13 APR 1999

Intervento di Gianfranco Dell'Alba sulla politica dei diritti dell'Uomo dell'Unione Europea

STRALCIO | - PARLAMENTO EUROPEO - 00:00 Durata: 2 min 35 sec
Scheda a cura di Andrea Maori
Player
Registrazione video di "Intervento di Gianfranco Dell'Alba sulla politica dei diritti dell'Uomo dell'Unione Europea", registrato a Parlamento Europeo martedì 13 aprile 1999 alle 00:00.

Sono intervenuti: Gianfranco Dell'Alba (parlamentare europeo, Lp).

Tra gli argomenti discussi: Are, Consiglio Europeo, Diritti Umani, Istituzioni, Ong, Parlamento Europeo, Ue.

La registrazione video ha una durata di 2 minuti.

Il contenuto è disponibile anche nella sola versione audio.
  • Gianfranco Dell'Alba

    parlamentare europeo (LP)

    (FR) Signor Presidente, a mio avviso queste relazioni sono molto importanti. Abbiamo interesse a procedere rapidamente, molto rapidamente, affinché possano essere approvate e sia finalmente possibile disporre di un regolamento sui diritti dell'uomo. Da anni questa è una delle politiche più importanti dell'Unione purtroppo su basi poco solide a causa, bisogna riconoscerlo, dei ritardi accumulati, specialmente dal Consiglio, sulla regolamentazione in materia. Occorre rimetterla in moto su basi solide. Sappiamo che oggi questa politica è fonte di incertezza per molte ONG e per molte persone che operano a favore di questa causa e il cui finanziamento rappresenta il grande onore dell'Europa. Tuttavia, siamo consapevoli anche delle difficoltà connesse all`esecuzione di questi progetti, considerando in particolare i problemi che conosciamo. Da questo punto di vista, signor Presidente, ho ascoltato con attenzione l'intervento dell'onorevole Virrankosky e da mesi, anzi da anni, esamino attentamente questa idea di associare il Parlamento alla gestione, o comunque alle decisioni concernenti questi progetti. Per favore, risparmiamoci questa prospettiva. ll nostro Parlamento ha un dovere cui, in questi ultimi mesi, ha perfettamente ottemperato lamentandosi giustamente di tutte le strutture, di-tutti gli UAT (uffici di assistenza tecnica), di tutte le realizzazioni artificiali che avrebbero potuto ostacolare l'azione della Commissione, ed esigendo un organo che esegua, un Parlamento che controlli e una Corte dei conti o un`altra istituzione che svolgano la revisione, eccetera. Quindi non mescoliamo le cose. Lasciamole come stanno. lo sono contrario ai due emendamenti. Spero che i colleghi seguiranno il parere del relatore. Penso che la cosa importante sia la saggezza e il rispetto del lavoro degli uni e degli altri.
    0:00 Durata: 2 min 35 sec