18 MAG 2015
intervista

#Addio Merlin. Tra diritto e tabù. Stato dell'arte e prospettive di cambiamento della legge sulla prostituzione

SERVIZIO | di Emiliano Silvestri - Milano - 22:25 Durata: 37 min 57 sec
Scheda a cura di Enrica Izzo
Player
Un'attività di per sè lecita ma scoraggiata dallo Stato, che continua a penalizzare e criminalizzare ciò che è ritenuto peccato da una supposta maggioranza.

Superare la vecchia impostazione della legge Merlin, donna e socialista, che sognava la scomparsa della prostituzione.

Regolamentare piuttosto che proibire: la sfida che potrebbe aprirsi in Parlamento, dove persistono anche all'interno del Partito Democratico, visioni diverse.

Il fenomeno degli "Eros center" e la questione sanitaria.

Il ruolo delle città nella tutela della dignità e dei diritti dei sex workers.

La registrazione presso la
Pubblica Sicurezza: una criminalizzazione di fatto.

Il paradosso dei/delle lavoratori/trici del sesso: perseguiti per evasione fiscale senza che la loro professione sia riconosciuta.

La terrorizzante applicazione della legge sulla tratta delle persone (negato il visto a chi ha denunciato i trafficanti e ha ottenuto il nullaosta dal magistrato) si deve al ministero dell'Interno?.

leggi tutto

riduci