22AGO2014
intervista

Le norme sulla fecondazione eterologa e l'Umbria: intervista ad Andrea Maori

INTERVISTA | di Lanfranco Palazzolo RADIO - 12:37. Durata: 11 min

Player
"Le norme sulla fecondazione eterologa e l'Umbria: intervista ad Andrea Maori" realizzata da Lanfranco Palazzolo con Andrea Maori (segretario di radicaliperugia.org, Radicali Italiani).

L'intervista è stata registrata venerdì 22 agosto 2014 alle 12:37.

Nel corso dell'intervista sono stati discussi i seguenti temi: Bioetica, Cattolicesimo, Comunismo, Corte Costituzionale, Eutanasia, Fecondazione Assistita, Governo, Lorenzin, Marini, Ministeri, Movimento 5 Stelle, Ospedali, Parlamento, Polemiche, Politica, Provincia, Radicali Italiani, Referendum, Regioni, Rossi, Salute, Sanita', Sinistra
Ecologia Liberta', Testamento Biologico, Toscana, Umbria.

La registrazione audio ha una durata di 11 minuti.

leggi tutto

riduci

12:37

Scheda a cura di

Fabio Arena
Visualizza la trascrizione automatica Nascondi la trascrizione automatica

Radio radicale siamo in collegamento con Andrea maori della Segreteria di radicali Perugia parlare del
Della legge quaranta ovvero delle del diritto dia di accedere al
All'eterologa come sapete una sentenza della della Corte costituzionale
Ha ritenuto illegittima la norma della legge quaranta che diede ricorsa un donatore esterno di ovuli o spermatozoi nei casi di lì infertilità
Questo pronunciamento ampi
Naturalmente
Messo in qualche modo
In pre allerta le le Regioni che sarebbero state chiamate ad applicare
La nuova normativa
A Peres certo che la sentenza della della Corte costituzionale di
Di quest'anno il Ministero della salute il ministro Lorenzin nel
Avrebbe dovuto diciamo elaborate delle linee guida per che l'avrebbero dovuto essere seguite dalle e Regioni ma
Per un evento di un evento né l'evidente
Pratica dilatoria il ministro sta ritardando il tutto a questo punto regioni hanno fatto di necessità virtù noi abbiamo osservato quello che è accaduto in alcune regioni oggi vogliamo occuparci proprio
Del dell'Umbria
Andrea Maurili a voi avete fatto un comunicato insieme ad Antonio Ventura della Segreteria di radicali Perugia che cosa avete chiesto alla Presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini e che cosa sapere di quello che sta succedendo
Dall'i vostri sperperi all'attacco voglio laddove il curatore
Il discorso è questo che va anche aggiunto che il Presidente della Corte Costituzionale del tavolo
Dichiarò non è di nessun vuoto normativo e quindi le copie terminiamo definito fin da adesso di poter accedere
A questo servizio dopo la sentenza quindi diventa immediatamente perché cultivar insomma alla sentenza che come sappiamo nella costruzione del giudice
Delle leggi su questo proprio portando queste modifiche
Non c'è bisogno di altre nuove normative e da questo punto rientra la Regione Toscana assorbito intrapreso con iniziative
Proprio perché non c'è più tempo per aspettare per dare certezze a quelle coppie che lottano per avere appunto un figlio
La Toscana ha approvato una delibera che regolamenta la fecondazione eterologa
Dando punto seguito a questa
Questa tendenza dalla Corte di fronte a a queste polemiche e anche come ricordava giustamente
Nell'atteggiamento dilatorio del Governo che comunque ha anche annunciato un ricorso
Rispetto alla alla sentenza della Corte la presidente della regione Umbria Patricia Marini
Appalto ha avuto un atteggiamento dall'alto da Ponzio Pilato perché da un lato dice
Ma statica
Era auspicabile opportuno che l'attività del varo di una nuova legge da parte del Parlamento e le Regioni concordino con il Governo alle linee da seguire con il Ministero della salute
Un atto di indirizzo unitario quindi apprezzo molto contento
Ma l'incontro gli uffici della Regione e gli attacchi stanno già muovendo cioè direttamente all'utente della Regione Umbria proprio sapere
Che sta valutando la predisposizione di un altro ed il diritto per i centri e la procreazione medicalmente assistita quindi da un lato il dato diciamo nella
Sistema apicale politico con alla Presidente che è morta
In modo molto molto assolto e anche con proprio da in modo da Ponzio Pilato
E invece degli uffici stanno adottando diciamo si stanno muovendo dovrei abbiamo fatto un comunicato stampa devo dire soprattutto grazie all'impegno anzi gli anziani avventura che voi vada ricordare
Ha dato una mano notevole l'anno scorso con iniziative sul sulla proposta di legge d'iniziativa popolare
Materia di strettamente dello Yucatan agli atti a Perugia novantun comunicato stampa in cui ribadiamo appunto che semplicemente questo che la Regione Umbria si comporta esattamente come la Regione
Toscana
Che non è
Contenesse un vuoto normativo che qui c'è un pericolo dei centri voi centri
Soprattutto la pubblici
E che quindi apicale opportunità anche perché c'è un dovere costituzionale appunto
Diritto alla salute
Che va rispettato immediatamente senza altri atteggiamenti dilatoria da questo punto di vista oggi abbiamo visto che
C'è stato un minimo di riscontro anche nostro comunicato stampa teniamo
Che c'è la situazione che decolla
Vi aspettavate un altro atteggiamento da parte del
Del il Governo e del Governo del della Regione Umbria chiesi sta dando da fare però
Ci si aspettava un altro atteggiamento che non questa diciamo
Cechov è un sembra che sia un po'attendista come come linea quella del del della Giunta
E l'altro si è fino a prova questo tra l'altro io ribadisco l'atteggiamento Ponso pilatesco nella precedente
Perché affidarci al il Governo nazionale affidati alla
Ministro della salute vuol dire realtà creare un ostruzionismo grazie all'applicazione Direzione generale della FIOM tempo alla corte perché sappiamo
Del Governo nazionale sta tenendo un atteggiamento
Ostruzionistico e quindi però dall'altro lato punto la la detrazione della Marini non è così il merito
Anche perché gli uffici di fatto hanno capito che ho è che non esiste un vuoto normativo e quindi che il tram adattando che mette a una situazione diciamo di di attenta
Magari anche lui
Potremmo riaggiornare certo zucchetto sappia il intenta stellati si sono mossi in questa direzione hanno sollevato la la la polemica o sono rimasti
Silenti
Ma io non l'ho visto diciamo nella stampa locale regionale
Prese di posizione diverso insomma rispetto a quella mali e alla nostra e comunque ogni uscito in modo abbastanza limitato riuscita
Mi pare che il mondo politico nel locale ci sia partiranno ecco che è uscito una
Una dichiarazione neoconsigliere regionale Monicelli
Chiese al vaglio del dell'UDC
Abbastanza
Polemica anche lei programmi diversi e con la dichiarazione della della precedente
Però non abbiamo visto altre deliberazione o magari del Senato lo Antonio ecco ad aspettare qualche cosa di più darsele che poi tra l'altro alla Camera dei deputati ha fatto
No ci sono non era pertanto al Consiglio regionale non mi risulta che siano altre a ci sono parte Costituzione insomma
Sia la nota della consigliera regionale meno da quello che ho potuto verificare meglio
Certo quante lunga contare solo su su due Province di di secondo livello
Ma volevo sapere beh quanti diciamo che strutture ospedaliere ci sono nella vostra regione
C'è un ospedale regionale
A Perugia molto importante dove filtrati dove si pratica
La fecondazione circa trenta poi credo che ci siano anche strutture private ma non non sono così diciamo
Per lato nord e cinque completo delle decente
Certo adesso sono stati comunque dati delle scadenze ben precise oppure sono rimasti nel vago quelli problematiche nuove
Contro quel migrazione tale importo
Il parlato prima ma ha non dobbiamo solo attende cioè diciamo il nostro comunicato stampa
Tanto solo diciamo di sprone aprire un dibattito ma considerando i tempi di Ceprano lavorando
Dovremmo allora percolare del tempo capire come andrà a finire certo senti l'impronta l'impronta Catto comunista del del del della della politica
Che la politica umbra sarà un ostacolo diciamo a uno sviluppo del
Del giunge una legislazione moderna ci sono queste quel giù questi pregi di condizionamenti
Io penso di sì perentorio se non molto forte stabilito questo o anche con
Aree non so se ho contrazione attività sorge sulla legge quaranta entrando nel due mila cinque guardando
Tomba ci fu un fallimento ritrovate totalmente storiche con qualche spirito libero della minoranza
DF Manzoni poderosa devo dire che anche qui risulta arresti non curano concorrono eccellenti
Anche perché poi sappiamo che la legge quaranta vada fatto fuori e commi decentemente
Di vario tipo quindi
Però diciamo che l'impegno politico non mi pare sia stato molto scarso su questo tema ecco anche in questa Regione
Va bene io clienti ringrazio ringrazio a Andrea maori della segretaria delle servitù della Segreteria scusate di radicali Perugia col quale abbiamo parlato
Della
Della dell'applicazione del
Delle delle tre delle norme sull'eterologa dopo il pronunciamento della Corte costituzionale all'inizio
Di quest'anno che dichiarato illegittima la norma di questa legge che vieta il ricorso che che vieta il ricorso a un donatore esterno di ovuli o spermatozoi nei casi di di infertilità grazie
Grazie a voi