10 AGO 1963
dibattiti

Seminario internazionale di discussioni sulle tecniche della nonviolenza

CONVEGNO | - Perugia - 00:00 Durata: 1 ora 17 min
Scheda a cura di Andrea Maori
Player
La nonviolenza nella situazione attuale (1-10 agosto, Decima ed ultima giornata) A conclusione dei lavori del seminario, Peter Cadogan delinea una società futura senza guerre che va costruita con immaginazione e intelligenza creative.

La società politica basata sulla centralizzazione del potere e sulla guerra va rimpiazzata con una società umana.

Non più i pochi che governano i molti ma i molti che si governano autonomamente.

Cadogan pensa alla creazione di una internazionale pacifista basata sull'azione diretta.

I giovani con il loro entusiasmo potranno avere una grande perte nella
costruzione di una nuova società.

Aldo Capitini conclude affermando che la rivoluzione nonviolenta è la più generale che sia stata concepita perchè oltre alla trasformazione della struttura mira alla trasformazione degli animi.

A questo cambiamento puù impegnarsi il più gran numero di esseri viventi.

Quella nonvioelnta è una rivoluzion eche si attua strada facendo.

Il seminario - continua Capitini - ci ha meso vicini a persone diverse e ci ha aiutato a capire meglio le ragioni del metodo nonvioelnto in questo momento storico.

Durante il seminario è stato deciso di avviare la preparazione del periodico mensile Azione nonviolenta, di intensificare i contatti per la costituzione di gruppi di azione diretta nonviolenta, corsi di insenganti per lo studio teorico-pratico della nonviolenza nell'educazione e con l'aggiunta del materiale fornito dal seminario, sarà condotta a termine nei prossimi mesi la compilazione di un libro sulle tecniche della nonviolenza.

leggi tutto

riduci