14 GIU 2001

Intervento di Olivier Dupuis in merito a due casi di violazione di diritti umani in Egitto

STRALCIO | - PARLAMENTO EUROPEO - 00:00 Durata: 2 min 17 sec
Scheda a cura di Andrea Maori
Player
Registrazione video di "Intervento di Olivier Dupuis in merito a due casi di violazione di diritti umani in Egitto", registrato a Parlamento Europeo giovedì 14 giugno 2001 alle 00:00.

Sono intervenuti: Olivier Dupuis (parlamentare europeo, Lista Bonino).

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Bonino, Commissione Ue, Diritti Umani, Egitto, Ibrahim, Islam, Parlamento Europeo, Truffa, Ue.

La registrazione video ha una durata di 2 minuti.

Questo contenuto è disponibile anche nella sola versione audio.
  • Olivier Dupuis

    parlamentare europeo (Lista Bonino)

    (FR) Signor Presidente, signor Commissario, onorevoli colleghi, il caso della signora Saadawi e del signor Ibrahim riguarda un paese di cui si parla poco. Il nostro Parlamento preferisce dimenticare questo paese e gli altri che appartengono al "calderone" degli accordi euromediterranei di Barcellona. Ciononostante, in Egitto si verificano strani episodi. Il caso della signora Saadawi, accusata di apostasia e minacciata di divorzio forzato, è emblematico. Mi auguro che i colleghi vogliano soffermarsi un po' di più su questa consuetudine; la signora Saadawi rischia la condanna ad una pena detentiva. Ringrazio i cento colleghi che hanno firmato un appello, assieme a numerose personalità internazionali. Nei prossimi giorni, la onorevole Bonino e altri colleghi saranno presenti al Cairo per difenderla ed esserle accanto durante il processo. Ritengo che il nostro Parlamento debba reagire con fermezza. La procedura da cui deriva tale condanna si chiama hisba e può essere avviata solo da uomini di confessione musulmana. Si tratta di una pratica in totale contrasto con la costituzione egiziana, in particolare con l'articolo 40. Chiedo dunque a tutti i colleghi di sostenere questa lotta che, credo, non terminerà oggi. Invito poi la Commissione ad appoggiare il signor Ibrahim che ha lavorato con fondi della Commissione ed è stato accusato di frode, quando è noto che la Commissione attua solitamente rigidi controlli. E' quindi necessario che lo difenda con grande impegno.
    0:00 Durata: 2 min 17 sec