16 LUG 1996

Intervento di Gianfranco Dell'Alba sulla relazione Piecyk in materia di trasporti

STRALCIO | - PARLAMENTO EUROPEO - 00:00 Durata: 3 min 10 sec
Scheda a cura di Andrea Maori
Player
Registrazione video di "Intervento di Gianfranco Dell'Alba sulla relazione Piecyk in materia di trasporti", registrato a Parlamento Europeo martedì 16 luglio 1996 alle 00:00.

Sono intervenuti: Gianfranco Dell'Alba (parlamentare europeo, Lp).

Tra gli argomenti discussi: Are, Commissione Ue, Consiglio Europeo, Dini, Fontaine, Imbeni, Malpensa, Parlamento Europeo, Trasporti.

La registrazione video ha una durata di 3 minuti.

Il contenuto è disponibile anche nella sola versione audio.
  • Gianfranco Dell'Alba

    parlamentare europeo (LP)

    Signor Presidente, onorevoli colleghi, siamo finalmente arrivati alla fine di questa lunga e complessa procedura di conciliazione. Vorrei innanzitutto rendere un omaggio sincero, caloroso agli onorevoli Nicole Fontaine e Renzo Irnbeni per come hanno gestito il comitato di conciliazione e per aver consentito al Parlamento di uscire ?nalmente da questa procedura. Grazie dawero per come hanno gestito i lavori. Ciò premesso, possiamo assumere due atteggiamenti, oggi: il primo è di far finta di nulla e di constatare con soddisfazione che il Parlamento è riuscito a spuntarla su questo o quest'altro; il secondo è di prendere atto - e vorrei che se ne discutesse tra noi - che siamo rimasti con un pugno di mosche in mano, come si dice con molta espressività da noi, e che questa vicenda rassomiglia molto, per usare la lingua del Commissario e del Consiglio, alla comedy of errors di shakespeariana memoria. Ritengo che il Parlamento abbia voluto mostrare i muscoli, credendo di disporre della possibilità di decidere tutto per quanto riguarda uno dei quattordici progetti prioritari, come quello di Malpensa; agendo cosi ha invece suscitato ancora di più la preoccupazione del Consiglio, che è subito corso ai ripari, non appena ha constatato questa volontà, un po velleitaria, della commissione per i trasporti e del Parlamento. Il risultato è che la montagna ha partorito il topolino che conosciamo! È un insegnamento importante, che credo debba farci riflettere. Abbiamo, secondo me, misurato i limiti della codecisione, ma soprattutto della volontà di arrogarci poteri di cui non potevamo obiettivamente disporre. Di questa impossibilità potevamo renderci conto abbastanza facilmente. Forse potevamo awalerci di una strategia più prudente, senza ricorrere addirittura alla decisione politica di Essen che, a mio giudizio, ha consentito ai Consiglio di prendere la sua posizione, col risultato che abbiamo persino creduto, per un attimo, alle parole del Presidente Dini. Il Presidente Dini mente; ci ha mentito come in tante altre vicende politiche inteme e come Presidente in carica del Consiglio; dobbiamo purtroppo prendere atto dell'insuc- cesso, Anche se il nostro gruppo voterà la relazione Piecyk, riconosce però che non abbiamo ottenuto granché.
    0:00 Durata: 3 min 10 sec