne ho già dieci venti trenta
Invece questo investimento
Quello che manca spesso la cultura di fare un investimento che porti ad un risultato positivo in un breve periodo non medio periodo ma questo è stato positivo cioè
C'è solo la voglia dal forzare questa resistenza che c'è attualmente anche in natura umana del cambiare
Un sistema che è già nelle nelle corde di tutti quindi mettere un'attrezzatura un cassonetto piuttosto cancelletto Porta a Porta già sperimentato la voglia di non trovare qualcosa di nuovo
Per fortuna poi ci sono invece amministrazioni che vogliono provare qualcosa di nuovo testimonia il cambiamento
Quindi su queste su queste amministrazioni puntiamo affinché appositi fonda questa idea di sviluppo e di tecnologia
E per convincere le altre che cosa si potrebbe fare
Ma puntiamo parecchio sull'esempio delle delle precedenti fra individui le buone esempio di chi ha già incontrato sistema le buone pratiche portare a ad attivare un volano quindi la diffusione di una cultura nuova anche nella vuole ad implementare nuove tecnologie
Quindi far vedere che si può fare se se lo fanno altre amministrazioni che hanno
Tendenzialmente le stesse vincoli e le stesse problematiche di quelle che l'hanno messa in pratica vuol dire che si può fare dato
Allora
Congedarmi Corbetta che è il Direttore Generale dei coppi Neos Coop ne è un sapore ce lo dirà anche l'UE ha un consorzio che lavora sul riciclo diplomatici usati
Allora una dicevamo prima che si parla spesso del del tema dei rifiuti e si parla tendenzialmente dei rifiuti urbani
E quando si parla della gestione il tema che viene più sentito su cui si scrive anche di più su cui si sente parlare di più è in genere quello della raccolta differenziata
Che è uno strumento eccezionale fondamentale senza il quale è difficile impostare una buona ed efficiente gestione di rifiuti ma che non basta perché una volta che i rifiuti sono differenziati poi
Le varie frazioni devono essere collocate da qualche parte in particolare dovrebbero essere intanto riciclate ma non basta ancora
Perché una volta che si è ottenuto del materiale da riciclo di queste frazioni raccolte in maniera differenziata e bisognerebbe anche riutilizzarlo qualche modo e
Arrivare quindi a quella che era uno spot di qualche anno fa
Anche del CONAI del Consorzio nazionale imballaggi che era quello della culla no devi tornare dalla culla alla culla
Allora con Corbetta io vorrei affrontare è proprio questo problema cioè come sì
E quindi quali sono le resistenze che anche Reggiani ci faceva presente
Nel quali sono le resistenze o quali sono le problematiche anche le criticità nel rimettere del mercato e quindi nella nella vita poi quotidiana
Dei cittadini o attraverso le amministrazioni o direttamente i cittadini quali sono
Gli elementi più critici per poter arrivare davvero a chiudere questo ciclo e quindi a fare in modo che si evitino
I rifiuti in discarica o agli impianti di recupero energetico ma
Gli si allunga in qualche modo la vita naturalmente con interventi
Impiantistici e con interventi tecnologici e con
Il dispendio anche di energia e cercando di fare in modo che questo ciclo possa
Diventare davvero un ciclo virtuoso
Bene buonasera a tutti grazie di questa opportunità appunto di comunque per comunicare perché lo stiamo dicendo tutti e fondamentale quello che si fa a farlo anche sapere
Allora intanto una piccola premessa su cos'è Coppa neo sa dal sette settembre due mila undici chi vende pneumatici in Italia o perché li produce o perché l'importa
Deve provvedere a un sistema di trattamento dette non marce arrivati a fine vita questo per legge quindi chiunque voglia fare del mercato vendendo pragmatici deve anche assicurarsi questo sistema esista
E copre neo se è un'organizzazione nata poco prima di quella data per volontà di un certo numero di produttori importatori più importanti coprono Italia quindi Pirelli Michelin Cotillard Brixton continentale
Che hanno voluto organizzare ad hoc una un ente una organizzazione che facesse questo separata dalla loro diciamo struttura industriale
E farlo senza fini di lucro perché questo è quello che chiede la legge quindi noi siamo un'organizzazione privata ma senza fini di lucro non diamo dividendi all'azionista
Che riceve dagli azionisti l'incarico di provvedere per conto loro al trattamento della quantità da loro immersa
E in base a questa diciamo definizione noi nel due mila con quattro edifici abbiamo trattato duecentocinquanta mila tonnellate di pneumatici arrivati a fine vita duecentocinquanta mila tonnellate vuol dire mille tonnellate al giorno lavorativo quindi un numero molto molto alto
Che sono stati tutti raccolti ovunque in Italia copriamo tutto il territorio nazionale abbiamo circa trentotto mila punti di raccolta anche questo da un e dimensione della logistica
Che abbiamo e quindi la innanzitutto qui c'è il primo segnale della raccolta differenziata noi arriviamo nel punto di produzione di questo rifiuto gommista grecista stazioni di servizio autofficina e lì preleviamo il Perù Mantico arrivato a fine vita
Lo preleviamo e lo portiamo all'adeguato trattamento dire che da questo punto di vista tra l'altro il proprio la raccolta seppur lavoriamo solo da tre anni ormai scontato cioè un sistema che funziona una rete che funziona
E quindi per noi quello che era diciamo la la prima fase da affrontare quindi la capacità di raccogliere
Ormai
è acquisita ovviamente possiamo migliorare ogni giorno ovviamente possiamo fare efficienza ogni giorno ma ormai riusciamo a prenderci carico di tutta la quota che ci tocca
Dico la quota che ci tocca perché ovviamente ci sono anche quantitativi non nostri copre o si tratta circa settantacinque per cento del mercato nazionale poi ci sono una trentina gli altri operatori che trattano la rimanente parte
Ecco fatta la raccolta però il problema appunto è di come trattare questo rifiuto e quindi grazie di impianti che ci sono sul territorio un po'in tutte le Regioni che fanno la frantumazione del pragmatico
Arriviamo a poter generare o una pezzatura quindi una porzione di pneumatico tagliata
Idonea a recupero energetico ovviamente questa non è per noi la priorità anche se oggi è la quota maggiore
E viceversa la quota che non interessa molto e quella destinata al riciclo cioè sminuzzare il treno mastico in maniera in maniera talmente piccola da poter separare la parte gomma dalla parte acciaio dalla parte tessile
Che sono le tre componenti tre materiale costituenti il pragmatico per poter
Poi arrivare a utilizzare questo materiale cavato soprattutto la parte Polimeri ca
Per applicazioni estremamente benefiche per per il cittadino qui in
In Fiera ambiente ci sono delle applicazioni si vede come un campo
Di calcio diciamo non non professionale ovviamente questa un campo
Piccolo per per ragazzi può essere fatto in quel modo grazie alla gomma che sta sotto il manto verde che si vede di Fini di plastica che costituiscono l'erba sostituiscono l'erba
Ci sono sedili ci sono panchine ci sono test percorsi pedonali ci sono piste ciclabili
E poi ci sono altre applicazioni non condivisibile per esempio nell'isolamento acustico la gomma il miglior materiale per fare l'isolamento acustico negli edifici
Se si vuole evitare il ticchettio che disturba da un piano all'altro negli appartamenti basta mettere un sottile strato di gomma sotto le mattonelle ovviamente quando si realizza il pavimento per far scomparire il passaggio di rumore da un piano all'altro
Un altro in ancor più benefico una più benefica applicazione e nel mescolando Polverino di gomma quindi particelle più sottili
Colpito come per fare l'asfalto gommato
Ecco le strade che hanno questo tipo d'asfalto hanno una riduzione di rumore di cinque sei decibel che vuol dire dimezzare il rumore generato dal traffico veicolare che ci passa quindi chimici chi vive vicino a strade rumorose
Può anche evitare in molti casi quelle brutte barriere diciamo messe che chiudono poi le case dentro una specie di gabbia se l'asfalto viene rifatto in questo modo
Quindi ci sono moltissime applicazioni che sono il punto su cui noi ci stiamo ovviamente concentrando perché appunto
Importantissimo la raccolta differenziata importantissimo la preparazione di materiali ma poi fondamentale e proprio l'impiego benefico e qui vorrei arrivare a un attimo toccare tre punti molto velocemente
Uno e il tema della dell'ambiente ecco è chiaro che se noi raccogliamo tutto e portiamo tutto buon trattamento abbiamo assolto a un problema ambientale e lo direi quasi oggi
Terra per consolidato ripeto seppur migliorarli migliorabile soprattutto volendo mentale il riciclo di materiale rispetto al recupero energetico però oggi in Italia non va più niente in discarica dentro ma ci fuori uso
E quindi già pensa e lo siamo nelle norme non solo perché hanno un arco non occupiamo spazio ma perché e sarebbe un peccato seppellire sottoterra un materiale pregiato
Quindi il tema dell'ambiente secondo tema il tema della Circular economica cioè il tema del fatto che non possiamo più permetterci in Italia e premente in Europa e prudente nel mondo di usare i materiale una volta sola
Già oggi in effetti molti materiali sono recitati se pensata rottame di ferro continua rigirare poco
Nuovo acciaio deriva
Da dal minerale la maggior parte del ferro e dell'acciaio deriva IG e rigira come rottame ferroso
Ma nel caso del pneumatico fuori uso questa non era la prassi quindi il provati Co. arrivato a fine vita fino al due mila sei andava prevalentemente in discarica e quindi quella comma pura ancora ottima finiva sotto
Terra
Ecco un il nostro grande sforzo di fare in modo che questa gomma abbia una seconda una terza una quarta vita perché in realtà come particella non sia ma allora non si rovina
Quando il primato viene cambiato e perché non c'è più battistrada e perché si usurato in superficie ma la qualità della gomma è sempre quella di prima ed è sempre una gomma pregiatissima perché il pragmatico e uno delle parti più sottoposte a stress nell'uso di un veicolo
Quindi che è un peccato veramente quella come non possa essere riutilizzati in tante altre applicazioni avendo appunto delle vite successive e questo è proprio quello che porta oggi a è stato chiamato una circolarità dell'economia una circolarità dei materiali
Fare in modo che materiale appunto vengono rinnovati nell'impiego
Il terzo punto è il concetto della green economy cioè per fare tutto questo
Noi non tanto come copione ossa società che è una giusta piccolissima che fa la gestione ma la rete agganciato alle Coop neo schei fatta da decine di imprese sparse su tutta Italia
Bene queste imprese grazie a questo meccanismo che si è ben inquadrato oggi stanno investendo stanno assumendo perché il promo antico buttato nel fosso non genera lavoro
Per Marco prelevato correttamente stoccato trasportato frantumato genera lavoro noi abbiamo una rete in Italia
Che dà lavoro a sette all'equivalente di settecento persone in realtà in qualche caso di più perché non lavorano a tempo pieno ma l'equivalenza e di settecento persone dedicate che hanno trovato in questo sistema che si è stabilizzato un lavoro stabile un'occupazione
Perché permanente
Non solo ma in tre anni sappiamo di almeno una trentina di assunzioni
In più molti di questi impianti hanno investito han preso fiducia e quindi hanno rinnovato il macchinario hanno migliorato certe parti del loro della loro istallazione generando quindi Investimenti e entrando quindi in un taglio più industriale di questa attività quindi si coniugano le club parte con nomi della green economy
Il tematica ambientale e la tematica che ricevo del recupero dei materiali quindi c'è una spirale che sebbene alimentata e dirompente nelle positività che può dare
Tra l'altro tutto questo lo stiamo facendo con il finanziamento che ciascun compratori per matrici paga quando si confrontano mastico del sette settembre due mila undici che compra
Paga qualcosa come per tanti altri prodotti bene il sette settembre questo contributo era di tre euro proprio romantico automobile e da luglio di quest'anno e due euro quindi abbiamo ridotto il il fabbisogno dico di per pagare questi costi
Delle trentatré per cento in un periodo che ovviamente ha visto tanti altri costi crescere e questo proprio perché
Sampras atti a un tagli industriale è un taglio di gestione a un taglio di efficienza che questa legge ha permesso di inquadrare in questo modo
Grazie
Allora mi viene però da fare una domanda e la faccio a lei ma la faccio poi anche agli altri pensateci
Soprattutto appoggio pone interverrà successivamente
Allora spesso sia nell'immaginario collettivo no diciamo così si pensa che siccome questi sono materiali che derivano da materiale di scarto perché se no sarebbero rifiuti
Debbano costare di meno
Dimenticando che
Il processo che porta a
Ri a a a ad ottenere dei riprodotti
è un processo che dicevamo prima poi è un processo che impiega lavoro un processo che impiega Energia che impiega altri materiali e quindi un processo industriale se vogliamo
In tutto e per tutto
Allora domanda e siccome spesso appunto questi materiali soprattutto e qui poi io la faccio parlare l'amministratore che abbiamo con noi
Che il problema per gli amministratori che devono fare i conti con i bilanci e poi il fatto che magari
Hanno dei costi maggiori allora io chiedo ma non sarebbe forse utile
E non sarebbe un un intervento uno strumento importante per l'ANPI rilanciare soprattutto questo aspetto della green economy quella di prevedere degli incentivi
Per avviare il mercato di questi prodotti così come è stato fatto in tempi passati per avviare
L'uso delle energie rinnovabili nel nostro
Nel nostro Paese questa domanda su cui vorrei che ci rifletteste magari poi appunto ci ritorniamo
Ma intanto la pongo alla al nostro amministratore Emmanuel Cerciello dicevamo prima l'assessore alle attività produttive del Comune di Grosseto
Allora intanto mi viene da chiedere a un amministratore che lavora in questo settore quali sono gli interventi che a livello di un Comune si possono fare
Per l'anche rilanciare per dare spazio alla green economy avendo delle possibilità che non sono certo quelle normative ma perché no invece nei regolamenti edilizi si può intervenire
E l'altra quanto col conta il fatto di dare il buon esempio allora prima trivelle Tiberi si diceva che
Grazie alla
Alla diffusione delle bollette verdi nel per l'Acquedotto del Fiora il Comune di Grosseto a ripiani Tato rimpianto Mato centosessanta al bere che diventa un buon esempio
Si parlava prima di buone pratiche allora una un'Amministrazione deve riuscire a dare anche buoni esempi
Quando chiede in cambio un atteggiamento virtuoso a ai cittadini
E allora mi chiedo questo sicuramente è uno strumento quali altri strumenti il Comune di Grosseto o in generale comune di Grosseto ha messo in pratica o in generale un Comune può fare e quanto
Il fatto che ci siano degli incentivi che ci fossero degli incentivi e la Regione Toscana da questo punto di vista
Lo ha fatto con
Immateriali riprodotti con le plastiche eterogenee che prima Ciofani citava che vengono realizzati Darren retta quanto questo può aiutare
Ma innanzitutto grazie buonasera a tutti
Inizierei così non credo sia un caso che la sede nazionale di Legambiente sia proprio nel Comune di Grosseto
E credo che
Sia un Comune questo al di là delle varie amministrazioni sono succedute però credo sicuramente in queste ultime
Che
Sono amministratori che amministrazioni che comunque
Hanno messo
L'accento hanno messo l'attenzione sul vero problema della green economy che tra le altre cose è stato toccato non solo con l'intervento del nostro
L'amico imprenditore che arriva da Reggio Emilia Reggiani appunto
Ma
è stato anche preso in considerazione da appunto dalle Venturi
Chiaramente
Inizierei non voglio fare la lista delle cose che il Comune di Grosseto ha fatto e che non ha fatto sicuramente sarebbero sempre poche perché sempre si può fare meglio però indubbiamente non so in quanti altri Amministrazioni locali soprattutto capoluoghi
Di province in Italia
Si possono vedere scuole in questo caso
Almeno due nel territorio comunale che sopra il tetto dove sopra il tetto è stato collocata proprio un impianto fotovoltaico quanti in quanti altri comuni si possa vedere centri anziani centri di promozione anziani
Che
Hanno
Sempre sopra il tetto e interi impianti fotovoltaici o addirittura in
Ambienti sportivi
Il campo dove si allena la maggior parte dei grossi Tani il campo Zavoli conosciuto appunto dai grosse tane come campo Zavoli
è a sul tetto un impianto non solo fotovoltaico ma anche mi dicevo loro di solare termico che non sono un tecnico quindi mi sono fatto aiutare dall'imprenditore
Che
Permette a chi usufruisce di questo impianto non solo di riscaldarsi con l'acqua che non viene più prodotta elettricità ma
Anche di avere impianti delle luci per
Il campo sportivo
Credo
Che
I primi passi siamo stati mossi anche nella nostra città altri mi dovranno venire però il vero punto e sui costi
è vero i costi non c'era soltanto l'amministratore gli amministratori comunali non ce l'hanno soltanto
Lo Stato ma credo che
Bisogna iniziare ad educare anche il consumatore cioè noi con il nostro stile di vita che abbiamo giornaliero
Cosa significa significa che poi i mali non sono sempre della politica quella politica una parola sempre astratta la colpa è della politica proponi magari siamo qui non sono non credo di essere l'unico politico
Ma si politica significa interessarsi dei problemi degli altri forse siamo in tanti di politici
E quindi in realtà qui ci manca il sottosegretario che poteva essere certo sicuramente un una Puglia tenue lamentata Dacia Fani ecco però
E
Bisogna iniziare secondo me anche è educare
Gli italiani
I cittadini cioè partendo da me chiaramente a uno stile di vita con il proprio stile di vita fare cosa
E i nostri amici imprenditori producono nel nostro territorio a livelli e qui ci sono degli esempi
Producono a livelli asta di Standard elevatissimi
Però poi facciamo la corsa al cinese perché
L'impianto fotovoltaico costa cento euro meno
In questi
Ambienti
Proprio qua qualche giorno fa si parlava di
Di economia verde ma
Rispetto all'agricoltura quindi
Alla
Mi aiuti Venturi radio
All'avvio di sull'agricoltura il prodotto biologico banco cioè noi ai nostri imprenditori diciamo bravi gli diamo la pacca sulle spalle però lì però chiaramente
C'è la corsa
Al soggetto egiziano cinesino niente né contro i miliziani nato contro cinesi c'è la corsa dall'egiziano a comprare la frutta perché costa tre centesimi di meno
E allora noi al nostro amico imprenditori diciamo bravo continua così fra due anni il nostro amico imprenditore verrà da noi ce la darà lui la mano sulla spalla destra io ci ho provato
Però non sono stato supportato supportato da chi della politica si indubbiamente importante essere supportati dallo Stato dalle Amministrazioni Comunali delle Amministrazioni provinciali Prodi deve essere supportato dal suo cliente
Cioè quello che veramente vada lunedì cioè io compro questo perché suo sicuro che se spendo più oggi spendo meno domani
Io credo che sia questo come si può risolvere anche in termini di informazione al cittadino sicuramente pro
è chiaro che
Bisogna far capire spesso che
Ripeto non è solo uno slogan che chi più spende meno spende chi lo ha confermato proprio reggiani quando dice la cosa più difficile e far capire al mio cliente che non è vero che spende di più
Alla fine spende di meno perché prende un prodotto di qualità prende un prodotto confezionato e prodotto nel proprio territorio e che crea ricchezza
Alla fine della fiera quando vado a tirare le somme sicuramente Luisa va pagato di meno questo prodotto e questo però
è la politica cioè siamo noi perché poi la politica la facciamo noi o nostri stili di vita
è la politica ed è far capire
Al cittadino che spesso quello che costa meno non è perché costa meno e perché l'imprenditore in più
E più buono verso il consumatore ma sia un prodotto costa di più e perché ci sono come è stato detto anche venti interventi precedenti delle motivazioni a monte
Va bene e quindi bisogna far sapere di più e quindi bisogna fare una sempre più presente credo che da questo punto di vista festa ambiente aiuti perché
Gli esempi che qua vengono proposti nel corso di tutta la festa nell'ambito nella da a partire dall'allestimento alle proposte che vengono fatte
Anche in termini alimentari è anche un modo proprio per dimostrare che si può fare
Allora con Andrea Poggio vorrei affrontare questo tema Andrea Poggio vi dicevo eh
Andrea Poggio uno storico fondatore di Legambiente un ambientalista Sempre ha scritto libri tra l'altro proprio sugli stili di vita sul fatto che dimostrando che si può fare anche partendo dalla dal proprio atteggiamento
Ma è anche l'ideatore e danni ai mutamenti e non ricordo più da quanti l'ideatore di un premio
Che si chiama premio innovazione ambiente anzi premio innovazione amica dell'ambiente che cerca di stimolare
Proprio anche da parte delle
Del come dire dell'impresa
A innovare aiutandoli da parte loro a premiarli e il premio poi ce lo dell'ARPA
Andrea stesso e anche un modo proprio per far conoscere per fare in modo che queste innovazione amica dell'ambiente possono essere conosciute e l'elemento che dicevamo anche prima cioè fare
Con informazione far sapere che esistono tante
Tanti elementi tanti aspetti ormai praticati della green economy per cui non è più soltanto un'idea teorica ma
è una realtà per tante nostre impresa
E
Dall'altra parte aiutare il cittadino a fare in modo che
Questa innovazione poi possa essere praticata danno gli stessi ed erano
Sì grazie Lucia
In primo luogo dire questo
Grazie presta ambiente
Grazie tristemente un po'perché all'ultimo giorno della nostra festa l'ultimo dibatte come tocca chiudere quindi
Devo chiudere pensando a festa ambiente perché perché a suo modo fare testamento affatto innovazione su una roba
Che fino
A quel momento tutti pensavano che qualsiasi cosa si facesse approvò con impatto ambientale
Quindi è meglio non fare assolutamente nulla perché così non si sbagliano si provoca nessun impatto ambientale no festa ambiente ha detto dobbiamo fare le feste in maniera diversa
In due modi primo riducendo l'impatto durante la festa e qui non mi soffermo se ci fosse Angelo gentile vi racconterà ebbe tutta la cosa che abbiamo pensato in questi anni che lui ha ideato
In questi anni per ridurre l'impatto di una festa
Il che vuol dire che d'ora in poi si può ragionare che anche i grandi eventi possono essere fatte con un impatto molto modesto rispetto a quello che si pensava fino a poco tempo fa io vengo dalla città di Milano tram polizza lei ISPO
Non vi dico tutti questi anni è quanto abbiamo discusso su come rendere l'esponente importante addirittura ad impatto zero
Perché è perché si può compensare una parte dell'impatto
Soprattutto
Festa annienterebbe innovazione anche dal punto di vista ambientale perché
Resta qualcosa e quello che resta sei è positivo dal punto di vista ambientale
Addirittura il fatto che ha fatto una festa anche il minimo impatto che ha prodotto si compensa poi dopo perché le buone idee che qui abbiamo diffuso magari hanno un contagio maggiore è questa
è l'idea portante delle cose che esiste stiamo facendo d'ora in poi e guardate questa è un'interpretazione anche che dà un'idea di che cosa è la green economy perché è uno dice a verbale che nelle economie e comunque il fare qualche cosa e
Però si può fare anche una cosa che non solo ha un impatto negativo minimo ma che addirittura potrebbe avere un impatto positivo
Se io comincio produrre rinnovabile se io comincio disinquinare vada avanti e disinquinare addirittura ho prodotto qualche cosa di polo affatto il mondo più bello il giorno dopo questa roba qui è un impatto positivo
Quello che fino a poco tempo fa sembrava impossibile
Che addirittura dovevamo fare il meno possibile diventa io devo fare il più possibile d'ora in poi e possibile fare delle nostre case delle case con impatto zero
Anche dal punto di vista del riscaldamento anche dal punto di vista della produzione dei rifiuti anche dal punto di vista della produzione del della gestione delle acque
Per esempio e incominciare a trasformare il modo con cui abitiamo in cui facciamo città
Perché è evidente a impatto zero direttore positivo vuol dire a fare un lavoro gigantesco la più grande opera pubblica da fare sarebbe rifare tutta la nostra città pensate che cosa vuol dire quindi col fischio
Che fare crea accomoderà parla ed è cresciuta gli Jarabe questo farlo capire ha un po'di gente no che che che ancora non l'ha capito assieme al mondo delle economie mondo dalla politica perché un po'della trattazione un po'da tutte le parti
Cercherò di rispondere alla tua domanda di prima Lucia facendo una specie di lettera al nostro Renzi anch'io come ha fatto la Commissione della Camera del Senato ha come dicevo all'inizio allora che cosa ci vuole PRI ricevono innovazione
Guardate che il sistema per far
Coincidere un impatto ambientale
Non lo addirittura positivo CONI il fatto che si fanno delle cose anche che si fa l'economia è innovare fare le cose in maniera diversa
Quale sono le
Caratteristiche che avevano vere che e qual è il collega Vetro terra che deve avere un Paese per essere davvero innovativo in questo senso scriviamo a Renzi carenze ti scrivo primo
Devi darci la possibilità di fare le cose
La possibilità di fare delle cose innovative la prossimità vuol dire la libertà di poterle fare cioè
Io farei una legge adesso in radica nella maniera più semplice possibile ma so che è molto complicato
Che se qualcheduno fa una cosa meglio di prima deve avere la libertà di farlo
Voi direte banale perché se uno fa le cose bene deve aver la possibilità di fatto no non è così e che domando per esempio anche lo ponevo sì quando all'inizio si è pensato che mettere
L'avanzo del pneumatico insieme all'asfalto per fare delle case strade meno impattanti
Piuttosto che fare dei campi da gioco Calcio per riuscire a recuperare i pneumatici come quello che vedete ricchezze gioco dei bambini guardate che le regole della FIGC all'inizio non lo permetteva
Guardate che
Lei i protocolli delle gare d'appalto pubblici per fare l'asfaltatura delle strade non lo permettevano qui faccio degli esempi di cosa che non sono possibili spesso
Ci sono dei Comuni d'Italia che non ti danno l'abitabilità se la casa non ha il contatore del gas ma se io tutto rinnovabile
Persino per cucinare erano o il pannello solare la cucina induzione io non ho bisogno
Do una fotografia di un per condominio che ha dovuto mettere tutte il contatore del gas fuori e ogni abitante ci attaccato sopra io non ne ho bisogno grazie
Però il via perché per permettere l'abitabilità e questo era necessario
Secondo bisogna creare un clima favorevole
Se fai una cosa nuova ti aiuto
Se poi una cosa nuova aiuto un clima favorevole un attore che si costruisce prego tutti con la politica che non deve mettere i divieti ma
Ma anche un po'col consenso generale noi siamo un Paese che è invece conservatore se fai una cosa nuova non mi fido
Il tema di Uto può anche essere ti aiuto a dimostrare che davvero Emilio e quindi automaticamente consentita come faccio a sapere se è meglio degli studi
Così come io faccio uno start-up di un'impresa
E cerco di aiutarla costituirsi a funzionare a trovare i capitali a fare un business plan la RAI dovrebbe essere un compito delle principale della Camera di commercio che aiuta a dimostrare che stai facendo meglio e quindi puoi fare
Infine
Arrivano gli incentivi terzo posto
Ma l'incentivo serve soltanto quando c'è un'innovazione che deve raggiungere una certa economia di scala cioè deve prodursi tante volte per diventare conveniente
Loro bisogno dell'incentivo attenenti ne faccia meno incentivo contenente le due cose che ho detto prima sarebbero più che sufficienti ti do la possibilità di farlo
Basta che sia meglio e ti aiuto all'inizio ad avviarlo dimostrando anche che effettivamente è meglio in positivo né negativo se io ho quelle robe lì non ho bisogno dell'incentivo e all'incentivo quando per esempio
Il primo pannello solare fotovoltaico che devo produrre costava l'occhio della testa
Arrivata ad oggi costa un terzo dall'occhio dalla testa
Per questo che lo fidando i cinesi e glielo lasciamo fare cinese visto che costa molto meno mentre più importante che
Il Progetto solare che le apparecchiature elettroniche
Complicate che ci sono dentro all'istallazione solare vengono in qualche modo invece continuamente studiate implementate qui in Italia per cui non mi spavento che il pannello solare venga fatto in Cina e soprattutto
Caro Renzi visto che ci rivolgiamo a loro
Non fare l'unico Governo del mondo che si vergogna perché ha dato agli incentivi socia agli incentivi al solare e questa incentivano avuto successo
Guardate che ci ha dell'incredibile quello che sta succedendo adesso è
Angela Merkel si vanta di avere tanta produzione fotovoltaica al punto che onde per vendere le sue centrale perché ce la fa più
Renzi si vergogna
Perché ha fatto tanto solare e dice abbiamo un po'fatto un po'di speculazione
Ma come
Certo che si poteva fare meglio e assolutamente si doveva fare di un altro modo per sviluppare certe politiche industriali però adesso in pannelli solari costano un terzo di quello che costavano qualche anno fa prima degli incentivi e questo ha mandato in crisi
L'economia dell'energia del petrolio che invece non riesce a produrre a un terzo di quello che produceva prima degli incentivi sette otto anni fa
Dobbiamo smetterla di vergognarsi di aver fatto finalmente un po'di politica industriale furbe
E che hanno avuto successo
Facciamo davvero l'unico Paese al mondo che si vergogna del successo delle rinnovabili
Incentivi pochi non c'era bisogno di tanti che non c'è bisogno di sprecare soldi dello Stato ma quando serve perché servono e invece tassiamo l'inquinamento
Perché adesso se lutto lo Ducenta infatti fa bene la depurazione
Fa bene tutti gli investimenti sul ciclo delle acque aumentarla bollette
E così è
E mi sembra giusto che chi fa bene l'attuale dal punto di vista ambientale aumentarla bollette e chi ne fa male
Va avanti in discarica per esempio invece di riciclare no
Basta non dare l'incentivo querela
Basta darà la tassa quali che lo fanno male sa io starei con l'acqua paga di più
Se io butto via rifiuti in discarica e non ci faccio assolutamente niente deve costare di più
E questa è una cosa che ribalta completamente il senso del mestiere del fare ambiente
Se io sono più efficiente se io sono più furbo se io ho trovato dei sistemi anche per la raccolta differenziata dei rifiuti e di fare il cassone compattatore intelligente
Talmente intelligente con dentro il pannello solare che io rivolgo la mia per Serena magnetica o addirittura con il mio cellulare mi viene fatta la contabilità dei rifiuti
E io pago davvero quello che il consumo
Io ho fatto contemporaneamente efficienza ho dimostrato di essere più economico anche davanti ai miei cittadini
Rispetto a chi spreca e va in discarica perché ho passato la discarica esodo incentivato a produrre buona economia in questo modo coi si ribalta il concetto
No diventa più economico fare la green economy che a fare quell'altra economico di
Non c'è bisogno di dire letto pagherà cavate biologiche li più invece riprendere pomodori cinesi mare devi pensare che in futuro sarà il ricompensato
Signore va ad applaudirlo dal momento che la crisi e che in futuro sarà ricompensato far pagare l'inquinamento e allora diventa completamente diverso è il ragionamento
Guardate che c'è un'altra cosa interessante da lei ormai tredici anni di premi e innovazione amica dell'ambiente che abbiamo alle spalle stiamo alla quattordicesima edizione che stiamo lanciando adesso
Le innovazioni all'inizio erano un po'complicate perché avevamo molto settoriali Noè avevamo il problema come Legambiente quelle premiate dobbiamo spiegare perché
Quello usato un olio di tornitura particolare che diminuire gli sprechi e i consumi energetici vaste che alla gente grosso ritorni
Adesso l'innovazione è arrivata vicino a noi ci sia aiuta cambiare stili di vita citarla libertà di pensare a delle cose nuove per produrre l'innovazione di questo tipo non basta un piccolo genio
Ci vogliono sempre qualche segno in giro ma spesso il genio può essere anche
Il politico quindi non buttiamoci giù come
Categoria che aiuta a mettere insieme
L'imprenditore insieme agli abitudine alle regole col quale vivono gli abitanti di una città e allora l'innovazione vera e di sistema
Perché se io vedo un prodotto innovativo supermercato che ne so io come mi cambia la vita se davvero ma la migliore
Soltanto se insieme abbiamo capito come si fa
Allora
L'innovazione arriva all'ultimo anello noi consumatori cambiamo tutti un pochino guardate che
Alcune cose sono state così nella vita dell'umanità quando è arrivata la comporta avere in casa
Sì sono finalmente Winteler malattie infettive perché abbiamo incominciato a lavarci e lavare casa nostra
Quando è arrivata la luce elettrica in casa si è visto dove prima non si vedeva
Guardate
è un po'un secolo fa che è iniziata che starò bene mica tantissimo tempo fa
Se siamo d'superiori e anche per questa per questa ragione se queste cose sono
Senso nove se possibile nella vita di tutti e non soltanto nelle case di alcuni ricchi e perché c'è la vita in condominio
In condominio queste spese insieme si potevano fare si potevano avere i servizi tutti tre città all'acqua eccetera eccetera
Infine
Arriviamo a premi innovazione amica dall'ambiente per dirvi questo
La sfida che avremo
Nel prossimo premio sarà interessante per cui invito tutti
L'impresa
Chi ha innovato in senso di sistema le imprese no profit eccetera eccetera perché o meglio secca non distribuiscono profitti quelli che fanno innovazione a partecipare
Perché visto che il premio si fa normalmente a Milano la
L'anno prossimo il premio concederà con l'inizio dall'export
E questa volta le innovazioni interessante per l'Italia quindi anche prodotto all'estero ma interessante per l'Italia e le innovazioni venute fuori in Italia per l'estero le vogliamo portare dentro la espone
Fare in modo che sia il luogo la vetrina
Lei è sporco e le varie nazioni sì cimenti no si interessino si confrontino con queste cose nuove di cui siamo stati capaci noi nel territorio d'Italia perché guardate il tema dell'Expo
Con interpretazione un po'
Ampia ma con comunque è interessante proprio per quello e il modo con cui sappiamo vivere i territori del pianeta nel prossimo futuro
Riuscire a fare coincidere un'agricoltura con un modo di vivere sempre più urbano
Noi italiani l'abbiamo sperimentato da alcuni millenni abbia costruito le città prima degli altri
Riuscire a pensare a come far sopravvivere un'agricoltura di qualità
Insieme a una dimensione di urbanità nel quale che di via vive ciascuno di noi riuscirà a far coincidere questo con quell'altro è la costruzione di un nuovo equilibrio ambientale
Di un territorio ormai trasformato dall'uomo da secoli ormai che è la dimostrazione che questo possibile nazione in cui la migrazione invece dalle dai luoghi dell'agricoltura dall'essere contadino all'estero Bano sono in corso proprio in questo periodo ne abbiamo il terrore di pensare a una umanità fatta per l'ottanta per cento dei cittadini com'è oggi in Europa
Immaginate la Cina un programma di chi per la costruzione di case ecologiche per duecento milioni di abitanti che si trasferì avranno nelle città nei prossimi anni
Ne abbiamo il problema invece di trovare un modo di riconvertire le nostre città di oggi dove ormai di dove ormai chiediamo e dove speriamo di poter vivere nel prossimo o futuro in questo ribaltamento portare l'innovazione ambientale
Può essere molto interessante di un confronto di lettura mondiale addirittura internazionale grazie
Grazie Andrea chiudiamo qua quindi questo nostro dibattito hanno c'era la signora che voleva fare una domanda a questo punto gliela faccio
No non la vedevo più
Volevo fare una domanda Presidente Del Fiora
Volevo sapere come si può fare a sapere se l'acqua che beviamo dal nostro rubinetto eh depurata
è senza arsenico come ho sentito ultimamente
E addirittura le nostre coltivazioni o parla della zona di Follonica che vorranno eccetera puntone che le devo dire tutta quella zona lì
Se addirittura le coltivazioni sono il
Inquinate dall'acqua come si giudica gli il campo
Cioè l'arsenico c'è o non c'è io voglio sapere se anche ora posso bere la premiate e lo deve andare a comprare la coppa la bottiglia d'acqua come sto facendo ultimamente
Sembra una domanda piuttosto semplice
Ma la risposta è facile beva tranquillamente l'acqua che arriva dal dall'acquedotto perché guardi
Dunque a parte che le sorgenti sono tutte sotto soglia e le poche che sono sopra soglia hanno un potabilizzatore e quindi
Vengono continuamente controllate facciamolo ma è un quantitativo di controlli superiore ai duecento mila l'anno
Quindi e da un punto di vista diciamo di
Affidabilità e di salute l'acqua che buonissima da un punto di vista
Di uso in parecchi posti anche Tica vorranno probabilmente anche uno di questi quindi non si faccia preoccupare sì
Sì sì sì assolutamente
Niente da questo mese non c'è assolutamente nessun problema c'è stata una crisi dell'arsenico dovuto al fatto che sono state sic hanno abbassato le soglie
Fino al dieci microgrammi al litro e quindi una serie di impianti nel passato
Di porsi soprattutto erano fuori norma ovviamente dove questo se registrato ci è stato messo un potabilizzatore oggi tra l'altro percorsi vengono utilizzati solo in condizioni
Diciamo estreme e quindi da questo punto di vista non c'è delle portate eccessive l'acqua che viene dalla montagna che tra l'altro aumentato anche la portata perché
E c'è stato un attimo di crisi idrica intorno agli anni due mila dieci due mila undici quando le portate erano un pochino ridotte ora sonori aumentarle quindi è una qualche sotto soglia già la sorgente
E comunque ecco ribadisco duecento mila controlli all'anno sparse in tutto il territorio
Garantiscono non solo rispetto all'arsenico ma rispetto
A tutta un'altra serie di cose qui ecco buone pratiche soprattutto per chi sta nei condomini un pochino allude attenzione
Hai porsi dove ci sono i sistemi di pompaggio per portare l'acqua nelle case
Perché lì nelle autoclavi spesso una cattiva manutenzione
Crea cariche batteriche che no che di potrebbero essere anche riuscire quindi mi sembra che se qualche problema è stato registrato il più in questi ambiti che non è sistema di distribuzione
Tra l'altro mi mi piace sottolineare ma non entro in merito all'arsenico ha già risposto tirare Tiberi però
Legambiente in passato
Ha fatto
Indagine da questo punto di vista c'è un elemento che spesso i cittadini ignorano ovvero il fatto che le acque che provengono dagli acquedotti sono molto più controllate i controlli sono molto di più routinari rispetta quello che sono
Nelle acque minerali in bottigliate perché lì i controlli invece vengono fatti una volta ogni tanto quando ci sono le autorizzazioni
E poi non c'è una frequenza di campionamenti così come invece è obbligatorio per le acque che vengono erogate Menosso rubinetti
Io se vuole continuare a chiedere Tiberi Tiberio qua
Fatto che effettivamente noi abbiamo tu un periodo in cui sempre in quella zona lì dove lo l'acqua infatti molti condomini hanno visto l'alto con la io non l'ha voluto mettere proprio come principio fatto bene
Glielo dice cosa si
Cioè no perché al quarto piano non arrivava mai l'acqua no ad essi mi arriva sempre l'acqua c'è sempre mi compiaccio di questo si
Il vizio grazie bene allora chiediamo con questa nota positiva un complimento una congratulazioni all'Acquedotto del Fiora
Io vi ringrazio per essere rimasti qui con noi questa era l'ultimo dibattito di festa ambiente ma festa ambiente naturalmente prosegue
E questa sera oltretutto prosegue anche a notte inoltrata perché sarà un'altra notte bianca con tantissime iniziative con tanti spettacoli
E quindi l'invito a frequentarla oltre naturalmente andare a vedere tutte le installazioni e tutte le innovazioni che festa ambiente anche quest'anno vi ha proposto grazie buona serata