19 GIU 2015
intervista

L'Egitto di Al Sisi condanna a morte l'ex presidente Morsi. Intervista a Remigio Benni

INTERVISTA | di Ada Pagliarulo - RADIO - 12:00 Durata: 13 min 11 sec
Scheda a cura di Fabio Arena
Player
Confermata la condanna a morte del'ex presidente Mohamed Morsi, esponente della Fratellanza musulmana, deposto nel luglio del 2013.

Condannato anche il leader della Fratellanza, Mohamed Badie.

La sentenza di questo processo è riferita alle evasioni di massa che ci furono nel 2011 durante la rivoluzione egiziana, agli assassinii di esponenti delle forze dell'ordine e al supposto collegamento con Hamas ed Hebollah per l'organizzazione della rivolta.

Il tentativo di mediazione del leader di Ennahda, il tunisino Ghannouchi, che invita i Fratelli musulmani a ritirarsi dalla scena politica per alcuni
anni e a non cedere alla tentazione di atti di rivolta violenti.

Duro scontro tra il governo di Al Sisi e Human Right Watch, dopo le critiche espresse dall'organizzazione per l'impunità di cui ritengono godano le forze di sicurezza egiziane.

La condanna a 15 anni di carcere del poliziotto accusato di aver ucciso l'attivista socialista Shaima al Sabbagh nel corso di una manifestazione nel gennaio di quest'anno, per ricordare le vittime di Piazza Tahrir.

Inizia il Ramadan.

Il governo si propone di rinviare eventuali tagli ai sussidi per l'acquisto del carburante a quando terminerà il Ramadan.

leggi tutto

riduci