16 GIU 2015
intervista

"Lei sta filmando? È importante che lei non filmi" - Una giornata di ordinario regime a Viggiano

SERVIZIO | di Maurizio Bolognetti - Viggiano - 00:00 Durata: 1 min 22 sec
Scheda a cura di Alessio Grazioli
Player
Quello che doveva essere un pomeriggio di approfondimento e di ricerca della "verità", speso ad onorare l'einaudiano e vilipeso diritto a poter conoscere per deliberare, si è trasformato in un momento a dir poco surreale e di certo inquietante.

Da giorni avevo programmato di realizzare un nuovo reportage dedicato alle attività estrattive svolte dalla J.V.

Eni/Shell in Val d'Agri.

In scaletta avevo inserito una prima tappa da dedicare al Centro oli di Viggiano e a seguire un giro su alcuni pozzi.

proprio fuori al COVA (Centro oli Val d'Agri) è accaduto ciò che le immagini di tratto dal
reportage "Buchi per terra parte II" raccontano in maniera fin troppo eloquente: Un rappresentante dell'arma dei carabinieri, dopo aver chiesto i miei documenti, mi ha ingiunto di spegnere la telecamera, accompagnando la richiesta con un gesto che non esito a definire intimidatorio" - Dichiarazione di Maurizio Bolognetti.

leggi tutto

riduci