10 APR 1997

Intervento di Olivier Dupuis sulla situazione nel Turkestan orientale, ampia regione della Repubblica popolare cinese

STRALCIO | - PARLAMENTO EUROPEO - 00:00 Durata: 2 min 27 sec
Scheda a cura di Andrea Maori
Player
Registrazione video di "Intervento di Olivier Dupuis sulla situazione nel Turkestan orientale, ampia regione della Repubblica popolare cinese", registrato a Parlamento Europeo giovedì 10 aprile 1997 alle 00:00.

Sono intervenuti: Olivier Dupuis (parlamentare europeo, Lp).

Tra gli argomenti discussi: Armi, Cina, Commissione Ue, Diritti Umani, Esteri, Estremo Oriente, Europa, Francia, Genocidio, Parlamento Europeo, Tibet, Turkestan, Ue.

La registrazione video ha una durata di 2 minuti.

Il contenuto è disponibile anche nella sola versione audio.
  • Olivier Dupuis

    parlamentare europeo (LP)

    (FR) Signora Presidente, ritengo si tratti di una risoluzione importante e gli amici del gruppo comunista non potranno affermare che siamo stati influenzati dal Congresso americano, trattandosi della prima volta che un parlamento assume posizione sulla questione del Turkestan orientale, ovvero della provincia cinese dello Xinjiang. La situazione è drammatica e come ha or ora sostenuto l'on. Habsburg, è comparabile a quella in Tibet. Quanto avviene oggi nel Turkestan orientale è una vera e propria politica di genocidio operata attraverso lo stravolgimento della composizione etnica. È importante che l'Unione europea prenda posizione su questo tema. È altresì importante che dare un altro segnale al Consiglio, il quale purtroppo fa l'esatto opposto di quanto chiesto dal nostro Parlamento e, come appena ricordato dall'on. Bertens, ha assunto un atteggiamento quanto mai diviso in commissione per i diritti dell'uomo, a Ginevra. Ritengo sia particolarmente grave e che ciò sottolinei l'assoluta urgenza di una riforma della nostra politica estera e di sicurezza comune. Ritengo che non si possa continuate in questo modo. Ogni giorno si aggiungono nuovi elementi. Sono note le tentazioni francesi di esportare armi. Possiamo immaginare le tentazioni che questa nuova offensiva dei francesi in Cina farà nascere negli altri Stati membri. Penso che l'Unione europea debba dotarsi urgentemente di una vera e propria politica euro- pea nel settore affari esteri. Sarebbe particolarmente importante ottenere delle informazioni dalla Commissione e sapere quanto stia preparando per Amsterdam. In caso contrario, in Cina come in altre regioni del mondo, ci avvieremo sempre più verso la catastrofe e la divisione, e pertanto verso la scomparsa dell'acquis conquistato in quaranta anni di lotta per la costruzione europea.
    0:00 Durata: 2 min 27 sec