16AGO2014
rubriche

Il Maratoneta

RUBRICA | di Mirella Parachini RADIO - 00:00. Durata: 1 ora 3 min

Player
Il Maratoneta - Trasmissione dell'Associazione Luca Coscioni per la libertà di ricerca scientifica.

Puntata di "Il Maratoneta" di sabato 16 agosto 2014 condotta da Mirella Parachini con gli interventi di Gilberto Corbellini (docente di Storia della Medicina e di Bioetica all'Università La Sapienza di Roma, Associazione Luca Coscioni per la libertà di ricerca scientifica), Andrea Bonaccorsi (docente di Economia e gestione delle imprese all'Università di Pisa), Vittorio Bo (direttore del Festival della Scienza di Genova).

Tra gli argomenti discussi: Associazioni, Bioetica, Cellule Staminali,
Coscioni, Cultura, Giornalismo, Medicina, Ricerca, Salute, Scienza, Societa'.

La registrazione audio di questa puntata ha una durata di 1 ora e 3 minuti.

leggi tutto

riduci

00:00

Scheda a cura di

Fabio Arena
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Il maratoneta trasmissione dell'Associazione Luca Coscioni per la libertà di ricerca scientifica
Buon pomeriggio a tutti da Mirella parecchi vini sabato sedici agosto
Nel mille quattordici nella trasmissione maratoneta di oggi vorrei proporvi del materiale di repertorio e cioè degli interventi che sono avvenuti e nei mesi scorsi in particolare
Vi proporrò un intervento di Gilberto Corbellini dell'Associazione Luca Coscioni eh
Professore alla Sapienza di Storia della Medicina che si è tenuto nell'ambito
Degli incontri che sono stati organizzati presso la Commissione igiene e sanità del Senato incontri ispirati dalla
Senatrice a vita Elena Cattaneo in particolare l'incontro
E quello del quindici aprile due mila e quattordici dal titolo e le applicazioni delle cellule staminali in medicina
Rigenerativa
Un'altra un altro documento che sentiremo sono due interventi
Che si sono tenuti durante un convegno a presso l'Accademia dei Lincei nel mese di novembre due mila e tredici
Sono gli interventi del professor Andrea Bonaccorsi un professore di economia all'Università di Pisa e l'intervento di Vittorio Bo invito il professore di scienza dell'editoria a proposito di un argomento per noi importantissimo che giornalismo e cultura scientifica in Italia
Entrambi questi eventi li potrete ritrovare i li potete ritrovarli sul sito
Di Radio Radicale e BTB ripeterò le date successivamente ma lasciatemi iniziale la trasmissione
Ricordandovi il Congresso che è il undicesimo congresso dell'Associazione Luca Coscioni che si terrà a Roma nei giorni diciannove venti e ventuno settembre prossimi
Sul sito della Coscioni ci sono diverse
Diversi spunti
Che vi invito a esplorare in particolare
Intanto ovviamente la richiesta dell'iscrizione l'iscrizione è molto importante per una banalissima considerazione e cioè il fatto che
Il Congresso dell'Associazione costerà almeno trenta mila euro che è l'equivalente di trecento nuovi iscritti accento euro quindi se
Avessimo questa visione di trecento nuovi iscritti avremmo già belle pagato il nostro congresso quindi potete trovare questa questa parte
Nonché ovviamente tutte le altre informazioni che riguardano la bozza del programma e tutti i tenni
Che di cui l'Associazione Luca Coscioni si occupa da anni e che verranno affrontati durante il congresso in particolare poi ci sono tutte le informazioni dal punto di vista della logistica
Ci sono delle condizioni come spesso in questi casi delle condizioni particolari per il pernottamento presso lo stesso hotel gratis sonno
Dove si terrà il Congresso Rotella caldi sono sta avvia Filippo Turati
Che vicino alla stazione Termini ed è tra l'alto un bella
Un bel congresso un bel un bell'albergo dove già
Si era tenuto in passato con l'altro congresso della dell'associazione ritorneremo a parlare del programma e dei temi che verranno
Affrontati discussi durante questo congresso ma intanto segnatevi la data dal diciannove settembre che è un venerdì a partire dal pomeriggio
E poi il venti e il ventuno settembre prossimi
Allora come vi dicevo di propongo adesso l'intervento di Gilberto Corbellini
Dal titolo una politica per le staminali no grazie
Nell'ambito della in conto organizzato dalla Commissione igiene e sanità del Senato dedicato alle applicazioni delle cellule staminali in medicina rigenerativa
Intervento è del quindici aprile due mila e quattordici
Grazie grazie l'invito ringrazio la Commissione
Senatrice De Biasi Elena
E siccome siamo largamente ritardo molte delle cose sono già state dette proverò a
Va a recuperare un po'di tempo questo funzione altrimenti invece no
Opereremo nessun tempo
Ho capito
Che succede
Ok
I temi su cui io intratterrò molto velocemente a questo punto sono elencati in a questa slide anche se
Insegno bioetiche non parlerò di questioni etiche legate
Alla medicina rigenerativa perché oltre a essere oggetto spesso di controversie non risolvibile
Diciamo molte di queste questioni sono già state trascurate
Nelle in degli interventi precedenti parlerò di alcune sfide culturali culturali quindi in senso generale quindi parliamo di aspetti che ti stimo logici io mi interesso di storie da Medicina mi interesso di evoluzione
Metodologica quindi epistemologicamente piccina agro di sfide socio economica alcune cose sono già state dette quindi andrò molto velocemente sfide politiche
Lo ridico comunicative poi di un fenomeno che
Le staminali annunciare meglio la discussione sulla medicina rigenerativa e l'uso delle staminali ha messo abbastanza in evidenza e che è stato definito strane specie cioè di sfruttamento in qualche modo
Anche come dire comunicativo della scienza nel discutere di queste questioni
La medicina rigenerativa è un insieme molto complesse di tecniche di conoscenza di procedure quindi
Le staminali sono un aspetto
Le metodologie le
Conoscenze operano e si sviluppano a diversi livelli e quindi quando si parla di medicina rigenerativa in qualche modo uno si fa del domande anche di carattere
Epistemologia come cioè di quanto sta succedendo anche nella medicina nei rapporti tra la medicina e la scienza perché la medicina non è una scienza medicina e un insieme
In evoluzione
In alcuni spetti già
Già evoluto eccetera e di scienza e che sono applicate alla ricerca di cura ed i trattamenti per
I malati
E dal punto di vista diciamo di come le innovazioni entrano in gioco nei cambiamenti negli sviluppi delle conoscenze delle possibilità di
Come dire avanzare scientificamente e metodologicamente io credo che uno dei più importanti scienziati
Del Novecento Max Planck abbia detto giustamente insomma che
Intorno all'epoca alle innovazioni ci sono sempre naturalmente molte resistenze molte resistenze di carattere conservativo
Però in alcuni casi questa distesi carattere conservativo diciamo hanno anche
La funzione di cercare di mantenere
Agganciata la ricerca e l'approccio diciamo a ambiti accampi conoscitivi possibilità nuove a tutta una serie di principi e di valori che in realtà perché appartengono al passato non sono per definizione
Superate
Nella medicina
Esiste solo perché lo studio un punto di vista storico esistono una pluralità di Frattini non tocca a me non è non ve li posso analizzare non posso intervenire su tutti ma questo è sostanzialmente per dire che quando a volte mi capita di leggere articoli scientifici o o
Riflessioni metodologiche o studi clinici o analisi dati clinici da parte di
Scienziati e ricercatori o diciamo tecnici diciamo che vengono da
A orizzonti o che hanno un approccio diverso mi sembra molto spesso di assistere a dei dialoghi tra sordi realtà
Diciamo ci sono delle componenti
Che sono bandite in diversi da da diversi approcci probabilmente per avere un quadro di insieme forse oggi è il caso di rendersi conto che
I livelli a cui si analizza cui si riflette la a cui si riflette sul piano diciamo di fattori che sono implicati eziologicamente nella genesi delle malattie in particolare delle malattie con i codici e cattive sub di cui stiamo studiando con ciò dimenticare che
La medicina diventate scientifica
Trattando del particolari tipi di malati le malattie infettive che erano ritenute dai fondatori del matching scientifica pasta
Copre tutti quanti
Alcuni I Psicologia monocanna usare anche sua che non sappiamo che nemmeno le malattie infettive sono mono causali però loro hanno costruito i postulati ricoprano costituto da sui protocolli sperimentali che hanno dato scientifico cerca e positiva di usarli laboratori la medicina
Su specifiche malattie oggi diciamo abbiamo a che fare non solo con malattie che sono cronico dichiarative multifattoriale eccetera eccetera ma abbiamo che fa anche con un contesto epidemiologico e con aspettative da parte dei pazienti
Che molto difficile sulla natura del benessere sugli scopi della medicina la medicina Filannino centoquarantasei
Era ritenuta diciamo che avesse lo scopo di curare le malattie dopo mila centoquarantasei con l'Organizzazione mondiale della sanità la salute non è mera assenza di malattia
Va bene essere fisico psichico e sociale completi neppure medicina cambia se non si tiene conto di questo secondo me
E soprattutto di quanto questi cambiamenti impattano sulla percezione pubblica della medicina e anche su quanto possono trascinare alcune
Pensiamo epistemologia limitate a fare uscire tonici della storia e di tutta l'azione di altri strumenti si rischia di
Secondo me andare a sbattere e di perdere anche
La efficacia dell'impostazione scientifica di certe argomentazioni sono oggi è evidente che se noi prendiamo qualsiasi tipo di fattore
Che può essere implicato l'eziologia di una qualche diciamo patologie in questo caso tumorali e non ci troviamo in stazione che di una complessità spaventosa e quindi è
Lecito aspettarsi scusate lecito aspettarsi che in qualche maniera nei prossimi anni
Nuovi paradigmi di nuovi approcci
Comincino ad emerge che vadano guardati
Da un punto di vista e con il concorso interdisciplinare di cui sia parlato precedentemente
Veniamo agli ostacoli o le sfide socio economiche della medicina rigenerativa oggi
Insomma
è un fatto scontato qualche tempo qualche settimana fa da parte importante
Quotidiano mi è stato chiesto di spiegare perché di Coffa arma oggi è una minaccia per l'umanità ora io non me ne sono sentite iscrive che BIC fanno una minaccia per l'umanità non so diciamo che cos'è
Esista in qualche modo queste entità che viene chiamata BIC Pharma io so che esiste un'industria farmaceutica è un'industria ricerca farmaceutica e ha dato dal secondo converrà in poi un contributo straordinario al benessere
Umano
E che io che mi avvio verso diciamo l'anzianità non vorrei trovarmi nella condizione che tutti a qualche oggi attaccano Pixar ma poi mi costringono a comprare i farmaci da qualche altra parte o non avere a disposizione diciamo
In Europa in Occidente
I nuovi farmaci per le patologie che mi interesserà
Lo sappiamo e lo sappiamo bene che
Ormai la strada per andare diciamo da un'idea di di di va beh da un'idea di un di un di un principio attivo nell'ambito dello sviluppo dei farmaci è una strada estremamente complessa che è stato detto prima
Ci impiega dai dieci quindici anni costa un miliardo e trecento mila dollari eccetera eccetera dobbiamo anche però a tenere conto che queste la complessità di questa strada e dovute in larga parte da una serie di
Privilegi noi godiamo e al fatto che effettivamente è possibile oggi ed è necessario utilizzare delle strategie che qualche tempo fa
Non era necessario fare oggi
Adesso Emil fontane arringa
Non potrebbe fare quello che ha fatto la notte di Natale del mille ottocentonovanta cioè prendere del siero immune di cavie e inoculato Lombardini non spinto in un ospedale di Berlino
Vedendolo guarire
Tana differite perché se qualche medico sa Zard sa prendere il siero immune Vicardi diciamo verrebbe chiuso in galera le prende iniettava direttamente il bambino venga duplice in galera Caterina chiare e quindi
La è anche risultato di uno sviluppo diciamo metodologico e di garanzie che
Hanno dei costi e questi costi sono importanti sono a tutela in larga parte della sicurezza e anche del controllo dell'efficacia ma sono pur sempre dei costi che sono destinati
Agli evitare perché le malattie con cui avremo a che fare sono
Se malattie complesse e questo lo saltiamo e la strada diciamo
Che deve percorrere medici e legislativa che non ve la descrivo ma su una vacca dirette e va a vedere un po'quali sono le varie procedure devono essere seguite ma abbiamo visto adesso anche per le ultime relazioni quanto è complesso
Siamo gestire gli aspetti della ricerca di base la fase preclinica la burocrazia contro burocrazie controlli metanalisi eccetera questo vedere gli sviluppi e le prospettive della medicina rigenerativa sarà anche
Più
Più significativo e che sia significativo già lo si vedrà alcuni risultati non so se avete visto la settimana scorsa che viene ieri hanno chiuso il loro programma sulle cellule staminali perché ci si aspettava di avere dei progetti di ricerca che in qualche modo portassero alla approvazione di una serie di trial clinici più numerosi di quelli che invece poi si sono rivelati validi mine risultato soltanto uno che aveva senso e quindi giustamente hanno detto chiudiamo perché
Qui non c'è
Trippa per gatti come si dice a Roma
A questo punto il problema è che effettivamente quale sarà futuro e quali sono le sfide cultura della medicina gelatina diventa integra abbastanza affascinante ma è già accennato il professor Bianco parlando diciamo di la
Battaglia per la libertà di cura che
Esiste in alcuni ambiti diciamo dell'orientamento politico repubblicano e
Liberista a nordamericano ma effettivamente comincia mettiamo a essere sviluppati analisi anche abbastanza dettagliati su quanto le procedure per curatori nel campo soprattutto alle staminali rischiano di innovare
Il rischio scusati di bloccare innovazione medica ed è un problema serio cioè che non si può secondo me dismettere soltanto dicendo diciamo che questo fa i vantaggi o va a favore di una deriva di commercializzazione
Forse ma forse qualche tipo di problema vero nella così
Ipertrofia burocratico regolativa diciamo comincia a essere
Presente l'altra parte se noi vediamo una recente articolo su
Per l'economista cui attratto questa immagine sono negli ultimi anni il Giappone ha deciso di tentare un luogo
Di un Paese che attrae i capitali industriali farmaceutici ha fatto una serie di interventi
Del riducendo il tempo di latenza
Nella approvazione dei farmaci contingentando i generici regolante i prezzi e non consentendo che i prezzi sia passo troppo rapidamente in maniera tale da dare un vantaggio in qualche modo all'industria farmaceutica spostarsi da quella parte e altri Paesi asiatici stanno facendo
Questo operazione di attraccare industria farmaceutica mentre noi
Secondo me responsabilmente la stiamo cacciando
In Occidente
Ostacoli comunicativi c'è questa frase che mi spiace sempre molto utile filosofo circolo cui gli angeli se non c'è nulla di così d'accordo assurdo che non possa essere ritenuto una verità se viene ripetuto abbastanza
Spesso
E in F insomma non c'è niente che non possa essere creduto rette relativamente all'affatto che le cellule staminali Curno qualsiasi cosa se ormai c'è questa minare è diventato un luogo sulla troviamo in televisione staminali la dimagrimento eccetera quindi mettere la parola staminale diventa un luogo di innovazione qui
Diciamo
Frontiera della terapia quanto meno ed è stato già citato dal professor Bianco e quindi io
Mi mi mi mi limito solo dire che però
Esistono degli studi che fanno vedere anche quali sono i fattori
Implicati nel fatto che una proporzione così alta diciamo di persone interrogate c'è quindi circa il trenta per cento etica di essere disposto a fare un viaggio un altro Paese assicurate le cellule staminali i fattori implicati sono oltre alla gravità
Della malattia quindi al fatto di dire che i medici gli dicano certo punto che non c'è speranza anche il tipo di relazione con il medico
E quindi il
Il quello che i medici soprattutto i medici che
Parlano oggi sempre di meno direttamente con i pazienti se sono incerti sono nano diciamo una posizione decisa nel
Comunicare e nel dire che questo tipo di trattamenti sono inutili
I pazienti di ricorrono quindi c'è anche un'incertezza e un livello culturale
E di come dire comprensione del fenomeno e anche delle potenzialità e del grado di fiducia
Ma i medici che c'è da parte dei pazienti insomma e e io credo che il professor Martino possa anche spiegarci magari e quando Lucio i pazienti dice le cose che dice
Ha bisogno di un certo tempo
Da dedicarmi per farlo capire e attenzione perché il tempo nella relazione medico-paziente e la variabile più importante nel creare questo rapporto di fiducia e questo non ve lo dico sul piano di studi psicologico ma come fanno
Gli americani superato di studi quantitativi dicano con dati statistici statisticamente molto bene nanizzati
E poi questa cosa insomma ultimo latori spese la grandissima già inserite rimane ottantacinque eccetera vuoti sesta mila per le cure mediche Camber
Cioè
E come oggi insomma l'ha detto il tal politico resta il tal altro che allora e se lo dice Luppino ma anche se lo dicesse il novantacinque per cento
Chi è favorevole se non ce li abbiamo può essere favorevole affinché o a quindi c'è
Effettivamente oggi anche una
Un uso cioè intervistare tra l'altro l'opinione pubblica se favorevole almeno eque ma
Vorrei fare una domanda ma lei sa quante staminali curano quante sono seconde le staminali che sono efficaci nelle cure certo che uno è favorevole all'uso delle staminali vorrei ben vedere che non lo sia
E
I cambiamenti di atteggiamento l'opinione pubblica questo ve lo salto perché voglio andare direttamente alla questione della dello sfruttamento e chiudere sullo sfruttamento della scienza
Nella comunicazione è stato detto cioè il potenziale staminali e
Ovvero è ovvio insomma saltuari un accenno che si è capaci di programmare la riprogrammare la farla sviluppare come vuole dargli fattori nutritivi parlargli accarezzarla deriva ai di là o vai di qua mettiti qui fai questo fai quest'altro è ovvio che il potenziale infinito
Ma
Le montature
Diciamo sulla nel sul piano dell'ovatta perché questo ci ha una questione interessante che ha discusso in questi anni cioè le
Montare aiuti la montatura che
Star dietro per esempio a una innovazione cioè il fatto di enfatizzare la esalta la
è sempre e solo un fatto negativo
Cosa interessante che dà un po'di anni esiste questo ciclo Stella montatura
Legata all'innovazione che dallo studio lo studio è stato fatto soprattutto per l'innovazione in campo informatico quindi della information technology e si vede che infatti la montatura è un passaggio quasi naturale
Dalla dalla del processo che porta poi un'innovazione ad avere uno spegnimento di questo diciamo l'inflazione di aspettative fino che recupera un suo quattordici produttività e qualcuno ha provato anche a vedere
Come il ciclo delle montature nelle bioscienze insomma a
A un certo punto portato da un lato a aderente
A dell'innovazione in una certa fase di questo ciclo per le altre che prima erano
Così estremamente
Messe a una un livello estremamente alto e poi piano piano averlo spegnimento e poi soprattutto ad avere una loro standardizzazione ricordiamoci cosa è stato il Progetto genoma umano insomma nel mio novecentottantotto
Il primo Nobel Dulbecco scrivevo vittoriale sociali Ciccio cui dicevate sequenziale del genoma umano avremmo curato il cancro il genoma umano non è stato sequenziale il cancro è stato curato però
Progetti c'era un umano è costato tre miliardi di dollari circa
Oggi invece si può sequenziale un genoma con circa tre quattro mila dollari
Il che vuol dire che oggi è possibile portare una innovazione tecnologica come sequenziamento nel campo della clinica apportata diciamo è accessibile
Per sviluppare ricerche che magari non curano il cancro come si aspettava Dulbecco e comunque
Faceva parte del gioco perché non so se ricordate cooperativa invece a un certo punto per far costruire un elettore cinque otto pone
Al Congresso degli Stati Uniti e disse che
Con quella con quella Sincrotrone sarebbe forse potuto far esperimento Petit mostrava l'esistenza di Dio quindi
Si può raccontare di tutto per ottenere un certo vantaggio i soldi pubblici per fare delle ricerche bisogna essere sicuri dove si Standa
Lei signor rigenerativa oggi probabilmente si trova in questa posizione e comunque diciamo quello che
Va
Trovata tenuto presente tutta questa discussione pro e contro medicina rigenerativa
E che non esiste la cura per qualsiasi tipo di cosa e che bisogna riuscire in modo come abbastanza analitico a separare quelle che sono promesso a quelle che sono
Come dire richieste anche di investimento e di autorizzazione alla ricerca che hanno veramente un razionale scientifico schei sono fatte da persone con più competitività quelle che invece possono essere lasciate tranquillamente alla libera come dire
Il libro desiderio di ognuno di farsi incardinare grazie
Quello che abbiamo sentito dall'intervento del Presidente il professor Corbellini
Alle incontro a Palazzo Madama
Nella nell'ambito del dei cicli
Organizzati da Elena Cattaneo presso la Commissione igiene e sanità del Senato e che in particolare riguardava le applicazioni delle cellule staminali in medicina rigenerativa
Il propongo adesso un documento audio che riguarda due interventi
Che sono che si sono tenuti in un convegno organizzato all'Accademia dei Lincei dal titolo giornalismo e cultura scientifica in Italia
Questo è un tema estremamente cargo all'associazione Coscioni la divulgazione
Scientifica e quindi l'alfabetizzazione scientifica dei cittadini il convegno si è tenuto nel mese di novembre due mila e tredici
E sentiremo prima il professor Andrea Bonaccorsi che un professore di economia e gestione dell'impresa e presso la Facoltà di Ingegneria dell'Università di Pisa
Il secondo relatore Vittorio Bo
Editore già direttore generale della della casa editrice Giulio Einaudi anche
Anch'con diversi incarichi presso la Mondatori il convegno come vi dicevo etti novembre due mila tredici
Bene Grazie a
Presidente Maffei al presidente Nicolais per questo invito Armando Gilberto mi hanno chiesto una cosa difficile cioè di riflettere su questo tema da una prospettiva economica
Lo farò con una relazione che che che lascio ma senza senza slide difficile perché perché anche dal punto di vista disciplinare l'ASI economica della scienza una
Un'area estremamente giovane forse a una ventina di anni grosso modo che ha iniziato a esaminare con le categorie della dell'attività economica l'evoluzione della scienza moderna e i principali problemi
Della organizzazione dei sistemi scientifici
Quindi quello che cerca di fare di usare alcune delle categorie che lì si producono
Per esaminare il problema della comunicazione scientifica e poi forse verso la fine per tornare sulla questione che riguarda il nostro il nostro Paese
Il primo punto da cui partire di una ricostruzione che principale autore di questa rete Purple delle idee fa contro un da sfruttare nel novantaquattro dove
Dice il cocco dal punto di vista economico perché il sistema scientifico moderno e così
Efficace così autosostenibile
E l'idea che produce interessante la scienza moderna si fonda sulla validazione intersoggettiva dei risultati a possibilità di di controllare
Quello che lo scienziato produce come scoperta la ma questo crea un problema che in economia va sotto il nome di asimmetria informativa
Cioè due parti della società si trova ad avere strutturalmente accesso a informazioni diverse e quando si incontrano per fare delle cose
è siano esse scambi di mercato regolazione pubblica questa differenza di informazione e crea una serie di problemi di difficile soluzione
Perché c'è la simmetria informativa perché lo scienziato conosce molto meglio le condizioni sperimentali rispetto a chi
Legge il risultato di quella scoperta o di chi poi deve finanziare come sistema pubblico quindi la simmetria informativa è uno dei concetti di base
Di questa analisi che ritroveremo
Che l'analisi economica offre alla discussione perché il sistema scientifico moderno funziona bene perché
Mettendo una regola di priorità una tra le ore Triulzi incerti per primo produce una scoperta
Mettendo un premio una ricognizione per la scoperta proporzionalmente molto più elevato di quello che invece viene a chi arriva dopo nella scoperta ma mettendo la scoperta la periodico me
Condizionata allo stato dell'arte quindi filtrata da meccanismi TR più ottiene un sistema che allo stesso tempo consente agli scienziati di
Cercare di ottenere la scoperta ma alle comunità di essere anche molto robuste e resistenti nel
Filtrare e produrre conoscenza valida
Che ammetterlo prima li ammette come eccezione e R. esigente nel corso del tempo rispetto
A questo problema questa diciamo modello che nasce con la scienza moderna poi si arricchisce di altri elementi di nuovo
Esaminabili dal punto di vista economico per esempio
La il tema della professionalizzazione
Inizialmente la verità azione intersoggettiva non richiede necessariamente altri scienziati
Nel Seicento fino a parte il settecento chi chi legge chi discute il risultato scientifico può essere una comunità di Sava di coltivino necessariamente della stessa disciplina
Il processo però di professionalizzazione cioè in chiave economica di divisione e del lavoro procedessi istituzionalizzare alla creazione delle accademie
Dava anche i mezzi materiali di laboratorio per questo e questo crea diciamo il primo spazio per una distinzione tra produzioni conoscenza scientifica e comunicazione scientifica
Cioè crea la diversità di linguaggio chi ha studiato dal punto di vista linguistico i testi confrontando anche nello stesso momento di tempo testi scientifici e testi di comunicazione e divulgazione
Fa questo interessato osservazione che c'è una struttura linguistica diversa
Evoca bonario scientifico un vocabolario dove fra significato e parola c'è una corrispondenza quasi di uno a uno o si tende a un linguaggi estremamente specifico la divulgazione usa una serie di tecniche per poter
Parlare un pubblico più ampio dovendo utilizzare invece un vocabolario perché non è così specifico questo allarga uno spazio ma crea esattamente lo spazio in cui poi si inserisce
Dal dal Settecento e poi come
Come sappiamo in maniera molto più strutturate di massa e l'Ottocento la comunicazione scientifica
Insieme a questo dal punto di vista economico accade un'altra cosa interessante cioè si vanno definendo sempre più nettamente i criteri di demarcazione
Tra
Comunità professionali da una parte dal punto di vista sociale che si organizzano e dall'altra da da tipi di comunicazione di contenuti
Il caso noto nella nel nella nella storia della scienza e qui entro in aree che non che non conosco ma come come come il lettore la che la critica diciamo il processo intentato al mese nerissimo alla alla alla
Diciamo la pretesa di di di di Nadine Ascenzo America Padova sul magnetismo animale che a fine Settecento viene viene intentato
Questo dal punto di vista economico significa sostanzialmente che emergono degli standards
Cioè che le le le comunità professionali che attraverso processi di lavoro si danno linguaggi specialistici e
Definizioni molto marcate
Sviluppano anche dei criteri di definizione di Standard cioè di cose dentro le cose fuori rispetto a alla particolari elementi in questo caso di comunicazione quindi questo
Rafforzare anche
La presenza di Indymedia separati
Cioè di strumenti di comunicazione che adottano poiché Standard appunto anche di produzione da una parte tipicamente la peer review dall'altra parte
Strumenti di comunicazione che non necessariamente la usano e che hanno invece un una modalità una modalità Gaeta diversa con
A seconda parte dell'Ottocento con la tecnologia della
Nella stampa a basso costo questo apre la divulgazione moderna
La la la la la la periodizzazione quella che è che abbiamo visto in particolare in Francia in Inghilterra
Nella seconda metà dell'Ottocento sostanzialmente arriva questa organizzazione che di nuovo dal punto di vista economico effettivamente un vero mercato e la comunicazione scientifica perché mentre la rivista scientifica
Viene sostanzialmente finanziata dalle dalle risorse pubbliche con circuito di varia natura
La divulgazione gliene sostanzialmente acquistata al grande pubblico quindi alle caratteristiche di un mercato che dipende dalla livello di reddito e dalle loro distruzione di un Paese
Perché questa storia c.p.c. può essere utile perché credo via lo sfondo invece di una fase che per certi versi è più critica che è quella che credo ancora stiamo
Vivendo e che si accentua per certi versi nel nostro Paese per ragioni molto molto specifica
Intendo con questo arrivare sostanzialmente all'al nuovo contratto così viene viene definito
Negli studi della scienza e anche gli studi economici il nuovo contratto tra scienza e società o tra scienza e Stato
Che prende il via nel nel secondo dopoguerra è già stato citato il Land esponenti arrivano ed arbusti quarantacinque ter viene da tutti preso simbolicamente come questo punto
Di partenza il messaggio che la scienza da alla alla società
Come si è visto nel nel nel nell'imponente sforzo democratico bellico la scienza in grado di produrre risultati che poi per colano a vantaggio della società
Lei ricerca immediata delle applicazioni non è
Utile diciamo risultato per risultato ma è una affermazione fondamentale dell'intera intrapresa scientifica
E quindi è è è giusto che la società abbia fiducia nella scienza come fonte non soltanto di
Risultati piste amici ma anche in ultima istanza di innovazione e di di benessere
Questo porta poi a creazione di istituzioni separate e questo è interessante il caso americano cioè
Da una parte un sistema di PRG universale non c'è dollaro che non venga speso senza che arredi versante si presenti dall'altra parte invece ne crei impotenti verticalmente integrati di ricerca applicata e sviluppo tecnologico con applicazioni
Industriali devono dire o di altra natura questo nuovo contratto a sua volta
Un potente elemento che anima la comunicazione scientifica
Dove spesso si impegnano gli scienziati stessi in prima persona perché spendono credibilità rispetto al grande pubblico ma che ed è questo il punto che ci porta a difficoltà di oggi
Va sostanzialmente negli ultimi decenni due forse tre decenni incontro ad alcune difficoltà di cui occorre ritenere tenere conto che ripeto sono aggravate nel caso italiano ma
Partecipa ad un tema più ampio
Solo a diversi livelli e quindi provo a diciamo ha toccato in maniera assolutamente impressionisti casco usando l'energia in prima battuta il primo
La questione della della crisi fiscale dello Stato
Cioè diciamo da da da un certo punto in poi nel nel listino e gli Stati democratici
La questione dell'allocazione di risorse pubbliche diventa diciamo non più gestibile come per diciamo così quasi quarant'anni del dopoguerra
Con una diciamo con compromesso come si è stato come è stato detto fra fra capitalismo e democrazia tra welfare e sistema economico che garantisce una crescita relativamente costante della spesa pubblica
Questo porta un problema economico secondo il quale le diverse voci del bilancio pubblico
Diciamo tendono ad essere poste sullo stesso piano ancorché il loro significato diciamo dal punto di vista storico più ampie sia ovviamente nettamente diverso
Da lui in particolare gli anni Ottanta parte tutto un movimento che chiede molto di più alla scienza alle istituzioni alle università in termini di
E cantabili eletti in termini di racconto di che cosa
Si produce attraverso queste attività perché va credo posto dentro questo sfondo problematico un altro elemento problematico a che fare con la gestione delle aspettative
C'è un'interessante filone di letteratura che si occupa di questo problema se noi chiediamo alla scienza di dimostrare o di dichiarare in anticipo che cosa potrà produrre
Perché in qualche modo subordiniamo anche il finanziamento a a questi elementi si innesca mettemmo perverso
In cui la scienza promette
Capisce che per ottenere finanziamenti deve promettere ma fa o far promessi cioè promette troppo
Ma e qui sono diversamente sono studiate ma era piuttosto analitica negli ultimi negli anni situazioni come la la la medicina personalizzata le applicazioni della proteomica il motore a idrogeno
Le celle a combustibile le leggi fa parte delle energie rinnovabili da ultimo le nanotecnologie
C'è un problema perverso qua cioè c'è un tema di
Eccesso di aspettative che la comunità scientifica indotta per versamenti a fare per collocarle sul mercato politico ma questo si rivela perversa mente un effetto boomerang che poi quando queste aspettative non solo
Realizzate perché si promette una medicina breve ma questa non arriva si promette la soluzione i problemi sociali ma queste non arriva questo genera una perdita di credibilità che non tocca la sfera politica e netto che quella scientifica
Quindi con un meccanismo imprevisto forse imprevedibile ma di cui occorre tenere conto
C'è poi un tema più culturale se vogliamo di così se io Unione nuovo il mio settore ma credo che abbia un impatto importante anche dal punto di vista della modalità con cui
Si formano delle opinioni pubbliche cioè Gilberto critico da sempre discutiamo spesso sul sugli studi sociali della scienza perché
Diciamo Lilli lì etichetta sostenete come relativista di idee interessate questa discussione c'è tutto una il come dire un
Un clima di analisi soci sociologica impartiva della scienza che
Attraverso il tema della crisi della replica abilità degli esperimenti della della arbitrarietà delle demarcazione i con una serie anche di casi di studio piuttosto
Accurati sostanzialmente però conduce a a una tesi di
Sostanziale equivalenza tra saperi
Cioè a negare che la scienza possa avere uno Statuto e piste Nico diciamo superiore rispetto ad altre ma ma non per la sua sostituzione tot per il suo metodo per per per essere metodologicamente più voluta rispetto
Ad altri ad altri elementi
E questo naturalmente va in me in forte consonanza con cui tutti diciamo
Importanti filoni culturali del Novecento pensiamo diciamo alla rinuncia della filosofia dopo la svolta linguistica immaginare corrispondenze tra tra linguaggio realtà e quindi alla sostanziale rinuncia immaginare
Elementi di diciamo di di di organizzazione dei degli enunciati linguistici
Che abbiano al loro interno criteri divano
Questo dal punto di vista sociale si sposa anche con un più generale processo di rifiuto in certo senso del dell'autorità come elemento
Diciamo che deve essere di volta in volta sempre legittimato paga Tony Judt a diciamo ma realmente
Con concluso che forse uno dei portati più più più dolorosi della
Della del così della tradizione Francoforte inglese per certi versi anche del del sessantotto è aver dato un'enfasi talmente forte alla diciamo all'autonomia deve poi legittimato una perdita di credibilità dello Stato e per questo stanziamento aperti il terreno alle rivoluzioni negli anni Ottanta ma in senso anti statale
Individualista
Questi elementi di clima culturale
Di problematiche politiche ed economiche aggravano il tema delle asimmetrie informative
Ecco qui dove tornava il il diciamo la la la nell'analisi economica
Perché da una parte in un modo in modo che non era sostanzialmente per prevedibile e che non coincide con quello esaminato da da sedute degli agli inizi del sistema scientifico nei primi secoli
Perché da una parte allargare al problema delle asimmetrie nel rapporto tra scienziati finanziatori
Cioè i finanziatori cioè il la sfera pubblica percepisce una simmetria più forte
La percepisce in un contesto in cui la competizione sulle risorse
E quindi è portata operazioni che sono per certi versi come ho cercato di mostrare anche perverse sul funzionamento nel sistema scientifico se non sono invece reimpostata e adesso arriviamo correttamente sul versante della comunicazione
La richiesta di di di dedicati applicativi prematuri la la la messa in competizione del sapere scientifico con altri senza distinzioni
Sono elementi che sono credo da questo punto di vista leggibili alla luce di questa ampliarsi del problema un altro però il problema è diciamo si è riaperto per certi versi in tema di asimmetria tra gli scienziati la Società
Nel senso che la la la complessità dell'intrapresa scientifica dal punto di vista le sue condizioni sperimentali oggi è tale da diciamo ricchi e attenzione e appunto il tema del del delle delle aspettative
Non non soddisfatte e più in generale un tema di
Perdita di credibilità delle autorità in quanto tali che socialmente viene largamente condiviso porta a una allargamento del problema anche dal lato diciamo dell'opinione pubblica
E della società che cosa e anticipo una conclusione che poi ribadito alla fine la comunicazione scientifica in questo tema è fondamentale
Se dovessi leggere dal punto di vista economico il Lelli diciamo l'importanza e la coesione esattamente ridurre le asimmetrie informative
Cioè raccontare finanziatori che cosa fa la scienza e perché quello che fa la scienza è fondamentale uno Stato democratico ma non perché è costretta a promettere quello che non può mantenere
E raccontare alla società che cosa fa la scienza perché la perché la società capisca che lì nei tempi debiti la soluzione leggi importanti ma che appunto i tempi metodi e le modalità di lavoro vanno comprese perché altrimenti questo crea dei disallineamenti
Insostenibile
Nel caso italiano questa tematica che diciamo CCC preoccupa ma come dire la letteratura perché siamo in realtà è più
Perché più ha più ampie la la pala portiamo sul nostro contesto con qualche con qualche diciamo forzatura certamente e sono d'accordo con quel con palla voli sulle periodizzazione
Negli anni Ottanta sono anni di tra l'altro che di crescita della spesa
Sull'unico decenni in cui la spesa di Sviluppo Italia cresce dal livello degli altri Paesi del mondo poi nel dagli anni novanta in poi questo non accade non solo per
Problemi di bilancio ma per un'altra serie
Di di temi che cosa accade dopo c'è certamente diciamo che l'evoluzione istituzionale il Paese non aiuta perché
Porta il tema della scienza dentro la contesa politica che sostanzialmente si è evoluta in modo perverso in base a un argomento secondo il quale la verità gli argomenti non conta conta la
La forza e la la diciamo e la potenza del
Del del mezzo con cui viene comunicata
Questo perché nel nostro Paese ha un impatto più più ampio forse
Rispetto ad altri Paesi io qui uso una una una una categoria che è discutibile lo lo metto subito quando qualcuno atta tentato di misurare alcuni tratti delle culture o delle culture nazionali
Naturalmente questo è un tema disperato perché di culture si danno centinaia di definizione diversa tra chi lo ha fatto ha detto alcune cose
Incerto interessa in particolare Gertrude Chastel deve
Un antropologo non lo psicologo lande se che quella serie di lavori classicità studiato atteso molti Paesi del mondo una serie di tratti
Diciamo di di attitudini delle persone al pronto a caratterizzare di nuovo non mi impegno su quanto sia
Nel caso italiano nel calibrare i tratti che emergono secondo me sono elemento utile per spiegarla situazione sono uno
Un orientamento una comunque culturale favorevole alla alle distanze di potere quindi alle alle distanze verticali e di gerarchia
Resto sempre starò ma è così cioè il la al c'è una tolleranza molto forte per le
Distanze di potere secondo una cultura ma scolina presupposte Tura femminile in Canada un
Cultura avversa alla incertezza è una cultura individualista
Ora combinando queste cose trovo abbastanza plausibile quello che accade perché in un certo senso il grande pubblico domanda scienza quando questa
Ha un ruolo di rassicurazione dall'incertezza
Domanda l'esperto larga parte medico perché quello tocca di più le persone la vita privata meno magari altri discipline domanda vendiamo la fiducia
Di fondo nella scienza in quanto fonte di rassicurazione e di esperti se su questo versante
I tratti diciamo di di frodi di distanza di potere fanno sì che si accetta anche una visione
Eroica revisione positiva hanno del dello scienziato come figura di e di alto livello a cui si presta differenza nella vita nella vita pubblica questo è accolto
Però poi dal punto di vista invece della della della dominanza individualista la soluzione problemi viene ricercata comunque su un piano
Individuale e l'ora della scienza invece non si accoglie l'altra parte che è la parte e di metodo che la parte di di ragionamento contro intuitivo di rigore nelle nelle
Nei metodi di lavoro ma e ed e non se ne e non se ne non ci si preoccupa poi del suo impatto nella sfera pubblica
Cioè si tollera che il dire sentivo nella sfera pubblica sia trattato esattamente come qualunque altro potere e con quello che altro quando va bene sapere ma comunque va data comunicazione come qualunque altro contenuto senza rispettarne invece le differenze piste perché tutto questo è dannoso di nuovo perché
Allarga queste simmetrie rende la classe politica in qualche modo troppo dipendente da umori
Che da questo punto di vista esistano i sensazionalismo mi perché questi corrispondono appunto
A elementi di di incertezze invece non
Per quello che il Vece il del pensiero scientifico può portare dal punto di vista del
Del metodo e della del rigore
Posso ancora un minuto negare un minuto che sono sotto i venti ma soltanto uno
Io quindi credo che se occorra fare tre tre cose lo è il primo è un dibattito forte sulla diciamo superiorità di tipo e piste amico della scienza va raccontata spiegata non è ovvio al grande pubblico
Il ragionamento statistico ragionamento controfattuale contro intuitivo
Secondo qualche scelta istituzionale che potrebbe aiutare
Penso alla strumenti di supporto decisioni parlamentari ma penso anche qui con l'altro cappello che oggi non voglio usare a a strumenti che incentivino le università gli enti a dotarsi di
Di strutture interne per la comunicazione scientifica penso alle nelle nelle nelle università per il Public indice mente verso la società
Il terzo però è anche accettare che la fiducia nella superiorità metodologica e piste amica della scienza non coincide necessariamente su questo possiamo discutere anche con la
Affermazione di Armando almeno completamente con una superiorità di tipo etico
E culturale nel senso che certamente ha una sua etica la scienza superiore ad altri
Però per quanto riguarda poi le implicazioni della scienza sulla vita delle persone e credo che dobbiamo accettare il gioco dell'indice niente
Cioè dobbiamo cercare modalità diciamo che preservi una superiorità e piste nemica senza compromessi senza senza senza ma nello stesso tempo accetti o invece che su questioni normative che hanno voi a che fare con le scelte le persone
Il il la modalità di comunicazione deve essere sostanzialmente dialogica
Non può essere verticale dei vere una più ampia inclusione gli elementi DDA invece mentre da questo punto di vista le esperienze iniziali in Italia che sono state fatte guarda caso quei giovani
Nelle scuole rinascita la prima la Fondazione Golinelli le esperienze che sono fatte da Agorà in Piemonte c'era solo straordinarietà interessanti nel senso che i giovani messi di fronte a contesti
Democrazia deliberativa Morando le corruzioni diciamo della del della classe politica nel e invece ragionano correttamente cambiare opinione nel corso del ragionamento e sono quindi forse la migliore premessa per per il futuro per il tema che ci sta
Grazie
Bene
Sarò breve
Io sono un non esperto
Perdonerete questa mia caratteristica
Giulio Einaudi che è stato mio grande maestro diceva tu non devi sapere troppo di poche cose ma devi sapere tanto di tante cose e allora ho cercato di fare tesoro di questo insegnamento ma ovviamente con la con
Maestria di cui lui ha solo ora
Era capace ho cercato di sapere anche un po'di più
Di quelle cose ma io
Partirei
Da
Da un da un discorso
Molto pratico
Cercando anche di riunire alcune dei passaggi molto interessanti questa mattina in Italia sappiamo benissimo che si legge poco si legge meno non è l'unico Paese non non è solo il nostro povero Paese
C'è un problema di attestazione della cultura scientifica attraverso i mezzi di informazione questo convegno è intitolato proprio al giornalismo alla comunicazione della scienza io tornerei anche un po'su su questo aspetto cioè
Perché non è solo il giornalismo sono tutti i media anche i nuovi media ma penso che il concetto di media vada allargato io considero media anche un festival considero Milian che
Una mostra considero
Che questi luoghi non solo fisici ma anche di scambio di
Relazione culturale intellettuale scientifica siano cresciuti invece nel nostro Paese
è vero che ci sono state come dire delle diminuzioni presente prendiamo focus otto anni fa vendeva quasi un milione di copie oggi mi rende settecento mila
Ma è vero però per esempio che senza
Fare piaggeria ad Armando
Resistendo e combattendo
Il suo
Il suo dico suo giornale nord-sud di quelli di sopra ma al suo
è diventato sempre di più un luogo di scambio di cultura di
Di accrescimento estremamente forte
C'è questo problema sicuramente della televisione da noi non c'è stato il passaggio salvo la felicissima e ancora e ancora per fortuna sopravvivenze presenza di Quark e di alcune trasmissioni che vengono importate ma la nostra
Nostri palinsesti la produzione di di carattere scientifico scarsa rispetto alle coppie alle potenzialità però e anche vero che oggi stanno cambiando molte cose su sulla rete
è vero che non tutto buono ma ci sono tante cose buone
Credo che su questo
Circolo bisognerebbe cercare di guardare un po'al futuro cioè cercare di mettere insieme un po'tante esperienze piccole medie che sono presenti in Italia e che sono spesso eccellenti
Io non voglio parlare solo del Festival di Genova ma perché ci sono tutti i Festival della Scienza in Italia sono buoni ma veramente buoni Perugia
Bergamo
Roma c'è c'è e c'è una qualità che
Degli stessi partecipanti non solo italiani ma anche stranieri giudicano eccellente sia come livello di partecipazione e sia come livello anche
Di
Attenzione
Qualche giorno fa chiudendo fascino dalla scienza di Genova
Però per chi ha chinare un grandissimo astrofisico ricavare diceva ma io mi sarei aspettato trenta persone c'era il salone del Maggior Consiglio pieno
A fare hanno fatto venti domande lo dice non ha mai avuto un'attenzione così alta e soprattutto o insieme quando mi ha fatto l'alzata di mano per chi era Genovese per l'uno e mi cruccio di dire ma perché lo facciamo
Si sono alzate tante mani che corrispondevano più o meno la metà di fuori da da
Da Genova vuol dire che secondo me
Il bisogno di di cultura in senso lato cultura scientifica e molto ma molto più sentito è molto più esteso di quanto non sia invece ciò che in qualche modo ci rappresentiamo forse in maniera
Anche un po'un po'come dire penalizzante
Io credo che
Per qualche qualche mese fa
Del Medical mandiamo giovane grande brillante neuroscienziato diritti giusto ma pubblicato sul giornale oggi Hosni rossa in uso
Una nel manifesto dell'impegno si intitola uguali public semine ce lo Science materasso e manifesto dei sei punti in cui dice
Perché è uno scienziato deve spendere del tempo a sprecare del tempo per comunicare la scienza e lui dice prima di tutto la prima cosa dice dice TUC mamme non non è proprio così ma dice
Sanctis presta anch'io la fantasia poi in Spagna il critico nel senso che investendo sullo ovvero information INFOR public fallisse tariffari bozza in SFIRS Petris notte
Scevro di utile avversari espulso dice
Io credo che
Il giornalismo e licenziati non siano o meglio la comunicazione della scienza licenziati non siano cose distanti e diverse
Siano siano non dico la stessa cosa perché non lo sono ma debbono convivere debbano come dire lavorare strettamente
Vicini allora se
In negli Stati Uniti in qualche anno fa un brillantissimo scienziato canadese ad Amblar che aveva fondato una rivista scusate il termine strascichi a scala Saëns
Scoccia
Adamo aveva fatto una rivista in cui non so c'era c'era Crick piuttosto che che branche rincarano fotografate commesso una copertina di Vanity Fair ma non era solo questo aspetto chiaramente era il modo con cui rappresentare comunicava la scienza
Però ha fallito cioè nel senso che il suo pubblico non è stato sufficiente o olio o meglio i parametri tra quello che metteva come soldi e quello che riusciva a ricavare come pubblicitari come rendite non ha funzionato io credo che
Anche in questo se n'è parlato giustamente
Nettuno e messo ben in evidenza Giovanni cioè c'è un problema di attestazione di cattura del dell'attenzione prima con Pino escluse mi scuso se si furbo forse un po'una cosa che volevo dire
Perché noi invitiamo dei pubblicitari qua cioè noi dobbiamo ma non
Per alto al basso abituarci ai linguaggi quando
Abbiamo fondato la festa conoscenza il mio Curcio
Primo e più forte era
A chi parliamo e come parliamo cioè quale nel il range bambini medi grandi eccetera e come parliamo e quindi con linguaggi che son diversi qualche anno fa altresì dalla scienza un ragazzo Chiesa Cavalli Sforza come faceva essere così fantastica mente chiaro e affascinante parlando di più di
Di di di cose così apparentemente difficile lui disse ma non c'è praticamente nulla che uno scienziato non possa comunicare rendere
Che che rendere
Intellegibile purché lo voglia
è chiaro che se lui avesse parlato della statistica genetica da cui lui è partito avrebbero capito BO solo in due mitra quindi una cosa che che sarebbe stata estremamente
Limitata finisco
Tantissime cose avrei da dire ma finisco con due proposte una
Che parte dall'esperienza
Che abbiamo maturato in questi anni a feste della scienza
Noi abbiamo una library straordinarie più di quattrocento ore registrate distorcente sta al mondo interviste Lussari storici insegnati abbiamo immaginato di creare un portale di educazione scientifica per tre livelli
Basico medio e alto malto dico proprio quando lo scienziato ha interessato essere in relazione con i propri con i propri no clienti scusate con i propri
Beh le persone interessate credo che questo debba essere un progetto nazionale cioè
Io con tutta la forza che può avere il festival che possono avere in nostri parte coloro i quali ci stanno forse sperando di sostenere la Fondazione Telecom
Bastiano pochissimo io credo che questo potrebbe essere un una cosa in cui
Ho studiato molto come si dice da non c'è da nessuna parte almeno una cosa pubblica così non c'è perché ci sono
Ci sono ci sono cose fantastiche che fa peer stante ormai l'editore digitale più proprio avanzato del mondo ci sono cose della Ida City University ICE ci sono corteggia eccetera ma però qualcosa che in qualche modo racconti esprima questo senso di
Di distribuzione del dei contenuti della scienza
Non c'è ed ed avendo materiali internazionali non solo nazionale questo potrebbe essere anche
Un non piccolo vantaggio
L'altro elemento proprio quello che
In questo momento i il mondo come si dice senza tetto in economia eccetera sta cambiando ma
Nel mondo nella comunicazione sta cambiando ancora di più e non sappiamo assolutamente niente c'era io che faccio l'editore da quando avevo vent'anni
Oggi mi trovo di fronte a un cambiamento di cui so pochissimo nel senso che noi stiamo ancora trasferendo dei formati analogici nel pensiero non solo nella componente fisica
A un formato digitale ma fisso quello che invece sicuramente sta già avvenendo non ci rendiamo conto come può essere trasformato e questo perché no a tutti i mezzi di informazione e quindi dalla scienza questa ancora più
Più forte ma è ancora più interessante
Finisco solo c'è un editore che fa applicazioni sono applicazioni inglese che si chiama Thaci fessi
Ha cominciato prendendola allattavo degli input la tavola degli elementi rendendola un'applicazione di una bellezza di un fascino pazzesco io ricordo quando studiavo chimica scuola liceo scientifico ma annoiavo come una bestia lui ha fatto
Di alla mensa fatto assicura sistema solare affatto
Le piramidi di Chiesa affatto adesso ne sta facendo uno sui numeri cioè la scienza è molto più spettacolari disabile e spettacolare senza perdere come dire il suo statuto specifico
Di quanto non siano altre materia alta dimensione della cultura allora io dico approfittiamone tutto lì mi sembra che dovremmo veramente raccogliere questo momento con un momento di particolare sfida certamente con tutte le difficoltà le crisi che ci sono scusate se ho preso più tempo ma
Credo che
Potremo
Così
Prendere questo questa occasione
Ringrazio in modo particolare il Presidente dell'accademia Lanfranco Massari perché lui ha partecipato a Genova quest'anno a una nuova fetta del Festival che si chiama
Futuro prossimo che indirizzato
Alle professioni come egli ogni informare i ragazzi sulle professioni di cui non si sa niente o si sa poco abbiamo dedicato anche una sezione
Agli insegnanti
Io credo che così come prima veniva citato il fatto che lo scienziato non ha più lo Statuto di un tempo ma non c'era neanche più il carabiniere il farmacista l'insegnante noi dovremmo ripartire delle condizioni proprio
Di scambio
Davvero del delle delle proprie competenze per essere maggiormente distribuite senza pensare che ci sia qualcuno che in qualche modo per forza
Ci debba non dare una mano perché ce la dobbiamo dare tutti e anche molte ma senza che ci sia qualcuno che in qualche modo crei un precetto perché i precetti molto spesso
Fanno male e poi secondo me non abbiamo più il tempo dobbiamo correre perché come diceva qualcuno prima non so se pubblicamente e privatamente oggi la nostra scuola ancora fa premio quando i nostri ragazzi vanno all'estero
Ma noi conteremo la perdita di non di competitività in senso in senso lato ma di competitività intellettuale di capacità
Di allargamento della visione del mondo e quindi anche della propria curiosità dalla propria passione fra qualche anno secondo me abbiamo ancora del tempo per recuperarla ma bisogna fare in fretta grazie molte
Ecco con questi due interventi del professor Bonaccorsi del professor Vittorio Bo che si sono tenuti nell'ambito del convegno
Giornalismo e cultura scientifica in Italia nel mese di novembre due mila e tredici si conclude la puntata odierna del maratoneta ma io vorrei ricordarvi
La data da segnare sulle mostre agende che stava la data dal diciannove al ventuno settembre prossimi
Presso l'hotel grandi sono a Roma il undicesimo congresso della Associazione Luca Coscioni potete trovare sul sito dell'associazione il programma provvisorio sono previsti gli interventi tra gli altri del presidente del CNR Luigi Nicolais
Del direttore generale dell'AIFA Luca panni del Ministro dell'istruzione dell'università e della ricerca Stefania Giannini
Gli interventi di Michele De Luca copresidente dell'Associazione Luca Coscioni di Mina Welby e di Gustavo Fraticelli anche loro copresidenti dell'associazione
Nonché ovviamente i nostri
A riferite referenti Quaglini Maria Teresa Gatti Geppetto Corbellini Giulio Cossu Marcello Trivellini
E credo prostrata e Fabrizio Starace io non voglio dimenticare nessuno oltre alla partecipazione di Rita Bernardini Marco Pannella Valter Vecellio Gianfranco Spadaccia
Silvio viale e così via quindi o un importante momento di riflessione che dovrebbe essere sostenuto dall'iscrizione del maggior numero possibile
Di persone proprio perché tutto questo alcun costo
Nel ringraziare concluda Aster la regia di questa trasmissione un buon pomeriggio a tutti la Milella parenchimi
Il maratoneta
Trasmissione dell'Associazione Luca Coscioni per la libertà di ricerca scientifica