16 MAG 2000

Intervento di Gianfranco Dell'Alba sulla protezione degli interessi finanziari della Comunità europea e lotta contro la frode

STRALCIO | - PARLAMENTO EUROPEO - 00:00 Durata: 2 min 57 sec
Scheda a cura di Andrea Maori
Player
Registrazione video di "Intervento di Gianfranco Dell'Alba sulla protezione degli interessi finanziari della Comunità europea e lotta contro la frode", registrato a Parlamento Europeo martedì 16 maggio 2000 alle 00:00.

Sono intervenuti: Gianfranco Dell'Alba (parlamentare europeo, Lista Bonino).

Tra gli argomenti discussi: Banca Centrale Europea, Bosch, Controlli, Giustizia, Magistratura, Olaf, Parlamento Europeo, Stato.

La registrazione video ha una durata di 2 minuti.

Questo contenuto è disponibile anche nella sola versione audio.
  • Gianfranco Dell'Alba

    parlamentare europeo (Lista Bonino)

    (FR) Signor Presidente, onorevoli colleghi, insisto sul punto che avevo già sollevato per affermare che dei 19 considerando e dei 30 paragrafi componenti la relazione dell'onorevole Bösch, unicamente 11 considerando e 6 paragrafi riguardano i temi che l'onorevole Bösch. avrebbe dovuto trattare. Tutti gli altri paragrafi riguardano altri aspetti che, non lo metto in dubbio, sono certamente importanti ma sono già stati trattati nella relazione dell'onorevole van Hulten, nella relazione della onorevole Theato, e di cui ci occuperemo quando esamineremo il Libro bianco e le questioni connesse alla riforma, quando tratteremo l'OLAF, con la sentenza e l'ordinanza del Tribunale di prima istanza. Sono molto stupito che l'onorevole Bösch se ne compiaccia perché era fra coloro che trovavano eccellente il testo del Parlamento europeo e ritenevano che l'OLAF poteva mettere il naso ovunque, mentre non è così. Pertanto, la Banca centrale europea ha fatto bene a dichiarare di non essere certa delle competenze dell'OLAF in questa materia. Esprimo quindi delle critiche sulla relazione dell'onorevole Bösch per la semplicissima ragione che non disponiamo di altri strumenti. Non è normale che numerose relazioni della commissione per il controllo dei bilanci ripetano la stessa cosa. Prendiamo la proposta d'istituire un Procuratore indipendente. La onorevole Theato ha tentato di farla passare per un'iniziativa legislativa. Non vi è riuscita. La commissione per il controllo dei bilanci ha tentato ma il Parlamento si è opposto. Non si tratta di una proposta d'iniziativa legislativa. Mi chiedo allora per quale ragione si insiste su qualcosa che evidentemente pone dei problemi. Sebbene il problema delle frodi si ponga soprattutto a livello di Stati membri, voi volete creare una giurisdizione speciale, dei tribunali ad hoc. Onorevole Bösch, in Italia e in altri paesi un tempo ci sono stati dei tribunali speciali, e sicuramente anche nel suo paese, ma non erano proprio un modello di democrazia. Pertanto, sono più prudente. Penso che questa relazione abbia fatto sprecare molta carta. Onorevole Bösch, la onorevole Stauner potrebbe scrivere una lettera per chiedere la ragione di tanto denaro speso per ripetere cose già dette che non valeva la pena ripetere. D'altro canto sono stati presentati molti emendamenti volti alla soppressione di paragrafi. Li voteremo molto volentieri perché è necessario limitarsi ai punti contenuti nelle relazioni e sarebbe finalmente giunto il momento che questa prassi, peraltro comune a tutte le commissioni, sia ripresa anche dalla commissione per il controllo dei bilanci.
    0:00 Durata: 2 min 57 sec