21 APR 2004

Intervento di Gianfranco Dell'Alba a favore del rapporto De Keyser sulla politica dell'UE in merito alla situazione dei diritti umani nel mondo

STRALCIO | - PARLAMENTO EUROPEO - 00:00 Durata: 1 sec
A cura di Andrea Maori
Player
Registrazione video di "Intervento di Gianfranco Dell'Alba a favore del rapporto De Keyser sulla politica dell'UE in merito alla situazione dei diritti umani nel mondo", registrato a Parlamento Europeo mercoledì 21 aprile 2004 alle 00:00.

Sono intervenuti: Gianfranco Dell'Alba (parlamentare europeo, Lista Bonino).

Tra gli argomenti discussi: Arresto, Commissione Ue, Diritti Umani, Esteri, Genetica, Lista Bonino, Montagnards, Parlamento Europeo, Radicali Italiani, Ricerca, Salute, Societa', Tecnologia, Vietnam.

Questo contenuto è disponibile anche nella sola versione
audio.

leggi tutto

riduci

  • Gianfranco Dell'Alba

    parlamentare europeo (Lista Bonino)

    (FR) Signor Presidente, onorevoli colleghi, vorrei congratularmi vivamente con l'onorevole De Keyser per ciò che la relazione che ci ha presentato contiene e per ciò che non contiene, ma che, mi auguro, potrà essere oggetto di un voto positivo domani, in modo da ristabilire ciò che costituisce l'originalità e la specificità dell'idea che l'onorevole De Keyser ha voluto dare della dimensione dei diritti umani nel mondo. Come altri onorevoli colleghi, noi radicali italiani prestiamo infatti molta attenzione a tutto ciò che riguarda la salute riproduttiva, a questa dimensione nel complesso, a questa nuova dimensione, di cui la società deve tener sempre più conto nel suo modo di percepire la questione dei diritti umani, che comprende, ad esempio, il diritto alla salute, con il quale ora si intendono le nuove tecnologie, la ricerca genetica e tutti i tipi di possibilità che si offrono all'umanità, ma che costituiscono ancora un problema, un ostacolo in molte società. Domani voteremo pertanto a favore di tutti gli emendamenti che vanno in questo senso, nella speranza di migliorare la relazione dell'onorevole De Keyser. Detto questo, vorrei, nel contesto del presente dibattito, lanciare un appello agli onorevoli colleghi, alla relatrice e ai coordinatori dei vari gruppi, sperando che il mio messaggio venga ascoltato. Dopo che in seno alla commissione aveva avuto luogo la votazione sulla relazione, è stato compiuto un orribile massacro ed è stata esercitata un'efferata violenza contro la popolazione indigena dei montagnard in Vietnam. Si tratta di una popolazione autoctona, la più vecchia del Vietnam, che subisce l'oppressione del regime di Hanoi. Tale oppressione si è manifestata qualche giorno fa nella brutale azione intrapresa dalla polizia per disperdere i manifestanti, al pari di ciò che è accaduto in un altro paese, come abbiamo appena sentito. Decine di persone sono state senza dubbio uccise e molte altre sono state arrestate e incarcerate. Di loro non si hanno notizie. So di avere esaurito il tempo a mia disposizione, ma dato che nella relazione si parla di popolazioni indigene, domani, con il consenso degli onorevoli colleghi, vorrei presentare un emendamento orale allo scopo di inserire un minimo riferimento ai montagnard del Vietnam, in modo da ricordare alle autorità di Hanoi che il Parlamento europeo ha preso a cuore la loro situazione. Il Commissario Patten è spesso intervenuto in materia, e lo stesso hanno fatto alcuni paesi europei. Ritengo che deporrebbe a nostro favore citare, quando voteremo domani, l'oppressione subita dai Montagnard del Vietnam