05 OTT 1999

Intervento di Gianfranco Dell'Alba sull'undicesima conferenza internazionale sull'AIDS a Lusaka

STRALCIO | - PARLAMENTO EUROPEO - 00:00 Durata: 3 min 25 sec
Scheda a cura di Andrea Maori
Player
Registrazione video di "Intervento di Gianfranco Dell'Alba sull'undicesima conferenza internazionale sull'AIDS a Lusaka", registrato a Parlamento Europeo martedì 5 ottobre 1999 alle 00:00.

Sono intervenuti: Gianfranco Dell'Alba (parlamentare europeo, Lista Bonino).

Tra gli argomenti discussi: Acp, Africa, Aids, Aiuti Umanitari, Bilancio, Commissione Ue, Epidemie, Finanziamenti, Investimenti, Lome', Oms, Parlamento Europeo, Prevenzione, Ricerca, Salute, Sanita', Spesa Pubblica, Unione Europea.

La registrazione video ha una durata di 3 minuti.

Il contenuto è disponibile anche nella sola versione
audio.

leggi tutto

riduci

  • Gianfranco Dell'Alba

    parlamentare europeo (Lista Bonino)

    Signor presidente, onorevoli colleghi, con più di 2 milioni di morti all'anno e 4 milioni di nuovi infettati nel continente africano, con la certezza che il 70 per cento di nuovi sieropositivi si registra nel continente africano, è indubbio che ci troviamo di fronte a una pandemia che costituisce la prima causa di morte per un cittadino di un paese africano. Questo fatto è di un'ampiezza e di una gravità senza precedenti per il modo in cui questa malattia colpisce in particolare un continente con il quale l'Unione europea ha dei rapporti e dei legami particolari che, in questi anni, mi pare si siano totalmente allentati e abbiano totalmente mancato il loro obiettivo. Mi riferisco, ovviamente, alla Convenzione di Lomé, a questo patto di partenariato un po' esclusivo, un po' speciale, che abbiamo sempre annunciato essere la risposta dell'Unione europea alle ex colonie, oltre che ad altre realtà, ma che sostanzialmente si rivolge al continente africano. E la risposta, come hanno affermato l'onorevole Wurtz e altri oratori, è stata la risposta burocratica di ridurre innanzitutto le spese legate al bilancio per quanto riguarda gli investimenti nel settore dell'AIDS. Ovviamente la risposta dovrebbe essere una risposta politica, che invece non c'è stata. E' indubbio che stiamo trattando questa malattia un po' diversamente, a seconda che si sia da questa o dall'altra parte dell'emisfero. Allorché, la settimana prossima, ci riuniremo con i nostri partner africani nell'Assemblea parlamentare ACP-Unione europea, dobbiamo tener presente che, se Lusaka è stata un fallimento, in parte ciò è sicuramente dovuto anche al fatto che a questo problema, come a tanti altri problemi, noi non prestiamo una sufficiente attenzione. Dovremmo pertanto organizzare una grande conferenza sull'AIDS, ma non lasciata ai soli paesi che poi devono gestire concretamente delle conseguenze così drammatiche, bensì una conferenza, come abbiamo auspicato da anni, nel 1993, sulle pandemie, sull'AIDS, che, sotto la nostra responsabilità, faccia fronte a questa situazione e concordi finalmente misure che si addicono a un'autorità internazionale, visto che a questo riguardo l'OMS è totalmente nell'incapacità di offrire risposte concrete. Mi parrebbe una misura saggia e ragionevole, una misura che certamente fino ad ora non abbiamo preso. Mi auguro che ciò sia la priorità dei nostri lavori della settimana prossima nel contesto ACP e che diventi, signor Commissario, una proposta che la Commissione, l'Unione europea faranno propria, affinché ci si faccia finalmente carico di questo problema in maniera seria.
    0:00 Durata: 3 min 25 sec