09 FEB 2015
intervista

Le candidature italiane per il Comitato europeo per la prevenzione della tortura e delle pene o trattamenti inumani e degradanti (CPT), intervista a Elisabetta Zamparutti

INTERVISTA | di Lanfranco Palazzolo - RADIO - 15:18 Durata: 21 min 8 sec
Scheda a cura di Valentina Pietrosanti
Player
Nelle prossime settimane il Comitato dei ministri del Consiglio d'Europa dovrà scegliere il nuovo rappresentante italiano in seno al Comitato europeo per la prevenzione della tortura e delle pene o trattamenti inumani o degradanti (CPT).

Si tratta di una scelta importante che passa anche attraverso una precisa scelta di carattere politico, proprio mentre la Commissione giustizia della Camera dei deputati italiana è impegnata nell'esame delle proposte di legge in materia di introduzione del delitto di tortura nell’ordinamento italiano.

Il CPT è stato istituito in virtù della “Convenzione
europea per la prevenzione della tortura e delle pene o trattamenti inumani o degradanti”, entrata in vigore nel 1989.

Il ruolo di questo Comitato è normato dall’articolo 3 della Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali, che stabilisce quanto segue: “Nessuno può essere sottoposto a tortura, né a pene o trattamenti inumani o degradanti”.

Il CPT non è un organo investigativo, bensì uno strumento non giudiziario, a carattere preventivo, destinato a proteggere le persone private della libertà dalla tortura.

Ecco cosa ha detto Elisabetta Zamparutti, tesoriere di Nessuno Tocchi Caino, sulla sua candidatura al CPT in qualità di rappresentante italiano di questo organo ausiliario del Consiglio d'Europa.

Una scelta importante che necessità della massima trasparenza.

leggi tutto

riduci

  • L'impegno di Nessuno Tocchi Caino e il Comitato europeo per la prevenzione della tortura e delle pene o trattamenti inumani o degradanti (CPT). ll CPT non è un organo investigativo, bensì uno strumento non giudiziario, a carattere preventivo, destinato a proteggere le persone private della libertà dalla tortura e da altre forme di maltrattamenti. Il Comitato affianca e completa in tal modo le attività giudiziarie della Corte europea dei diritti dell’uomo. La visite ispettive del CPT. Le raccomandazioni rivolte agli stati membri. Il rapporto annuale del CPT.

    Elisabetta Zamparutti

    tesoriere di Nessuno tocchi Caino (Radicali Italiani)

    15:18 Durata: 4 min 16 sec
  • I paesi che hanno ratificato la convenzione sul CPT. Il ruolo del Comitato sui ritardi italiani sulle proposte di legge che introducono nel nostro ordinamento disposizioni urgenti in materia di introduzione del delitto di tortura nell’ordinamento italiano (Atto Camera 189 e abb.). L'assenza dello Stato di diritto in Italia.

    15:22 Durata: 2 min 38 sec
  • La candidatura di Elisabetta Zamparutti come rappresentante italiano nel CPT. L'esperienza maturata da Elisabetta Zamparutti in Nessuno tocchi caino e nel Partito Radicale Nonviolento Transnazionale e Transpartito. Il metodo radicale e le condizioni di detenzione in Italia. L'esperienza parlamentare di Elisabetta Zamparutti nella XVI legislatura.

    15:25 Durata: 4 min 1 sec
  • Il ruolo svolto da Mauro Palma nel CPT. Attualmente Mario Palma è vicedirettore del DAP. Domani scade il termine per la presentazione delle candidature. Tra il 17 e il 19 febbraio si svolgeranno le audizioni dei candidati al CPT. La trasparenza delle audizioni. Dopo queste audizioni saranno selezionati tre candidati che verranno scelti dall'Assemblea parlamentare del Consiglio d'Europa. Su questa terna si pronuncerà il Comitato dei ministri del Consiglio d'Europa.

    15:29 Durata: 2 min 8 sec
  • I rapporti del CPT con la Corte europea dei Diritti dell'Uomo. La funzione di ausilio del CPT. Il CPT prepara un “Rapporto generale” sulle proprie attività, pubblicato una volta all’anno. Come viene approvato il "Rapporto generale"? La trasmissione del "Rapporto" al Comitato dei ministri e all'Assemblea del Consiglio d'Europa. Viene messa ai voti una dichiarazione sugli Stati membri che non ottemperano alle raccomandazioni del CPT. Il quorum dei 2/3.

    15:31 Durata: 3 min 29 sec
  • L'appoggio politico alle candidature e le scelte della delegazione parlamentare italiana presso l'Assemblea parlamentare del Consiglio D'Europa. L'attività di lobbyng.

    15:35 Durata: 1 min 23 sec
  • L'importanza della scelta che dovrà svolgere il Comitato dei ministri del Consiglio d'Europa e le ambiguità italiane sulla legge che introduce il reato di tortura nell'ordinamento del nostro paese.

    15:36 Durata: 3 min 13 sec