21 AGO 2015
intervista

Quale accoglienza per richiedenti asilo e rifugiati? Il Centro di Prima Accoglienza di Chiaromonte - Un reportage di Maurizio Bolognetti

SERVIZIO | di Maurizio Bolognetti - Chiaromonte - 00:00 Durata: 48 min 19 sec
Scheda a cura di Enrica Izzo
Player
A Chiaromonte, piccolo centro in provincia di Potenza, è operativo dal gennaio del 2015 un Centro di Prima Accoglienza, gestito dalla Coop.

"Senis Hospes", a seguito di una convenzione stipulata con la Prefettura di Potenza.

Sabato 8 agosto, alcuni migranti ospitati da Senis presso l'albergo Ricciardi hanno dato vita ad una manifestazione di protesta per richiamare l'attenzione delle autorità sui tempi d'attesa per il riconoscimento del loro status di rifugiati.

Il 19 agosto, una delegazione dell’Associazione Radicali Lucani ha potuto visitare il Centro, accompagnata da un’interprete, la
prof.ssa Maria Rosaria Conte e dalla dott.ssa Rosa Correale, funzionario della Prefettura di Potenza.

Nel corso della visita è emerso un evidente clima di tensione tra gli ospiti e gli operatori della cooperativa.

La quasi totalità dei migranti alloggiati presso l’hotel Ricciardi ha lamentato la scarsa qualità del cibo, mentre altri hanno sottolineato la loro insoddisfazione per l’assistenza sanitaria e per un’inadeguata fornitura di capi d’abbigliamento.

Il direttore della struttura, Egidio Castronuovo, pur declinando l’invito a rilasciare un’intervista ha seccamente smentito le dichiarazioni degli ospiti, sottolineando l’impegno e l’abnegazione di tutti gli operatori.

Oltre ai migranti ospitati dalla Senis e ai cittadini di Chiaromonte, hanno accettato di rilasciare dichiarazioni Valentina Viola (Sindaco di Chiaromonte), Antonio Vozzi (già senatore PSI) e l’avvocato Lucia Antonella Salerno(Senis Hospes).

Il servizio è stato realizzato nelle giornate del 9, 10 e 19 agosto 2015.

leggi tutto

riduci