05 FEB 2002

Intervento di Benedetto Della Vedova sulla legislazione in materia di servizi finanziari

STRALCIO | - PARLAMENTO EUROPEO - 00:00 Durata: 2 min 11 sec
A cura di Andrea Maori
Player
Registrazione video di "Intervento di Benedetto Della Vedova sulla legislazione in materia di servizi finanziari", registrato a Parlamento Europeo martedì 5 febbraio 2002 alle 00:00.

Sono intervenuti: Benedetto Della Vedova (parlamentare europeo, Lista Bonino).

Tra gli argomenti discussi: Commissione Ue, Consiglio Europeo, Economia, Fondi Pensione, Lista Bonino, Parlamento Europeo, Pensionati, Previdenza, Prodi, Protezionismo, Sviluppo, Unione Europea.

La registrazione video ha una durata di 2 minuti.

Il contenuto è disponibile anche nella sola versione audio.
  • Benedetto Della Vedova

    parlamentare europeo (Lista Bonino)

    Signor Presidente, signor Presidente Prodi, signor Commissario Bolkestein, una volta di più ci troviamo di fronte all'inadeguatezza del procedimento legislativo europeo, come ha affermato poc'anzi anche il collega Huhne. In questo ambito il Parlamento ha due obiettivi distinti, che rischiavano di essere contrapposti: da una parte, la necessità di affermare un ruolo di maggior rilievo e incisività del Parlamento su questi temi, di affermare quindi una maggiore legittimazione democratica delle norme oggetto della discussione; dall'altra, però, vi sono l'esigenza e l'urgenza di portare a termine nel più breve tempo possibile il piano d'azione dei servizi finanziari, al fine di realizzare il mercato comune in questo settore. Siamo in grave ritardo, e il permanere di questo patchwork di regolamentazioni crea barriere che impongono gravi costi ai cittadini europei. Basti ricordare il caso dei fondi pensionistici, per lungo tempo imbrigliati, nei vari Stati membri, in regole protezionistiche. La loro consistenza media è pari a un sesto di quella dei fondi americani e il loro rendimento è pari al 60 percento di quelli americani. Questo rappresenta un grave disagio per i pensionati, per i risparmiatori in generale e per l'efficienza dell'economia. Il fattore tempo è fondamentale. Siamo in grave ritardo, e quindi l'obiettivo di assicurare un giusto ruolo alla nostra Istituzione va responsabilmente contemperato con la necessità di dare un deciso impulso alla costruzione del mercato interno. In conclusione mi sembra, signor Presidente, che il relatore von Wogau, la collega Berès, la commissione per i problemi economici e monetari e la commissione per gli affari costituzionali siano riusciti a trovare un punto di equilibrio tra queste esigenze, offrendoci una buona soluzione per l'immediato e una via da percorrere per il futuro. Per questo motivo i radicali italiani voteranno a favore di questo provvedimento.
    0:00 Durata: 2 min 11 sec