09 OTT 2015
intervista

Una norma "anti-Booking" nella legge annuale per il mercato e la concorrenza. Intervista a Serena Sileoni

INTERVISTA | di Federico Punzi - Radio - 15:19 Durata: 8 min 22 sec
Scheda a cura di Delfina Steri
Player
Nella legge annuale per il mercato e la concorrenza, appena approvata dall'aula della Camera, è stato introdotto il divieto della cosiddetta clausola "rate parity": si tratta di una clausola inserita nei contratti tra le agenzie on line che vendono camere, come Booking.com ed Expedia, e gli alberghi, che impegna questi ultimi a non praticare prezzi inferiori rispetto a quelli che compaiono sui siti.

Serena Sileoni, vice direttore dell'Istituto Bruno Leoni, spiega perché questa clausola è così importante per gli albergatori e per i siti di intermediazione, e perché il divieto introdotto
dalla Camera potrebbe rivelarsi non così vantaggioso per i consumatori e i piccoli alberghi.

leggi tutto

riduci