16 GEN 1992

Intervento di Adelaide Aglietta sugli accordi di Maastricht e sulla guerra nella ex Jugoslavia

STRALCIO | - PARLAMENTO EUROPEO - 00:00 Durata: 2 min 54 sec
Scheda a cura di Andrea Maori
Player
Registrazione video di "Intervento di Adelaide Aglietta sugli accordi di Maastricht e sulla guerra nella ex Jugoslavia", registrato a Parlamento Europeo giovedì 16 gennaio 1992 alle 00:00.

Sono intervenuti: Adelaide Aglietta (parlamentare europeo, Federazione dei Verdi).

Tra gli argomenti discussi: Accordi Internazionali, Balcani, Cee, Europa, Guerra, Jugoslavia, Kosovo, Maastricht, Parlamento Europeo, Unione Europea.

La registrazione video ha una durata di 2 minuti.

Questo contenuto è disponibile anche nella sola versione audio.
  • Adelaide Aglietta

    parlamentare europeo (Federazione dei Verdi)

    Signor Presidente, colleghi, mi soffermerò su due punti - altri colleghi del mio gruppo interverranno in seguito - sui quali mi pare che l'azione della Comunità sia stata finora inadeguata a quelle che sono le sue responsabilità e alle aspettative che essa suscita negli altri paesi, come pure che sia stata limitata da quelle che sono ancora nella nostra Comunità le differenti istanze nazionali e, quindi, dai conflitti fra queste istanze. ln questo senso, vorrei sottolineare che la scelta, fatta a Maastricht, di rafforzare essenzialmente la dimensione intergovernativa, accettando così il deficit democratico delle nostre Istituzioni, costituisca certamente una seria e grave ipoteca per una politica estera, dinamica e forte, della Comunità. In questo senso, meritano attenzione le richieste, che sono già state avanzate, di accelerare una nuova revisione dei trattati, per renderli più adeguati alle necessità di allargamento della Comunità e, quindi, alla crescita della dimensione politica della nostra Comunità. Vorrei ora accennare a due emergenze cui ci troviamo di fronte: da una parte, la situazione delle Repubbliche della ex Jugoslavia, in ordine a cui non possiamo che prendere atto dell'awenuto riconoscimento che, a nostro giudizio, è colpevolmente tardivo. Dico "colpevolmente" perché e certo che l'azione della Comunità, lungi dal disincentivare la guerra che si è aperta in Jugoslavia, l'ha purtroppo inasprita, e su tale riconoscimento pesa ancora negativamente Patteggiamento non chiaro delle Cancellerie di Parigi e di Londra. Noi peraltro chiediamo al Consiglio e alla Comunità un'analisi globale dell'intera questione, senza dimenticare, come purtroppo avviene, la situazione nel Kosovo. Vorrei altresì sottolineare la necessità di un programma immediato di aiuti e di un contributo di carattere istituzionale da parte della Comunità a favore della Comunità degli Stati indipendenti, in una situazione che rischia di essere esplosiva per tutta l'Europa.
    0:00 Durata: 2 min 54 sec