02 DIC 2014
stampa

Shama e Shahzad: la legge anti-blasfemia e la schiavitù dei cristiani nelle fornaci di mattoni

CONFERENZA STAMPA | - Roma - 11:30 Durata: 1 ora 18 min
Scheda a cura di Delfina Steri
Player
Il 4 novembre, i due coniugi cristiani Shama e Shahzad Masih sono stati gettati vivi, assieme al figlio che la donna portava in grembo, nella fornace di una fabbrica di mattoni in un villaggio del Punjab, in Pakistan.

All'origine della violenza, vi è ancora una volta un'accusa di blasfemia.

Evento promosso dall'Associazione Pakistani Cristiani in Italia, in collaborazione con il deputato Luigi Bobba (PD) ed alcuni parlamentari italiani, per denunciare l'accaduto e sensibilizzare l'opinione pubblica.

Al termine della conferenza viene proposta una mozione sulla libertà religiosa ai
rappresentanti politici presenti da portare in discussione nelle rispettive sedi di competenza.

leggi tutto

riduci