04 SET 2001

Intervento di Gianfranco Dell'Alba sul libro bianco sulla riforma della "governance" europea

STRALCIO | - PARLAMENTO EUROPEO - 00:00 Durata: 2 min 34 sec
Scheda a cura di Andrea Maori
Player
Registrazione video di "Intervento di Gianfranco Dell'Alba sul libro bianco sulla riforma della "governance" europea", registrato a Parlamento Europeo martedì 4 settembre 2001 alle 00:00.

Sono intervenuti: Gianfranco Dell'Alba (parlamentare europeo, Lista Bonino).

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Commissione Ue, Democrazia, Durban, Israele, Lista Bonino, Medio Oriente, Parlamento Europeo, Stato, Unione Europea.

La registrazione video ha una durata di 2 minuti.

Questo contenuto è disponibile anche nella sola versione audio.
  • Gianfranco Dell'Alba

    parlamentare europeo (Lista Bonino)

    Signor Presidente della Commissione, nella nostra lingua comune la parola governance non esiste, probabilmente nemmeno in altre lingue europee, ed è sintomatico, potremmo dire - e non solo per il diverbio linguistico che c'è stato quest'estate - che, per il suo massimo sforzo di apertura esterna, trasparenza e responsabilità verso il grande pubblico, la Commissione scelga di adottare proprio in piena estate un documento che porta un titolo intraducibile. Altri termini erano a disposizione, quelli sì traducibili, soprattutto comprensibili e non solo linguisticamente: Stato di diritto, rule of law , separazione dei poteri, formazione approfondita dei meccanismi comunitari, democratizzazione dei trattati, costituzione europea, certezza del diritto, eccetera. Avete scelto di non usare praticamente nessuno di questi pilastri dei nostri Stati nazionali che, viceversa, com'è noto, fanno grandemente difetto nel nostro sistema dell'Unione europea. Non vorrei che la governance diventasse una specie di Costituzione materiale, consociativa e liberale all'italiana, come nel nostro paese sappiamo benissimo essere successo nei confronti della Costituzione effettiva. La società civile, per esempio, signor Presidente, è quella che a Durban ha messo alla gogna Israele provocando l'uscita da quella conferenza di paesi che hanno avuto un senso di responsabilità che non credo la nostra Unione abbia avuto. Non so se quella è la società civile a cui pensa, ma mi fa un po' paura perché, come ha detto il collega Swoboda, oggi lei ci ha fatto un discorso molto pro-parlamentare ma, nel testo, tanti riferimenti al Parlamento io non li ho visti! E` proprio perché vorrei una Commissione forte, autorevole che faccio questo intervento; non vorrei che diventasse l'ufficio studi o al massimo l'authority di questa o quella concorrenza. Allora, Presidente, coraggio! Secondo me questo testo non basta. Occorre che lo Stato di diritto e le certezze giuridiche, per avanzare forte in quest'Unione, vengano fuori da questo esercizio, per ora insufficiente.
    0:00 Durata: 2 min 34 sec