25 AGO 2014
intervista

Basilicata coast to coast ovvero tra la via Saurina e Tempa Rossa (Parte II)

SERVIZIO | di Maurizio Bolognetti - Corleto Perticara - 00:00 Durata: 11 min 59 sec
Scheda a cura di Valentina Pietrosanti
Player
"U’ Programm", urla un manifesto che annuncia una kermesse canora nella vicina Guardia Perticara.

La manifestazione, come quasi tutto da queste parti, è sponsorizzata dalle multinazionali dell'oro nero.

In questo caso a vestire i panni di Mecenate è la Total, accompagnata per l’occasione dalla Semataf - azienda che gestisce rifiuti speciali e pericolosi - e dalla Fri-El, che ha letteralmente invaso le campagne di Corleto con torri eoliche alte 50 metri.

In basso a destra, sotto i simboli degli Enti patrocinanti, una scritta che suona beffa: "Investiamo sul nostro futuro.

E in effetti, il
futuro presente e passato lo troviamo a qualche centinaio di metri in linea d’aria e si chiama "Progetto Tempa Rossa", con i suoi pozzi, i suoi rifiuti, il gigantesco centro di pre-raffinazione(190mila m2) in fase di ultimazione, le condotte che porteranno il greggio a Taranto attraverso l’oleodotto "Monte Alpi", i fanghi di c/da Serra d’Eboli." (Maurizio Bolognetti su Nuova del Sud, 17 agosto 2014).

La seconda parte della video-inchiesta sulle attività estrattive della Total nella Valle del Sauro.

leggi tutto

riduci