16AGO2014
intervista

Il Governo Renzi e la riforma della giustizia. Intervista a Gianfranco Chiarelli

INTERVISTA | di Enrico Salvatori RADIO - 11:08. Durata: 11 min 1 sec

Player
"Il Governo Renzi e la riforma della giustizia. Intervista a Gianfranco Chiarelli" realizzata da Enrico Salvatori con Gianfranco Giovanni Chiarelli (deputato, Forza Italia - Il Popolo della Libertà - Berlusconi Presidente).

L'intervista è stata registrata sabato 16 agosto 2014 alle 11:08.

Nel corso dell'intervista sono stati discussi i seguenti temi: Amnistia, Anm, Azione Penale, Centro, Civile, Corte Europea Dei Diritti Dell'uomo, Depenalizzazione, Diritti Umani, Esteri, Giustizia, Governo, Indulto, Investimenti, Italia, Magistratura, Pannella, Parlamento, Prescrizione, Presidenza Della
Repubblica, Radicali Italiani, Renzi, Responsabilita' Civile, Riforme, Sanzioni, Sinistra, Torreggiani.

La registrazione audio ha una durata di 11 minuti.

leggi tutto

riduci

11:08

Scheda a cura di

Alessio Grazioli
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Radio Radicale torniamo a parlare di giustizia di carcere lo facciamo con Gianfranco Chiarelli capogruppo di Forza Italia in Commissione giustizia alla Camera dei deputati ben trovato Chiarelli buona sera
Buonasera buonasera a voi setta lo spunto per tornare a trattare
Questi temi ci offrono un po'i radicali in particolare Pannella che ieri dopo aver trascorso il consueto Ferragosto in carcere ha dichiarato che nonostante il messaggio alle Camere in cui
Lo signor Presidente della Repubblica ne chiedeva ad ottobre dello scorso anno provvedimenti obbligatori straordinari per risolvere la condizione diciamo così delittuosa della giustizia della sua appendice carceraria questo per lamento poi di fatto come dire non ha risolto niente per non parlare di questo Presidente del Consiglio e così secondo lei c'è un disinteresse doveroso da parte di Renzi sul tema della giustizia della sua appendice carceraria
Io guardi non so se un comportamento doloso ma è un comportamento certamente colposo omissivo c'è fondamentalmente si va avanti per proclami e per annunci poi sostanzialmente dei fatti non si fa assolutamente nulla
Cioè hanno o su un piccolo riparo a quella che era la sentenza Torregiani era diciamo lo spauracchio no che aveva indotto l'Italia dove era regolare
Ma fondamentalmente non lo si è risposto nulla ci sia la cassiera aveva ragione Pannella e al collasso non vi è la volontà politica da parte
Di questa sinistra giustizialista di voler aprire gli occhi e rendersi conto che
Quello che era l'unico rimedio consentito per poter poi avviare tutta una serie di riforme ma allo stesso tempo per consentire poi
Anche una vivibilità all'interno del carcere o ammessi all'istituto della sfera così come giustamente lei dice
Richiesta a viva voce al Parlamento da far fare la via della Repubblica purtroppo Pieve cioè si è ostaggio sette
Tra loro tumorale se vanno avanti solo interventi tampone le potrei fare tanti esempi c'è dico ideologico non le nascondo che
Piene un altro reato io sono componente la Giunta e dell'autorizzazione a procedere
Forza Italia ora ci vediamo che è stata annullata la misura cautelare
A cessare dal tribunale del riesame quando
Già diciamo la Giunta
Anche se informalmente ma dagli umori si era espressa per l'arresto quindi abbiamo un atteggiamento che vada al di là dei nostri complice si segue un po'la pancia
Della gente si segue un po'una parte dalla magistratura che pensa che in questa maniera apposta farsi
Giustizia attraverso questi meccanismi e allora forse più che una inerzia forse c'è la necessità di fare in modo che nulla cambi che almeno per quanto riguarda la giustizia come i magistrati lei dice appunto continui magari a godere delle stesse rendite non so impunità disse pensiamo alle indicazioni che il Governo diede la Camera durante la votazione dell'emendamento leghista non sulla responsabilità civile ma qua
Guardi quale ferito l'emendamento Pini votato da tutti i lavori
E dico abbiamo dato un grande opporre io ritengo e di Cagliari e acqua Raffaele Lombardo
Maggioranza di magistrati capaci competenti vere
Si è gridato allo scandalo ma francamente ricevitore una categoria pur nella sua indipendenza lire assoggettata all'azione risarcitoria come tutte le altre di tale condizione non riesco a comprendere perché
Gli avvocati ingegneri commercialisti limiti in particolare sono sempre esposti
Siamo l'azione di rivalsa risarcitoria diventa per loro no mi sembra francamente intorno
Un po'troppo impressionabile ricostituzione trenta
Dall'Associazione dei magistrati ma dalla categorie intere
L'asta dell'indipendenza viene tirata fuori ogni volta nomina l'indipendenza però insomma responsabilità non impunità lì e in atto un'indipendenza forse ho perso l'indipendenza davvero portare avere anche da parte vostra Tirreno
Comprendere che ormai oltretutto CIG è un sentire comune vi è da parte
Di tutti queste necessità che la magistratura gioca in casa
Almeno in parte riformata e allo stesso tempo lo so combat quelle che sono le regole e così anche europee CEE sostanzialmente qualsiasi magistrato
Debba ma poi parliamo guardi parliamo titolo parliamo dico grave parliamo cioè di applicazione di un'errata a norma di diritto quindici casi veramente estremi per cui
Francamente con eccessiva preoccupazione non la vedo no ma anche per Chiarelli verrebbe voglia di chiedere al CSM quanti sono i magistrati in ragione di tutte le cause avviate sono stati poi intaccati
Nessuno adeguati la fatica che queste su cinquecento giudizi integrativi questi sono i dati che ci arrivano in Commissione
Sono cinque hanno avuto un corso
Diciamo che ancora
Il parco di ripetizione perso sono state archiviate cioè decreta che conto
Dellas accentuare irrisoria di quelle che sono le cause che poi abbia un esito o si presume che abbia un esito positivo mentre poi noi abbiamo un un'Italia in cui il sistema carcerario scoppia dove
Abbiamo
Il sessanta per cento di detenuti dal punto di giudizio e per questo sessanta per cento statistiche alla mano vi è un trenta trentacinque per cento che poi finirà per essere sopra
C'è quindi
Vi è una contraddizione in termini
Cioè diciamo ma
Tornando al tema di Renzi elimina i tre veramente
Hanno io le dico guardato da quello che sono i dodici punti che sono stati presentati sulla riforma che leggo il ventinove agosto cioè si parla solamente di quei dodici punti ci saranno due tre punto che riguarda la riforma la giustizia civile che cure
Va fatta ma nulla per quanto riguarda le carceri nulla per quanto riguarda il sistema
Carcerario il la modifica del Codice di procedura la facilità in cui si provvede dei mezzi ad emettere ordinanze di custodia e tutelare nulla
Che ponga un freno a questo questo standard di si fa finta di non ricordare che le nostre istituzioni sono state ritenute colpevoli con la sentenza pilota come diceva lei dello
Oggi maggio scorso nella sentenza Torregiani da parte della Corte europea dei diritti dell'uomo ma loro sono andati sicuramente il ministro quando ha avuto rassicurazioni da loro avevo questa riforma che sarà facile produttiva quindici giorni fa
Questi Dio quei questi interventi tampone FARC ancora di giorni fa prima della chiusura
Su uno ordinanza di custodia correva aree di crisi e resta la fino a cinque anni pensa che con questo c'è dico la Corte europea ne abbia dato assicurazione ma questo attiene
Tutt'al più fatto economico ce ne dobbiamo parlare anche ho fatto di civiltà
Perché sostanzialmente ci si dimentica troppo spesso
No ma anche perché si fa finta di di di non sapere che l'amnistia
In un solo colpo potrebbe abbattere una buona parte della mole degli oltre cinque milioni di procedimenti penali in corso una quelli pendenti sui generis appelli Penghua perché e purtroppo un problema nuovamente
Il ideologia o meglio in mentalità il non governo affrontare di petto una situazione risolvibile
Addirittura oggi io montato liturgici punti ne discuterò con lui tutto treni perché vogliono allungare i termini della prescrizione guardi mi dica lei e in Italia possibile che uno impari telefonica
Ed al sapere quando inizia un processo non debba mai sapere quanto presso allungando i termini di prescrizione noi consentirebbe ancora un rallentamento
E i processi consentiremo alterare ancora alcuni magistrati una corsia preferenziale su alcuni procedimenti che sotto l'aspetto sotto l'effetto mediatico vengono accelerati autentiche
Invece vengono dimenticati
Al posto di consentire di diminuire il PIL meglio la prescrizione consentire magistrati a risponderne proprio qualora
Nomina provvede parole capirmi e indicati dalla legge dodici vuol addirittura allungare i termini allora far seguire le questioni non si vogliono liberare perché danno l'alibi a molti magistrati scegliersi quali reato perseguire e quali no
Ma io guai nonostante l'obbligatorietà dell'azione penale
L'obbligatorietà dell'azione penale tutti siamo uguali vigono avanti alla legge però ci sono
Delle discussioni che a mio parere mi spiace solo che
Per una piccolissima parte due di magistrati politicizzati debbano e con poi gli atti ma debba essere generalizzate questo francamente non fa bene non mi non mi sento il Governo condividere dico solo però che bisogna porre un rimedio in maniera crea primaria la pratica
C'è aventi ha dimostrato così come stanno dimostrando oggi in Commissione anche in Parlamento che della riforma la giustizia
Non non hanno idea o meglio non hanno la voglia la volontà
Il Governo affrontare organicamente turche ci stupiamo come mai
Voi in Italia non vengono investitore masse uno deve venire in Italia inizi un contenzioso che dura dieci anni devo far capire perché mai
Umberto imprenditore una rientrerebbero debba avvenire in Italia ad investire sono tutti i temi che a mio parere dovrebbero essere affrontati con serenità
Però
Togliendo si ridosso insomma questa
Questa rivista che ormai da troppo tempo segue più le le ripeto la pancia
E alcuni o
Che non i fatti reale quindi l'amnistia potrebbe essere il primo passo
Per una riforma strutturale allora per me manifesti e industria in questo momento rappresentano l'unico viatico per cortesia lo snellimento riconosce
L'abbattimento determinati processi la vivibilità all'interno delle carceri e allo stesso consentirebbe d'ora in poi di fare un percorso
Che consenta veramente di riformare il sistema giustizia mostrando consentirebbe anche a tanti magistrati
Che tanto lavoro all'interno degli uffici giudiziari di non avere un carico di lavoro enorme per reati minori perché che la rete penalizziamo li penalizziamo ed è via e ancora comunque abbiamo procedimenti
Che sono che devono essere trattati ieri non abbiamo risolto il problema
La ringraziamo per questo contributo importante moriamo ci sentiamo voleva grazie a Gianfranco Chiarelli capogruppo di Forza Italia in Commissione Giustizia la Camera dei deputati