02 OTT 2014
intervista

La Turchia e la minaccia dell'Isis. Intervista a Mariano Giustino.

INTERVISTA | di Ada Pagliarulo - RADIO - 14:22 Durata: 18 min 3 sec
Scheda a cura di Guido Mesiti
Player
Il Parlamento turco si avvia ad autorizzare l'invio di truppe in Siria e Iraq per fermare l'avanzata dell'Isis.

Allo stesso tempo darà il via libera all'utilizzo delle basi militari turche alla coalizione internazionale anti-Isis.

Il presidente Erdogan ha però precisato che la Turchia rifiuta una "soluzione temporanea".

Ankara insiste per il rovesciamento del regime di Assad in Siria.

E non intende rafforzare il potere del PYD, forza curda in Siria, alleata del Pkk.

I curdi di Siria stanno tentando di difendere la città di Kobane, maggioritariamente curda, dall'assalto dell'Isis.

Il leader del
Pkk Abdullah Ocalan ha fatto sapere che i negoziati di pace con Ankara si interromperanno se i curdi della città siriana di Kobane cadranno vittime dell'assalto dell'Isis.

leggi tutto

riduci