16 NOV 2000

Intervento di Olivier Dupuis sui rapporti tra il Vietnam e l'Unione Europea

STRALCIO | - PARLAMENTO EUROPEO - 00:00 Durata: 2 min 23 sec
A cura di Andrea Maori
Player
Registrazione video di "Intervento di Olivier Dupuis sui rapporti tra il Vietnam e l'Unione Europea", registrato a Parlamento Europeo giovedì 16 novembre 2000 alle 00:00.

Sono intervenuti: Olivier Dupuis (parlamentare europeo, Lista Bonino).

Tra gli argomenti discussi: Asia, Commissione Ue, Democrazia, Diritti Umani, Parlamento Europeo, Poverta', Unione Europea, Vietnam.

La registrazione video ha una durata di 2 minuti.

Il contenuto è disponibile anche nella sola versione audio.
  • Olivier Dupuis

    parlamentare europeo (Lista Bonino)

    (FR) Signor Presidente, signor Commissario, onorevoli colleghi, ritengo che l'onorevole Maaten abbia evidenziato un elemento importante: il Vietnam, per quanto oggi sia uno dei paesi più poveri del mondo, possiede tutti i requisiti per prosperare. Potrebbe essere una nuova tigre asiatica, sull'esempio di altri paesi che si sono affermati nel corso degli ultimi anni ma, ciò malgrado, esso rimane, lo ribadisco, uno dei paesi più poveri del pianeta. L'altro problema - che l'onorevole Posselt ha illustrato molto meglio di quanto io possa fare - è che, al di là della questione dei diritti dell'uomo, in Vietnam oggi manca la democrazia. E' il motivo che impedisce il decollo del paese, è la ragione per cui non si riesce a contrastare in maniera efficace la corruzione che lo erode. L'Unione europea deve pertanto iniziare a adottare un atteggiamento fermo nei confronti del Vietnam e porre la questione dello Stato di diritto e non più soltanto - lo ripeto - quella dei diritti dell'uomo, campo in cui si può notare invero qualche miglioramento. Tali lievi miglioramenti - sicuramente non dovuti all'autore degli emendamenti del gruppo socialista, l'onorevole Sakellariou- si sono verificati negli ultimi anni e hanno portato ad una situazione che, per quanto indubbiamente non più tragica, rimane pur sempre disastrosa e non è in alcun modo all'altezza delle sfide che il Vietnam si trova oggi a dover affrontare. Occorre pertanto che la Commissione s'impegni con determinazione affinché la questione della democrazia, la questione dello Stato di diritto sia posta al centro delle relazioni tra Unione europea e Vietnam. Ritengo quindi che la risoluzione sia importante. Due anni fa è stata approvata una risoluzione - l'ultima sul Vietnam. Anche in quel caso, non ricordo - e credo che lo stesso valga per l'onorevole Posselt - alcun impegno particolare del gruppo socialista per difenderla. La risoluzione fu adottata e si è avuto modo di constatare che essa ha prodotto qualche piccolo miglioramento. Mi auguro che, in seguito all'adozione dell'attuale risoluzione - senza gli emendamenti dell'onorevole Sakellariou - si assisterà ad un fermo impegno da parte della Commissione e che si otterranno risposte concrete dalle autorità vietnamite.
    0:00 Durata: 2 min 23 sec