04 MAR 2015
intervista

Pena di morte: la Corte Suprema Usa sospende esecuzioni in Georgia e in Oklahoma a causa dei farmaci utilizzati nei cocktail letali: intervista a Sergio D'Elia

INTERVISTA | di Sonia Martina - RADIO - 13:27 Durata: 16 min 41 sec
Scheda a cura di Alessio Grazioli
Player
Su 32 Stati che utlizzano ancora l'iniezione letale, almeno 14 hanno adottato leggi sul segreto di Stato che impediscono al pubblico o ai detenuti di conoscere la fonte dei farmaci di esecuzione.

Con il Segretario di Nessuno Tocchi Caino abbiamo parlato anche del diritto alla conoscenza, della campagna per la realizzazione di Bruxelles 2 (promossa da Nessuno Tocchi Caino, Non c'è Pace Senza Giustizia, dal PRNTT) e dell'autofinanziamento di questa campagna tramite il crowdfunding.

"Pena di morte: la Corte Suprema Usa sospende esecuzioni in Georgia e in Oklahoma a causa dei farmaci utilizzati
nei cocktail letali: intervista a Sergio D'Elia" realizzata da Sonia Martina con Sergio D'Elia (segretario di Nessuno Tocchi Caino).

L'intervista è stata registrata mercoledì 4 marzo 2015 alle ore 13:27.

Nel corso dell'intervista sono stati trattati i seguenti temi: Associazioni, Diritti Umani, Diritto Internazionale, Esteri, Farmacia, Finanziamenti, Giustizia, Industria, Partito Radicale Nonviolento, Pena Di Morte, Segreto, Usa.

La registrazione audio ha una durata di 16 minuti.

leggi tutto

riduci