11 FEB 2004

Intervento di Benedetto Della Vedova sul governo d'impresa e supervisione dei servizi finanziari (caso Parmalat)

STRALCIO | - PARLAMENTO EUROPEO - 00:00 Durata: 1 min 57 sec
Scheda a cura di Andrea Maori
Player
Registrazione video di "Intervento di Benedetto Della Vedova sul governo d'impresa e supervisione dei servizi finanziari (caso Parmalat)", registrato a Parlamento Europeo mercoledì 11 febbraio 2004 alle 00:00.

Sono intervenuti: Benedetto Della Vedova (parlamentare europeo, Lista Bonino).

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Antitrust, Banca Centrale Europea, Banca D'italia, Class Action, Commissione Ue, Consiglio Europeo, Consumatori, Controlli, Finanza, Mercato, Parlamento Europeo, Parmalat, Sanzioni, Scandali, Truffa, Unione Europea.

La registrazione video ha una durata di 1 minuto.

Il
contenuto è disponibile anche nella sola versione audio.

leggi tutto

riduci

  • Benedetto Della Vedova

    parlamentare europeo (Lista Bonino)

    Signor Commissario, io prendo atto con piacere delle iniziative da lei preannunciate, così come di quelle che sono state prese di recente. Lei ha avuto il merito di dire, in pieno scandalo Enron , che l'Europa non era al riparo da questo tipo di scandali. Voglio chiarire a tutti che lo scandalo Parmalat non è quello di un'azienda sana, distrutta dalle truffe finanziarie; lo scandalo Parmalat, purtroppo per l'Italia, è il caso di un'azienda bidone e inefficiente, che qualcuno ha cercato di salvare attraverso le truffe finanziarie. Oggi abbiamo parlato molto, e giustamente, di controlli. Credo che un tema che dev'essere affrontato è quello del ruolo delle Banche centrali dei singoli paesi. In Italia la Banca centrale, essendole attribuite competenze in materia di concorrenza, e quindi di antitrust, ha un ruolo fondamentale nel guidare l'attività delle banche e, attraverso l'attività delle banche, all'interno del sistema industriale. Credo si tratti di un'anomalia che va eliminata e in merito alla quale debbono prendere provvedimenti l'Europa, la Banca centrale europea, la Commissione e il Consiglio. Credo anche che si debba agire con estrema cautela nel bilanciare, in risposta allo scandalo Parmalat, controlli e sanzioni. Va bene approfondire i controlli, ma cerchiamo di non ingessare un mercato finanziario che è vitale per lo sviluppo economico europeo. Pensiamo anche alle sanzioni che servono a disincentivare comportamenti truffaldini tanto quanto i controlli; in particolare, dobbiamo dotare i consumatori di uno strumento importante, quello della class action, in base all'articolo 153 del Trattato, che sarebbe utile a disincentivare comportamenti truffaldini da parte di tutti.
    0:00 Durata: 1 min 57 sec