07 NOV 2015
intervista

Servizio sui lavori della prima giornata di lavori del IX Congresso Nazionale dell'Associazione Radicale Certi Diritti

SERVIZIO | di Emiliano Silvestri - Arezzo - 19:00 Durata: 29 min 22 sec
A cura di Delfina Steri
Player
I lavori della prima giornata consistono in una conferenza precongressuale, con il patrocinio della Provincia di Arezzo e della Regione Toscana, "La lotta al bullismo nelle scuole - Generi di prima necessità.

Contro il bullismo sessista, omofobo e transfobico nelle scuole".

Il servizio contiene interviste ad Eleonora Ducci, Federico Batini, Lorenzo Bernini, Daniela Volpi ed Enzo Cucco.

Registrazione audio di "Servizio sui lavori della prima giornata di lavori del IX Congresso Nazionale dell'Associazione Radicale Certi Diritti", registrato a Arezzo sabato 7 novembre 2015 alle 19:00.

Sono
intervenuti: Federico Batini (docente di Metodologia della Ricerca Educativa e Pedagogia Sperimentale all''Università di Perugia), Eleonora Ducci (vicepresidente della Provincia di Arezzo), Lorenzo Bernini (docente di Filosofia Politica all'Università degli Studi di Verona), Daniela Volpi (dirigente del Settore tutela Cconsumatori ed utenti, politiche di genere della Regione Toscana.), Enzo Cucco (presidente dell'Associazione Radicale Certi Diritti, Radicali Italiani).

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Arezzo, Associazioni, Cattolicesimo, Certi Diritti, Cultura, Diritti Civili, Discriminazione, Famiglia, Infanzia, Istituzioni, Laicita', Minori, Omofobia, Omosessualita', Pedagogia, Polemiche, Provincia, Scuola, Sessualita', Transessuali.

La registrazione audio ha una durata di 29 minuti.

leggi tutto

riduci

  • Eleonora Ducci

    vicepresidente della Provincia di Arezzo

    Un'istituzione da sempre sensibile alla contrasto della discriminazione, importante la presenza dell'Associazione Certi Diritti proprio ad Arezzo il cui Comune, uscito dalla rete Redi (REte di istituzioni contro le DIscriminazioni) ha approvato in Consiglio comunale una mozione contro "l'ideologia gender", etichettando come "corsi gender" i corsi contro le discriminazioni
    19:00 Durata: 4 min 14 sec
  • Federico Batini

    docente di Metodologia della Ricerca Educativa e Pedagogia Sperimentale all''Università di Perugia

    I risultati di una ricerca evidenziano l'ignoranza di studenti e insegnanti in materia di identità di genere. La situazione del bullismo omofobico nelle scuole: negli ultimi anni l'offensiva contro la "teoria del gender"; la ripresa del bullismo. "Giù le mani dai nostri bambini", slogan anti "ideologia del gender" dovrebbe essere invece fatto proprio da chi vuole che il proprio figlio sia preparato ad affrontare la realtà di un mondo con molte differenze
    19:04 Durata: 7 min 35 sec
  • Lorenzo Bernini

    docente di Filosofia Politica all'Università degli Studi di Verona

    Cos’è la "teoria del gender" e perché si è diffuso il panico su questa "minaccia?". Si tratta di un'invenzione delle gerarchie cattoliche preoccupate dall'uso del termine "gender" nel documento della conferenza Onu delle donne, svoltosi a Pechino nel 1995. Il lemma: "ideologia del gender" compare in un libro pubblicato dal Pontificio consiglio della famiglia. Diventa uno strumento di mobilitazione politica a partire dal 2015 quando Papa Ratzinger lo utilizza per opporsi al disegno di legge sul matrimonio per tutti, in discussione in quel momento in Francia. Nulla cambia con Papa Francesco e nulla di nuovo accade al Sinodo della famiglia. Finalità della campagna la difesa dei privilegi della coppia eterosessuale e, attraverso la demonizzazione della scuola pubblica, difendere le scuole private cattoliche. Aggiungere diritti non toglie niente a nessuno
    19:11 Durata: 5 min 43 sec
  • Daniela Volpi

    dirigente del Settore tutela Cconsumatori ed utenti, politiche di genere della Regione Toscana.

    L'attuazione delle leggi regionali n. 16 del 2009 (cittadinanza di genere) n. 63 del 2004 (contrasto all'omofobia e transfobia) è tra i compiti dell'ufficio che dirigo. Più che trovare da ridire sulla norma in questione, i contestatori della pretesa "ideologia del gender" se la prendono con l'educazione alle differenze e con la lotta agli stereotipi di genere nelle scuole. Veniamo accusati di favorire, attraverso la messa in discussione dei tradizionali ruoli uomo-donna, una omosessualizzazione dei loro figli: l'omosessuale sta diventando il cavallo di Troia per arrivare ad aggredire la parità tra uomo e donna. Doppiamente grave. Si sta diffondendo, in modo organizzato, una fobia
    19:17 Durata: 5 min 5 sec
  • Enzo Cucco

    presidente dell'Associazione Radicale Certi Diritti (Radicali Italiani)

    Dalla discussione è emersa una conferma di quello che in parte conoscevamo e in parte temevamo: un forte movimento "contro la teoria del gender" che utilizza questo falso argomento (i bambini contaminati dalla omosessualità) per andare contro gli studi di genere e le iniziativa per la parità di genere e per la parità uomo - donna sviluppate nelle scuole. Un emergenza nazionale, una fobia organizzata a partire dalle scuole, che utilizza temi e parole che permeavano la società negli anni ’60; una violenza e un'aggressività che pensavamo non avremmo più sentito. E’ necessaria una reazione molto forte e organizzata
    19:22 Durata: 6 min 45 sec