14 LUG 1997

Intervento di Olivier Dupuis sull'attività del Mediatore europeo

STRALCIO | - PARLAMENTO EUROPEO - 00:00 Durata: 2 min 13 sec
Scheda a cura di Andrea Maori
Player
Registrazione video di "Intervento di Olivier Dupuis sull'attività del Mediatore europeo", registrato a Parlamento Europeo lunedì 14 luglio 1997 alle 00:00.

Sono intervenuti: Olivier Dupuis (parlamentare europeo, Lp).

Tra gli argomenti discussi: Comunicazione, Democrazia, Internet, Mediatore Europeo, Parlamento Europeo, Telematica, Ue.

La registrazione video ha una durata di 2 minuti.

Questo contenuto è disponibile anche nella sola versione audio.
  • Olivier Dupuis

    parlamentare europeo (LP)

    (FR) Signor Presidente, anch'io vorrei congratularmi non solo con il relatore per l'eccellente relazione, ma soprattutto con il mediatore per l'eccellente lavoro svolto e per la sua funzione - fondamentale per l'Unione europea - che è riuscito a valorizzare in pieno. È fondamentale per un motivo che, forse, non è stato abbastanza evidenziato e consiste nel privare di diversi alibi i governi nazionali tendenti a sbarazzarsi di ogni genere di difficoltà derivante dal funzionamento delle istituzioni comunitarie e di riversare, quindi, a livello europeo i problemi che non sono in grado di risolvere a livello nazionale. Sappiamo ovviamente di non poter risolvere solamente mediante il solo mediatore il problema, molto più importante, della democrazia dell'Unione europea, democrazia così poco rispettata da far sicuramente bocciare un'Unione europea che dovesse aderire attenendosi agli stessi criteri dei paesi suoi candidati. Dal mediatore non ci si aspetta certamente cose di questo tipo, ma può comunque elimi- nare taluni alibi e fare si che le istituzioni europee siano, in modo minore, i capri espiatori dei govemi nazionali. Due parole su quello che il mediatore dovrebbe approfondire meglio secondo il mio gruppo: si dovrebbe incoraggiare ancora - come l'ha già fatto - l'utilizzo di Intemet, per permettere ai cittadini di formulare le loro lamentele tramite Internet di modo che il mediatore venga maggiormente conosciuto di quanto lo permetta l'utilizzo dei mezzi d'informazione più tradizionali, come giornali nazionali e regionali. Si potrebbe forse suggerirgli di vedere se, con il Comitato delle regioni, non sia possibile riuscire a divulgare l'esistenza di Internet, il suo ruolo e la sua funzione fondamentale, anche dentro le più lontane regioni dell'Unione europea.
    0:00 Durata: 2 min 13 sec