29 NOV 2001

Intervento di Gianfranco Dell'Alba sulla ricerca sulla genetica umana

STRALCIO | - PARLAMENTO EUROPEO - 00:00 Durata: 2 min 29 sec
Scheda a cura di Andrea Maori
Player
Registrazione video di "Intervento di Gianfranco Dell'Alba sulla ricerca sulla genetica umana", registrato a Parlamento Europeo giovedì 29 novembre 2001 alle 00:00.

Sono intervenuti: Gianfranco Dell'Alba (parlamentare europeo, Lista Bonino).

Tra gli argomenti discussi: Cellule Staminali, Clonazione, Dulbecco, Embrione, Fiori, Genetica, Laicita', Lista Bonino, Medicina, Parlamento Europeo, Ricerca, Scienza, Tecnologia, Veronesi.

La registrazione video ha una durata di 2 minuti.

Questo contenuto è disponibile anche nella sola versione audio.
  • Gianfranco Dell'Alba

    parlamentare europeo (Lista Bonino)

    Signor Presidente, cari colleghi, raramente il Parlamento europeo si è trovato di fronte a un tema così delicato e allo stesso tempo così importante come quello trattato nella relazione Fiori: tema pienamente e compiutamente politico, proprio del legislatore, come noi radicali abbiamo cercato invano di far capire nel nostro paese; tema di società, che riguarda in primo luogo i milioni e milioni di malati di malattie oggi incurabili, che guardano a noi per una risposta che può costituire, per loro, speranza concreta di salvezza e di vita. Siamo oggi di fronte, potenzialmente, a quei grandi cambiamenti nella storia dell'umanità, paragonabili alla scoperta della penicillina o dei vaccini. Siamo di fronte a una scelta di campo che sarebbe velleitario e tragico frenare. Da questo punto di vista, purtroppo, l'ottimo lavoro istruttorio del collega Fiori ha dato luogo ad un testo base, frutto del combinato disposto di due fondamentalismi, ben radicati nel nostro Parlamento, che, come ogni fondamentalismo, vorrebbero che l'Europa restasse ferma mentre tutto intorno il mondo si muove. Lo spirito di Galileo aleggia oggi su di noi. Per noi radicali la scelta di oggi dev'essere chiara: "no" alla relazione Fiori così com'è; "sì" alla maggior parte degli emendamenti presentati, per la libertà di ricerca scientifica; "sì" a tutti i tipi di ricerca terapeutica che possano dare vita e non morte alla vita che c'è, non a quella presente solo nei manuali di dottrina e che giace oggi nei congelatori di laboratori, in attesa di essere distrutta; quindi "sì" alla ricerca sulle cellule staminali oggettivamente più duttili; "sì" alla ricerca sugli embrioni sovrannumerari privi di progetto di vita; "sì" alla clonazione terapeutica che - come hanno affermato autorevolmente, ancora ieri, il Premio Nobel Dulbecco e, oggi, l'ex Ministro della sanità italiano Veronesi - non ha niente, ma niente a che fare con la clonazione umana; in conclusione, "sì" ad un'Europa adulta, laica, responsabile in materia di ricerca.
    0:00 Durata: 2 min 29 sec