10 FEB 2004

Intervento di Gianfranco Dell'Alba sul quadro politico d'insieme per le prossime prospettive finanziarie in vista dellUE allargata

STRALCIO | - PARLAMENTO EUROPEO - 00:00 Durata: 2 min 19 sec
Scheda a cura di Andrea Maori
Player
Registrazione video di "Intervento di Gianfranco Dell'Alba sul quadro politico d'insieme per le prossime prospettive finanziarie in vista dellUE allargata", registrato a Parlamento Europeo martedì 10 febbraio 2004 alle 00:00.

Sono intervenuti: Gianfranco Dell'Alba (parlamentare europeo, Lista Bonino).

Tra gli argomenti discussi: Bilancio, Commissione Ue, Europa, Investimenti, Istituzioni, Parlamento Europeo, Prodi, Unione Europea.

La registrazione video ha una durata di 2 minuti.

Questo contenuto è disponibile anche nella sola versione audio.
  • Gianfranco Dell'Alba

    parlamentare europeo (Lista Bonino)

    Signor Presidente, plaudo alla proposta della Commissione - anche se è ben poco, e io concordo con quanti lo hanno sottolineato - di non scendere al di sotto di quanto convenuto, che è già un minimo minimorum nei confronti di un'Europa che è cresciuta, che crescerà ancora e che ha la giusta ambizione di ampliare il raggio della sua azione politica oltre i confini istituzionali, per abbracciare un orizzonte più ampio. Da questo punto di vista, indubbiamente è importante sostenere una tale impostazione. Ma, come altri hanno sottolineato, al punto in cui si trova il dibattito europeo - così minacciato dalle tendenze di voler fare sempre di più, di voler "andare a nozze coi fichi secchi", come si dice in Italia - la Commissione avrebbe dovuto fare un passo in più. Grazie alla Commissione e al suo rapporto Sapir, sappiamo quanto dovremmo davvero cambiare le priorità dei nostri investimenti e del nostro bilancio per essere competitivi e per dare all'Europa quelle speranze e quegli obiettivi cui il Presidente Prodi ha fatto riferimento. Ma il rapporto Sapir è rimasto in un cassetto perché fa paura a molti, fa paura a molti governi, che di alcuni argomenti non vogliono sentir parlare. Ebbene, nel momento in cui la Commissione ha preso l'abitudine di toccare delle corde sensibili - lo ha fatto con il Patto di stabilità - c'è, per esempio, questo accordo che, mentre discutiamo della PAC, fino al 2013 abbiamo l'impegno di non toccare, che sembra iscritto nel marmo. Ebbene, questo doveva rientrare nella comunicazione della giornata odierna.
    0:00 Durata: 2 min 19 sec