22AGO2014
rubriche

Conversazione settimanale con Rita Bernardini

RUBRICA | di Ada Pagliarulo RADIO - 10:34. Durata: 35 min 43 sec

Player
La drammatica situazione carceraria, gli interventi del Governo, la campagna dei Radicali per l'amnistia e la riforma della Giustizia.

Puntata di "Conversazione settimanale con Rita Bernardini" di venerdì 22 agosto 2014 condotta da Ada Pagliarulo che in questa puntata ha ospitato Rita Bernardini (segretaria di Radicali Italiani).

Tra gli argomenti discussi: Amnistia, Autofinanziamento, Carcere, Cattolicesimo, Censura, Chiesa, Civile, Corte Europea Dei Diritti Dell'uomo, Decreti, Diritti Umani, Droga, Francesco, Garante Comunicazioni, Giustizia, Governo, Il Fatto, Informazione, Iscrizioni,
Legge, Magistratura, Melfi, Nonviolenza, Pannella, Penale, Polemiche, Politica, Proibizionismo, Radicali Italiani, Referendum, Renzi, Responsabilita' Civile, Riforme, Saccucci.

La registrazione audio di questa puntata ha una durata di 35 minuti.

leggi tutto

riduci

10:34

Scheda a cura di

Guido Mesiti
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Ma è arrivato come dicevamo il momento di sentire in diretto alla segretaria di radicali italiani Rita Bernardini buongiorno Rita buongiorno creava un saluto agli ascoltatori
Allora io direi cominciamo con la lo spazio decisamente
Che fa la parte del leone diciamo per quel che riguarda l'attività del Governo sul al fronte giustizia anche perché ieri si ricordava è entrato sono interni entrati in vigore le leggi
Che vengono considerate rimedi compensativi ai detenuti che sono stati sottoposti a tortura sono tantissime tra l'altro le ipotesi l'ipotesi di riforma le riforme preannunciate
E infine il Papa fra dal civile al penale con molta disinvoltura distacco nel senso che non si capisce bene quali possano essere le riforme
Sul civile e sul penale sicuramente non si tiene
In alcun conto la proposta che potrebbe veramente dare una volta
Tutte e due i settori io direi anche a quello amministrativo
E perché sicuramente c'è un ingolfamento
Che significa anche mancanza di giustizia nel nostro Paese e la proposta è quella della di un'ampia amnistia che possa che che riforma che consenta
Né di investire risorse che oggi non ci sono su questo non credo che c'è qualcuno che avanzi dei dubbi per questo Marco Pannella proprio nei giorni scorsi
è tornato a
Parlare direttamente a Papa Francesco che non molto tempo fa quando Marco era
Ricoverato in un ospedale al Gemelli per un un intervento
Il Papa Francesco gli aveva detto in un modo secondo me molto intelligente opportuno sia coraggioso nella sua a Battaglia
E sicuramente Marco credo
Anche con i recenti sviluppi sulla sua salute sia dimostrando
Che l'essere coraggiosi vuol dire anche un impegno costante
E lottare per il perseguimento di determinati obiettivi
Vedi sulla riforma civile
Della della giustizia civile va be chiaramente lì l'intervento si rende necessario
Perché insomma da Draghi mirava a tutti a tutti coloro gli organismi che misurano
La giustizia nel mondo e l'efficacia della giustizia insomma noi siamo agli ultimi posti
E l'appello è unanime bisogna intervenire lì però anche da questo punto di vista io ho trovato veramente illuminante
E torno a ripeterlo l'intervista che Lorena D'Urso affatto alla presunte Presidente dell'Unione delle Camere civili
Il l'avvocato Renzo Menoni perché
Perché seppure
Questa organizzazione abbia concordato con
Lei Ministro della Giustizia Orlando alcune tra virgolette riforme
E però poi venendo al punto centrale e che cosa dice e però sì cure questi interventi possono essere positivi tipo
Le cose che vengono segnalate nella negoziazione assistita oppure
Il trasferimento delle cause che durano da un certo numero di anni trasferirle dalla sede giudiziaria alla sede arbitrale decreti possono essere efficaci a parte che hanno bisogno anche queste di risorse
Ma nessuno vorrebbe l'una
Purtroppo non è mai avvenuto nei Governi che pure hanno fatto diciassette interventi sulla giustizia civile non è mai avvenuto che e si ragioni in termini strutturali
Perché perché c'è un dato
Sicuramente eclatante e cioè che
Laddove ci sono
Accapo delle dei tribunali persone che abbiano competenze e capacità c.d. Barbuto assessorili no
Beh le cose funzionano sicuramente meglio che altrove
Però il fatto che il Consiglio Superiore della Magistratura riorganizzato in modo correnti chi lo fa in modo che poi non ci vadano il magistrati migliori a gestire Nacci vada noi e i raccomandati quelli appartenenti a determinate corrente per cui la spartizione deve essere fatta così
Allora io credo
Anche sul penale no e adesso di che cosa si parla luglio gli unici argomenti sono le intercettazioni telefoniche
La prescrive la prescrizione della prescrizione poi anche ma qui con l'ostilità dell'Associazione nazionale magistrati della responsabilità civile dei magistrati
E da questo punto di vista
Chiaro che io non posso non ricordare che almeno questo punto insieme ad altri che pure avevamo scelte
A avrebbe potuto essere definitivamente risolto se
L'estate scorsa fossimo riusciti
A raccogliere le cinquecento mila firme sui referendum sui diritti civili e sulla giustizia perché avremmo già votato avremmo votato a giugno
E e adesso invece dobbiamo assistere a queste a questo tira e molla
Per cui chi state queste chissà quanto sarà annacquata poi alla fine la riforma che si farà
E nonostante ce lo abbia chiesto anche aprendo procedure di infrazione d'Europa perché insomma la responsabilità civile dei magistrati prevista in Italia sicuramente
Non è quella che corrisponde ai canoni europei già è un miracolo che si ammetta in qualche modo che comunque non ha funzionato perché per anni è stato negato anche Alessandro fanno Webber
Bene abbiamo dovuto ripetere all'infinito i dati della
Dell'aspetto della legge Vassalli che tradì il referendum radicale stiamo attenti
Lo stesso professor Vassalli chiara un galantuomo
Ebbe lui stesso lo ammise e che quella legge e che è stata fatta dopo la vittoria schiacciante sul referendum Tortora
Era stata fatta per il re accontentare i magistrati
Che hanno messo tali e tanti limiti a partire dal filtro firmo e ad arrivare al fatto che insomma il magistrato che vogliamo non ci rimetteva comunque mai e B che sono stati solamente quattro incarichi in cui è stata riconosciuta una responsabilità civile dei magistrati
Allora questo oggi viene ammesso
Naturalmente altri referendum che pure avevamo promosso la scorsa estate
E con lei e il disimpegno totale dobbiamo dire che nonostante le firme
Le dodici firme di Silvio Berlusconi disimpegno palle del PdL che all'epoca si chiamava cioè meno di un anno fa ancora si chiamava così insomma
è il disimpegno totale e e quindi poi di la il mancato raggiungimento dell'obiettivo da una parte quindi il PdL dall'altra
Il rifiuto onesto da parte dell'attuale Presidente del Consiglio
Che esiste una frase che noi radicali conosciamo molto bene queste riforme le deve fare il Parlamento
Vediamo appunto o
Anche sulla legge che sto citando Dino quelle che il non so quanti
Quante volte abbiano definito svuota carceri le leggi che hanno approvato Serra
Con la vanno di stare dietro
Allora condannasse verissima umiliante che abbiamo avuto in filosofia qualora l'istanza
Torregiani B tutti questi provvedimenti
Anche sul fronte delle carceri non sono stati sicuramente risolutivi
E a mio avviso ma questo già l'ho detto con il discorso dei risarcimenti mi pare che proprio ieri è entrata in vigore la stessa chiari tra i rimedi compensativi
Beh abbiamo io spero che la Corte europea il Comitato dei Ministri del Consiglio d'Europa fa piano valutare questa
Questa scelta fatta dall'Italia degli otto euro intere ogni giorno di tortura subite non l'abbiamo definita il prezzo per la tortura ma
Non solo noi ma insomma quando
Un personaggio di spicco un parlamentare del Partito Democratico intervenendo in Aula
Walter Verini dice B con questa legge abbiamo risparmiato un sacco di soldi perché altrimenti avremmo dovuto spende per i risarcimenti veri
Quelli previsti e dalla Corte europeo dei diritti dell'uomo centinaia e centinaia di milioni invece ce la caviamo conventi milioni e poi tutto andrà in porto perché
Nella procedura prevista è talmente complessa si magistrati di sorveglianza sono così sotto organico male organizzati e insomma
Per cui non riesco nemmeno affermi dietro alle richieste e quelle minime in quelle
Che normalmente fanno i detenuti figuriamoci adesso che dovranno controllare
Il perché effettivamente nelle detenzioni subite nelle varie carceri perché poi dite inutili spostano
Perché hanno accettavano sottosopra i tre metri quadrati trovate per poi fare l'operazione di ieri si cambia e come si è stato quale percorso diciamo dalle carceri va avanti da tempo cioè
è un Co perché a livello europeo diciamo dalla Corte europea Literno i moduli la procedura e rapida e efficace da quel che ci risulta
Però in Italia appunto un'operazione di degli efficace
A varare questo lo dimostra anche se andiamo a vedere in internet ci sono state alcune associazioni il che io dico tante benemerite
Che hanno preparato i moduli per fare questi ricorsi fino per presentarli per dare una mano ai detenuti che non si possono permettere avvocati
Ebbene sono un nuova preparato ristretti orizzonti un altro anno preparatori nostri amici di Antigone
Poi un altro i alcuni avvocati molto bravi di Firenze beh sono diversi l'uno dall'altra quindi chissà altro era quello giusto
Ma detto questo c'è di mezzo anche il giudice civile
Peso per chi è fuori per chi è uscito di prigione deve chiedere a figuriamoci come il giudice civile possa ricostruire dei periodi di detenzione
Partecipati dalle persone cioè ossi CIDA di quello che è scritto secondo me questa storia andrà avanti all'infinito i cinquant'anni era quindi non saranno nemmeno quei venti milioni il prezzo per la tortura che hanno stabilito
Ma poi pensavo il percorso poi spesso
Di alcuni di questi detenuti inizia per esempio in un centro di identificazione ed espulsione c'è anche quella parte lì diciamo poi vengono spostati come dici tu non si sa qual è la capienza effettiva dei carcere quanti davvero ce ne stanno
Chi naturalmente in questo decreto non è compresa la detenzione presso in Cina
Quindi quel quelle tre quello per le situazioni da bestiame vero e proprio che tu hai tante volte documentato perché essa è andata a visitarle insomma quelle non vengono non vengono perché il prologo gabbie Carlo Alberto
Ho capito allora le considerano quasi una libertà quella lì
Va beh insomma comunque veramente non da Stato di diritto non va fatto civili e questa
Situazione
E i noi ne abbiamo cercato anche riottenere e anche con l'iniziativa non violenta che ricordarli
Finalmente dei dati che non siano completamente truffaldini
Perché come gli ascoltatori di Radio Radicale ricorderanno e questa situazione è stata presentata anche al Comitato dei Ministri del Consiglio d'Europa e insomma si diceva tant'è che la
Capienza regolamentare vicina ai cinquanta mila posti
Ecco
E invece finalmente abbiamo avuto e in questo trovando corrispondenza devo dire da parte del Ministero della giustizia
Delle dipartimento dell'amministrazione penitenziaria
Io credo anche grazie
Ad una interrogazione che ha presentato in proposito Roberto Giachetti il vice Presidente della Camera
Abbiamo ottenuto finalmente quali sono le sezioni chiuse e i posti inagibili per ristrutturazione per mancanza di personale eccetera è insomma sono saltati fuori
Quattro mila duecentotre posti che se non ci sono agibile e che quindi non possono essere conteggio
E poi andando ad analizzare tutti questi dati
Quindi che è venuto fuori che che ci sono almeno perché la media nazionale la famosa media di Trilussa la statistica ci dice che il sovraffollamento in Italia è del centodiciannove per cento
Quindi vuol dire grosso modo che ci sono cento venti detenuti in cento posti
Ma in realtà poi di che andiamo ad approfondire perché ci sono degli istituti che hanno più posti che detenuti per la famosa regola
Che così brillantemente illustro per impedire USA in realtà ci sono cinquantotto istituti che sono oltre i centoquaranta per cento di sovraffollamento
Con punte tipo busta Artizio che supera il duecentotrenta per cento
E e allora intanto io voglio ringraziare tutti quei compagni delle associazioni che approfittando di questi dati che ho reso abbiamo potuto rendere disponibili essi sono documentati sulla loro Regione e hanno
Re e li hanno resi noti anche dando vita
Ha iniziative politiche come è capitato in Abruzzo come è capitato in Toscana in Campania
Il Friuli-Venezia Giulia
Già che partendo dai dati e analizzandoli e anche in Basilicata avrebbe in Basilicata sembra se uno guarda i dati complessivi Statuto appostiamo
E perché ci ha quasi la parità posti disponibili Totò effettivamente disponibilità otto detenuti Toto uguale rispondo invece c'è il carcere di Melfi che ha un sovraffollamento spaventoso
Perché e le agli altri due istituti di realtà
Hanno pochi detenuti rispetto ai posti disponibili quindi saltano fuori queste realtà di totale
E illegalità ma d'altra parte e qui veniamo ad un altro capitolo
Il diritto alla conoscenza il diritto a conoscere i dati veri eh fondamentale cioè è il pane e della democrazia
E dicevo veniamo agli altri capitoli perché intanto segnalo che prossimamente avremo una forza di ingorgo di appuntamenti come Area radicale
E così ne approfitto anche questa tradizione perché il diciannove venti e ventuno settembre a Roma
Ci sarà il Congresso mondiale dell'Associazione Luca Coscioni quindi diciamo grosso modo la parte finale di settembre comunque diciannove venti e ventuno c'è questo congresso importanti
Ma idee in trenta ottobre e lungo fino all'uno o due novembre è previsto il Congresso nazionale di radicali italiani
E in mezzo si dovrà stare un comitato nazionale dello stesso soggetto e una direzione
In più dobbiamo assolutamente perché le cose sono mature e assolutamente organizzare quelle secondo appuntamento che abbiamo definito Brussa due
Su il diritto alla conoscenza alla verità affinché sia riconosciuto dalle Nazioni Unite
Come diritto universale del cittadino il fatto di conoscere l'operato del proprio Governo
E qui rispetto al primo appuntamento siamo potremmo dire più armati nel tanto che
E è ultimata ed è in stampa la pubblicazione degli atti della prima Conferenza di Bruxelles
Ma anche qui occorre individuare una data certa
è che possa essere fatta conoscere e ricordo che questa
Questa iniziativa che è stata soprattutto perché è venuta fuori per volontà accerto di Marco Pannella Di Matteo Angioli
E parte da una cosa che dovrebbe essere
Tristemente familiare in questi giorni e cioè
Da Iraq libero l'esilio di Saddam che era l'unica alternativa alla guerra invece le menzogne hanno scatenato quella guerra
E anche qui ci sono oggi ancora una Commissione in corso che comunque ha dato la Commissione circo in Gran Bretagna e comunque
Ha fornito elementi importanti
è però qua da quanti anni è e la verità diciamo così viene fuori
Un po'a spizzichi e bocconi c'è un braccio di ferro di Sava sostanzialmente sulla pubblicazione dei documenti delle telefonate esattamente con diciamo così lo Stato il potere dello Stato che si oppone
Alla conoscenza dei cittadini
E che che andiamo a vedere poi fondamentale perché un
Qualsiasi aspetto della vita democratica sociale e civile economica di un Paese
Pensiamo per esempio al debito pubblico a come si è formato in tutti questi anni oggi ne parlano tutti no ma insomma quando ne parlavano che Rivellini Pannella metà degli anni ottanta
Sembrava quasi uno sfizio dei radicali che stavano lì a guardare il cappello rende il debito pubblico biancheria aumentava
E la cosa che in io di fronte ad a rileggere i documenti del dell'allora deputato Marcello Trivellini la colpa
Che importante che a mio avviso diceva e no dobbiamo conoscere out una una le voci reali della pesa pubblica per capire come si forma il bilancio dello Stato
E adesso noi sentiamo parlare di spending review e insomma vanno scavando dentro il bilancio ma ne ho non è un dato utili uso di conoscenza da parte
Di cittadini ed è proprio lì che il sistema partitocratico ha accumulato
Diciamo così le specie che hanno fatto i favori di coloro
Che sostenevano poi il sistema insomma le correnti sistema i partiti
Perché così si è formato il debito pubblico
Grazie i fortunati che hanno potuto ascoltare le trasmissioni di chi villini sui numeri che arrivano dati era i regali i capelli lunghi non radicali Raffarin economico accesso radio radicale
Questo è
Per cui questo dicevo grossomodo è il quadro ma ci tenevo a sottolineare questi e appuntamenti qui diciamo questo ingorgo di
Appuntamenti che però per noi per la nostra vita
Sono fondamentali
E non è che lo lo spaccio alla conclusione della nostra intervista ma insomma il l'iscrizione I soggetti dell'area radicale al partito radicale radicali italiani
è è fondamentale anche per assicurare questo appuntamento come abbiamo avuto
Un evento che Radio Radicale ha trasmesso io ci tengo anche al fatto che abbia trasmesso più volte
L'intervento che ha fatto a Taranta Peligna il presidente della Regione Abruzzo Luciano D'Alfonso
Perché
A parte il fatto che annunciato e la sua iscrizione al partito radicale
Nappi il re la qualità culturale anche di lotta politica di questo personaggio
Che io ho trovato non lo conoscevo io ho trovato veramente straordinario per le cose che ha detto anche
Dice Oliha radicale che in tutti questi anni ha osservato diciamo ABA e Berno è però sul tram razionale
Ho dovuto dire beh
L'unico partito che ha avuto questa visione questa modalità di organizzazione
In un mondo che sempre più globalizzato ma ce l'ho avuto prima
Della caduta del muro di Cassino quando gli altri stavano ancora a capire che cosa stava succedendo
Insomma a parte i poi i personaggi Panfilo Gentile hanno fatto citati dall'al folclore hanno fatto la felicità di Marco Pannella che per tanti anni
Ha ricordato questi questi liberali liberali e democratici cristiani che
Necchi che venivano citati solo da Marco che nei ne riconosceva lo spessore e quante volte a me è capitato sicuramente quante volte con una citazione di un nome strano
Tanti anni fa sono andato a vedere ma chi ecco il si tratta di perché
è sono no enti sconosciuti e diciamo un po'anche fatti fuori
Dalla cultura
Ufficiale è una strada che va riscritta non serve eccetto un'ultima cosa che volevo no non è l'ultima perché volevo farti una domanda ancora benissimo allora tanto ha proseguito no che abbiamo avuto la bocca su una
Stilata dallo studio del professor Andrea Falcucci e che mi sembra veramente un documento
Di incerto spessore delle ricorso
Che da tempo Marco Pannella diceva di voler presentare alla Corte europea dei diritti dell'uomo
Sulla porta potremmo definirla così sulle marginazione mediatica del movimento radicale dal servizio pubblico radiotelevisivo perché se ci troviamo oggi
Ad essere fuori da qualsiasi istituzione parlamentare nazionale ed europea e non è che questo capitato perché siamo cattivi peggiori e di tutti
Di tutte le forze politiche che si muovono e beh insomma capitato PR un ostracismo chi viene documentato in questo ricorso per esempio
Chi documentano ricchi documentava mancata ottemperanza a quanto deciso con le delibere e dell'Agcom
Dalle numerose delle numerose quanto erano state in più di trenta Roma una cava qualcosa lì e quindi abbiamo questo documento di spessore in mano che
Al quale cercheremo di portare il nostro contributo di conoscenza perché
Il professor Falcucci fiaba fato sui dati che non hai gli abbiamo fornito ed è stato veramente eccezionale in questo ma per dire noi la favoriamo
L'abbiamo vissuto il giorno dopo giorno
E quindi abbiamo bisogno Nouiri dare questo apporto a questo lavoro professionalmente eccellente
Allora non è finita intanto parleremo torneremo a occuparci di questo ricorso appunto del professor Saccuti questo sicuramente volevo chiudere però con due notizie che in qualche modo si riporta l'argomento iniziale fa giustizia in particolare sul settore
Droghe volevo chiederti due cose intanto
Ai tra le varie inadempienze che sottolineato da parte del Governo a quello che riguarda la relazione annuale che dovrebbe
Tenere sulla questione tossico dipendenze la relazione annuale sulle politiche sulla droga la seconda è un commento
Benemerito stato devo dire il garantista che ha fatto notare come le prime pagine del quotidiano il fatto sembrassero il secolo di Almirante ci sono due stagioni dei titoli queste queste leggi che hanno scarcerato gli spacciatori ecco insomma volevo un tuo commento intanto punto questa osservazione che fatto sorella rendermi Pienza del Governo per quel che riguarda
La relazione sul passivo dipendenze che poi questo commento appunto a queste prime pagine del del fatto ma guarda intanto quel poco momento lo devo dire l'ho potuto fare credo grazie all'attenzione a questi argomenti danni
Manifesta con la sua opera Giulio Manfredi
Di che ci ha consentito stabilire arrendesse qual è la rivelazione somma perché per esempio il responsabile delle politiche antidroga ancora non è stato nominato anche lì
Cioè Serpelloni se n'è andato ne siamo tutti felici
Però anche lì bisognerà vedere il e
La scelta importante SR monitorare anche le politiche che vengono scelte che vengono fatte per capire
Soprattutto la conoscenza come vengono tenuti sotto controllo perché insomma non abbiamo ascoltato le denunce che ha fatto Carla Rossi su il monitoraggio come veniva fatto in precedenza assolutamente inattendibile
Ma qui queste pagine mi hanno ricordato ed è vero Almirante quando da a Radio Radicale la mando mandò quel commi sono
E quel pezzo detto non so quante volte perché lui diceva gli spacciatori bisogni mistificare analisi
A agli angoli adesso gli alberi in mezzo alle strade viale insomma voleva fare terminare l'Italia con
E qui noi vediamo che impattante
A parte il fatto che e non viene mai messa in discussione
Anche se poi viene utilizzata per
Per pompare il PIL la il proibizionismo sulle droghe caccia questa attività criminale
Pecche contante a una mafia ndrangheta e camorra e utili
E che poi chiaramente vengono reinvestiti in buona parte non solo anche ma nel nostro Paese insomma del danno lavoro diciamo no e allora
PRI aumentare di qualche punto il PIL può tornare utile anche quelli insomma quello che voglio dire
è e si passa da cioè nemmeno la politica di riduzione del danno avviene più tenuta in considerazione ma quante volte abbiamo sentito
Per esempio di quanto e inutili carcere
E pere una persona tossicodipendente
E si parla parte delle comunità ma di
Vede degli istituti a custodia attenuata ecco no noi abbiamo le le carceri pieni dei piccoli spacciatori tossicodipendenti che appena è escono poiché gli fanno fare quella vinta
Disumano e degradante in carcere appena escono torna a delinquere una
è un giro vizioso e non si è mai di voluta almeno voluto ragionare
In termini almeno di riduzione del danno che è una politica
Che diciamo anche se e non è stato annientato il proibizionismo ma che viene portata avanti in molti
Paesi europei c'è per esempio in Spagna
è possibile qui vengo alla nostra disobbedienza civile sulla marijuana impossibile coltivare fino a quattro cinque pianta depenalizzato diciamo
E in Italia invece abbiamo leggi talmente assurde nonostante la
La sentenza della Corte Costituzionale che ha dichiarato incostituzionale la legge Fini-Giovanardi ma per cui se uno va a comprare
La sostanza stupefacente vietata dallo spacciatore ed è per uso personale a solamente sanzioni amministrative
Mentre se per non andare dallo spacciatore della colpiva a sanzioni penali va in galera
Della ragionevolezza non c'è per cui ripeto non si portano avanti nemmeno quelle politiche
E di riduzione del danno e poi e chiaro e quando
Non sia la chiarezza di una politica da portare avanti e poi rimane difficile
Fare la relazione annuale
Rimane che è un obbligo di legge che ha un obbligo di legge relazione annuale sulle politiche sulla sugli stupefacenti trentadue entro il trenta giugno che è bello che passa questa avrà una tradizione dei nostri Governi vaglio allora Governo e la respiriamo assolutamente
Così come la conferenza
Nazionale sulle sostanze stupefacente anche quella va fatta
Mi pare ogni tre anni e completo appostati sempre poco all'ultima
E niente non viene fatta e liste si potrebbero
Si devono
Hanno brandito confrontare tutti gli attori diciamo e dai SerT alle associazioni alle comunità terapeutiche
Achilli appunto si occupa citavi verte di in sanità al carcere eccetera per
Vedere quale politiche
Mettere in campo
Tenuto presente appunto di questa
Provvidenziale sentenza della Corte costituzionale cioè tenendo presente che nel mondo le policy tre edizioni STEA no sono gli traendo persino nel paese che
Ha diffuso il proibizionismo è avvenuto un mutuo le convenzioni internazionali
Che propugna no e alle quali gli Stati si devono attenere sulle droghe entro sul proibizionismo sulle droghe insomma negli Stati Uniti ormai si va
Almeno per quel che riguarda la marijuana a
A molti Stati di che l'hanno depenalizzata per uso medico
E
E e via via sempre più stati che la Liga Lizzano anche per uso diciamo così ludico
E in Italia invece è un giornale come il fatto che titola spacciatori in libertà il Paese lo share liberi il Governo Congedo l le pene appunto dopo i le leggi così alle quali vorrei lo sfogo qua mi pare sull'hospice però
Che è un altro
Media umani in che sembra che il Sottosegretario alla Giustizia Coppa abbia detto sì avete ragione
Bisognerà ridefinire gli ultimi provvedimenti le legge appena approvata legge appena approvata ex per le
Permettere delle esclusioni
Così è contento del fatto va bene allora grazie intanto Rita Bernardini segretaria di radicali italiani ci sentiremo compatibilmente con i tuoi impegni la settimana prossima venerdì prossimo appuntamento con Rita Bernardini
Alle altre trenta
E buona giornata